Aeon Sytnh – Rack Extension per Reason

Condividi

Grazie per aver scelto AEON SYNTH, uno strumento virtuale unico per REASON che combina strumenti orchestrali, tradizionali ed etnici con synth accesi e campioni taglienti, tutti creati con il suono caratteristico di Heavyocity. Crea melodie lussureggianti, frasi liriche dark e linee di synth e bass devastanti direttamente all’interno di un’interfaccia utente personalizzata.

AEON SYNTH fornisce una collezione composta da synth analogici aggressivi, preset ibridi e signature “AEON HITS”. Crea rapidamente motivi o costruisci intricati schemi ritmici con le tue melodie nell’Arpeggiatore personalizzato. Ridefinisci ulteriormente il suono con i controlli Trigger FX e di modulazione di AEON.

Informazioni riguardanti AEON SYNTH

Le patch per AEON SYNTH sono organizzate in 2 categorie principali:

1. Hits: questi preset sono composti da impatti singoli e code. Questi colpi ibridi sono adatti per colpi e transizioni simili a trailer o enfasi su punti specifici in una composizione.

2. Hybrid: questi preset combinano le fonti organiche e synth per creare trame e strumenti unici ed in evoluzione.

3. Hybrid (ARP): abbiamo personalizzato una parte significativa della collezione per utilizzare l’Arpeggiatore incorporato. Con questi preset, puoi rapidamente eseguire e modificare groove e frasi melodiche; controlla la lunghezza, la velocity, l’altezza, la velocità e la suddivisione di un sequencer a 32 step.

4. Synth: questi preset contengono una serie di sintetizzatori analogici modulari e digitali campionati. Abbiamo catturato il vero suono analogico da una varietà di sintetizzatori analogici modulari. Questi sintetizzatori spaziano da puliti, incontaminati a follemente aggressivi e possono essere rapidamente personalizzati con l’interfaccia altamente modificabile di AEON.

5. Synth (ARP): simile alla categoria Hybrid (ARP), questi preset utilizzano tutti l’Arpeggiator e in AEON. Con questi preset, puoi rapidamente eseguire e modificare groove e frasi melodiche. Aggiungi un tocco di distorsione o usa i filtri per creare complicati archi di synth.

All’interno di queste categorie sono presenti sottocartelle di patch Combinator che utilizzano effetti di riverbero e delay aggiuntivi per creare una tavolozza di suoni ancora più ricca.

Tutte le patch incluse includono 3 sorgenti sonore, che vengono instradate ai canali nel mixer, e includono i propri inviluppi e filtri, dandoti il ​​pieno controllo su ogni suono

L’interfaccia dello strumento

L’interfaccia di AEON consente di modellare i suoni in vari modi, tramite filtri, inviluppi, effetti e un arpeggiatore.

L’area centrale

L’area centrale in legno nell’interfaccia contiene 3 sezioni principali:

– Mixer canali

– Controlli delle performance

  • Potenziometro Punish

Mixer

Ogni patch di AEON SYNTH include tre canali audio, che possono essere mixati nella sezione mixer.

I controlli del mixer

Ogni canale ha lo stesso set di controlli:

Pan: controlla la posizione del canale nel campo stereo.

Livello: controlla il livello del volume del canale.

Tune: controlla l’accordatura del canale (+/- 24 semitoni).

Solo (S): silenzia gli altri canali (ad eccezione dei canali su cui sono attivati anche i pulsanti di solo), quindi è possibile ascoltare solo il canale in solo

Muto (M): disattiva l’uscita del canale in modo che non possa più essere ascoltato.

Controlli delle performance

Sotto il Mixer ci sono tre controlli che alterano il modo in cui lo strumento risponde al MIDI.

I controlli delle prestazioni

Glide: controlla il tempo di glide, ovvero il tempo necessario affinché una nota passi alla successiva. Questo è talvolta chiamato anche portamento.

Poly: attiva la modalità di riproduzione tra monofonico o polifonico. Se impostato su off, verrà riprodotta una sola voce alla volta. Quando è attivo, più voci possono essere suonate contemporaneamente, consentendo di suonare gli accordi.

Unison: ruotando questo potenziometro si aggiungono 2 voci aggiuntive con accordature leggermente diverse per creare un suono più denso. Il potenziometro controlla la differenza di sintonizzazione delle voci aggiuntive.

Punish

Al centro dello strumento c’è il potenziometro Punish, un semplice effetto che utilizza una combinazione di compressione e saturazione.

Ruota il potenziometro per applicare Punish al suono.

L’effetto può essere attivato o disattivato usando il pulsante sotto il potenziometro.

Filter&EQ

La sezione in alto a sinistra dello strumento è la sezione EQ e Filtro.

EQ e controlli filtro

Ogni canale nello strumento ha il proprio EQ a 3 bande e il filtro multi-modalità.

È possibile selezionare il canale che si desidera modificare facendo clic sulle schede dei canali nella parte superiore della sezione EQ e Filtro.

I canali possono essere collegati attivando il pulsante LINK.

Si noti che quando si collegano i canali, le impostazioni del canale 1 verranno applicate agli altri canali.

EQ

I controlli EQ si trovano sul lato sinistro dell’EQ e della sezione Filtro. Ciascuna delle 3 bande ha i seguenti controlli:

Gain: controlla il livello di guadagno della banda.

Freq (frequenza): controlla la frequenza centrale della banda.

Q (solo banda media): controlla la qualità (Q) della banda. Questo altera la larghezza della banda. Un’impostazione Q più elevata fornisce una larghezza di banda più stretta.

Filtro

Per selezionare una modalità di filtro, fare clic sulle frecce nel display FILTER. Puoi scegliere tra le seguenti opzioni:

bypass: il filtro sarà inattivo. LP: un filtro passa basso a 4 poli.

BP: un filtro passa banda a 1 polo.

HP: un filtro passa alto a 2 poli.

Comb: un filtro Comb (un effetto dal suono metallico prodotto da brevissimi tempi di ritardo).

Con la modalità filtro selezionata, è possibile utilizzare i seguenti controlli per modellare il suono del filtro:

Cutoff: controlla la frequenza di taglio per il filtro.

Reso: controlla la risonanza del filtro (per la maggior parte dei filtri questo è un picco di risonanza alla frequenza di taglio).

Velocity: imposta la quantità di modulazione applicata dalla velocity della tastiera MIDI al cutoff del filtro.

KeyTrack: imposta il tracking della tasto MIDI del cutoff del filtro, ovvero quanto la frequenza di taglio seguirà le note suonate.

Inviluppi

La sezione in alto a destra dello strumento contiene i controlli di inviluppo del volume.

Ogni canale ha un inviluppo ADSR dedicato al controllo del volume del canale quando viene suonata o rilasciata una nota.

È possibile selezionare il canale che si desidera modificare facendo clic sulle schede dei canali nella parte superiore della sezione.

I canali possono essere collegati attivando il pulsante LINK.

Si noti che quando si collegano i canali, le impostazioni del canale 1 verranno applicate agli altri canali.

Ogni iviluppo ha i seguenti controlli:

A (attacco): controlla il tempo di attacco (dissolvenza in entrata).

D (decadimento): controlla il tempo impiegato dal volume per dissolversi dal valore massimo al valore di sustain.

S (sustain): controlla il livello a cui l’inviluppo sverrà sostenuto quanto il tasto è tenuto.

R (rilascio): controlla il tempo di rilascio (dissolvenza) dell’inviluppo dopo che il tasto è stato rilasciato.

Trigger FX

A sinistra e a destra del potenziometro Punish ci sono i Trigger FX. Si tratta di effetti che possono essere attivati ​​o disattivati ​​utilizzando i tasti MIDI F5-G # 5 o i pulsanti dell’interfaccia.

Trigger FX

Sono disponibili quattro trigger Trigger FX, ciascuno con 2-3 controlli:

Distorsione (F5)

◦ Drive: controlla la quantità di overdrive.

◦ Damp: controlla un filtro passa-basso che può essere utilizzato per ammorbidire i toni duri prodotti dalla distorsione.

LoFi (F # 5)

◦ Bit: controlla la profondità di bit dell’output. Una profondità di bit inferiore significa più distorsione digitale.

◦ S. Rate: controlla la frequenza di campionamento dell’output. L’abbassamento della frequenza di campionamento produrrà aliasing, un artefatto digitale solitamente indesiderato, ma che può anche essere utilizzato in modo creativo.

Filtro (G5)

◦ Modalità: fare clic sulle frecce sul display per selezionare una modalità di filtro (Low Pass, Band Pass, o High Pass)

◦ Cutoff: controlla la frequenza di taglio del filtro.

◦ Reso: controlla il picco di risonanza alla frequenza di taglio.

Chorus (G # 5)

◦ Rate: controlla la velocità di modulazione (o movimento) nell’effetto.

◦ Profondità: controlla l’intensità dell’effetto.

Arpeggiatore

AEON SYNTH include un arpeggiatore avanzato che consente di creare ritmi e melodie interessanti in modo rapido e semplice.

I controlli dell’arpeggiatore

Un arpeggiatore prende le note che stai suonando sulla tastiera MIDI e li riordina per riprodurre i pattern. L’arpeggiatore AEON combina questo concetto con uno step sequencer per darti un maggiore controllo sui pattern che crei.

Puoi attivare o disattivare l’Arpeggiatore usando il pulsante in alto a sinistra nella sezione Arpeggiator.

Nella parte destra della sezione Arpeggiator ci sono i controlli principali:

Modalità: questo è il menu in alto a destra dell’area dell’arpeggiatore. Da qui è possibile selezionare l’ordine e la modalità in cui l’arpeggiatore organizza i tasti riprodotti facendo clic sulle frecce. Le modalità disponibili sono:

◦ Chord: tutte le note tenute vengono suonate contemporaneamente, come accordo.

◦ Pairs: le note tenute saranno passate ciclicamente come coppie, creando un effetto “accordo spezzato”.

◦ Up: l’arpeggiatore scorre le note dal più basso al più alto.

◦ Down: l’arpeggiatore scorre le note dal più alto al più basso.

◦ Circle: l’arpeggiatore si alternerà tra le modalità Su e Giù.

◦ Circle ++: simile al Cerchio, ma le note più alte e quelle più basse vengono suonate due volte quando vengono raggiunte.

◦ Single: una modalità monofonica. Viene utilizzata solo l’ultima nota suonata, tutte le altre note vengono ignorate.

Steps: imposta il numero di step nello step sequencer (più su quello sotto).

Rate: imposta la velocità di riproduzione.

8va: duplica tutte le note tenute, ma trasposta un’ottava più in alto. Quindi, se si tiene premuto un singolo tasto C, l’arpeggiatore riprodurrà un pattern come se si stesse tenendo premuto il tasto C e il tasto C un’ottava sopra di esso.

Retrig: con questo pulsante attivo, il pattern dell’arpeggiatore tornerà all’inizio del pattern ogni volta che viene suonata una nuova nota.

Ci sono tre sequenze che puoi modificare nel pannello principale:

Velocity

Lunghezza (Gate)

Pitch

È possibile selezionare una sequenza per la modifica facendo clic sulle schede sotto la finestra del sequencer principale.

Per modificare una sequenza, è sufficiente fare clic e trascinare nell’area blu per modificare i valori di ogni step.

Notare che quando si modificano i parametri Length / Gate, impostando il valore di gate di uno step 100% si otterrà il legame con lo step successivo (cioè non ci sarà spazio tra il primo step e lo step a cui è legato).

Combinator Patches

AEON SYNTH include una raccolta di patch che usano REASON’s Combinator per aggiungere effetti aggiuntivi.

Le patch Combinator possono essere trovate nelle sottocartelle _Combinator Patches della directory preset di AEON SYNTH.

Le patch di Combinator

Tutte le patch di Combinator usano lo stesso layout.

Una patch di Combinator di AEON SYNTH

I controlli disponibili sono i seguenti:

Punisch: questi controlli sono collegati

◦ Punisch On / Off

◦ Punisch Amt

Filtro:

◦ Filtro On / Off

◦ Filter Cutoff

Delay:

◦ Delay On / Off

◦ Mix Delay

Riverbero: questi controlli sono collegati a un dispositivo di riverbero RV7000 nel Combinator.

◦ Reverb On / Off

◦ Mix di riverbero

Etichettato ,
error: Mi spiace. Se vuoi una copia pdf della dispensa richiedila via email