sabato, Agosto 15, 2020
Home > Dispense da leggere > Groove Agent 5 – Manuale d’uso

Groove Agent 5 – Manuale d’uso

Condividi

Acquista Dispensa

POTENZIOMETRI E SLIDERS

Potenziometri e cursori possono essere unidirezionali o bidirezionali. Valori unidirezionali, ad esempio valori di livello, partono da un valore minimo e salgono al massimo. I controlli bidirezionali partono dalla posizione centrale e vanno a sinistra per il negativo e a destra per i valori positivi.

La maggior parte dei metodi di modifica è la stessa per Potenziometri e cursori.

● Per regolare un valore, fai clic su un potenziometro o su un dispositivo di scorrimento e trascina verso l’alto e verso il basso oppure usa la rotellina del mouse.

Se premi Alt quando fai clic su un potenziometro, viene visualizzato un piccolo dispositivo di scorrimento che consente di impostare il parametro.

● Per effettuare regolazioni fini, premere MAIUSC e spostare il potenziometro o utilizzare la rotellina del mouse.

  • Per ripristinare il valore predefinito per un parametro, premere Ctrl / Cmd e fare clic sul controllo.

SELEZIONE MULTIPLA E CONTROLLI PARAMETRO

Per modificare multipli parametri di-ad allo stesso tempo, seleziona i pad che vuoi modificare.

Se sono selezionate più zone che non sono impostate con gli stessi identici valori, la maggior parte dei controlli lo indicano diventando rossi. Questo è vero per potenziometri, pulsanti di attivazione / disattivazione, caselle combinate, campi valore e fader di testo.

Ad esempio, se sono state selezionate 3 zone con valori di frequenza di taglio di 1200, 1400 e 2500 Hz, la corona degli encoder di frequenza mostra un intervallo da 1200 a 2500. Il campo corrispondente mostra il valore della zona messa a fuoco in rosso.

NOTA

Controlli più complessi, come gli editor di inviluppo, mostrano solo i valori del pad focalizzato.

REGOLAZIONE DEGLI INTERVALLI DI VALORI

È possibile regolare il range di valori di un parametro usando la corona dell’encoder. I valori per le zone sono distribuiti all’interno del nuovo intervallo, mantenendo le relative distanze.

  • Per comprimere o espandere l’intervallo di valori, trascinare la corona.
  • Per regolare il limite superiore dell’intervallo, tenere premuto Ctrl / Cmd e trascinare la corona.
  • Per regolare il limite inferiore dell’intervallo, tenere premuto Alt e trascinare la corona.

PULSANTI

PULSANTI ON/OFF

Questi pulsanti hanno due stati: acceso e spento. Se si sposta il mouse su un pulsante On / Off, cambia aspetto per mostrare che è possibile fare clic su di esso.

PULSANTI PUSH (PRESSIONE)

I pulsanti attivano un’azione e quindi tornano al loro stato inattivo. Questi pulsanti aprono i menu o le finestre di dialogo dei file.

CAMPI VALORE

Per impostare un valore, hai le seguenti possibilità:

● Fare doppio clic in un campo valore, immettere un nuovo valore e premere Invio. Se il valore inserito supera il range di parametri, viene automaticamente impostato al massimo o il valore minimo, rispettivamente.

● Fare clic nel campo del valore e trascinare verso l’alto o verso il basso.

● Posiziona il mouse su un campo valore e usa la rotellina del mouse.

● Fai clic sui triangoli su / giù accanto al campo.

● Per impostare il parametro sul valore predefinito, premere Ctrl / Cmd e fare clic sul campo del valore.

● Per utilizzare un fader per regolare il valore, fare clic tenendo premuto il tasto Alt su un campo del valore.

● Per inserire valori musicali, come intervalli di tasti o il tasto root, con la tastiera MIDI, fare doppio clic sul campo del valore, premere un tasto sulla tastiera MIDI e premere Invio.

● Per navigare al parametro successivo, premere Tab. Per tornare indietro al parametro precedente, premere Maiusc-Tab.

Se nessun parametro è selezionato all’interno della vista focalizzata, premendo Tab si salta sempre al primo parametro.

Usare i Key Commands ( Comandi da tastiera)

Per aprire la finestra di dialogo Key Commands, aprire l’Editor delle opzioni e fare clic sul pulsante Key Commands nella sezione Edit. I comandi sono disposti in una struttura gerarchica delle cartelle sulla sinistra. Quando apri una cartella di categorie, gli oggetti e le funzioni sono visualizzati con qualsiasi comando chiave attualmente assegnato.

● Per impostare un comando chiave, selezionare la funzione nell’elenco, immettere il comando chiave nel campo Type in key e fai clic sul pulsante Assign a destra del campo. Se questo comando chiave è già utilizzato per un’altra funzione, questo viene visualizzato nel campo sottostante.

● Per eliminare un comando da tastiera, selezionare la funzione nell’elenco, selezionare il comando da tastiera nell’elenco Keys e fare clic sul pulsante Delete.

● Per cercare una funzione specifica, immetterne il nome nel campo di ricerca nella parte superiore della finestra di dialogo e fare clic sul pulsante Start/Continue Search.

NOTE

È possibile impostare diversi comandi chiave per la stessa funzione.

Presets

Groove Agent offre due tipi di preset: preset di sezione / modulo e preset VST. I preset di sezione e modulo memorizzano e richiamano l’impostazione di un componente specifico nel pannello di Groove Agent. I preset VST contengono tutte le informazioni necessarie per ripristinare lo stato completo del plug-in.

Durante l’installazione, i preset di fabbrica vengono installati in una cartella dedicata e viene creata una cartella utente per i propri preset. La gestione dei preset è la stessa per tutto il programma.

Nota

I preset di fabbrica sono protetti da scrittura, ma possono essere sovrascritti quando viene eseguito un aggiornamento software. I preset nella cartella utente non vengono mai modificate dall’aggiornamento software.

Gestione dei preset delle sezioni e dei moduli

I controlli preset si trovano in tutto il programma. La gestione è sempre la stessa.

● Per salvare un preset, fare clic su Save.

NOTA

Non è possibile sovrascrivere i preset di fabbrica. Se si desidera salvare le modifiche apportate a un preset di fabbrica, salvare il preset con un nuovo nome o in una nuova posizione.

● Per caricare un preset, fare clic sull’icona della freccia e selezionare un preset dall’elenco.

● Per eliminare un preset, fare clic su Delete.

NOTA

I preset di fabbrica non possono essere cancellati.

Gestire i VST Preset

Caricare i VST preset

PROCEDURA

1. Nell’intestazione del pannello del plug-in, fare clic sul pulsante Preset Management accanto al campo del nome del preset e selezionare Load Preset.

2. Effettuare una delle seguenti operazioni:

● Seleziona un preset per caricarlo.

  • Fare doppio clic su un preset per caricarlo e chiudere il presto loader.

Salvare i VST preset

PROCEDURA

  • Nell’intestazione del pannello del plug-in, fare clic sul pulsante Preset Management accanto al campo del nome del preset e selezionare Save Preset.

Iniziamo

Questa sezione ti aiuta a partire con Groove Agent e introduce le funzioni del programma ed impostazione.

Panoramica Finestra

La finestra di Groove Agent è divisa in diverse sezioni.

  1. Nella versione standalone di Groove Agent, trovi una serie di funzioni aggiuntive in una sezione nella parte superiore della finestra dell’applicazione.
  2. Se si utilizza il plug-in in un’applicazione host, trovi la sezione delle funzioni plug-in nella parte superiore della finestra.
  3. Sotto la sezione delle plug-in a sinistra, si trova lo slot del kit.
  4. A destra dello slot del kit, si trova il rack del kit.
  5. Il display di modifica a destra contiene le pagine Edit, Mixer, Perform e Options.
  6. Con i due pulsanti in alto a destra del display di modifica, è possibile espandere la finestra per mostrare una tastiera in basso e / o il pannello Load a destra.
  7. A sinistra del display di modifica, è possibile trovare la sezione del pad.

Agent, Kit, Preset e File contenuto

Groove Agent viene fornito con una varietà di contenuti che possono essere caricati e modificati. Nella parte superiore della gerarchia, è possibile caricare kit o multis. Più in basso nella gerarchia, puoi caricare e modificare pattern MIDI, stili, campioni di batteria, ecc.

Agents

Groove Agent combina il potere creativo di diversi moduli ritmici: Acoustic Agent, Beat Agent e Percussion Agent.

Ognuno di questi moduli offre il proprio approccio alla batteria e ai ritmi, con modi speciali di creare i propri ritmi ispiratori in una vasta gamma di stili.

Il potenziale creativo di ciascun agente può essere combinato con uno qualsiasi degli altri. Quattro slot ti consentono di combinare la tua sezione ritmica ideale o creare battute ibride ultra-moderne, ad esempio.

Kit

I kit vengono caricati per riprodurre i suoni in Groove Agent. Contengono tutte le informazioni necessarie per produrre il suono del drum kit selezionato, ovvero il loop ain slice e la frase MIDI necessaria per riprodurre il loop, i pattern o gli stili MIDI utilizzati e gli effetti insert che sono usati sul canale del mixer.

È possibile salvare e caricare i kit tramite il rack del kit o la sezione dello slot del kit.

Inoltre, i kit contengono informazioni sull’agente utilizzato dal kit. Nella finestra di dialogo Load e sulla scheda Kit nel pannello Load, i kit sono identificati dall’icona di impostazione del kit.

Preset VST

I preset VST contengono tutte le impostazioni di Groove Agent, ovvero tutte le informazioni necessarie per ripristinare lo stato completo del plug-in. Questo include tutti i 4 kit, i pattern MIDI o gli stili, così come tutti gli effetti insert e AUX. Tutte queste impostazioni vengono anche salvate con il progetto nell’applicazione host. È possibile caricare i preset VST tramite i menu a comparsa nell’intestazione del plug-in e nella sezione delle funzioni plug-in. Nella finestra di dialogo Load, questi preset sono identificati dall’icona di preset VST

File di contenuti e struttura delle cartelle

Groove Agent è dotato di un gran numero di file di contenuti sonori pronti all’uso, contenenti kit, modelli, stili e preset. I kit di fabbrica sono protetti da scrittura. Puoi modificarli mentre sono caricati, ma non puoi sovrascriverli.

Per salvare le tue modifiche su un kit di fabbrica, salva il file con un nuovo nome. Il file ottiene l’estensione del nome file .vstpreset e viene salvato con il contenuto dell’utente. I contenuti degli utenti possono essere ricercati e suddivisi in categorie allo stesso modo dei contenuti di fabbrica. Il contenuto dell’utente viene salvato in una struttura di cartelle predefinita sul disco rigido. È possibile creare sottocartelle all’interno di questa struttura per facilitare lo spostamento o lo scambio di contenuti.

Pattern MIDI

I pattern MIDI contengono informazioni su note e suoni di batteria e il ritmo con cui vengono riprodotti.

stili

Gli stili sono strutture complesse di più pattern adatti per creare parti diverse delle tracce di batteria, ad esempio pattern principale, riempimento, finale e introduzione.

Puoi gestire i tuoi pattern e stili MIDI dell’utente, ad esempio aggiungendo nuove sottocartelle alla struttura delle cartelle, spostando o rimuovendo file MIDI, ecc. Per accedere alla cartella in cui i Modelli ed il MIDI utente vengono salvati, fai clic con il pulsante destro del mouse sul modello o sullo stile, nel pannello Load o nella finestra di dialogo Load e seleziona Show in Explorer / Finder. In questa posizione, puoi aggiungere, rimuovere e rinominare i file e creare sottocartelle per organizzare i tuoi pattern MIDI.

Groove Agent ONE Content

Groove Agent può caricare preset di Groove Agent ONE. I preset possono essere caricati come kit nel rack kit o nella sezione slot kit o come preset plug-in tramite il menu di gestione preset nell’intestazione del plug-in.

Se si carica un preset di Groove Agent ONE come predefinito del plug-in, i parametri del plug-in globale vengono impostati sui valori predefiniti.

Se si carica un preset come kit, i parametri del plug-in globale rimangono invariati.

Caricare un kit

Per abilitare l’ascolto di un suono, devi caricare un kit all’interno di Groove Agent.

Procedura

  1. Seleziona uno slot kit nel rack kit
  2. Apri il pannello load e seleziona la scritta kit.

  1. Nel menu contestuale Select content in alto nella pagina, seleziona un Content Set.
  2. Colonna attributo, specifica il suono che vuoi usare, selezionando uno stile musicale, Sub style etc.
  3. Nell’elenco dei risultati, seleziona un kit ed esegui il doppio clic su di esso o trascinalo nel kit slot.

Pattern e Instrument Pad

In Groove Agent, modificare sia i suoni e i paterna che sono in uso nelle tue tracce batteria. I suoni strumento possono essere accessibili tramite i pad strumento.

I pattern ostini che sono riprodotti possono essere modificati attraverso i pattern pads.

Per passare tra Pad strumento e Pattern, esegui il clic sul pulsante corrispondente sopra i pad.

Instrument Pads

Se sono visibili, i pad innescano i campioni dello strumento e puoi modificare il suono dello stesso. Questi strumenti sono usati anche dai a pattern pad per riprodurre i pattern MIDI o stili.

Pattern Pads

Se sono visibili, i pad innescano i pattern MIDI del pattern MIDI o stile selezionato.

MIDI Patterns contengono informazioni di note e suoni di drum ed il ritmo in cui sono riprodotti.

Stili sono strutture complesse di pattern multipli creati in differenti sezioni di drum track, come fill, finale, strofa, introduzione.

Sfogliare i Pattern MIDI e stili

Il pannello Load consente di cercare modelli e stili e assegnarli ai pattern pad.

PREREQUISITO

Show Pattern Pad è attivato a sinistra.

PROCEDURA

1. A seconda del tipo di file che si desidera caricare, selezionare la pagina Stili o MIDI.

2. Nel menu Select Content Set, selezionare il set di contenuti da cui si desidera caricare un file.

Per esplorare l’intero contenuto, selezionare All.

3. Opzionale: nella parte superiore della pagina, fare clic su un attributo per visualizzare solo quei file contenenti l’attributo, ad esempio percussioni o uno specifico stile musicale, ecc. È possibile attivare contemporaneamente più filtri di attributo.

4. Se stai cercando un file specifico, inserisci il suo nome nel campo di ricerca testo sulla barra degli strumenti. È anche possibile inserire del testo che fa parte del nome del file o degli attributi del file nel campo di ricerca.

5. Utilizzare i controlli di trasporto sotto l’elenco dei risultati per visualizzare i risultati.

6. Scorri i file nell’elenco dei risultati e ascoltali fino a quando non hai trovato il file voglio usare

7. Trascina il file su un pad.

8. Ripetere i passaggi precedenti per assegnare più file ad altri pad.

Riprodurre Pattern Pads

È possibile riprodurre pattern pad utilizzando il MIDI Player o lo Style Player. Il lettore MIDI ti consente di suonare e modificare un pattern. Il lettore di stili offre una varietà di modelli, adatti per creare le diverse sezioni delle tue tracce di batteria.

PROCEDURA

1. Caricare un Acoustic agent Kit.

2. Apri la pagina Pattern ed esegui il click su un pattern pad vuoto.

Se un pattern pad è vuoto, riproduce anche il suono dello strumento.

3. Per attivare il pattern pad e far riprodurre il pattern, aprire la pagina Edit a destra della sezione del pannello del plug-in e fare clic su Pad On / Off in alto a destra in modo che si illumini.

4. Fare clic sul pulsante Use Style per attivare il lettore di stili e selezionare uno stile dal menu Select.

5. Regola il tempo nella DAW per far corrispondere il tempo dello stile.

Il tempo originale dello stile è indicato dal secondo numero nel nome del file dello stile e nel campo del valore a destra del menu a comparsa Select style.

6. Fare clic sul pulsante Play nella sezione trasporto per riprodurre lo stile.

7. Provare diverse impostazioni di Quantize e Swing, spostare il cursore Complexity, selezionare un main

pattern, un fill, a ending, ecc. e ascolta i risultati.

8. Mantieni le impostazioni come sono e seleziona stili diversi nel menu a comparsa “Pattern Library” nella sezione Pattern per confrontare il suono e trovare lo stile che desideri utilizzare.

Conversione di stili in pattern MIDI

Se hai trovato uno stile acustico o percussivo che desideri utilizzare sul pad, ma desideri modificarlo ulteriormente nell’editor Pattern, devi prima convertirlo in un pattern MIDI.

PREREQUISITO

● Nella sezione pad a sinistra, il pad che contiene lo stile è attivo.

● È stato impostato lo stile sulla pagina Agente in modo che venga riprodotto nel modo desiderato.

PROCEDURA

  • Fare clic su Convert Style to MIDI Pattern nella pagina Agent per convertire lo stile corrente in un pattern MIDI.

NOTA

La conversione tiene conto di tutte le impostazioni nella sezione Performance, con un’eccezione: se si converte uno stile di percussione, la complessità casuale non viene presa in considerazione.

Se si converte uno stile acustico, viene convertita solo la parte attiva dello stile, ovvero il main, fill, intro o ending selezionato.

RISULTATO

Lo stile viene convertito e la pagina Agent passa automaticamente al lettore MIDI. L’editor di pattern diventa disponibile, permettendoti di modificare il pattern.

NOTA

Una volta che uno stile viene convertito in un pattern MIDI, non può più essere aperto nel player di stile.

Modifica di pattern MIDI nell’editor di pattern

Nell’editor Pattern, puoi modificare i pattern aggiungendo o eliminando le note, sostituendo un suono drum con un altro, ecc.

PROCEDURA

1. Fare clic sulla scheda Pattern nel display di modifica per aprire l’editor Pattern.

2. Modifica il pattern. Ad esempio, puoi inserire nuove note per un drum esistente o per un nuovo suono drum, elimina le note o sposta le note.

Creare le diverse sezioni di una traccia di batteria

Per creare le diverse sezioni della traccia di batteria, ad esempio un’introduzione, un riempimento, una parte principale e un finale, è utile iniziare copiando lo stile corrente su altri pad per poi modificare lo stile di quei pad.

PREREQUISITO

Hai impostato un pattern pad per riprodurre uno stile.

PROCEDURA

1. Per copiare le impostazioni del pad corrente su un altro pad, tenere premuto Alt e trascinare il pad su un altro pad.

2. Ripetere fino a quando non si hanno quattro pad con le stesse impostazioni.

3. Seleziona il secondo pad. Imposta il quadrante su un riempimento (fill).

Puoi scegliere tra otto riempimenti.

4. Imposta il riempimento a tuo piacimento. Ad esempio, modifica la complessità, attiva la metà del tempo, prova diverse impostazioni di intensità, ecc.

5. Al termine, fare clic con il tasto destro del mouse sul pad del pattern, selezionare Rename Pad dal menu di scelta rapida e immettere un nome per il pad, ad esempio Fill.

6. Impostare i pad per l’introduzione e terminare allo stesso modo.

DOPO IL COMPLETAMENTO DI QUESTO COMPITO

Ora puoi registrare note trigger per i pad nella DAW o trasferire i pattern alla DAW trascinandoli in un progetto.

Registrazione delle note di trigger per i tuoi pattern

Quando si utilizza Groove Agent in un progetto DAW, è possibile registrare note trigger nelle posizioni in cui si desidera attivare i pattern. Questo ti permette di creare la batteria per il tuo progetto al volo, nel contesto del progetto.

PREREQUISITO

Hai creato un progetto nella tua DAW a cui vuoi aggiungere una traccia di batteria. È stata aggiunta una traccia MIDI assegnata a Groove Agent.

PROCEDURA

1. In Groove Agent, configura i pattern o gli stili MIDI per la traccia di batteria.

2. Nella DAW, abilita la registrazione della traccia MIDI e avvia la riproduzione del progetto.

3. Registrare le note del trigger nelle posizioni del progetto in cui si desidera ascoltare la batteria.

RISULTATO

Quando si riproduce il progetto, le note del trigger attivano la riproduzione del pattern. È possibile automatizzare parametri come Complessità e Intensità dall’interno della DAW. Qualsiasi modifica apportata a un modello in Groove Agent si riflette automaticamente in tutte le occorrenze di questo modello nel progetto.

Trascinamento di modelli in un progetto

Puoi trascinare i pattern da Groove Agent nel tuo progetto DAW e modificarli lì.

PREREQUISITO

Hai creato un progetto nella tua DAW a cui vuoi aggiungere una traccia di batteria. È stata aggiunta una traccia MIDI assegnata a Groove Agent.

Prima di trascinare i tuoi pattern in un progetto, controlla se i pattern pad sono mappati sugli stessi tasti degli instrument pad. In questo caso, le note di trigger dei pattern pad interferiscono con le note che fanno parte dei pattern pad. Per evitare ciò, è possibile impostare una porta MIDI diversa o un canale MIDI diverso per i pattern pad.

PROCEDURA

1. In Groove Agent, configura i pattern o gli stili MIDI per la traccia di batteria.

2. Selezionare il pad che riproduce il pattern che si desidera utilizzare e trascinarlo sulla traccia MIDI nella posizione in cui desideri inserirlo.

3. Allo stesso modo, trascina gli altri pad nel progetto fino a quando non hai assemblato la tua traccia di batteria.

RISULTATO

I pattern sono inseriti come parti MIDI sulla traccia. Quando si riproduce il progetto, vengono riprodotte anche le parti di batteria.

Modifica dei pattern nella DAW

Dopo aver creato le parti MIDI dai modelli di Groove Agent, è possibile modificare ulteriormente le parti nella DAW.

PREREQUISITO

È stata assegnata una traccia MIDI nella DAW all’agente Groove. Hai trascinato i tuoi pattern su questa traccia.

PROCEDURA

1. Nell’Inspector del tuo Steinberg DAW, apri il menu a tendina Drum Map della traccia e seleziona Create Drum Map from Instrument.

Questo crea una drum map in base alle informazioni sui suoni di batteria usati in Groove Agent.

2. Aprire la parte nell’editor dei drum.

L’editor visualizza i nomi dei drum corretti nell’elenco dei nomi dei drum sulla sinistra. Nel display a destra, vengono visualizzate le note MIDI.

3. Impostare il pattern eliminando o immettendo note, copiando o spostando note, ecc.

Per informazioni su come modificare note e controller nell’editor dei tamburi, consultare il Manuale di istruzioni per la propria DAW Steinberg.

Lavorare con Agent Multipli

L’uso di più Agent ti consente di aggiungere una batteria di stili diversi alla tua traccia di batteria, ad esempio, per aggiungere percussioni alla tua batteria acustica.

Quando si lavora con più Agent, la pagina Overview mostra esattamente quale kit contiene quali pattern, a quali pad sono mappati i pattern e quali pattern vengono riprodotti contemporaneamente. Le quattro colonne corrispondono ai quattro kit nel rack del kit. I 16 slot rappresentano i pattern pad del gruppo di pattern selezionato.

Aggiunta di un secondo agent per integrare il primo

È possibile impostare i kit per due agent diversi per riprodurre stili che si completano a vicenda.

Alcuni degli stili di agent per percussioni sono stati creati per essere utilizzati con gli stili dell’agent acustico. Questi stili si trovano nella cartella Complement del menu a comparsa Select Style per il lettore di stili in Percussion Agent.

PROCEDURA

1. Per il primo slot del kit nel rack del kit, aprire la scheda Kit nella sezione Load.

2. Disattivare Load Kit con Pattern o Stili e caricare un kit di agente acustico.

3. Per il secondo slot del kit, caricare un kit per percussioni, anche senza pattern.

4. Seleziona un pattern pad dal primo kit, apri la pagina Agent, attiva il pad e seleziona il player di stile.

5. Seleziona lo stile Acid Jazz 01 per il pattern pad.

6. Seleziona il pattern principale e regola la complessità a tuo piacimento.

7. Seleziona il secondo kit, apri il menu a comparsa Select Stylee, vai alla cartella Complement e seleziona uno stile dalla cartella Acid Jazz 01.

Lo strumento suona per questo kit sono ricevuti sul canale MIDI 2.

Risultato

Ora, i pattern pad per Acoustic Agent e Percussion Agent attivano gli stili corrispondenti.

  • Per ascoltare solo i pattern di un kit, disattivare i pattern dell’altro kit sulla Pagina panoramica o silenzia i suoni del secondo kit nel mixer Agent corrispondente.

Aggiunta di un secondo agente per aumentare il suono

Puoi ingrassare il suono del tuo attuale kit di batteria aggiungendo un kit da un altro agente che non contiene i propri modelli, ma che si aggiunge ai modelli del primo kit.

PREREQUISITO

Hai caricato un kit nel primo slot del kit e configurato per giocare nel modo desiderato.

PROCEDURA

1. Selezionare il secondo slot del kit nel rack del kit e aprire la scheda Kit nella sezione Load.

2. Disattiva il Load Kit con Pattern o Stili.

3. Caricare un kit nel secondo slot.

4. Nella pagina Panoramica, copiare i modelli o gli stili del primo agente sul secondo agente. In questo modo, lo stesso groove viene riprodotto da entrambi i kit.

5. Per accentuare solo particolari suoni di batteria, ad esempio, rullante o tamburi, assicurarsi che solo i suoni di batteria siano utilizzati per i pad.

In questo modo, gli strumenti non utilizzati non riproducono alcun campione. Effettuare una delle seguenti operazioni:

● Ripristinare gli strumenti pad per tutti i suoni di batteria che non si desidera utilizzare.

● Modificare i pattern MIDI per i suoni di batteria che si desidera utilizzare, in modo che contengano solo le note che si desidera riprodurre.

6. Se si utilizzano i kit di Beat Agent, è possibile caricare i propri campioni di batteria per personalizzare ulteriormente i suoni della batteria.

Registrazione dell’uscita MIDI

Se l’applicazione host supporta l’uscita MIDI dai plug-in, è possibile registrare l’uscita MIDI su una traccia nella DAW.

I kit nel rack del kit vengono inviati alle porte di uscita MIDI dal Kit 1 al Kit 4.

PROCEDURA

1. In Groove Agent, caricare uno o più kit con i pattern.

2. Nella DAW, creare una o più tracce MIDI.

3. Nel menu a comparsa dell’ingresso MIDI per ciascuna traccia, selezionare una delle quattro uscite del kit.

4. Abilita la registrazione delle tracce.

5. Se non sono state registrate le note trigger nella DAW, selezionare i pattern che si desidera utilizzare per i kit nella pagina Pattern e attivare Follow Transport nella sezione slot kit.

6. Nella DAW, attivare la registrazione.

RISULTATO

L’uscita MIDI dei kit viene registrata sulle tracce per cui Groove Agent è selezionato come ingresso MIDI.

NOTA

A host VST2, i kit inviano i loro eventi solo alla prima porta di uscita MIDI. Se non si desidera registrare tutti i kit caricati, disattivare l’uscita MIDI per i kit che non si desidera utilizzare nella sezione dello slot del kit.

DOPO IL COMPLETAMENTO DI QUESTO COMPITO

Ora è possibile separare le registrazioni dei kit dissolvendo la parte MIDI registrata in base al canale MIDI. Il numero del canale degli eventi di un kit corrisponde al canale MIDI impostato nella sezione dello slot del kit.

Note Repeat

Nota Ripeat consente di ripetere le note di un particolare suono di batteria.

Nella sua forma più semplice, Note Repeat riproduce la nota corrente con la sua velocity e la lunghezza delle note più e più volte. Inoltre, Note Repeat consente di specificare la lunghezza della nota, in base a valori di nota o in millisecondi, e di definire la velocity delle note.

Usando il frase player, è possibile impostare una serie complessa di note ripetute, specificare sia una progressione di velocity che una tonalità per le note e creare i propri schemi ritmici.

Ogni kit viene fornito con le proprie impostazioni di ripetizione della nota. Ciò consente di eseguire simultaneamente ripetizioni di note per diversi strumenti di più kit su canali MIDI dedicati.

Le note Note Repeat vengono anche inviate all’uscita MIDI di Groove Agent, consentendo di attivare plug-in esterni o di registrare le note nel sequencer host. Inoltre, se si sta lavorando con Beat Agent, è possibile utilizzare la curva dell’intonazione per modulare l’intonazione dei campioni.

Pagina Note Repeat

La pagina Note Repeat ha due sezioni. La sezione superiore consente di creare semplici ripetizioni di note, assegnare chiavi di trigger e controllare il comportamento generale. La sezione inferiore fornisce il frasario.

  • Per aprire la pagina Note Repeat, aprire la pagina Perform nel display di modifica.

Active

Attiva i parametri di ripetizione della nota.

Sync

Se la sincronizzazione è attivata, le note di ripetizione iniziano sempre sulla posizione della nota valida successiva, a seconda della posizione corrente del brano.

Se Sync è disattivato, la ripetizione della nota inizia immediatamente, anche se la nota non viene riprodotta sul beat.

Mono

Per impostazione predefinita, Note Repeat funziona su tutti gli strumenti attivati ​​contemporaneamente, il che significa che se suoni due note, vengono ripetute entrambe.

Se è attivato Mono, viene ripetuta solo l’ultima nota riprodotta.

Trigger Source

Determina se i tasti sulla tastiera o i messaggi del controller MIDI sono usati per passare da una variazione all’altra.

● Se questo parametro è impostato su Keys, è possibile specificare un tasto, facendo clic nel campo sotto il pulsante e trascinando verso l’alto o verso il basso o suonando la nota sulla tastiera.

NOTA

Le note di trigger per le variazioni possono essere utilizzate solo per una variazione alla volta.

● Se questo parametro è impostato su Controller, è possibile specificare un controller, facendo clic nel campo sotto il pulsante e selezionando un controller dall’elenco o utilizzando il controllo hardware corrispondente sulla tastiera MIDI.

Low Key/High Key

È possibile limitare l’intervallo di tasti che è interessato dal note Repeat con i parametri low Key e High Key.

Le note al di fuori di questo intervallo non vengono ripetute, vengono riprodotte normalmente. In questo modo, è possibile utilizzare Note Repeat per registrare complessi pattern hihat nel sequencer host, senza ripetere una grancassa o rullante già registrata dallo stesso kit, ad esempio.

Velocity Controller

Determina come vengono generate le velocity di uscita delle note ripetute.

Se si utilizzano note di ripetizione a nota singola, si applica quanto segue:

● Constant (127) attiva le note con una velocità fissa di 127.

● Velocity attiva le note con la velocity della nota suonata.

● Il sottomenu MIDI Controller consente di selezionare un controller MIDI. Il valore di questo controller MIDI viene utilizzato come velocity per le note attivate.

● Se è selezionato Aftertouch, le note attivate ottengono la velocity dal controller aftertouch.

● Poly Pressure è simile a Aftertouch, ma inviando messaggi poly pressure, è possibile controllare la velocity per chiave.

NOTA

Nota Repeat inizia a triggerare le note se viene ricevuto un valore di poly pressure superiore a 0, anche se non viene attivata alcuna nota MIDI.

Se si utilizzano le frasi di ripetizione delle note, si applica quanto segue:

● Se è selezionato Constant (127), la velocity della nota di trigger non viene presa in considerazione. La velocity di uscita è determinata dalla velocity specificata per le fasi.

  • Se sono selezionati Velocity, MIDI Controller, Aftertouch o Poly Pressure, la progressione di velocity specificata nella frase viene utilizzata per modulare la velocity della nota trigger. Ad esempio, se una frase contiene 3 passi con i valori di velocity 127, 64 e 1 e si attiva la frase utilizzando una nota con la velocity 127, la velocity di uscita dei 3 passaggi è 127, 64 e 1. Tuttavia, se si attiva la frase con una velocity di 64, la velocity di uscita dei 3 passaggi viene ridimensionata e si ottiene 64, 32 e 1.

Fetch

Se aftertouch, poly pressure o un controller MIDI vengono utilizzati per specificare la velocity delle note, l’opzione Fetch determina il modo in cui le note vengono generate.

● Se Fetch è attivato, la prima nota suonata definisce la velocity iniziale. Non appena il valore del controller supera questa velocity, le nuove note ottengono la loro velocity dal controller.

● Se Fetch è disattivato, le note vengono generate direttamente con il valore corrente del controller.

Se aftertouch o polypressure o il controller MIDI sono usati per la velocity delle note, queste vengono generate solo per valori maggiori di 0. Ciò significa che se si suona una nota e la poly pressure non è stata ancora impostata su un valore maggiore di 0, non vengono generate ripetizioni di nota. Se si alza il valore di poly pressure superando 0, vengono generate ripetizioni di nota, con una velocità che corrisponde al valore di poly pressure corrente.

Pulsanti Repeat Variation 1-8

È possibile impostare otto diverse varianti per la ripetizione della nota e utilizzare questi pulsanti per riprodurre le note o le frasi di ripetizione associate.

MIDI Follow

● Se MIDI Follow è attivato e si alterna tra le variazioni di ripetizione delle note, l’editor passa anche alle impostazioni correnti.

● Se MIDI Follow è disattivato, l’editor mostra sempre le impostazioni per la variazione di ripetizione nota selezionata.

Sezione Phrase Player

La sezione inferiore della pagina contiene frase player.

È possibile modificare i valori di velocity e pitch controller per i passaggi. Per visualizzare i valori di velocity, attivare VEL e per visualizzare la curva di modulazione dell’intonazione, attivare PITCH.

Active

Attiva / disattiva il phrase player.

Phrase

Ti permette di selezionare una delle frasi disponibili.

Preset controls

Con i controlli preimpostati, puoi salvare una frase o rimuoverla dalla libreria utente o copiare e incollare frasi tra le varianti.

Controller MIDI

Se viene visualizzata la curva di modulazione dell’intonazione, questo menu a comparsa consente di selezionare il controller MIDI utilizzato per la modulazione dell’intonazione.

Se si desidera utilizzare la curva dell’intonazione per modulare l’intonazione dei campioni, aprire la pagina Pitch per il pad corrispondente e selezionare lo stesso controller MIDI sul menu a tendina MIDI Controller.

Swing

Sposta il tempo delle note su battute pari. In questo modo, il modello assume una sensazione di swing. I valori negativi consentono alle note di suonare prima, i valori positivi consentono alle note di essere riprodotte in un secondo momento.

Numero di steps

Per specificare la lunghezza della frase, trascinare la maniglia Number of steps a destra o sinistra.

Menu contestuale Display Steps

Il menu di scelta rapida è disponibile sia per le velocity che per i valori di modulazione dell’intonazione dei passaggi.

● Se vengono visualizzati i valori di velocity, Reset Step imposta la velocity del passo su 127. Se viene visualizzata la curva di modulazione dell’intonazione, Reset Step imposta il tono modulazione per il passo a 0 semitoni.

● Se vengono visualizzati i valori di velocity, Reset Step imposta la velocity di tutti i passaggi su 127.

Se viene visualizzata la curva di modulazione dell’intonazione, Reset Step imposta la modulazione dell’intonazione per tutti i passaggi su 0 semitoni.

Enable all steps attiva tutti i passaggi.

● Se vengono visualizzati i valori di velocity, Copy Phrase copia la frase corrente nella clipboard.

Se viene visualizzata la curva di modulazione dell’intonazione, Copy Phrase copia la curva di modulazione dell’intonazione negli Appunti.

● Se vengono visualizzati i valori di velocity, Paste Phrase incolla la frase dagli appunti al lettore di frasi corrente. Ciò consente di copiare frasi tra diversi kit.

Se viene visualizzata la curva di modulazione dell’intonazione, Paste Phrase incolla la curva di modulazione dell’intonazione sul display della curva corrente. Ciò consente di copiare le curve di modulazione dell’intonazione tra diversi kit.

Esecuzione di ripetizioni di note semplici

È possibile creare ripetizioni di note per un particolare suono di batteria e specificare l’intervallo in cui le note vengono ripetute.

PREREQUISITO

● Una tastiera MIDI è collegata al computer e impostata correttamente.

● Hai caricato un kit nel primo slot del kit.

PROCEDURA

1. Aprire la Perform Page nel display di modifica.

2. Impostare la Modalità trigger su Key.

In questo modo, puoi attivare le ripetizioni della nota usando i tasti della tua tastiera MIDI.

NOTA

L’innesco di Note Repeat hanno una priorità più alta delle note di strumento, il che significa che se condividono la stessa chiave, non è possibile suonare lo strumento su quel tasto.

3. Attiva il primo pulsante di variazione.

4. Specificare la nota trigger nel campo sotto il pulsante.

Il pad dello strumento corrispondente visualizza un’icona di ripetizione.

5. Fare clic sul pulsante Note Values / Milliseconds sotto il campo della nota trigger per specificare se si desidera impostare l’intervallo di ripetizione nei valori nota o in millisecondi.

6. Utilizzare il controllo sotto il pulsante Note Values / Milliseconds per specificare l’intervallo di ripetizione delle note.

7. Sulla tastiera MIDI, suonare il tasto trigger per lo strumento pad, quindi suonare il tasto trigger specificato per la ripetizione della nota.

RISULTATO

Il suono della batteria viene ripetuto, in base all’intervallo impostato, per tutto il tempo in cui si preme il tasto.

Creazione Frasi di Note Repeat

Con il frasario nella sezione inferiore della pagina Note Repeat, è possibile creare complesse ripetizioni di nota in frasi per un particolare suono di batteria.

● Per utilizzare il frasario, attivare il pulsante Active.

Attivazione dei passaggi

Una frase può contenere fino a 32 passaggi. Vengono riprodotti solo i passaggi attivati.

● Per attivare un passaggio, fare clic sul relativo pulsante On / Off sotto il display.

● Per attivare tutti i passaggi, fare clic con il tasto destro del mouse nella visualizzazione dei passaggi e selezionare Enable All Steps dal menu di scelta rapida.

Impostazione della velocity per i passaggi

L’altezza di un passo rappresenta il suo valore di velocity. Puoi modificare la velocity dei passaggi nel seguente modo:

● Per regolare la velocity per un singolo passaggio, fare clic e trascinare verso l’alto o verso il basso.

● Per regolare la velocity di più passaggi, fare clic e tracciare una curva.

● Per regolare relativamente la velocity di tutti i passaggi, fare clic tenendo premuto Maiusc e trascinare.

● Per disegnare una rampa, tenere premuto Alt e tracciare una linea.

● Per disegnare rampe simmetriche all’inizio e alla fine della sequenza, tieni premuto Maiusc + Alt e traccia una linea.

● Per ripristinare la velocity di un passo su 127, premere Ctrl / Cmd e fare clic sul passo.

● Per ripristinare la velocity di tutti i passaggi su 127, tenere premuto Maiusc + Ctrl / Cmd e fare clic su un passaggio.

Regolazione della frase

● Per spostare il ritmo della frase, utilizzare i pulsanti frase Shift a destra / Shift Phrase a sinistra pulsanti.

Se sposti il ritmo della frase a sinistra, il primo passo viene spostato verso la fine. Se si sposta la frase a destra, l’ultimo passaggio viene spostato all’inizio.

● Per invertire la frase, fare clic sul pulsante Reverse Phrase.

● Per duplicare frasi brevi, fare clic sul pulsante Duplicate Phrase.

NOTA

Il numero massimo di passaggi è 32. Pertanto, le frasi che contengono più di 16 passaggi non possono essere duplicate interamente.

Preset di frase

Groove Agent viene fornito con una serie di preset di frase.

● Per caricare un preset, fare clic nel campo Phrase e selezionare un preset dal menu a comparsa.

● Per creare i propri preset, utilizzare i controlli preimpostati a destra del campo Phrase. Esecuzione della nota Ripeti frasi

PREREQUISITO

● Una tastiera MIDI è collegata al computer e impostata correttamente.

● Hai caricato un kit nel primo slot del kit.

PROCEDURA

1. Aprire la Perform Page nel display di modifica.

2. Impostare la Modalità trigger su Key.

In questo modo, puoi attivare la ripetizione della nota usando i tasti sulla tastiera MIDI.

NOTA

L’iinesco i variazioni di Note Repeat hanno la priorità più alta rispetto alle normali note di strumento, il che significa che se condividono la stessa chiave, non è possibile suonare lo strumento su quel tasto.

3. Attiva il primo pulsante di variazione.

4. Specificare la nota trigger nel campo sotto il pulsante.

Il pad dello strumento corrispondente visualizza un’icona di ripetizione.

5. Attivare il frasario facendo clic sul pulsante Phrase On / Off.

6. Imposta i passaggi per la frase o seleziona una frase dal menu a comparsa Phrase.

7. Sulla tastiera MIDI, suonare il tasto trigger per lo strumento pad, quindi suonare il tasto trigger specificato per la frase di ripetizione della nota.

RISULTATO

La frase viene ripetuta finché si tengono premuti i tasti.

Creazione e uso di note Repeat variation

Puoi impostare otto diverse varianti di ripetizione delle note usando i pulsanti di variazione e l’interruttore tra di loro per portare più variazioni alla tua performance di ripetizione delle note.

Le variazioni possono attivare sia note Note Repeat e Frasi Note Repeat. Ad esempio, è possibile impostare ripetizioni con valori di nota diversi, quindi passare da una all’altra in tempo reale o passare da una frase a un’altra di complessità.

Se un pattern pad e una variazione di ripetizione di una nota condividono la stessa nota di trigger, il pattern pad assume la priorità.

È possibile copiare e incollare le impostazioni di variazione tra i pulsanti utilizzando i comandi nel menu di scelta rapida del pulsante di variazione.

Triggering Variations Usando MIDI Controllers

Se si attivano le variazioni utilizzando i controller MIDI, una variazione viene attivata non appena il valore del controller supera 64. L’ultimo valore del controller superiore a 64 decide quale variazione riprodurre.

Si consiglia di utilizzare i pulsanti On / Off o i pulsanti piuttosto che i fader o gli encoder per controllare la selezione delle variazioni. Impostare i pulsanti in modo che inviino un valore di 127 quando si preme il pulsante e il valore 0 quando lo si rilascia.

L’uso di fader o controlli encoder non è raccomandato per l’attivazione di variazioni, perché non offrono la quantità richiesta di controllo.

Note Repeat Variations e Sync to Beat

● Se Sync to Beat è attivato, le note ripetute iniziano sempre alla successiva posizione valida. Se si suona un legato per alternare tra due varianti, la frase ripetuta non viene riavviata, ma continua dalla posizione corrente del beat.

● Se Sync to Beat è disattivato, la ripetizione della nota inizia immediatamente, anche se la nota non viene riprodotta sul beat. Le frasi vengono sempre riavviate dall’inizio.

Registrazione delle note create per note repeat

È possibile registrare l’uscita di Note Repeat usando il riproduttore di pattern. In questo modo, puoi registrare complessi pattern ritmici difficili da suonare dal vivo o utilizzare le note registrate per attivare un altro plug-in.

PREREQUISITO

Hai aggiunto due tracce di strumenti nella tua DAW Steinberg.

Se si registra un pattern di batteria in un loop, è possibile aggiungere strumenti diversi per ogni ciclo utilizzando varie variazioni di ripetizione delle note.

NOTA

Non è consigliabile instradare la traccia di registrazione sul kit che si sta utilizzando per generare le note di ripetizione delle note, perché se si desidera registrare un secondo ciclo, anche le note che sono state registrate in un primo ciclo saranno influenzate da questo secondo ciclo.

PROCEDURA

1. Lasciare vuoto il primo slot del kit.

Questo slot è usato per generare le note.

2. Aprire la pagina Perform per il primo slot del kit e attivare la funzionalità di ripetizione delle note facendo clic sul pulsante Active.

3. Seleziona lo slot del kit 2 e carica il kit che contiene il suono della batteria che desideri utilizzare per le note ripetute.

4. Nella DAW, instradare la prima traccia allo slot kit 1. In questo modo, le note suonate sulla tastiera MIDI vengono indirizzate alla pagina Note Repeat per il primo slot del kit.

5. Impostare i parametri di ripetizione delle note per lo slot 1 del kit.

6. Attivare il pulsante Monitor sulla prima traccia nella DAW.

7. Per la seconda traccia, aprire il menu a comparsa Input Routing e selezionare Groove Agent Kit 1.

8. Impostare il canale MIDI per la traccia sul canale 2. In questo modo, le note vengono inviate al secondo slot del kit.

9. Abilita la registrazione della seconda traccia.

10. Attivare il pulsante Record e suonare un tasto dello strumento insieme a un tasto di variazione di ripetizione di nota per generare e registrare le note.

Registrazione di pattern su Pattern Pad

Le note generate da Note Repeat possono essere utilizzate per registrare pattern complessi direttamente sul pattern pad in Groove Agent.

PROCEDURA

1. Caricare un kit nel primo slot del kit.

2. Attivare e configurare i parametri Note Repeat per quello slot.

3. Seleziona un pad pattern vuoto e fai clic sul pulsante Record.

4. Fare clic sul pulsante Play.

La registrazione inizia.

5. Suona i tuoi strumenti e aggiungi le ripetizioni delle note.

Le note dello strumento e le note ripetute sono registrate nel pattern.

6. Opzionale: aggiungere note di ripetizione note diverse per ciascun ciclo di pattern.

7. Fare clic sul pulsante Stop per interrompere la registrazione.

RISULTATO

Quando attivi il pad del pattern, riproduce il pattern che hai registrato.

Decompose

Se stai lavorando con i kit di Beat Agent, puoi usare la funzione Decompose per dividere il tuo campione nella sua componente rumore e componente tonale.

Ciò consente di modificare separatamente i componenti tonali e acustici dei campioni, ad esempio, per modificare la distribuzione tra il rumore e le parti tonali di un campione, per combinare campioni di rumore diversi con un campione tonale o per sperimentare con campioni di origine diversi per creare suoni completamente nuovi.

Decompose di campioni

La funzione Decompose separa il rumore e i componenti tonali di un campione e consente di salvare questi componenti separatamente come nuovi campioni.

PREREQUISITO

● Gli strumenti pad sono mostrati nella sezione pad.

● Hai caricato il campione che vuoi decomporre e hai aperto la scheda Decompose.

PROCEDURA

1. Opzionale: nella scheda Principale, fare clic su Prelisten.

È ora possibile riprodurre separatamente i due componenti utilizzando il pulsante Solo corrispondente.

2. Fare clic su Apply per decomporre il campione.

RISULTATO

Vengono creati due nuovi campioni. Vengono salvati con le estensioni “_noise” e “_tonal”, rispettivamente.

NOTA

Se un campione con lo stesso nome esiste già nel punto di salvataggio, ad esempio, poiché hai provato diverse impostazioni di Decompose, viene aggiunto un numero al nuovo nome del file. Nessun file campione viene sovrascritto dalla funzione Decompose.

DOPO IL COMPLETAMENTO DI QUESTO COMPITO

Ora puoi modificare separatamente i campioni tonali e acustici, combinarli in modo diverso, ecc.

Combinazione di componenti rumorosi e tonali di diversi campioni

Una volta suddivisi i componenti tonali e acustici, è possibile utilizzarli separatamente. Ciò consente di provare diversi componenti di rumore con un campione tonale, modificare separatamente i componenti di un campione prima di combinarli nuovamente, ecc. Puoi anche creare suoni completamente nuovi dai tuoi campioni in questo modo.

PREREQUISITO

È stata utilizzata la funzione Decompose su diversi campioni, in modo da avere una varietà di diversi suoni e campioni tonali tra cui scegliere.

PROCEDURA

1. Nel pannello Load, aprire la scheda Browse.

2. Passare alla cartella che contiene i campioni scomposti o filtrare la vista per mostrare solo i campioni scomposti utilizzando il menu a comparsa Filter per componente audio.

È possibile filtrare l’elenco per mostrare i campioni dei componenti tonali, i campioni dei componenti di rumore o tutti i campioni dei componenti, ovvero il rumore e il tono, creati con la funzione Decompose.

3. Trascina i campioni sugli strumenti.

Stratificando due componenti di diversi campioni originali su un pad, puoi suonarli insieme.

4. Riprodurre il pad.

5. Sperimenta con diverse combinazioni.

DOPO IL COMPLETAMENTO DI QUESTO COMPITO

Quando hai trovato la combinazione che desideri utilizzare, puoi modificare ulteriormente i campioni nella scheda Sample, ad esempio.

Cambiare la distribuzione delle componenti Tonale e Noise dei campioni

La funzione Decompose consente di miscelare il rumore e le componenti tonali dei campioni in modo diverso. Questo può essere usato per ridurre il suono della bacchetta che colpisce la testa del tamburo, per esempio.

PREREQUISITO

Hai caricato il campione che vuoi decomporre e hai aperto la scheda Decompose.

PROCEDURA

1. Fare clic su Prelisten.

2. Modificare il mix regolando il selettore di livello del rumore o del componente Tonale.

3. Quando sei soddisfatto del mix, attiva Mix e fai clic su Apply.

RISULTATO

I due componenti vengono mixati e il campione modificato viene salvato con l’estensione “_mix”.

NOTA

Se un campione con lo stesso nome esiste già nel punto di salvataggio, ad esempio, poiché hai provato diverse impostazioni di Decompose, viene aggiunto un numero al nuovo nome del file. Nessun file di campione viene sovrascritto dalla funzione Decompose.

Fine-Tuning delle impostazioni di Decompose

Se l’algoritmo di decomposizione non separa il rumore e i componenti tonali a proprio piacimento, puoi mettere a punto le impostazioni usando i parametri nella scheda Main.

Sensitivity

Consente di specificare la differenza di livello richiesta tra il segnale parziale e il noise floor. Il valore specificato definisce la distanza minima tra i picchi e gli avvallamenti dello spettro per il rilevamento parziale. Se si abbassa questo valore, più parti di segnale del campione sono considerate parte del componente tonale.

Cutoff

Consente di definire il limite superiore dell’intervallo in cui Groove Agent cerca i partziali. Qualsiasi segnale superiore alla frequenza di taglio è considerato rumore, indipendentemente dalle impostazioni di Sensibility o Duration.

Duration

Ti permette di specificare la lunghezza minima per un parziale. I segnali che sono più brevi del valore specificato qui sono automaticamente considerati come rumore, i segnali più lunghi sono considerati parte del componente tonale.

Puoi provare ad abbassare questa impostazione se lavori con campioni che hanno attacchi veloci o forti transitori che non sono stati rilevati correttamente dalla funzione Decompose.

Gestire i tuoi suoni

Le seguenti sezioni descrivono come caricare, salvare e gestire i diversi tipi di file audio in Groove Agent.

Caricare i Kits

Hai bisogno di almeno un kit per produrre un suono con Groove Agent.

Esistono diversi modi per caricare i kit:

● Tramite il trascinamento della selezione dalla pagina Kit o dalla pagina Browser nel pannello Load sullo slot del kit o sul rack del kit.

● Tramite drag & drop da Esplora file / macOS Finder o MediaBay della tua DAW Steinberg.

● Tramite il menu di scelta rapida nel rack del kit.

● Facendo clic sul pulsante Load kit a destra del nome del kit nella sezione dello slot del kit.

  • Facendo clic sul nome del kit nella sezione inferiore del rack del kit per aprire la finestra di dialogo Load e selezionare un nuovo kit.

Kit Slot

Questa sezione mostra il nome del kit caricato, consente di caricare un kit diverso e, ad esempio, di eseguire impostazioni di base come la specifica della polifonia del kit.

Pulsante Load

Fare clic su questo pulsante per mostrare l’elenco dei kit disponibili.

Puoi anche fare clic sul nome del kit per aprire questo elenco. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del kit per aprire il menu di scelta rapida del kit.

Load Previous/Next Kit

Fare clic su questi pulsanti per caricare il kit precedente / successivo dall’elenco dei kit disponibili.

Load Kit with pattern

Attiva questo pulsante per assicurarti che i kit siano sempre caricati insieme ai loro pattern.

Polyphony

Regola la polifonia del kit.

Mid Channel

Imposta il canale MIDI per il kit.

MIDI Input Indicator

Il simbolo MIDI inizia a lampeggiare se vengono rilevati i segnali MIDI in ingresso.

MIDI Out

Disattiva l’uscita MIDI per il kit.

Velocity Curve

Imposta la curva di risposta alla velocity del kit. Ciò consente di adattare il kit al controller MIDI hardware o allo stile di performance.

Follow Transport

Se è attivato Follow Transport, è possibile utilizzare le funzioni di trasporto nella DAW per avviare e interrompere la riproduzione sia nella DAW che in Groove Agent. Ciò consente di registrare una traccia audio nell’applicazione host mentre Groove Agent riproduce la batteria, ad esempio.

● Se la riproduzione è avviata nella DAW, Groove Agent riproduce il pad attivo.

● Se vengono inviati i tasti trigger e il pad attivo è in modalità Exclusive, la riproduzione passa al pad che è stato attivato per ultimo. La riproduzione ritorna al pad attivo non appena viene rilasciato il tasto di attivazione. I pad che non sono in modalità Exclusive possono essere riprodotti contemporaneamente.

NOTA

Follow Transport funziona in modo diverso in modalità Jam.

Song Position Counter

Song Position Counter del brano mostra la posizione corrente del brano in barre, battute e sedicesimi. Se attivi il pulsante Playback in Groove Agent, il Song Position Counter della song parte sempre da 1.0.0.0 e continua fino a quando non fai clic su stop.

Tempo Display

La visualizzazione del tempo accanto al Song Position Counter mostra il tempo dell’applicazione host.

Kit Rack

Il rack del kit a destra della sezione dello slot del kit offre una panoramica sui kit caricati e il relativo agente e consente di eseguire alcune modifiche per il kit selezionato tramite il menu di scelta rapida.

Per selezionare un kit, fare clic su di esso.

Per mettere in solo o muto un kit, attiva il pulsante Muto o Solo. È lo stesso dell’attivazione del pulsante corrispondente nel mixer del kit.

I kit Empty Beat Agent sono visualizzati in grigio nel rack del kit.

Menu Contestuale Kit

Load Kit

Permette di caricare il tuo kit

Load Kit with Pattern

Permette di caricare un kit con i pattern MIDI o i suoi stili, se c’è ne sono.

Load Pattern Group

Consente di caricare un set predefinito di assegnazioni di file MIDI e di riprodurre le impostazioni dei parametri per i 16 pad del gruppo selezionato.

Save Pattern Group

Consente di salvare i 16 pad del gruppo corrente e le relative impostazioni come gruppo di pattern.

Delete Pattern Group

Permette di cancellare un gruppo di modelli.

Save Kit

Salva il kit. Se si tenta di sovrascrivere il contenuto di fabbrica protetto da scrittura, si apre una finestra di dialogo che consente di salvare il kit modificato con un nuovo nome.

Save Kit As

Ti permette di salvare il kit con un nuovo nome.

Remove Kit

Rimuove il kit e i suoi modelli dallo slot.

Revert to Last Saved Kit

Ripristina il kit originariamente caricato nello slot. Se il kit è stato caricato senza modelli, vengono caricati solo il kit e nessun pattern.

Cut Kit

Copia il kit e i suoi modelli e lo rimuove dallo slot.

Copy kit

Copia il kit e i suoi pattern.

Paste Kit

Incolla il kit copiato nello slot. Se lo slot contiene già un kit, viene sostituito.

Rename Kit

Ti permette di rinominare il kit

Reset Agent

Carica il preset INIT dell’agente

Import (Beat Agent Only)

Permette di importare file MPC e GAK in kit di Beat Agent.

Export with Kit With Samples (Beat Agent Only)

Esporta il kit dell’agente Beat insieme ai campioni associati.

NOTA

I campioni che fanno parte del contenuto protetto, come il contenuto audio VST, non possono essere esportati.

Copy Global Pattern Pad Settings

Copia le impostazioni globali del pattern pad.

Copy Kit Pattern Pad Settings

Copia le impostazioni del pattern pad dello slot del kit focalizzato.

Paste to Global Pattern Pad Settings

Incolla le impostazioni copiate come impostazioni globali del pattern pad.

Paste to Kit Pattern Pad Settings

Incolla le impostazioni copiate nello slot del kit focalizzato.

Export Mixer and FX to Cubase/Nuendo

Ti consente di trasferire le impostazioni del mixer di Acoustic Agent, complete di impostazioni ed effetti di equalizzatore, alla tua DAW Steinberg, il che significa che puoi eseguire il missaggio per il kit interamente nella MixConsole.

Export Mixer to Cubase/Nuendo

Ti consente di trasferire le impostazioni del mixer di Acoustic Agent, senza impostazioni o effetti di equalizzazione, alla tua DAW Steinberg. Questo è utile se vuoi creare il tuo mix da zero.

Gestire e caricare i Files

Il pannello Load ti consente di gestire, navigare, caricare e visualizzare in anteprima diversi tipi di file.

Per visualizzare il pannello Load, fai clic sul pulsante corrispondente in alto a destra nel display di modifica.

Per aprire il pannello Load in una finestra separata, fai clic su Dock/Undock Load Panel alla destra dei pulsanti della pagina.

Il pannello Load contiene le pagine Kit, Strumenti, Stili, MIDI e Browser.

Nella parte superiore della pagina, specifichi quali suoni cercare. La sezione inferiore presenta i risultati corrispondenti.

Per regolare la dimensione delle due sezioni, trascina il divisore nella parte superiore dell’elenco dei risultati.

Gestire Files con le pagine Kits, Instruments, Styles, e MIDI

Le pagine kit, strumenti, stili e MIDI si basano sulla tecnologia MediaBay di Steinberg.

Queste pagine ti danno accesso ai kit disponibili, ai pattern MIDI, agli stili, ecc.

La pagina Kit ti dà accesso ai kit. Se vuoi caricare i kit con i loro modelli o stili, attiva Load Kit with Patterns or Styles

Se questo pulsante è disattivato, vengono caricati solo i kit mentre vengono mantenuti i pattern e gli stili

La pagina Instrument sul pannello Load mostra gli strumenti che hai creato dai tuoi strumenti pad.

La pagina Styles ti dà accesso agli stili. Gli stili di fabbrica sono creati per i kit di agenti acustici e vengono solitamente caricati e utilizzati nello Style Player. Inoltre, i contenuti dei Content Set come “Nashville” e “Simon Phillips Studio Drums”, fanno uso del lettore di stili.

È anche possibile caricare gli stili in Beat Agent. Tuttavia, in questo caso, assicurati di mappare correttamente gli strumentini pad.

Gli stili di percussione sono disponibili per il percussion player utilizzato da Percussion Agent, ma possono anche essere usati con il MIDI Player.

  • La pagina MIDI consente di accedere a file MIDI e pattern MIDI. Possono essere utilizzati nel MIDI Player. I file MIDI nel contenuto di fabbrica sono creati per essere utilizzati nei kit di Beat Agent. Inoltre, il MIDI file contenuto da VST Sound Instrument Set come “Neuro Mindset” o “Prime Cuts” può essere caricato nel MIDI Player.

Filtrare i risultati

È possibile filtrare l’elenco dei risultati utilizzando le colonne degli attributi configurabili nella parte superiore o limitando la ricerca a un set di contenuti specifico.

Filtro Content Set

Usa il menu a discesa Select Content Set per limitare la ricerca a un set di contenuti specifico. Di default, la ricerca viene eseguita in tutti i set di contenuti installati.

Filtro Attribute

● Per impostare il filtro, fare clic su valori specifici nelle colonne.

● Per selezionare criteri di filtro diversi, fare clic sull’intestazione della colonna e selezionare un attributo diverso dal sottomenu.

Solo i file che corrispondono al filtro impostato vengono visualizzati nell’elenco dei risultati.

Elenco Resault

L’elenco dei risultati mostra tutti i file trovati, in base alle impostazioni del filtro.

Filtri di contenuto

I pulsanti del filtro del contenuto consentono di definire se mostrare l’intero contenuto, solo il contenuto di fabbrica o solo il contenuto dell’utente.

View Filters (pagina kit)

La barra degli strumenti ha due pulsanti di filtro che consentono di definire quali tipi di preset visualizzare: multis o kit. Nell’elenco dei risultati, l’icona corrispondente è mostrata a sinistra del nome del preset.

Styles Filters (pagina Stili)

I due pulsanti di filtro stile consentono di mostrare gli stili utilizzati nello stile Player, gli stili utilizzati in Percussion Player o entrambi.

Filtro di Rating

È possibile limitare l’elenco dei risultati in base alla valutazione dei preset. Utilizzare il cursore di valutazione per definire la valutazione minima.

Rescan Disk

Riesegue la scansione del disco per i file che corrispondono ai criteri di ricerca. Fare clic su questo pulsante se, ad esempio, sono stati aggiunti o rimossi file sul disco rigido.

Set Up Result Columns

Consente di selezionare le colonne degli attributi da visualizzare sulla barra degli strumenti.

Results Counter

Visualizza il numero di file che corrispondono ai criteri del filtro. Per interrompere un processo di scansione attivo, fare clic nel campo del valore.

Text Search

Nel campo di ricerca del testo sulla barra degli strumenti dell’elenco dei risultati, è possibile immettere il testo contenuto nel nome o uno degli attributi di un preset che si sta cercando. L’elenco dei risultati viene aggiornato immediatamente e la sezione di ricerca delle categorie sopra mostra tutte le categorie che contengono preset che corrispondono alla ricerca del testo.

Per ripristinare il filtro dei risultati basato su testo, fare clic su Clear Search Text accanto al campo di ricerca. Per limitare la ricerca solo ai nomi, attivare Search Names Only. Per di qua, altri attributi non sono presi in considerazione.

Tempo Filter

Il menu a tendina Tempo Filter consente di limitare l’elenco dei risultati ai file entro un intervallo di tempo specificato. In questo modo, puoi limitare i risultati ai file che corrispondono al tuo progetto corrente. Le opzioni del menu a comparsa sono adattate automaticamente al tempo dell’applicazione host. È possibile impostare il filtro per visualizzare solo i file che corrispondono al tempo del progetto, oppure è possibile consentire una deviazione di 5, 10 o 20 bpm dal tempo del progetto.

NOTA

Se cambi il tempo nell’applicazione host, questo non viene riflesso automaticamente nel menu a comparsa. Il menu viene aggiornato quando lo apri e seleziona un’opzione.

Per mostrare tutti i file, indipendentemente dal loro tempo, impostare Filtro tempo su Any Tempo.

Configurare la Results List

È possibile specificare quali attributi di file si desidera visualizzare nell’elenco dei risultati e impostare l’ordine delle colonne in modo che questo attributo sia visibile senza scorrere. Questo ti permette di trovare i file che hanno un particolare attributo più velocemente.

● Per configurare quali attributi sono visualizzati nell’elenco dei risultati, fare clic su Set up Result Columns nell’angolo in alto a destra dell’elenco dei risultati e attivare le voci corrispondenti. Nuovi attributi sono aggiunti alla destra dell’elenco.

● Per riordinare le colonne nell’elenco dei risultati, trascinare le intestazioni delle colonne in un’altra posizione.

  • Per modificare l’ordinamento delle voci dell’elenco, fare clic sull’intestazione della colonna. Il triangolo nell’intestazione della colonna mostra la direzione di ordinamento.

Assegnare ai suoni Numeri di Program Change General MIDI

Assegnare i numeri di cambiamento del programma General MIDI ai suoni consente di utilizzare i messaggi di cambio programma MIDI per caricare i suoni nello slot del canale MIDI corrispondente.

PROCEDURA

1. Nella sezione Load, selezionare i Kits, Stili o pagina MIDI e fare clic suSet up result columns sulla barra del titolo della sezione inferiore.

2. Seleziona Musical> GM Sound.

3. Selezionare il suono a cui si desidera applicare il numero di modifica del programma GM.

4. Nella colonna Sound GM per il suono, selezionare il numero di Program Change General MIDI che si desidera utilizzare.

È possibile assegnare più volte lo stesso numero di programma Sound GM. Se un numero di programma viene utilizzato più di una volta, è possibile utilizzare l’attributo Rating per decidere quale programma caricare.

Sezione File Info

La sezione File Info sotto l’elenco dei risultati visualizza le informazioni riguardanti il file selezionato.

● Per i file MIDI, vengono mostrati il tempo, la metrica e la lunghezza originali, man mano che vengono salvati nel file.

● Per gli stili, vengono mostrati metrica e lunghezza.

  • Per gli strumenti, vengono visualizzati il nome dello strumento e il numero di campioni che contiene.

Sezione Previste per Pattern MIDI e Styles

La sezione Prelisten sotto l’elenco dei risultati ti permette di ascoltare il pattern MIDI selezionato o stile.

Per i file di pattern e di stile MIDI, sono disponibili i seguenti controlli:

Level

Regola il livello di riproduzione

Play

Riproduce il file con il focus

Stop

Ferma la riproduzione

Pause

Mette in pausa la riproduzione. Esegui di nuovo il click per far ripartire la riproduzione.

Auto Play

Automaticamente mette in riproduzione il file con il focus.

Loop Playback

Se questo pulsante è attivato, il file focalizzato viene riprodotto ripetutamente

Play Position

L’indicatore della posizione di riproduzione mostra la posizione di riproduzione all’interno del file focalizzato. Per selezionare un’altra posizione per la riproduzione, fare clic sul cursore o trascinare la maniglia.

Per gli stili, sono disponibili i seguenti controlli aggiuntivi:

Style Part

Ti permette di selezionare una parte dello stile, come intro, fill, ending, ecc.

Complessità / Variation

● Se è selezionata la parte Principale dello stile, è possibile selezionare una complessità.

● Se è selezionata qualsiasi altra parte dello stile, è possibile selezionare una variante.

Pre-ascoltare Patterns e Stili

Con i controlli sotto l’elenco dei risultati, puoi ascoltare i pattern e gli stili MIDI nell’elenco dei risultati prima di caricarli.

PROCEDURA

1. Nella pagina Stili o MIDI, selezionare un file nell’elenco dei risultati.

Se ascolti uno stile, puoi utilizzare il menu a comparsa a sinistra per specificare quale parte dello stile vuoi ascoltare. Con il controllo Complessità / Variazione, puoi selezionare una complessità per la parte Principale dello stile o una variazione per le altre parti dello stile.

2. Utilizzare i controlli di trasporto sotto l’elenco per riprodurre il file.

Se è attivata la riproduzione automatica, il file selezionato viene automaticamente riprodotto.

3. Scorrere i file nell’elenco dei risultati per ascoltare file diversi.

Sezione Prelisten per strumenti

La sezione Prelisten sotto l’elenco dei risultati ti consente di ascoltare lo strumento selezionato.

Level

Regola il livello di riproduzione.

Play

Riproduce il file focalizzato.

Stop

Ferma la riproduzione. Il play locator torna all’inizio del file.

Prelisten in Place

Attiva il pre-ascolto dello strumento selezionato. Ciò consente di ascoltare lo strumento nel contesto di uno stile o di un modello in esecuzione.

Fai clic sul triangolo sopra il pulsante per selezionare un’opzione prelisten.

● Se è selezionato Always, la selezione di uno strumento nell’elenco dei risultati attiva sempre lo strumento.

  • Se è selezionato Auto, la selezione di uno strumento nell’elenco dei risultati non attiva lo strumento se lo Style Player o il MIDI Player sono in riproduzione. Ciò impedisce agli strumenti prelisten di essere attivati fuori dal ritmo.

NOTA

Non appena lo strumento perde la messa a fuoco nell’elenco dei risultati, la funzione Prelisten si interrompe e il contenuto del pad originale viene riprodotto di nuovo. Ciò consente di confrontare rapidamente due strumenti, ad esempio.

Caricare Pattern MIDI o Stili nella tua applicazione host

Puoi trascinare pattern e stili MIDI dal pannello di caricamento su una traccia MIDI nel tuo programma host.

PREREQUISITO

Hai aggiunto una traccia MIDI nel tuo progetto di applicazione host.

PROCEDURA

1. Nella sezione Load, apri la pagina MIDI o la pagina Stili.

2. Selezionare il file che si desidera importare nell’applicazione host.

3. Se vuoi trascinare uno stile nel progetto, usa i controlli prelisten sotto l’elenco dei risultati per selezionare la parte del file e la complessità / variazione.

Tutte le impostazioni relative alla performance, come Complessità automatica, Riempimento automatico, Quantizzazione, ecc. sono presi in considerazione, cioè, faranno parte del pattern MIDI risultante.

4. Trascina il file su una traccia MIDI in DAW.

RISULTATO

Una parte MIDI contenente il pattern viene aggiunta al tuo progetto.

I pattern MIDI che si trascinano fuori da Groove Agent sono file MIDI, vale a dire che è possibile rilasciarli in qualsiasi applicazione host che supporti il drag and drop dei file MIDI.

Caricare Kits in Slots

Per caricare un kit nello slot dell’agent selezionato, hai le seguenti possibilità:

● Selezionare lo slot in cui si desidera caricare il kit e fare doppio clic sul kit nell’elenco dei risultati.

● Trascinare un kit dall’elenco dei risultati a un kit nel rack del kit o sullo slot nella sezione dello slot del kit.

Se un kit è già caricato, viene sostituito con il nuovo kit.

● Fare clic con il pulsante destro del mouse sul kit nell’elenco dei risultati e selezionare Load kit dal menu di scelta rapida.

Modificare Attributes

Le preimpostazioni possono essere descritte utilizzando un insieme predefinito di attributi.

PROCEDURA

1. Nella sezione New Preset Attributes della finestra di dialogo Save, fare clic nel campo del valore dell’attributo che si desidera impostare.

A seconda dell’attributo, si apre un menu o una finestra di dialogo.

2. Seleziona un valore.

I valori degli attributi sono scritti nei file preimpostati corrispondenti.

Cancellare Preset Utente

Per eliminare un predefinito utente, fai clic con il pulsante destro del mouse e seleziona Delete dal menu di scelta rapida.

NOTA

I preset di fabbrica non possono essere cancellati.

Caricare i Files usando il Browser

Nel Browser, è possibile cercare campioni, file MIDI e preset. Il browser mostra anche i campioni che fanno parte del contenuto audio VST.

Nel Browser, puoi cercare e caricare i seguenti file:

● Campioni dal file system o dai kit caricati.

NOTA

I campioni possono essere caricati solo per i kit dell’agente Beat.

● File MIDI.

  • Multis e kit.

Sezione Patch

● Per spostarsi tra le posizioni recenti, fare clic sui pulsanti PPrevious Browse Location/Next Browse

Location

● Per navigare fino alla cartella un livello in alto nell’albero delle posizioni, fare clic sul pulsante Browse Containing Folder.

● Il percorso della posizione corrente nella gerarchia è mostrato a destra. Per navigare verso uno di queste cartelle, fare clic sul suo nome.

  • Per aprire la cronologia di navigazione, fare clic all’estrema destra del campo del percorso.

Location Tree

Il Location Tree a sinistra nel Browser ti consente di navigare tra i tuoi campioni, in qualsiasi cartella sul tuo sistema. È anche possibile accedere ai file contenuti nei contenitori VST Sound e nei file ISO.

Se si seleziona una voce nell’albero, l’elenco dei risultati mostra il contenuto corrispondente.

Menu contestuale Location Tree

Refresh Views

Aggiorna l’albero. Questo è utile se hai aggiunto un nuovo disco alla tua configurazione o hai creato una nuova cartella sul disco rigido.

Rescan Disk

Scansiona di nuovo l’elemento selezionato nell’albero. I file corrispondenti vengono aperti, le informazioni vengono estratte e il file di database viene aggiornato di conseguenza.

Quick Rescan Disk

Scansiona solo le cartelle che sono state modificate dall’ultima scansione.

Show in Explorer (Win) / Show in Finder (Mac)

Mostra la posizione del file selezionato sul tuo sistema.

Locations

Le posizioni sono cartelle o directory sul sistema che contengono file multimediali. Impostando le posizioni, è possibile organizzare i file che sono disponibili nell’elenco dei risultati in base al contesto.

Il campo di testo sopra l’albero mostra il nome della cartella selezionata. Se il nome è preceduto da un asterisco, la cartella non è stata ancora salvata come posizione.

Gestione delle posizioni

● Per aprire l’elenco delle posizioni preferite, fare clic nel campo di testo.

● Per aggiungere la cartella corrente alle posizioni preferite, fare clic su Add Selected Media Node as Favorite Location

È possibile mantenere il nome della cartella o specificare un nuovo nome per la posizione.

● Per eliminare la posizione corrente dall’elenco, fare clic su Remove Favorite Location.

Elenco dei risultati

L’elenco dei risultati mostra i file trovati nella cartella selezionata. Visualizza tutti i file che possono essere letti da Groove Agent, ad esempio preset o campioni VST.

Oltre alle informazioni come il nome del file e il percorso, le colonne nell’elenco dei risultati possono essere configurate per mostrare diversi attributi.

L’elenco dei risultati mostra anche eventuali sottocartelle della cartella selezionata, ma non include i file contenuti nelle sottocartelle stesse. Per vedere il contenuto delle sottocartelle, è necessario selezionare la sottocartella corrispondente.

● Per aprire una cartella o una posizione, fare doppio clic sulla lista dei risultati. Se fai doppio clic su una preselezione, viene visualizzato il suo contenuto.

● Per salire di un livello nella gerarchia di cartelle, fare clic su Browse Containing Folder.

È possibile limitare il numero di risultati nell’elenco dei risultati utilizzando la funzione di ricerca testo. In questo modo, è possibile cercare file con nomi specifici, ad esempio. Per i preset, la ricerca tiene conto anche di tutti gli attributi. Il campo del valore nell’angolo in alto a destra indica il numero di file che corrispondono al testo di ricerca. Per cancellare il testo da cercare, fare clic su Clear Filter Text.

Configurazione dell’elenco dei risultati

È possibile specificare quali attributi di file si desidera visualizzare nell’elenco dei risultati e impostare l’ordine delle colonne in modo che questo attributo sia visibile senza scorrere. Questo ti permette di trovare i file che hanno un particolare attributo più velocemente.

  • Per configurare quali attributi sono visualizzati nell’elenco dei risultati, fare clic su Set up Result Columns nell’angolo in alto a destra dell’elenco dei risultati e attivare le voci corrispondenti. Nuovi attributi sono aggiunti alla destra dell’elenco.

● Per riordinare le colonne nell’elenco dei risultati, trascinare le intestazioni delle colonne in un’altra posizione.

● Per modificare l’ordinamento delle voci dell’elenco, fare clic sull’intestazione della colonna. Il triangolo nell’intestazione della colonna mostra la direzione di ordinamento.

Navigazione per campioni tonali e rumorosi creati con la funzione Decompose

Quando si desidera modificare o utilizzare i campioni tonali o acustici, è possibile filtrare l’elenco dei risultati per mostrare solo questi campioni.

Sulla barra degli strumenti, fai clic su Filter by Sound Component e seleziona un’opzione dal menu a comparsa.

Show All Files

Se questa opzione è selezionata, l’elenco dei risultati non viene filtrato.

Show Tonal Components

Visualizza solo i campioni contenenti il ​​componente tonale. Questi campioni hanno l’estensione “_tonal”.

Show Noise Component

Visualizza solo i campioni contenenti il ​​componente rumore. Questi campioni hanno l’estensione “_noise”.

Show Component Only

Visualizza sia il rumore che i file di esempio tonali.

Ricerca di file sul tuo sistema

Invece di cercare l’elenco dei risultati corrente, puoi anche utilizzare la ricerca di testo per cercare i file sul tuo hard disk o in contenitori VST Sound.

PROCEDURA

1. Selezionare la posizione che si desidera utilizzare come punto di partenza per la ricerca. Più in alto nella gerarchia si trova la posizione, più lunga sarà la ricerca.

2. Nell’angolo in alto a sinistra dell’elenco dei risultati, fare clic sul pulsante Search Location Content e inserire il testo di ricerca nel campo di testo.

3. Opzionale: fare clic sul pulsante a destra del campo di ricerca per specificare se si desidera cercare campioni, pattern MIDI, kit, multis o tutti i tipi.

4. Per avviare la ricerca, premere Return o fare clic su Search/Stop Search a destra del testo di ricerca.

I file che corrispondono ai criteri di ricerca sono elencati nell’elenco dei risultati.

NOTA

Il numero massimo di file che possono essere visualizzati nell’elenco è 10.000.

5. Fare doppio clic su un risultato per visualizzarlo nell’albero delle ubicazioni.

Sezione File Info

La sezione File Info sotto l’elenco dei risultati visualizza le informazioni riguardanti il file con il focus.

● Per i file MIDI, vengono mostrati il tempo, la metrica e la lunghezza originali, man mano che vengono salvati nel file.

● Per gli stili, vengono mostrati la metrica e la lunghezza.

● Per i campioni, vengono mostrati la lunghezza, i canali, la profondità di bit e la frequenza di campionamento. Se disponibili, vengono visualizzati anche la chiave di root, la chiave e l’intervallo di velocity.

Sezione Prelisten per pattern e stili MIDI

La sezione Prelisten sotto l’elenco dei risultati ti consente di ascoltare il pattern MIDI selezionato o stile.

Per i file di pattern e di stile MIDI, sono disponibili i seguenti controlli:

Level

Regola il livello di Riproduzione

Play

Riproduce il file con il focus

Stop

Ferma la riproduzione. Il locatore di riproduzione torna all’inizio del file

Pause

Mette in pausa la riproduzione. Esegui il click di nuovo per farla ripartire.

Auto Play

Avvia automaticamente la riproduzione del file focalizzato.

Loop Playback

Se questo pulsante è attivato, il file focalizzato viene riprodotto ripetutamente.

Play Position

L’indicatore della posizione di riproduzione mostra la posizione di riproduzione all’interno del file focalizzato. Per selezionare un’altra posizione per la riproduzione, fare clic sul cursore o trascinare la maniglia.

Per gli stili, sono disponibili i seguenti controlli aggiuntivi:

Style Part

Ti permette di selezionare una parte dello stile, come intro, fill, ending, ecc.

Complexity/Variation

● Se è selezionata la parte Principale dello stile, è possibile selezionare una complessità.

● Se è selezionata qualsiasi altra parte dello stile, è possibile selezionare una variante.

Sezione Prelisten per campioni

La sezione Prelisten sotto l’elenco dei risultati ti consente di ascoltare il campione selezionato.

Level

Regola il livello di riproduzione.

Play

Riproduce il file focalizzato.

Stop

Arresta la riproduzione. Il play locator torna all’inizio del file.

Pausa

Mette in pausa la riproduzione. Fare nuovamente clic per riprendere la riproduzione.

Prelisten in Place

Attiva il prelisten del campione selezionato.

Fai clic sul triangolo sopra il pulsante per selezionare un’opzione prelisten.

● Se è selezionato Always, la selezione di un file audio nell’elenco dei risultati attiva sempre il campione, indipendentemente dal fatto che sia in esecuzione una sequenza dall’host o dal pattern player interno.

● Se è selezionato Auto, la selezione di un file audio nell’elenco dei risultati non attiva il campione se una sequenza dall’host o dallo Style Player o MIDI Player interno sono in riproduzione. Ciò impedisce ai campioni prelisten di essere attivati ​​fuori tempo. Tuttavia, il campione prelisten per il pad viene sostituito e quando il pad viene riprodotto, viene utilizzato il nuovo campione.

NOTA

Non appena il campione perde la messa a fuoco nell’elenco dei risultati, la funzione Prelisten si interrompe e il contenuto del pad originale viene riprodotto di nuovo. Ciò consente di confrontare rapidamente due campioni, ad esempio.

Loop Playback

Se questo pulsante è attivato, il file focalizzato viene riprodotto ripetutamente.

Replace pad / Focused Sample

Determina se il campione selezionato per il prelisten sostituisce l’intero pad o il campione focalizzato.

Play Position

L’indicatore della posizione di riproduzione mostra la posizione di riproduzione all’interno del file focalizzato. Per selezionare un’altra posizione per la riproduzione, fare clic sul cursore o trascinare la maniglia.

Missing Samples

Se si sfogliano i campioni di un programma e non è possibile caricarli o ascoltarli, potrebbero essere stati spostati o eliminati. In questo caso, le informazioni di esempio mostrano “Sample not found“.

Per rimediare, caricare nuovamente il programma e assicurarsi che non manchino campioni. Successivamente, assicurarsi di salvare il programma con i percorsi di esempio ripristinati.

Caricare i files

● Per caricare il campione focalizzato nell’elenco dei risultati nello strumento selezionato, utilizzare i comandi Return o L oppure fare doppio clic sul file.

● Per caricare un kit, trascinarlo dall’elenco dei risultati allo slot del kit, al rack del kit o su un pad.

NOTA

Sostituisce i campioni correnti e ripristina le impostazioni audio.

Alcuni tipi di file non sono supportati. In questo caso, viene visualizzata un’icona per indicare che il formato del file non può essere caricato.

I kit protetti sono mostrati con un’icona di blocco per indicare che non è possibile estrarre singoli campioni. Tuttavia, è possibile caricare il kit nel suo complesso.

Sostituire il Focused Sample

Quando carichi un campione tramite il browser, tutti i campioni sul pad selezionato vengono sostituiti. Ma puoi anche sostituire solo un campione specifico.

NOTA

È inoltre possibile sostituire i campioni che fanno parte del contenuto VST Sound della fabbrica.

PROCEDURA

1. Nella pagina Edit, nella vista della mappatura, selezionare il campione che si desidera sostituire.

2. Nel Browser, attivare Replace pad / Focused Sample in modo che venga visualizzata una forma d’onda

il tasto.

3. Nella struttura delle posizioni, individuare il nuovo campione e fare doppio clic su di esso.

RISULTATO

Il campione selezionato viene sostituito con il nuovo campione. Tutte le impostazioni audio del campione precedente vengono mantenute.

NOTA

Replace pad / Focused Sample influenza solo il caricamento di campioni tramite doppio clic o comandi da tastiera. Non influisce sul caricamento dei campioni tramite trascinamento dal browser ai pad.

error: Mi spiace. Se vuoi una copia pdf della dispensa devi acquistare le Lezioni complete sull\'argomento