Maschine 2.7 Software – Campionamento e mappatura dei campioni – Manuale Utente

Condividi

MASCHINE consente di registrare segnali audio interni o esterni utilizzando l’interfaccia audio senza dover arrestare il sequencer. Questa è una funzione utile se si desidera registrare i propri campioni o riorganizzare i loop creati dall’utente utilizzando MASCHINE.

È possibile applicare vari tipi di elaborazione distruttiva all’audio registrato o a qualsiasi campione che si desidera utilizzare in un suono.

La funzione slicing consente di tagliare i loop per renderli riproducibili a qualsiasi tempo senza cambiare la tonalità o il tempo. È anche utile estrarre rapidamente campioni singoli da loop (ad esempio, un suono di snare da un loop di batteria) o per riorganizzare i loop modificando o silenziando i loro Slices, cambiando l’ordine dei Slices, applicando una quantizzazione diversa o aggiungendo Swing.

Per ultimo, ma non meno importante, puoi mappare i tuoi campioni su zone particolari, creando in tal modo suoni a più dimensioni con intervalli di velocity e note, volume e panoramica personalizzati. Questo è utile per emulare il comportamento di strumenti e sintetizzatori classici, ma consente anche una grande quantità di campioni in un solo suono.

Tutto questo può essere fatto nell’Editor dei Campioni.

16.1 Apertura dell’Editor dei Campioni

Per accedere all’Editor dei campioni nel software, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Nell’elenco dei suoni a sinistra dell’Editor pattern, fare clic sul suono desiderato per metterlo a fuoco.
  2. Fare clic sul pulsante Sample Editor sulla sinistra di Pattern Editor per passare a Sample Editor.

  1. Nell’Editor dei Campioni, fare clic sulla scheda desiderata in alto per accedere alla pagina corrispondente.

La pagina Record consente di registrare nuovi campioni.

La pagina Edit consente di applicare modifiche distruttive su campioni esistenti

La pagina Slice consente di creare sezioni dai campioni esistenti.

La pagina Zone ti consente di assegnare i tuoi campioni a particolari note e intervalli di velocity (chiamati Zone) nel tuo suono e per regolare le varie impostazioni di riproduzione per ciascuna zona individualmente.

16.2 Registrazione di un campione

MASCHINE fornisce tutto il necessario per registrare i propri campioni.

16.2.1 Apertura della pagina di registrazione

Nel software, la registrazione di un nuovo campione viene eseguita nella pagina Record dell’Editor dei campioni.

► Nell’Editor dei Campioni, fare clic sulla scheda Record in alto per aprire la pagina Record.

La pagina Record ha il seguente aspetto:

La pagina Record nel software.

16.2.2 Selezione della sorgente e della modalità di registrazione

Nella parte inferiore della pagina Registra, i parametri nella sezione REGISTRAZIONE consentono di regolare la fonte da registrare e il modo in cui la registrazione deve essere avviata e interrotta.

Regolazione della sorgente e della modalità della registrazione nel software.

Selezione della fonte da registrare

► Fai clic sul selettore SOURCE sulla sinistra per selezionare il tipo di fonte che desideri registrare:

  • Per registrare segnali audio esterni collegati all’interfaccia audio, selezionare Ext. Ster. (per segnali stereo) o Ext. Mono (per segnali mono).
  • Per registrare segnali audio provenienti da MASCHINE stesso, selezionare Interno.

► Fai clic sul selettore INPUT per scegliere tra gli input disponibili:

  • Se SOURCE è impostato su Ext. Ster., Puoi selezionare uno dei quattro stereo esterni di MASCHINE ingressi in 1-4.
  • Se SOURCE è impostato su Ext. Mono, è possibile selezionare uno degli otto ingressi mono esterni di MASCHINE: il canale sinistro (“L”) o destro (“R”) di ciascuna coppia di ingressi In 1-4.
  • Se SOURCE è impostato su Internal, è possibile selezionare l’output di qualsiasi gruppo o master disponibile.

Scegliere una modalità di registrazione

► Fai clic sul selettore MODE per selezionare tra le due modalità di registrazione disponibili:

  • Sync: se è selezionato Sincronizzazione, è possibile sincronizzare la funzione di registrazione con il sequencer, in modo che la registrazione inizi in sincronia con il sequencer dopo aver fatto clic su Avvia. La registrazione inizierà nella parte superiore della barra successiva. Il controllo LENGTH a destra consente di scegliere una lunghezza per il campione da registrare: 1, 2, 4, 8 o 16 bar o scegliere Free se non si desidera impostare alcun limite di durata per la registrazione. In qualsiasi momento puoi fare clic su Interrompi per interrompere la registrazione prima che sia raggiunta la durata definita da LUNGHEZZA – la registrazione si fermerà quindi alla barra successiva.
  • Detect: se è selezionato Rileva, è possibile impostare una determinata soglia usando il controllo THRESHOLD sulla destra. Dopo aver fatto clic su Avvia, il livello del segnale di ingresso che supera questa soglia avvierà la registrazione. È quindi possibile interrompere manualmente la registrazione facendo clic su Stop. Questo è utile per registrare un cantante o uno strumentista, per esempio. Puoi anche regolare la soglia trascinando il cursore che appare sui misuratori del livello di ingresso orizzontale sopra la sezione REGISTRAZIONE:

Ogni livello di input che raggiunge la posizione del cursore inizierà la registrazione! Fare doppio clic sul cursore per ripristinare la soglia sul valore predefinito (-12 dB).

Monitoraggio del segnale di ingresso

Controllo visivo del segnale di ingresso.

I meter di livello sopra la sezione REGISTRAZIONE mostrano in qualsiasi momento il livello della sorgente audio selezionata. Ad esempio, questo può tornare utile per regolare la soglia appropriata in modalità di rilevamento. A tale scopo, in modalità Rileva i misuratori di livello forniscono inoltre un fader che regola il livello di soglia – questo fader è un equivalente rigoroso del controllo THRESHOLD descritto sopra. In questo modo, è possibile visualizzare facilmente quando il segnale di ingresso supera la soglia corrente (e quindi, quando inizierà la registrazione) e regolare di conseguenza tale soglia.

Pre ascolto del segnale di ingresso.

Inoltre, se è stato selezionato un segnale esterno (Ext. Ster. O Ext. Mono selezionato in SOURCE), viene visualizzata una sezione MONITOR aggiuntiva sulla destra. In questa sezione, attivare il pulsante MONITOR per inviare il segnale di ingresso al bus Cue di MASCHINE, consentendo di ascoltare su un canale separato (ad esempio, le cuffie) la sorgente audio che sta per essere registrata.

16.2.3 Armare, Iniziare e fermare la registrazione

I pulsanti Avvia e Annulla.

► Fare clic su Avvia per armare la registrazione.

Dopo che la registrazione è stata attivata, il suo comportamento dipende dalla modalità di registrazione selezionata (tramite il selettore MODE:

  • Quando si registra in modalità di sincronizzazione:

La registrazione inizierà dalla barra successiva. Fino ad allora il pulsante Start legge un’etichetta Waiting lampeggiante e nella barra delle informazioni sopra la visualizzazione della forma d’onda appare il messaggio Waiting for the next bar ….

Una volta avviata la registrazione, l’audio viene registrato per la durata impostata dal controllo LENGTH. Puoi anche fare clic su Interrompi prima per interrompere la registrazione a bar successiva, o su Annulla per annullare la registrazione (in tal caso l’audio registrato non verrà salvato).

  • Quando si registra in modalità Detect:

La registrazione verrà avviata non appena il segnale di ingresso supera il valore THRESHOLD. Fino a quel momento il pulsante Start si trasforma in un pulsante In attesa e il messaggio In attesa di ingresso … appare nella barra delle informazioni sopra il display della forma d’onda. Durante questa fase di attesa è anche possibile avviare manualmente la registrazione facendo clic sul pulsante Attesa o annullare la registrazione facendo clic su Annulla.

Una volta avviata la registrazione, fare clic su Stop per interrompere la registrazione (si interrompe immediatamente) o su Annulla per annullare la registrazione (l’audio registrato non verrà salvato).

In ogni caso l’audio registrato verrà memorizzato nel suono che era a fuoco mentre avvii la registrazione.

Quando la registrazione è terminata …

Al termine della registrazione, si verificano le seguenti condizioni:

  • La registrazione viene denominata e memorizzata come file sul disco rigido.
  • La sua forma d’onda appare nel display della forma d’onda e il suo nome appare nella barra delle informazioni sopra.
  • La registrazione viene automaticamente aggiunta alla cronologia di registrazione del suono e selezionata.
  • Un plug-in Sampler viene caricato automaticamente nel primo slot Plug-in del suono, pronto per riprodurre la nuova registrazione. Tutti i plug-in precedentemente caricati in quel suono vengono rimossi.
  • Lo slot audio prende il nome della registrazione.
  • La registrazione viene mappata su una nuova Zona che copre l’intera gamma di tasti e velocity nella pagina Zone, il che rende il tuo nuovo campione direttamente riproducibile dal pad del suo alloggiamento Sound (o da tutti i tuoi pad se i pad sono in modalità Keyboard). Tutte le zone esistenti saranno sostituite.

16.2.4 Armare, Partire, e fermare la registrazione sul tuo Controller

Avvio e arresto della registrazione.

► Premere il tasto 5 (START) per armare la registrazione.

Dopo che la registrazione è stata inserita, il suo comportamento dipende dalla modalità di registrazione selezionata (tramite il selettore MODE,):

  • Quando si registra in modalità di sync:

La registrazione inizierà dalla barra successiva. Fino ad allora il pulsante 5 lampeggia, l’etichetta sotto di essa legge WAITING, e un messaggio WAITING FOR NEXT BAR … appare sotto.

Una volta avviata la registrazione, l’audio viene registrato per la durata impostata dal controllo LENGTH. È anche possibile premere prima il pulsante 5 (STOP) per interrompere la registrazione alla barra successiva o il tasto 6 (CANCEL) per annullare la registrazione (in tal caso l’audio registrato non verrà salvato).

  • Quando si registra in modalità Detect:

La registrazione verrà avviata non appena il segnale di ingresso supera il valore THRESHOLD. Fino a quel momento il pulsante 5 lampeggia, l’etichetta sotto di essa indica WAITING e sotto viene visualizzato un messaggio WAITING FOR INPUT …. Durante questa fase di attesa è anche possibile avviare manualmente la registrazione premendo il pulsante 5 (WAITING) o annullare la registrazione premendo il tasto 6 (CANCEL).

Una volta avviata la registrazione, premere il pulsante 5 (STOP) per interrompere la registrazione (si interrompe immediatamente) o il pulsante 6 (CANCEL) per annullare la registrazione (l’audio registrato non verrà salvato).

In ogni caso l’audio registrato verrà memorizzato nel suono che era a fuoco mentre avvii la registrazione.

Quando la registrazione è terminata …

Al termine della registrazione, si verificano le seguenti condizioni:

  • La registrazione viene denominata e memorizzata come file sul disco rigido.
  • La sua forma d’onda appare sul display destro e il suo nome appare nella barra delle informazioni sopra.
  • La registrazione viene automaticamente aggiunta alla cronologia di registrazione del suono e selezionata
  • Un plug-in Sampler viene caricato automaticamente nel primo slot Plug-in del suono, pronto per riprodurre la nuova registrazione. Tutti i plug-in precedentemente caricati in quel suono vengono rimossi.
  • Lo slot audio prende il nome della registrazione.
  • La registrazione viene mappata su una nuova Zona che copre l’intera gamma di tasti e velocity nella pagina ZONE, che rende il tuo nuovo campione direttamente riproducibile dal pad del suo alloggiamento Sound (o da tutti i tuoi pad se i pad sono in modalità Keyboard). Tutte le zone esistenti saranno sostituite.

16.2.5 Controllo delle registrazioni

È possibile visualizzare le ultime registrazioni effettuate nel suono corrente:

Il display della forma d’onda e la barra delle informazioni mostrano una registrazione.

(1) Visualizzazione della forma d’onda

Mostra la forma d’onda della registrazione attualmente selezionata nella cronologia di registrazione (5) – impostando di default l’ultima registrazione:

  • Usa la rotellina del mouse per ingrandire / ridurre. È inoltre possibile utilizzare la barra di scorrimento dello zoom (2).
  • Quando il campione viene riprodotto (ad esempio, premendo il pad o facendo clic sull’icona di riproduzione piccola nella barra delle informazioni (4)), un indicatore di riproduzione (linea verticale bianca) mostra la posizione di riproduzione corrente all’interno della forma d’onda.
  • Fare clic con il tasto destro del mouse (macOS: [Ctrl] -click) in qualsiasi punto della forma d’onda per aprire un menu di scelta rapida con i seguenti comandi:
Commando Descrizione
Open containing folder Apre la cartella sul disco rigido contenente il campione, fornendo un rapido accesso al file originale.
Save Sample As… Apre una finestra di dialogo Save Sample As che consente di salvare il campione registrato con un altro nome e / o in un’altra posizione sul computer.

(2) Barra di socrimento – Zoom

Fare clic sulla parte principale della barra di scorrimento e trascinare il mouse orizzontalmente per scorrere la forma d’onda sull’asse orizzontale (tempo) o trascinarla verticalmente per ingrandire / ridurre lo stesso asse del tempo. È inoltre possibile fare clic sulla maniglia sinistra o destra della barra di scorrimento e trascinarla orizzontalmente per ingrandire / ridurre mantenendo il bordo opposto del display in una posizione fissa nella forma d’onda. Fare doppio clic sulla parte principale della barra per reimpostare lo zoom e visualizzare l’intera forma d’onda. In alternativa è possibile utilizzare la rotella di scorrimento del mouse quando si posiziona il display della forma d’onda (1) per ingrandire / ridurre.

(3) Timeline

Mostra la scala temporale in barre (modalità Sincronizzazione) o secondi (modalità Rileva).

(4) Barra delle informazioni

Visualizza il nome del file e la lunghezza del campione registrato. Fare clic e tenere premuta la piccola icona di riproduzione a sinistra per ascoltare il campione sul bus Cue . Fare clic sul piccolo cerchio (o coppia di cerchi) all’estrema destra per cambiare il display della forma d’onda (1) tra il display a canale singolo e quello a due canali.

(5) Cronologia delle registrazioni

Tutte le registrazioni effettuate da quando si è aperto il progetto corrente vengono memorizzate nella cronologia delle registrazioni e visualizzate come mini forme d’onda sotto la visualizzazione della forma d’onda. Sono disponibili le seguenti azioni:

  • Fare clic su una qualsiasi forma d’onda mini per selezionare la registrazione corrispondente per la visualizzazione, quindi è possibile modificare ulteriormente questa registrazione tramite le altre pagine dell’Editor dei campioni. Quando è selezionato, anche la registrazione viene automaticamente mappata su una nuova Zona che copre l’intera tonalità e gli intervalli di velocità nella pagina Zona. Tutte le zone esistenti saranno sostituite.
  • Fare clic e tenere premuto l’icona di riproduzione piccola nell’angolo in basso a destra per ascoltare il campione sul bus Cue senza caricarlo nella forma d’onda né nella pagina della zona.
  • Fare clic sulla piccola croce nell’angolo in alto a destra di una mini forma d’onda per eliminare questa particolare registrazione.
  • Trascina una mini forma d’onda su un altro slot audio per caricarla in quel suono.

Fare clic con il tasto destro del mouse (macOS: [Ctrl] -click) su qualsiasi forma d’onda mini nella cronologia di registrazione per aprire un menu di scelta rapida con i seguenti comandi:

Commando Descrizione
Delete Elimina il campione visualizzato dalla cronologia di registrazione. Ciò ha lo stesso effetto del fare clic sulla piccola croce nell’angolo in alto a destra della mini forma d’onda selezionata nella cronologia di registrazione.
Remove unused recordings Elimina dalla cronologia di registrazione tutte le registrazioni che non sono attualmente associate a nessuna zona nella pagina della zona.
Map recordings to zones Mappa automaticamente tutte le registrazioni della cronologia di registrazione su zone nella pagina Zona. Le zone create sono poste su chiavi adiacenti e coprono l’intero intervallo di velocity. Tutte le zone esistenti saranno sostituite.

Controllo delle registrazioni sul controller

È possibile visualizzare le ultime registrazioni effettuate nel suono corrente sul display destro del controller:

Il nome e la lunghezza del campione visualizzato sono indicati sopra la forma d’onda. Quando il campione viene riprodotto (ad es. Premendo il pad completamente illuminato), un indicatore di riproduzione (linea verticale) mostra la posizione di riproduzione corrente all’interno della forma d’onda.

► Ruota il potenziometro 5 per ingrandire la forma d’onda del Sample e il Manopola 6 per farla scorrere.

Uso della cronologia di registrazione

Tutte le registrazioni effettuate dopo l’apertura del progetto corrente vengono memorizzate nella cronologia delle registrazioni e visualizzate come mini forme d’onda sul display sinistro. Sono disponibili le seguenti azioni:

  • Per navigare tra le varie registrazioni, premere il tasto 7 (PREV) e il tasto 8 (NEXT).
  • La registrazione selezionata viene automaticamente caricata nel plug-in Sampler e pronta per essere riprodotta. È possibile modificare ulteriormente la registrazione selezionata tramite le altre pagine della modalità Sampling. Se selezionata, una registrazione viene automaticamente mappata su una nuova zona che copre l’intera tonalità e gli intervalli di velocità nella pagina ZONE. Tutte le zone esistenti saranno sostituite.
  • Premere il pad completamente illuminato (lo slot Sound focalizzato) per ascoltare la registrazione visualizzata sul bus Cue.
  • Premere il tasto 6 (DELETE) per cancellare la registrazione selezionata.

16.2.6 Posizione e nome dei campioni registrati

Per impostazione predefinita, i campioni registrati vengono salvati nella sottocartella Registrazioni della propria directory utente standard, come definito nel pannello Utente della pagina Libreria nel pannello Preferenze. Se si attiva l’opzione Preferisci cartella progetto nella pagina Generale del pannello delle preferenze, i campioni registrati verranno invece salvati in una sottocartella Registrazioni della cartella in cui è salvato il progetto corrente.

Gli esempi registrati vengono automaticamente denominati utilizzando il seguente schema:

[YYMMDD] T [HHMMSS] .wav

Nel nome sopra, [YYMMDD] indica la data corrente (anno, mese, giorno, tutti i numeri a 2 cifre) e [HHMMSS] per l’ora corrente (ore, minuti, secondi, tutti i numeri a 2 cifre).

16.3 Modifica di un campione

La pagina Edit dell’Editor dei Campioni nel software e l’equivalente della pagina EDIT della modalità Sampling sul controller consentono di regolare i punti iniziale e finale di un campione o fetta e di applicare varie funzioni distruttive di elaborazione audio a qualsiasi parte del Campione.

Quale campione viene mostrato nella pagina di Edit?

La pagina EDIT (pagina EDIT sul controller) mostra sempre il campione della zona attualmente selezionata e tutte le azioni in quella pagina influenzerà questo particolare campione. Per esempio:

  • Se hai appena registrato un campione, apparirà direttamente qui. Se hai registrato più di un campione, il Sampling selezionato nella cronologia di registrazione (di default l’ultimo campione registrato) apparirà qui.
  • Se il campione in quel suono è già suddiviso in slices, ogni slice ha una sua zona e qui appare lo slice della zona focalizzata.

16.3.1 Utilizzo della pagina di modifica

► Nell’Editor dei Campioni, fare clic sulla scheda Edit in alto per aprire la pagina Edit. La pagina Edit ha il seguente aspetto:

La pagina Edit nel software.

(1) Visualizzazione della forma d’onda

Mostra la forma d’onda del campione per la zona focalizzata. Il display della forma d’onda fornisce gli strumenti seguenti:

  • Trascina qualsiasi campione sulla forma d’onda per sostituire il campione corrente per la zona focalizzata. Se non è ancora stato caricato alcun campione, questo carica automaticamente un plug-in campionatore nel suono e crea una zona sull’intera gamma e sugli intervalli di velociyà per il campione trascinato.
  • Usa la rotellina del mouse per ingrandire / ridurre. È inoltre possibile utilizzare la barra di scorrimento dello zoom (4).
  • Intervallo di ripreduzione: i marcatori S ed E indicano i punti iniziale e finale dell’intervallo di riproduzione, rispettivamente. Trascinali con il mouse per modificare la porzione del campione che verrà riprodotta. Questo può anche essere fatto usando i controlli nella sezione PLAY RANGE (5).
  • Intervallo di loop: se nel loop è stato definito un loop, viene indicato anche sulla forma d’onda. È quindi possibile regolare il ciclo trascinando i suoi bordi e spostare l’intero ciclo trascinando la barra del titolo. I loop possono essere creati e regolati nella pagina Zone, selezione e modifica delle zone nella vista Mappa. Si noti che il ciclo rimarrà sempre all’interno all’intervallo di riproduzione. Pertanto, quando si spostano i punti di inizio e fine del campione più vicini, tenere presente che potrebbe anche restringere il circuito!
  • Indicatore di riproduzione: quando viene riprodotto il campione (ad es. Premendo il pad o facendo clic sulla piccola icona di riproduzione nella barra delle informazioni (2)), un indicatore di riproduzione (linea verticale bianca) mostra la posizione di riproduzione corrente all’interno la forma d’onda.
  • Intervallo di selezione: fare clic e trascinare il mouse per creare un intervallo di selezione. L’intervallo di selezione definisce la porzione a cui verranno applicate le funzioni di elaborazione audio di Audio Toolbar (7). Regola l’intervallo di selezione corrente trascinandone i bordi o spostandolo trascinandone la parte superiore. Fare doppio clic in qualsiasi punto della forma d’onda per impostare l’intervallo di selezione sull’intervallo di riproduzione (ad esempio, per selezionare tutto tra i marcatori S ed E). Puoi anche selezionare intervalli particolari tramite il menu di scelta rapida (vedi sotto) e tramite i controlli nella sezione GAMMA DI SELEZIONE (6).
  • Menu di scelta rapida: fare clic con il tasto destro del mouse (macOS: [Ctrl] -click) in qualsiasi punto della forma d’onda per aprire un menu di scelta rapida con i seguenti comandi:
Commando Descrizione
Deselect Annulla l’attuale intervallo di selezione.
Select All Seleziona l’intero Sample.
Select Play Range Seleziona l’intervallo di riproduzione, ovvero la regione tra i marcatori S ed E. Ciò equivale a fare doppio clic in qualsiasi punto della forma d’onda.
Select Loop Seleziona l’intervallo di loop.
Open containing folder Apre la cartella sul disco rigido contenente il campione, fornendo un rapido accesso al file originale.
Save Sample As… Apre la finestra di dialogo Opens a Save Sample As permettendoti di salvare il Sample sotto un altro nome e / o in un’altra posizione sul tuo computer.

(2) Barra Informazione

Visualizza il nome del file e la lunghezza del campione registrato. Fare clic e tenere premuta la piccola icona di riproduzione a sinistra per riprodurre l’intero campione sul bus Cue (vedere la sezione ↑ 12.2.6, Utilizzo del Cue Bus per ulteriori informazioni). Fare clic sul piccolo cerchio (o una coppia di cerchi) all’estrema destra per cambiare il display della forma d’onda (1) tra visualizzazione a canale singolo e a due canali.

(3) Timeline

Mostra la scala temporale in secondi.

(4) Barra di scorrimento zoom

Fare clic sulla parte principale della barra di scorrimento e trascinare il mouse orizzontalmente per scorrere la forma d’onda sull’asse orizzontale (tempo) o trascinarla verticalmente per ingrandire / ridurre lo stesso asse del tempo. È inoltre possibile fare clic sulla maniglia sinistra o destra della barra di scorrimento e trascinarla orizzontalmente per ingrandire / ridurre mantenendo il bordo opposto del display in una posizione fissa nella forma d’onda. Fare doppio clic sulla parte principale della barra per reimpostare lo zoom e visualizzare l’intera forma d’onda. In alternativa è possibile utilizzare la rotella di scorrimento del mouse quando si posiziona il display della forma d’onda (1) per ingrandire / ridurre.

(5) Sezione PLAY RANGE

Regola l’intervallo che verrà riprodotto quando si attiva una nota. Regola i punti di inizio e fine della riproduzione nel campione tramite i parametri Inizio e Fine. Puoi farlo anche trascinando i marker bianchi etichettati S ed E sul display della forma d’onda (1) usando il mouse come descritto sopra.

(6) Sezione RANGE DI SELEZIONE

Regola l’intervallo a cui verranno applicate le funzioni di elaborazione audio. Puoi anche selezionare l’intervallo trascinando il mouse sul display della forma d’onda (1) come descritto sopra.

(7) Barra degli strumenti audio

Fornisce una serie di funzioni distruttive di elaborazione audio per modificare il tuo campione. Le funzioni verranno applicate all’intervallo di selezione corrente.

Usare la pagina EDIT sul tuo controller

► In modalità Sampling, premere il pulsante 2 per accedere alla pagina EDIT.

La pagina EDIT sul controller.

Il display destro mostra la forma d’onda del campione selezionato:

  • Ruota il potenziometro 5 per ingrandire la forma d’onda del campione e il potenziometro 6 per farla scorrere.
  • Sopra la forma d’onda, la barra delle informazioni indica il nome e la lunghezza del campione.
  • Il campione può essere riprodotto in qualsiasi momento premendo il pad corrispondente sul controller. Quando viene riprodotto il campione, l’indicatore di riproduzione (linea verticale) mostra la posizione di riproduzione corrente all’interno della forma d’onda sul display di destra.

I parametri disponibili nella parte inferiore del display di sinistra sono distribuiti su due pagine.

► Utilizzare i pulsanti Pagina sulla sinistra dei display per selezionare la pagina desiderata.

Pagina 1 – PLAY RANGE Parameters

I parametri nella sezione PLAY RANGE ti consentono di regolare l’intervallo che verrà riprodotto quando attivi una nota.

La pagina EDIT sul controller, pagina 1 di 2: regola l’intervallo di Sample

Parametro Descrizione
START (Knob 1) Regola il punto iniziale dell’intervallo di riproduzione inSample.
END (Knob 2) Regola il punto finale dell’intervallo di riproduzione in Sample.

Nella forma d’onda sul display di destra, le regioni al di fuori dell’intervallo di riproduzione sono visualizzate in grigio.

Pagina 2 – Parametri della Selezione Intervallo

I parametri nella sezione SELECTION RANGE consentono di regolare l’intervallo a cui verranno applicate le funzioni di elaborazione audio.

Parametro Descrizione
START (Knob 1) Regola il punto iniziale dell’intervallo di selezione nel Sample.
END (Knob 2) Regola il punto finale dell’intervallo di selezione in Sample.

Sul display di destra, l’intervallo di selezione è evidenziato.

Editing audio

La pagina EDIT offre diverse funzioni di editing audio per elaborare il tuo campione. Disponibile tramite il pulsante 5-8 sopra il display di destra.

16.3.2 Funzioni di modifica audio

Nella pagina Edit, la barra degli strumenti audio offre varie funzioni audio. Queste verranno eseguite sulla regione selezionata del campione, come definito dai parametri Inizio e Fine della sezione SEZIONE SEZIONE.

► Per applicare qualsiasi funzione audio alla regione selezionata nel campione, fare clic sull’icona desiderata nella barra degli strumenti Audio.

La barra degli strumenti audio.

La barra degli strumenti audio fornisce le seguenti funzioni di elaborazione audio:

Comando Descrizione
TRUNCATE Questo elimina la parte del campione che si trova al di fuori della regione selezionata.
NORM. (Normalize) Questo regola il livello della regione selezionata al valore massimo possibile senza clipping.
REVERSE Ciò inverte la regione selezionata del Sample.
FADE IN Questo applica una dissolvenza in entrata alla regione selezionata di Sample.
FADE OUT Questo applica una dissolvenza alla regione selezionata di Sample.
DC CORRECT Questo rimuove l’offset DC. L’offset CC (“Offset corrente diretto”) è uno spostamento costante indesiderato nel livello del segnale che potrebbe essere introdotto da alcune unità di elaborazione audio. Questo offset può notevolmente sprecare parte dell’headroom disponibile.
SILENCE Questo silenzia la regione selezionata del Sample.
CUT Questo elimina la regione selezionata dal campione e la inserisce negli appunti per un uso successivo.
COPY Copia la regione selezionata del campione negli Appunti per un uso successivo.
PASTE Questo incolla la regione tagliata / copiata del campione, sostituendo la regione del campione attualmente selezionato.
DUPL. (Duplicate) Questo duplica la regione selezionata del campione. La copia viene posizionata subito dopo la regione originale.
STRETCH Ciò consente di applicare il time stretching e / o il pitch shifting alla regione selezionata del Sample. Vedi sotto per una descrizione dettagliata.

Time Stretching / Pitch Shifting

Quando selezioni STRETCH nella barra degli strumenti Audio, la parte inferiore della pagina Modifica passa alla seguente serie di controlli:

I controlli di stretch nella parte inferiore della pagina Edit.

Questi controlli consentono di regolare i parametri della funzione time stretching / pitch shifting prima di applicarli alla regione selezionata. Lo spostamento del pitch e il time stretching possono essere applicati indipendentemente.

Sono disponibili i seguenti parametri:

Parametro Descrizione
Sezione STRETCH
TUNE Regola il detune (pitch shifting) da applicare (in semitoni e centesimi). Lasciare questo valore a 0.00 per lasciare intatto il pitch originale.
FORMANT C

(Formant Correction)

Abilita / disabilita la correzione del formante. La correzione avanzata consente all’audio con pitch-shift di mantenere il più possibile il timbro (o “colore”) dell’audio originale. Questo è particolarmente utile per gli strumenti melodici.
MODE Seleziona tra modo Beat e Free:

In modo Beat, il nuovo tempo è definito in relazione alla segnatura del tempo (i battiti e le barre) dell’audio originale. Questo può essere utile se hai campionato un loop con un ritmo chiaramente definito (ad es. Un loop di batteria).

In modo Free, il nuovo tempo è definito indipendentemente dalla segnatura del tempo della sorgente. Questo è più adatto per campioni non ritmici. In questa modalità è disponibile solo un parametro: SPEED.

AUTO DTCT (Auto

Detection, Beat mode only)

Se abilitato, MASCHINE rileva automaticamente il tempo dell’audio originale.
SRC BPM (Source BPM, Beat mode only) Permette di definire il tempo dell’audio originale (in BPM). Questo tempo è definito in modi diversi secondo il valore AUTO DTCT:

Se AUTO DTCT è abilitato, puoi impostare la lunghezza (in bar) dell’audio originale. Puoi scegliere tra 1/2, 1 e 2 bar. Il numero tra parentesi indica il tempo risultante (in BPM) derivato dal numero di bar che hai impostato e il valore del tempo calcolato.

Se AUTO DTCT è disabilitato, puoi definire direttamente il tempo dell’audio originale (in BPM).

NEW BPM

(Beat Mode only)

Definisce il tempo obiettivo dell’audio time-shifted (in BPM).
LENGTH (Stretch Length, Beat mode con Auto Detection abilitato solo) SeAUTO DTCT è abilitato, puoi definire la lunghezza dell’audio di destinazione (in barre). Si prega di notare che qualsiasi modifica al valore SRC BPM verrà automaticamente rispecchiato da questo valore LENGTH. Una volta impostato il numero di barre nell’audio sorgente, puoi impostare qui un altro numero di barre, dividendo o moltiplicando il tempo dell’audio di destinazione. I valori disponibili sono 1/16, 1/8, 1/4, 1/2, 1, 2, 4 e 8 barre, nonché i corrispondenti valori della tripletta.
SPEED

(Free mode solo)

Regola il nuovo tempo relativamente al tempo originale (in percentuale). Il valore minimo è 10 %.

► Dopo aver impostato i parametri sui valori desiderati, fare clic su Applica per applicare il pitch shifting e / o il time stretching alla regione selezionata nel Sample, o Cancel per lasciare il Sample intatto.

Funzioni di editing audio sul controller

La pagina EDIT fornisce inoltre diverse funzioni di editing audio per elaborare il tuo campione.

Funzioni di modifica audio sul display destro del controller.

  1. Utilizzare i pulsanti 5 e 6 per selezionare la funzione audio desiderata.
  2. Premere il tasto 8 per eseguire la funzione audio selezionata

→ La funzione audio verrà eseguita nella regione selezionata nel campione, come definito dai parametri START e END della sezione SELECTION RANGE a pagina 2.

Le funzioni disponibili sono:

Parametro Descrizione
TRUNCATE Questo elimina la parte del campione che si trova al di fuori della regione selezionata.
NORMALIZE Questo regola il livello della regione selezionata al valore massimo possibile senza clipping.
REVERSE Questo inverte la regione selezionata del campione.
FADE IN Questo applica una dissolvenza in entrata alla regione selezionata del Sample.
FADE OUT Questo applica una dissolvenza alla regione selezionata del Sample.
FIX DC Questo rimuove l’offset DC. L’offset CC (“Offset corrente Diretta”) è uno spostamento costante indesiderato nel livello del segnale che potrebbe essere introdotto da alcune unità di elaborazione audio. Questo offset può notevolmente sprecare parte del margine disponibile.
SILENCE Questo silenzia la regione selezionata del Sample.
CUT Questo elimina la regione selezionata dal campione e la inserisce negli appunti per un uso successivo.
COPY Copia la regione selezionata del campione negli Appunti per un uso successivo.
PASTE Questo incolla la regione tagliata / copiata del campione, sostituendo la regione del campione attualmente selezionato.
DUPLICATE Questo duplica la regione selezionata del campione. La copia viene posizionata subito dopo la regione originale.
STRETCH Questo consente di applicare il time stretching e / o il pitch shifting alla regione selezionata del Sample. Vedi sotto per una descrizione dettagliata.

Time/Stretching/Pitch Shifting

Quando viene selezionato STRETCH, premendo il pulsante 7 (SETTINGS) è possibile regolare i parametri della funzione time stretching / pitch shifting prima di applicarla alla regione selezionata. Usa il potenziometro 1-8 per regolare i parametri. Lo spostamento del pitch e il time stretching possono essere applicati in modo indipendente.

Parametri per la funzione Stretch.

I seguenti parametri sono disponibili tramite il potenziometro 1-8:

Parametro Descrizione
Sezione STRETCH
TUNE Regola il detune (pitch shifting) da applicare (in semitoni e centesimi). Lasciare questo valore a 0.00 per lasciare intatto il pitch originale.
FORMANT C

(Formant Correction)

Abilita / disabilita la correzione del formante. La correzione avanzata consente all’audio con pitch-shift di mantenere il più possibile il timbro (o “colore”) dell’audio originale. Questo è particolarmente utile per gli strumenti melodici.
MODE Seleziona tra le due modalità di cambio orario disponibili.

BEAT: In modo Beat, il nuovo tempo è definito in relazione alla segnatura del tempo (i battiti e le barre) dell’audio originale. Questo può essere utile se hai campionato un loop con un ritmo chiaramente definito (e.g., a drum loop).

FREE: In modo Free, il nuovo tempo è definito indipendentemente dalla segnatura del tempo della sorgente. Questo è più adatto per campioni non ritmici. In questa modalità è disponibile solo un parametro: SPEED.

AUTO DTCT

(Auto Detection, Beat mode only)

Se AUTO DTCT (Auto Detection) è abilitato, MASCHINE rileva automaticamente il tempo dell’audio originale.
SRC BPM

(Source BPM, Beat mode only)

SRC BPM (Source BPM) permette di definire il tempo dell’audio originale (in BPM). Questo tempo è definito in modi diversi secondo il valore AUTO DTCT:

Se AUTO DTCT è abilitato, puoi impostare la lunghezza (in bar) dell’audio originale. Puoi scegliere tra 1/2, 1 e 2 barre. Il numero tra parentesi indica il tempo risultante (in BPM) derivato dal numero di barre che hai impostato e il valore del tempo calcolato. Se AUTO DTCT è disabilitato, puoi definire direttamente il tempo dell’audio originale (in BPM).

NEW BPM

(Beat mode only)

Definisce il tempo obiettivo del time-shifted audio (in BPM).
LENGTH

(Stretch Length, Beat mode with Auto Detection enabled only)

Se AUTO DTCT è abilitato, puoi definire la lunghezza dell’audio di destinazione (in barre). Si prega di notare che qualsiasi modifica al valore SRC BPM verrà automaticamente rispecchiato da questo valore LENGTH. Una volta impostato il numero di barre nell’audio sorgente, puoi impostare qui un altro numero di barre, dividendo o moltiplicando il tempo dell’audio di destinazione. I valori disponibili sono 1/16, 1/8, 1/4, 1/2, 1, 2, 4 e 8 barre, nonché i corrispondenti valori della tripletta.
SPEED

(Free mode only)

Regola il nuovo tempo relativo al tempo originale (in percentuale). Il valore minimo è 10 %.

16.4 Slicing di un campione

Lo slicng consente di tagliare i loop per estrarre i singoli suoni (ad esempio i suoni di batteria di un loop di batteria), ma è anche utile per preparare un loop a essere riprodotto a un altro tempo senza cambiarne l’intonazione oi tempi. Gli slice risultanti possono quindi essere esportati in note diverse dello stesso suono o in suoni diversi dello stesso gruppo.

La pagina Slice dell’Editor dei campioni nel software e l’equivalente della pagina SLICE della modalità Sampling sul controller consente di suddividere i campioni in vari modi.

Il flusso di lavoro tipico per lo sliceing del campione è il seguente:

  1. Aprire la pagina Slice (pagina SLICE sul controller).
  2. Scegli un metodo dli sliceing insieme ad alcune impostazioni in base al metodo scelto.
  3. Se lo desideri, regola manualmente le sezioni proposte.
  4. Applicare lo slicing al campione ed esportare gli slice, sia sul posto che su un altro suono / gruppo.

Quale campione viene mostrato nella pagina Slice?

La pagina Slice (pagina SLICE sul controller) visualizza sempre il campione della zona attualmente selezionato e tutte le azioni in quella pagina influenzeranno questo particolare campione. Per esempio:

  • Se hai appena registrato un campione, apparirà direttamente qui. Se hai registrato più di un campione, il Sampling selezionato nella cronologia di registrazione (di default l’ultimo campione registrato) apparirà qui.
  • Puoi anche trascinare un Campione nello slot Sound focalizzato o direttamente nella pagina Slice dal Browser o dal tuo sistema operativo. Apparirà quindi sulla pagina e sostituirà qualsiasi campione già caricato in quel suono.

16.4.1 Apertura della pagina Slice

Nel software, lo slicing di un campione viene eseguita nella pagina Slice dell’Editor dei campioni.

► Nell’Editor dei Campioni, fare clic sulla scheda Slice in alto per aprire la pagina Slice. La pagina Slice ha il seguente aspetto:

La pagina Slice nel software.

Apertura della pagina SLICE sul controller

► In modalità Sampling, premere il pulsante 3 per accedere alla pagina SLICE. La pagina SLICE ha il seguente aspetto:

La pagina 1 di SLICE sul controller.

16.4.2 Regolazione delle impostazioni di slicing

Nella parte inferiore della pagina Slice, è possibile regolare le impostazioni utilizzate per definire dove verranno create le varie Slice nel campione.

Regola le impostazioni di slicing nella parte inferiore della pagina Slice.

Qualsiasi modifica a queste impostazioni influenzerà direttamente il numero e la posizione dei contrassegni Slice visualizzati sulla forma d’onda sopra.

In qualsiasi momento è possibile prelistare le Sliche proposte sul bus Cue premendo i pad illuminati o facendo clic su Slice sul display della forma d’onda.

I seguenti parametri sono disponibili:

Parametro Descrizione
Sezione SLICER
MODE Here you can select either Split, Grid, Detect or Manual:

Detect mode: The Sample will be sliced according to its transients. Split mode: The Sample will be sliced into equally spread Slices. Grid mode: The Sample will be sliced according to note values.

Manual mode: Manually enter slice points using the pads on your controller, or adjust the start and end points of a slice.

SLICES (Split e Grid mode solo) When MODE is set to Split (see above), SLICES lets you choose the amount of Slices: 4, 8, 16 or 32.

When MODE is set to Grid (see above), SLICES lets you choose the length of the Slices in note values: 4th, 8th,16th or 32nd notes.

AUTO-SNAP (Manual mode only) The Sample Slicer Manual mode Auto-Snap feature automatically aligns Slice points to the nearest transient as you manually trigger the slicing from the pads. It can be turned off so that slice points are instead placed exactly where you trigger them. In order to use Auto- Snap, you must wait for analysis to be performed on the sample you’re slicing—the analysis is very quick but will take longer for long audio files.
SENSITIVITY (Detect

mode only)

When MODE is set to Detect (see above), SENSITIVITY lets you adjust the sensitivity of the transient detection. Higher values will cause more Slices to be detected because more transients will be recognized, lower values will result in less Slices. This parameter should be adjusted until all the musically significant slices are being detected in the waveform.
APPLY Section
MONO The Sample Slicer Mono option when activated automatically sets the Voice and Choke Group of all sample slices to 1 when slicing to a Group.

This time saving feature is useful when you don’t want to have lots of samples triggered or repeating at the same time, for example, when you slice a drum loop and trigger the individual hits to form a new pattern. When Mono is selected and the slices are applied to a Group, the sampler polyphony is automatically set to 1 so only one voice will play at a time. The Choke Group is also automatically set to 1 so each new pad that is hit will always take priority over the previous one by cancelling it out. This behavior can be found on vintage drum machines (typically used to “choke” the open hi-hat with the closed one), but also in monophonic synthesizers that are only capable of playing one note at a time.

BPM (BPM Mode) Selects how the tempo is defined: If you select Auto, MASCHINE will calculate the tempo automatically. If you select Manual, you can enter the tempo in BPM manually.
ADJUST If BPM is set to Auto, you can choose between the tempo that MASCHINE detected, or half or double of that tempo. If BPM is set to Manual, you can adjust the tempo manually.
ENGINE Section
ZERO-X (Zero

Crossing, Detect mode only)

When MODE is set to Detect, activate ZERO-X to force the detected Slices to be created on the closest locations where the audio signal crosses the zero value. This can be helpful to avoid clicks when playing back Slices in another sequence.

Regolare le impostazioni di slicing sul controller

Nella parte inferiore del display di sinistra, è possibile regolare le impostazioni utilizzate per definire dove verranno create le varie sezioni nel campione.

Regola le impostazioni di slicing tramite il potenziometro 1-4.

Qualsiasi modifica a queste impostazioni influenzerà direttamente il numero e la posizione dei contrassegni Slice mostrati nella forma d’onda sui display.

Selezione e pre-ascolto degli slice con i pad

Gli slice proposte sono disponibili in qualsiasi momento sui pad: il pad completamente illuminato indica lo slice selezionato, mentre i pad illuminati indicano gli altri slice.

► Premere un pad pieno o illuminato per riprodurre la Slice corrispondente sul bus Cue.

Se sono presenti più di 16 sezioni, è possibile selezionare quale set di 16 sezioni deve essere attivato dai pad:

► Se ci sono più di 16 slice, premere MAIUSC + Tasto 7 o 8 per passare i pad alle precedenti 16 sezioni successive, rispettivamente.

Parametri di slicing

I seguenti parametri sono disponibili:

Parametro Descrizione
Sezione TIME
MODE Qui puoi selezionare la modalità DETECT, SPLIT, GRID, o MANUAL: Detect mode: Il campione sarà suddiviso in base ai suoi transienti. Split mode: Il campione sarà suddiviso in slice ugualmente distribuite. Grid mode: Il campione sarà suddiviso in base ai valori delle note.

Manual mode: Inserisci manualmente i punti di sezione usando i pad del controller e modifica i punti di inizio e fine di una sezione.

SLICES (Split and Grid mode only) Quando MODE è impostato a SPLIT, SLICES ti permette di scegliere la quantità di Slices: 4, 8, 16 o 32.

Quando MODE è impostatoa GRID, SLICES ti permette di scegliere la lunghezza delle Slice nei valori delle note: 4 °, 8 °, 16 ° o 32 ° note.

AUTO-SNAP (Manual mode solo) La modalità Sample Slicer Manual Auto-Snap è la funzione allinea automaticamente i punti Slice al transitorio più vicino mentre si attiva manualmente lo slicing dai pad. Può essere disattivato in modo che i punti di sezione siano posizionati esattamente dove si innesca. Per poter utilizzare Auto-Snap, devi attendere che l’analisi venga eseguita sull’esempio che stai tagliando: l’analisi è molto veloce ma richiederà più tempo per i file audio lunghi.
SENSITIVITY (Detect

mode solo)

Quando MODE è impostato su DETECT, SENSITIVITY ti consente di regolare la sensibilità del rilevamento dei transitori. Valori più alti causeranno il rilevamento di più slice, poiché verranno riconosciuti più transienti, valori inferiori determineranno meno slice. Questo parametro deve essere regolato fino a quando tutti gli slice musicalmente significativi vengono rilevate nella forma d’onda.
BPM (BPM Mode) Seleziona come viene definito il tempo: se si seleziona AUTO, MASCHINE calcolerà il tempo automaticamente. Se selezioni MANUAL, puoi inserire manualmente il tempo in BPM.
ADJUST Se BPM è impostato su AUTO, è possibile scegliere tra il tempo rilevato da MASCHINE o metà o doppio di quel tempo. Se BPM è impostato su MANUAL, è possibile regolare manualmente il tempo.

Quando MODE è impostato su DETECT, una seconda sezione di parametri è disponibile nella parte inferiore del display di sinistra: la sezione ENGINE.

► Quando MODE è impostato su DETECT, premere il pulsante Right Page per mostrare la sezione ENGINE.

La sezione MOTORE.

Questa sezione MOTORE contiene un singolo parametro: ZERO-X.

Parametro Descrizione
Sezione ENGINE (Detect mode solo)
ZERO-X (Zero

Crossing, Detect mode only)

Quando MODE è impostato su DETECT, attivare ZERO-X per forzare la creazione delle Slice rilevate nelle posizioni più vicine in cui il segnale audio attraversa il valore zero. Questo può essere utile per evitare clic durante la riproduzione di fette in un’altra sequenza.

16.4.3 Sezionamento vivo

Live Slicing è un modo rapido e intuitivo per aggiungere sezioni ad un campione usando i pad sul controller. Il primo pad viene utilizzato per attivare il campione e i pad successivi vengono utilizzati per aggiungere punti di sezione come richiesto. Se necessario, i punti iniziale e finali delle sezioni possono quindi essere regolati con precisione utilizzando la modalità Edit.

16.4.3.1 Sezionamento Live utilizzando il controller

Per aggiungere manualmente slice a un campione usando i pad del controller:

  1. Premere il pulsante SAMPLING per accedere alla pagina Sampling.
  2. Premere il pulsante 3 per selezionare SLICE per aprire la scheda SLICE.
  3. Ruota il potenziometro 1 per selezionare la modalità Manuale.
  • Il Pad 1 inizierà a lampeggiare per indicare che è possibile aggiungere il primo Slice.
  1. Premere Pad 1 per aggiungere il primo slice al campione.
  • La riproduzione del campione inizierà e il prossimo pad inizierà a lampeggiare per indicare che è possibile aggiungere il prossimo punto di sezione.
  1. Premere Pad 2 per aggiungere il secondo punto di sezione.
  2. Continuare a premere i pad successivi mentre lampeggiano per aggiungere più slice.

→ Quando si interrompe la riproduzione del campione, è possibile mettere a punto i punti di inizio e fine delle sezioni immettendo la modalità EDIT.

16.4.3.2 Elimina tutti gli slice

L’opzione CANCELLA TUTTO in modalità MODIFICA CAMPIONAMENTO è un modo rapido e conveniente per eliminare tutte gli slice contemporaneamente da un campione utilizzando il controller.

16.4.4 Regolazione manuale degli slice

Oltre alle modalità Rileva, Dividi, Griglia e Manuale che creano automaticamente gli slices, puoi anche regolare manualmente gli slices usando il mouse, la visualizzazione della forma d’onda e i vari strumenti di modifica a tua disposizione.

Regolare manualmente i tuoi Slice.

(1) Visualizzazione della forma d’onda

Mostra il campione selezionato con un paio di linee verticali sparse nella forma d’onda: questo è il punto in cui verranno applicati gli slice.

  • Passa con il mouse su uno slice per selezionarla (è evidenziata). Piccoli segni “S” e “E” appaiono nella parte inferiore dei bordi della sezione per indicare rispettivamente il punto iniziale e finale di tale sezione.
  • Usa la rotellina del mouse per ingrandire / ridurre. È inoltre possibile utilizzare la barra di scorrimento dello zoom (2).
  • Quando viene riprodotto l’intero campione o una particolare sezione, un indicatore di riproduzione (linea verticale bianca) mostra la posizione di riproduzione corrente all’interno della forma d’onda.
  • Menu di scelta rapida: fare clic con il tasto destro del mouse (macOS: [Ctrl] -click) in qualsiasi punto di una sezione per aprire un menu di scelta rapida con i seguenti comandi:
Commando Descrizione
Open containing folder Apre la cartella sul disco rigido contenente il campione, fornendo un rapido accesso al file originale.
Save Sample As… Apre una finestra di dialogo Salva campione come che consente di salvare la sezione sotto come un file distinto sul tuo computer.

Per impostazione predefinita, puoi regolare le fette con il mouse come segue:

  • Fare clic all’interno di una sezione (ad esempio ovunque tra i suoi bordi) per riprodurla sul bus Cue.
  • Trascina i bordi di una sezione per regolarli. Hai due possibilità:

Se il punto finale della Slice precedente e il punto iniziale della successiva Slice sono uniti, trascina la linea verticale del bordo per spostare insieme il punto finale della Slice precedente e il punto iniziale della Slice successiva, in modo che entrambe le Fette restino Iscritto.

Trascina il piccolo marcatore “S” (o “E”) nella parte inferiore della linea verticale per spostare il punto di inizio (o fine) di uno slice indipendentemente dal punto di fine (o inizio) della precedente (o successiva) slice . Se vuoi che questo bordo si attacchi nuovamente con quello della Slice precedente (o successiva), trascina la linea verticale (anziché il segno “S” / “E”) verso quella della Slice precedente (o successiva).

Queste azioni del mouse predefinite sono valide solo se i pulsanti SLICE e REMOVE sono disabilitati negli strumenti di modifica (5). Abilitare uno di essi fornisce controlli del mouse alternativi descritti di seguito.

(2) Barra di scorrimento zoom

Fare clic sulla parte principale della barra di scorrimento e trascinare il mouse orizzontalmente per scorrere la forma d’onda sull’asse orizzontale (tempo), oppure trascinarla verticalmente per ingrandire / ridurre questo asse temporale. È inoltre possibile fare clic sulla maniglia sinistra o destra della barra di scorrimento e trascinarla orizzontalmente per ingrandire / ridurre mantenendo il bordo opposto del display in una posizione fissa nella forma d’onda. Fare doppio clic sulla parte principale della barra per ripristinare lo zoom e visualizzare l’intera forma d’onda. In alternativa è possibile utilizzare la rotella del mouse quando si passa il mouse sulla visualizzazione della forma d’onda (1) per ingrandire / ridurre.

(3) Timeline

Mostra la scala temporale in secondi.

(4) Barra delle informazioni

Visualizza il nome del file e la lunghezza del campione selezionato. Fare clic e tenere premuta la piccola icona di riproduzione a sinistra per riprodurre l’intero campione sul bus Cue. Fare clic sul piccolo cerchio (o una coppia di cerchi) all’estrema destra per cambiare il display della forma d’onda (1) tra visualizzazione a canale singolo e a due canali.

(5) Modifica strumenti

I tre pulsanti negli strumenti di Edit ti consentono di aggiungere o rimuovere sezioni:

  • SLICE: quando il pulsante SLICE è abilitato, il comportamento predefinito del mouse nella visualizzazione della forma d’onda viene sostituito dal seguente:

Fai clic all’interno di una sezione per dividerla in due sezioni in quella posizione

Regolare i bordi dello slice esistenti come descritto sopra nel display della forma d’onda (1).

  • RIMUOVI: quando il pulsante RIMUOVI è attivato, sulla forma d’onda viene visualizzato il puntatore del mouse che diventa un’icona di gomma e le azioni del mouse predefinite vengono sostituite da quanto segue:

Fare clic sul bordo iniziale di una sezione per eliminare quel bordo e unire lo slice con quello precedente.

Fai clic all’interno di una sezione (ad esempio ovunque tra i suoi bordi) per rimuovere l’intero slice. La parte corrispondente del campione è visualizzata in grigio e non verrà esportata come slice.

  • ELIMINA TUTTO: fare clic sul pulsante ELIMINA TUTTO per eliminare tutte le sezioni proposte e avviare nuovamente l’affettatura da zero.

Regolazione manuale degli slice utilizzando il controller

Il controller fornisce una modalità Slice Edit dedicata che consente di selezionare e mettere a punto ogni Slice particolare.

Dopo aver creato le sezioni in modalità Live Slice, utilizzare i seguenti passaggi per modificarle:

In modalità SLICE:

  1. Premere il pulsante pagina destra per accedere a Pagina 2 Modifica.
  2. Ruota il potenziometro 1 per selezionare una sezione da modificare.
  3. Ruota il potenziometro 3 per tagliare l’inizio dello slice selezionato.
  4. Ruota il potenziometro 4 per tagliare la fine dello slice selezionato.
  5. Premere il pulsante 8 per applicare la sezione.

La modalità di modifica nella pagina SLICE.

Utilizzare il pulsante Pagina per accedere ai seguenti parametri e comandi:

Page / Parameter Description
Pagina Slicer
Mode Selezione la modalità modifica Slicer.
AUTO-SNAP La modalità Sample Slicer Manual con funzione Auto-Snap allinea automaticamente i punti Slice al transitorio più vicino mentre si attiva manualmente lo slice dai pad. Può essere disattivato in modo che i punti di sezione siano posizionati esattamente dove li si innesca. Per poter utilizzare Auto-Snap, devi attendere che l’analisi venga eseguita sull’esempio che stai tagliando: l’analisi è molto veloce ma richiederà più tempo per i file audio lunghi.
Pagina Edit
SLICE (Knob 1) Selezione Slice to edit. Il display ti mostrerà quale slice è attualmente selezionato. Puoi anche usare i pad per selezionare Slices a partire dal pad 1.
START (Knob 3) Regola il punto iniziale dello slice selezionato. Tenere premuto SHIFT quando si ruota il potenziometro per regolare il parametro con incrementi più precisi. Se il punto iniziale dello Slice e il punto finale della Slice precedente sono ancora uniti, spostando contemporaneamente il punto iniziale della Slice si sposta il punto finale della Slice precedente, in modo che entrambe le Slice rimangano unite.
END (Knob 4) Regola il punto finale dello slice selezionato. Tenere premuto SHIFT quando si ruota il potenziometro per regolare il parametro con incrementi più precisi. Si noti che lo spostamento del punto finale di una sezione non sposta simultaneamente il punto iniziale della successiva sezione – in opposizione per regolare il parametro START (vedere sopra).
Apply Page
MONO L’opzione Sample Slicer Mono quando è attivata automaticamente imposta il Voice e Choke Group di tutti gli slice del campione a 1 quandi esegui lo slicing ad un Group.

Questa funzione per risparmare tempo è utile quando non si desidera che molti campioni vengano attivati o ripetuti nello stesso momento, ad esempio quando si taglia un loop di batteria e si attivano i singoli colpi per formare un nuovo pattern. Quando è selezionato Mono e le sezioni vengono applicate a un gruppo, la polifonia del campionatore viene automaticamente impostata su 1 in modo che venga riprodotta una sola voce alla volta. Anche il Choke Group viene automaticamente impostato su 1, quindi ogni nuovo pad colpito avrà sempre la priorità su quello precedente, cancellandolo. Questo comportamento può essere trovato su drum machine vintage (tipicamente usate per “soffocare” l’hi-hat aperto con quello chiuso), ma anche in sintetizzatori monofonici che sono in grado di suonare una sola nota alla volta.

PATTERN Ciò creerà un nuovo pattern o sostituirà quello esistente una volta applicati gli slices.
BPM Disponibile quando Create o Replace è selezioato nel parametro PATTERN. Seleziona come è definito il tempo: Se selezioni Auto, MASCHINE calcola automaticamente il tempo. Se si seleziona Manuale, è possibile inserire manualmente il tempo in BPM.
ADJUST Disponibile quando Create or Replace è selezioato nel parametro PATTERN. Se BPM è impostato a Auto, puoi scegliere tra il tempo rilevato da MASCHINE, o metà o doppio di quel tempo. Se BPM è impostato su Manuale, è possibile regolare manualmente il tempo.
Pulsante 5, 6, 7 e 8
SPLIT (Pulsante 5) Divide il campione a metà o aggiunge una Slice durante la riproduzione del campione.
REMOVE (Pulsante 6) Rimuove il bordo iniziale della sezione selezionata, quindi unendo questa sezione con la sezione precedente.
DELETE ALL

(Pulsante 7)

Rimuove tutti gli Slices.
APPLY… (Pulsante 8) Applica gli Slices.

16.4.5 Applicazione dello slicing

Una volta che sei soddisfatto degli slice proposti e / o regolate manualmente, puoi applicare lo slicing per tagliare effettivamente il campione originale e creare questi slice. Questo viene fatto tramite i tre elementi in basso a destra della pagina Slice:

È possibile applicare l’affettatura in vari modi.

(1) Pulsante Applica

Esporta gli slice sullo stesso suono. Se fai clic su Applica, gli slice verranno mappati sulle note individuali di questo suono, l’Editor dei Campioni sarà sostituito dall’Editor dei pattern nella vista Tastiera, ei pad del controller passeranno alla modalità Tastiera in modo che tu possa suonare direttamente i tuoi slice sui pad. Inoltre, a seconda dell’impostazione del selettore Creazione Pattern (3), alcune note possono essere create automaticamente per ogni Slice (vedi sotto).

(2) Slice Dragger

Trascina il Slice Dragger per esportare le sezioni su qualsiasi altro suono o gruppo:

  • Se si trascina su un suono (nell’elenco dei suoni a sinistra dell’Editor dei campioni):

Gli Slice verranno mappati alle singole note di questo suono, iniziando dal C in basso (C-2 nella convenzione MASCHINE). La chiave di base del suono verrà impostata anche sul C. Qualsiasi contenuto precedente nel suono verrà sostituito.

L’Editor dei Campioni verrà sostituito dall’Editor dei pattern nella visualizzazione Tastiera.

I pad del controller passeranno alla modalità Keyboard in modo da poter suonare direttamente i Slices sui pad.

A seconda dell’impostazione del selettore Creazione Pattern (3), le note verranno create automaticamente per ogni Slice (vedere sotto).

  • Se si trascina su un gruppo (nell’elenco dei gruppi alla sinistra dell’Arranger):
  • Gli Slices verranno mappati su singoli slot Sound, sostituendo il loro contenuto corrente (se presente). Verranno esportate solo le prime 16 sezioni.

L’Editor dei Campioni verrà sostituito dall’Editor dei pattern nella vista Gruppo.

I pad del controller passeranno alla modalità Group in modo da poter suonare direttamente gli Slices sui pad.

A seconda dell’impostazione del selettore Creazione Pattern (3), le note verranno create automaticamente per ogni Slice (vedere sotto).

(3) Selettore di creazione pattern

Seleziona tra 3 modalità che controllano la creazione automatica delle note sull’esportazione di sezioni. La modalità selezionata qui verrà utilizzata sia quando si fa clic sul pulsante Applica (1) che quando si utilizza Slice Dragger (2). Le seguenti opzioni sono disponibili:

  • Crea pattern (impostazione predefinita): Su Esporta sezione viene creato un nuovo pattern con una nota per ogni altezza (se gli slice vengono esportati su un suono) o una nota per ogni suono (se gli slice vengono esportate in un gruppo) in modo che Pattern riproduca il campione originale, non diviso.
  • Sostituisci pattern: all’uscita di Slice verrà creata una sequenza di note nel pattern corrente in modo che il pattern riproduca il campione originale non unito. Se la sequenza è più breve del Pattern corrente, verrà ripetuta per riempire il Pattern; se la sequenza è più lunga del Pattern, il Pattern verrà esteso secondo la Pattern Grid e il contenuto di altri Sound verrà ripetuto.

Se gli slice vengono esportati su un suono, la sequenza di note conterrà una nota per ogni intonazione. Qualsiasi nota esistente per quel suono verrà sostituita. Le note per altri suoni nel pattern rimarranno inalterate.

Se gli slice vengono esportate in un gruppo, la sequenza di note conterrà una nota per ogni suono contenente una sezione. Eventuali note esistenti per questi suoni verranno sostituite. Le note per altri suoni nel pattern rimarranno inalterate.

  • Nessun pattern viene creato e il pattern corrente non viene toccato.

Le note nella figura sopra rappresentano gli slice e le attivano per suonare il Sample a tempo e intonazione corretti. Se cambi il tempo del tuo Progetto, sentirai che il loop si adatta automaticamente al nuovo tempo.

Esportare singoli slice

Puoi anche esportare un singolo slice in un altro suono trascinandole:

Trascinamento di una singola sezione su un altro suono.

Applicazione di un campione a slice a un suono

Se trascini una Slice in un gruppo nella Group List (a sinistra dell’Arranger), verrà esportato nel primo slot Sound di quel Gruppo. Qualsiasi suono caricato nello slot Sound verrà sostituito.

Quando si applica un campione in slice a un suono in un gruppo altrimenti vuoto, la nota fondamentale dei suoni di quel gruppo è impostata su C-2, corrispondente alle zone chiave delle sezioni.

Il parametro root note è condiviso tra tutti i suoni di un gruppo. Tuttavia, quando si applicano gli slice a un suono, queste sezioni inizieranno sempre con la nota più bassa possibile, per lasciare spazio al numero massimo di slice. Se si dispone già di suoni in un gruppo, la nota fondamentale non viene modificata dopo aver applicato le sezioni, in modo da non modificare il comportamento dei suoni esistenti. Ciò, tuttavia, porterà a una mancata corrispondenza nel modo in cui hai effettuato l’accesso a sezioni su Pad nella scheda Sampling / Slice e come sono disposte nel Sound a cui le hai applicate. In genere suonerai una nota fondamentale di C3 con Pad 1, mentre lo slice più basso inizierà da C-2. Per evitare questa discrepanza e per accedere alle sezioni su un suono esattamente come le hai create nella schermata Sampling / Slice, applica le sezioni a un suono in un gruppo in cui non hai caricato nulla sugli altri suoni. Questo funziona anche quando si inizia caricando un campione in un suono in un gruppo in cui non è stato ancora caricato altro.

Esportare le slice sul controller

Una volta che sei soddisfatto degli slice proposti e / o regolati manualmente, puoi applicare lo slicing per tagliare effettivamente il campione originale e creare questi slice. Questo viene fatto tramite i due comandi nella parte superiore del display di destra: APPLY … (Pulsante 8).

Scelta di una destinazione per gli slice

► Premere il tasto 8 (APPLY …) per esportare le fette su qualsiasi suono o gruppo nel progetto.

→ I display passano a una modalità di selezione che consente di scegliere una destinazione per le sezioni esportate.

Selezione di una destinazione per gli slice esportati.

In questa modalità di selezione, è possibile scegliere di esportare gli slcie su un suono o su un gruppo. Per esportare gli slice su un suono:

  1. Selezionare il Gruppo contenente il suono target premendo il relativo pulsante Gruppo A-H. Se il tuo progetto ha più di otto gruppi, puoi usare i pulsanti 3 e 4 per selezionare prima il banco del gruppo desiderato.

Il pulsante Gruppo selezionato inizia a lampeggiare e il gruppo corrispondente viene evidenziato sul display di sinistra. Inoltre i pad ora rappresentano gli slot Sound di quel Gruppo.

  1. Seleziona il suono target premendo il relativo pad.

Il pulsante Gruppo smette di lampeggiare, il pad selezionato inizia a lampeggiare per indicare che ora è il bersaglio.

  1. Premere il pulsante 8 (OK) per esportare gli slcie.

→ Gli Slices verranno mappati su singole note del suono selezionato, iniziando dal C in basso (C-2 nella convenzione MASCHINE). La chiave di base del suono verrà impostata anche sul fondo C. Qualsiasi contenuto precedente nel suono verrà sostituito. Il controller lascerà la modalità Sample e tornerà alla modalità Control. I pad passeranno alla modalità Keyboard in modo da poter suonare direttamente i Slices sui pad. Inoltre, a seconda dell’impostazione del selettore Creazione Pattern nella pagina Slice del software, le note verranno automaticamente create per ciascuna Slice (vedi sopra per maggiori informazioni).

Per esportare le fette in un gruppo:

  1. Selezionare il gruppo desiderato premendo il relativo pulsante Gruppo A-H. Se il tuo progetto ha più di otto gruppi, puoi usare i pulsanti 3 e 4 per selezionare prima il banco del gruppo desiderato.

Il pulsante Gruppo selezionato inizia a lampeggiare e il gruppo corrispondente viene evidenziato sul display di sinistra.

  1. Premere il pulsante 8 (OK) per esportare gli slice.

→ Gli Slices verranno mappati su singoli slot Sound, sostituendo il loro contenuto corrente (se presente). Verranno esportati solo le prime 16 sezioni. Il controller lascerà la modalità Sample e tornerà alla modalità Control. I pad passeranno alla modalità Gruppo in modo da poter suonare direttamente i Slices sui pad. Inoltre, a seconda dell’impostazione del selettore di Pattern Creation nella pagina Slice del software, le note verranno create automaticamente per ogni Slice (vedi sotto).

Esportare un singolo slice

Invece di esportare tutti gli slice, puoi anche esportare solo lo slice selezionato:

  1. Premere il tasto 7 (APPLICA A).

Il controller passa alla modalità di selezione descritta sopra.

  1. Premere il pulsante 5 (SINGLE) per esportare solo lo slice selezionato.
  2. Scegli il suono o il gruppo target come descritto sopra.
  3. Premere il pulsante 8 (APPLY) per esportare la sezione selezionata.
  4. APPLICA: Esportare gli slice sullo stesso suono

► Nella pagina SLICE, premere il pulsante 8 (APPLY) per esportare tutte le slice sul Sounded focalizzato.

→ Il campione attualmente caricato in quel suono verrà sostituito dalle sue stesse Slice, ognuna delle quali viene mappata su una nota particolare.

Ciò equivale a premere il pulsante 7 (APPLY TO) e selezionare il suono nel quale si stanno già preparando gli slcie.

16.5 Mappatura di campioni in zone

Mapping Samples è un modo per creare suoni con più di un campione attraverso la tastiera MIDI e con velocity diverse. È possibile creare e regolare le zone che definiscono un intervallo di tonalità (o intonazione) e un intervallo di velocity per ciascun campione incluso nel suono. In altri termini, il Sample verrà attivato solo se la nota suonata è compresa nell’intervallo di tasti e nella gamma di velocity della sua zona.

Le Zone possono sovrapporsi, permettendoti di innescare diversi Campioni contemporaneamente o innescando diversi Campioni a seconda della forza con cui colpisci i pad. È possibile regolare le varie impostazioni di riproduzione per il campione di ciascuna zona individualmente. L’insieme di tutte le zone definisce la mappa di esempio (o “mappa” in breve) del suono.

16.5.1 Apertura della pagina di zona

La mappatura viene eseguita nella pagina Zona dell’Editor dei campioni.

► Seleziona uno slot Audio, quindi apri l’Editor dei Campioni (facendo clic sul pulsante con l’icona del modulo d’onda a sinistra dell’Editor dei Pattern) e fai clic sulla scheda Zona per visualizzare la pagina Zona.

La pagina Zona (qui per un suono vuoto).

Apertura della pagina ZONE sul controller

► In modalità Sampling, premere il pulsante 4 per accedere alla pagina ZONE.

La pagina ZONE sul controller.

16.5.2 Panoramica della pagina di zona

La pagina Zona fornisce i seguenti elementi:

La pagina della zona: una panoramica.

(1) Pulsante Elenco zone: mostra / nasconde l’Elenco zone (4).

(2) Pulsante Vista campione: consente di passare dalla pagina Mappa alla vista Campione (5).

(3) Barra delle informazioni: visualizza il nome del file e la lunghezza del campione nella zona messa a fuoco. Fare clic e tenere premuta la piccola icona di riproduzione a sinistra per riprodurre l’intero campione sul bus Cue. Fare clic sul piccolo cerchio (o coppia di cerchi) all’estrema destra per cambiare il display della forma d’onda (1) tra visualizzazione a canale singolo e a due canali.

(4) Elenco zone: mostra tutte le zone in un elenco. L’elenco delle zone può essere mostrato / nascosto facendo clic sul pulsante Elenco zone (1). Fare clic su una voce nell’elenco per impostare lo stato attivo su quella zona. Puoi anche selezionare più zone, spostarle tramite trascinamento e aggiungere / eliminare zone nell’elenco.

(5) Vista mappa / Vista campione: la vista Mappa è la vista predefinita (nella foto sopra). Mostra e ti consente di modificare tutte le zone contenute nel tuo suono. La vista di esempio mostra la forma d’onda del campione per la zona focalizzata e consente di modificare alcune delle sue impostazioni. Fare clic sul pulsante Visualizza campione (2) per passare dalla visualizzazione Mappa alla vista Campione (la vista Campione è visibile quando il pulsante Vista Campione è abilitato).

(6) Impostazioni zona: visualizza i parametri per la zona messa a fuoco.

16.5.3 Selezione e gestione delle zone nell’elenco delle zone

L’elenco delle zone mostra tutte le zone del suono focalizzato.

L’elenco delle zone nella pagina delle zone.

► Fare clic sul pulsante Elenco zone accanto alla scheda Slice per mostrare / nascondere l’Elenco zone.

L’Elenco zone consente di aggiungere, rimuovere, sostituire, selezionare e riordinare le zone nell’elenco.

Aggiunta di una nuova zona all’elenco delle zone

È possibile aggiungere una nuova zona all’elenco delle zone in due modi:

► Trascina un campione dal pannello LIBRARY o FILES del browser o dal tuo sistema operativo nell’area vuota nell’elenco delle zone.

o

  1. Fai clic su “+” alla fine della lista delle zone.

Si apre una finestra di dialogo Carica campione.

  1. Passare al file audio desiderato sul proprio sistema operativo e premere [Enter] per confermare.

→ Una nuova zona viene creata alla fine dell’elenco contenente il campione trascinato o selezionato.

Sostituzione del campione di una zona esistente

È anche possibile inserire un nuovo campione in una zona esistente, sostituendo quindi il campione attualmente contenuto in quella zona. Di nuovo, hai due metodi a tua disposizione:

► Trascina un campione dal pannello LIBRARY o FILES del browser o dal tuo sistema operativo sulla voce desiderata nell’elenco delle zone.

o

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse ([Ctrl] -click su macOS) nella voce desiderata nell’elenco delle zone e selezionare Carica campione … nel menu che si apre.

Si apre una finestra di dialogo Carica campione.

  1. Passare al file audio desiderato sul proprio sistema operativo e premere [Enter] per confermare.

→ Il campione trascinato o selezionato ha sostituito il campione precedente nella zona target.

Selezione di una zona nell’elenco

►Fare clic su una voce di zona nell’elenco zone per metterla a fuoco.

La Zona focalizzata viene evidenziata a colori sia nella lista che nella vista Mappa (se visibile). Inoltre:

  • La Zona focalizzata viene visualizzata nella vista Campione e le sue impostazioni appaiono nelle impostazioni Zona nella parte inferiore della pagina.
  • La zona focalizzata appare anche nelle pagine Modifica e Taglia, che ti consentono di elaborare ulteriormente il campione contenuto.

Selezione di più zone nell’elenco

È possibile selezionare più zone nell’elenco contemporaneamente utilizzando i metodi comuni del proprio sistema operativo. Le regole base per la selezione multipla sono le seguenti:

  • La zona focalizzata viene selezionata automaticamente. È evidenziato nel colore del suono e la sua forma d’onda e i parametri sono visualizzati i
  • Le altre Zone selezionate sono evidenziate in bianco. Le loro impostazioni non vengono visualizzate da nessuna parte, tuttavia saranno influenzate dalle azioni nell’elenco delle zone e nella vista Mappa.
Mouse/Keyboard Action Comando
Selezione Multipla
Tieni premuto [Ctrl] ([Cmd] su macOS) e fare clic su più voci nell’elenco e fare clic su diverse voci nell’elenco Seleziona tute le Zones su cui esegui il click. Click su una zona selezionata per de-selezionarla (i.e. la rimuove dalla selezione).
Tieni premuto [Shift] ed esegui il click su due voci Seleziona entrambe le Zone e tutte le Zone comprese tra di loro.
Premi [Ctrl]+[A] ([Cmd]+[A] su macOS) Seleziona / deseleziona tutte le zone nell’elenco. Quando si deseleziona, rimane selezionata solo la Zona focalizzata.

Eliminazione di zone dall’elenco

Per rimuovere una o più zone dall’elenco delle zone:

  1. Seleziona le Zone che vuoi rimuovere.
  2. Premere [Canc] o [Backspace] sulla tastiera del computer.

→ Le zone selezionate vengono rimosse dall’elenco delle zone e dalla mappa di esempio e gli esempi corrispondenti non vengono più utilizzati nel suono.

Dopo aver selezionato le Zone che si desidera rimuovere, è anche possibile utilizzare il menu di scelta rapida:

  1. Seleziona le Zone che vuoi rimuovere.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse ([Ctrl] -click su macOS) su una qualsiasi delle zone selezionate. Un menu si apre.

  1. In quel menu seleziona Elimina per rimuovere solo la Zona focalizzata, o Elimina Selezionato per rimuovere tutte le Zone selezionate.

Spostare le zone nella lista

Puoi spostare le tue Zone attraverso la Lista delle Zone tramite trascinamento:

  1. Seleziona le Zone che vuoi spostare.
  2. Fare clic e tenere premuto il pulsante del mouse e trascinare il mouse verticalmente.

Mentre il puntatore del mouse si sposta, appare una linea di inserimento in vari punti tra le voci esistenti.

  1. Quando la linea di inserimento indica la posizione desiderata, rilasciare il pulsante del mouse per rilasciare le zone selezionate in questo nuovo luogo.

Selezione e gestione delle zone sul controller

È possibile selezionare e rimuovere le zone sul controller.

Selezione di una zona

► Nella pagina ZONE della modalità Sampling, premere il pulsante 7 (PREVIOUS) o 8 (NEXT) per impostare la messa a fuoco rispettivamente sulla zona precedente o successiva nell’elenco delle zone.

→ La forma d’onda del campione in questa zona focalizzata appare sul display destro e le impostazioni della zona appaiono nella parte inferiore del display di sinistra.

Il campione può essere riprodotto sul canale Cue in qualsiasi momento premendo il pad corrispondente sul controller. Quando viene riprodotto il campione, l’indicatore di riproduzione (linea verticale) mostra la posizione di riproduzione corrente all’interno della forma d’onda sul display di destra.

Rimozione di una zona

► Nella pagina ZONE della modalità Sampling, premi il Pulsante 5 (REMOVE) per rimuovere la Zona focalizzata dal Sound.

16.5.4 Selezione e modifica di zone nella vista Mappa

La vista Mappa è visibile quando il pulsante Vista campione (che mostra una piccola icona della forma d’onda in corrispondenza di destra della scheda Zona) è disabilitato.

Disabilita il pulsante Vista di esempio per vedere la vista Mappa. La vista Mappa contiene i seguenti elementi:

La vista Mappa della pagina della zona.

(1) Mappa del campione

La mappa del campione mostra tutte le zone contenute nel tuo suono.

  • L’asse orizzontale rappresenta i tasti (o le altezze) da C-2 a G8, mentre l’asse verticale rappresenta le velocity da 0 a 127.
  • Ogni zona è rappresentata come un rettangolo che definisce un intervallo di tasti specifico (la larghezza del rettangolo) e un intervallo di velocità (l’altezza del rettangolo). Qualsiasi nota suonata all’interno di questi intervalli di tasti e di velocità attiverà il campione di quella zona.
  • È possibile ingrandire / rimpicciolire sia orizzontalmente che verticalmente tramite le barre di scorrimento zoom (3) e (4), rispettivamente.
  • Ogni intestazione di zona mostra il nome del campione corrispondente.
  • Fare clic su una zona nella mappa per metterla a fuoco. La zona focalizzata è evidenziata; le sue informazioni le impostazioni e i parametri sono visualizzati nelle impostazioni della zona nella parte inferiore della pagina della zona.
  • Puoi selezionare più Zone contemporaneamente: Tutte le azioni del tuo mouse all’interno della vista Mappa (movimento, ridimensionamento, ecc.) Avranno effetto su tutte le Zone selezionate – vedi il prossimo paragrafo per maggiori dettagli sulla selezione disponibile e comandi di modifica nella Mappa .

(2) Tastiera virtuale

Sotto la vista Mappatura, la tastiera virtuale rappresenta l’intera scala della chiave. La nota fondamentale della zona selezionata è indicata dal tasto colorato. È possibile trascinare questo tasto con il mouse per modificare la chiave radice.

(3) Barra di scorrimento zoom orizzontale

Fare clic sulla parte principale della barra di scorrimento e trascinare il mouse orizzontalmente per scorrere la mappa di esempio sull’asse orizzontale (intonazione), oppure trascinarla verticalmente per aumentare o diminuire lo zoom su questa altezza dell’asse. Puoi anche fare clic sulla maniglia sinistra o destra della barra di scorrimento e trascinarla orizzontalmente per ingrandire / ridurre mantenendo il bordo opposto del display in una posizione fissa nella mappa di esempio. Fare doppio clic sulla parte principale della barra per reimpostare lo zoom e visualizzare l’intero intervallo di tonalità.

(4) Barra di scorrimento zoom verticale

Fare clic sulla parte principale della barra di scorrimento e trascinare il mouse verticalmente per scorrere la Mappa di sample sull’asse verticale (velocity), oppure trascinarla orizzontalmente per ingrandire / ridurre questa asce di velocity. Puoi anche fare clic sulla maniglia superiore o inferiore della barra di scorrimento e trascinarla verticalmente per ingrandire / ridurre mantenendo il bordo opposto del display in una posizione fissa nella mappa di esempio. Fare doppio clic sulla parte principale della barra per reimpostare lo zoom e visualizzare l’intero intervallo di velocità.

Azioni disponibili nella mappa

Puoi selezionare e modificare le zone con il mouse e la tastiera nella mappa. Le seguenti azioni sono disponibili:

Mouse/Keyboard Action Comando
Comandi di selezione
Click su unaa Zone Mette a fuoco questa zona. La zona focalizzata è evidenziata. È possibile modificare la zona focalizzata e le impostazioni di riproduzione del proprio campione tramite le impostazioni della zona nella parte inferiore della pagina della zona, nonché elaborare il materiale audio del campione nella pagina Modifica e / o tagliare il campione nella pagina Slice.
Tieni premuto [Ctrl] ([Cmd] su macOS) ed esegui il click su diverse Zone Seleziona tutte le zone su cui hai eseguito il click. Fare clic su una zona selezionata per deselezionarla (ad esempio rimuoverla dalla selezione).
Tieni premuto [Shift] ed esegui il click su due Zones Seleziona entrambe le zone e tutte le zone intermedie.
Fare clic e trascinare un riquadro di selezione nel Sample Map Seleziona tutte le zone all’interno o sovrapposte alla cornice.
Premere [Ctrl] + [A] ([Cmd] + [A] su macOS) Seleziona / deseleziona tutte le zone. Quando si deseleziona, rimane selezionata solo la Zona focalizzata.
Comandi di modifica
Trascina il bordo sinistro / destro di una zona Regola l’intervallo di tasti per le zone selezionate.
Trascina il bordo superiore / inferiore di una zona Regola l’intervallo di velocity per le zone selezionate.
Trascina un angolo di una zona Regola simultaneamente la nota più bassa / più alta e la velocity più bassa / più alta delle zone selezionate, a seconda dell’angolo.
Fare clic all’interno di una zona e trascinare Sposta le Zone selezionate nella Mappa di esempio. Notare che il Root Key di ogni Zona viene spostato di conseguenza.
Fare doppio clic su una zona Estende la chiave e gli intervalli di velocity della Zona in modo che si adatti ai limiti di velocity e chiave delle Zone adiacenti. Questo può essere molto utile per riempire rapidamente qualsiasi intervallo di chiave o velocity tra le Zone.
Fai clic con il pulsante destro del mouse ([Cmd] -click su macOS) su una zona Apre il menu Mappa di sample (vedi sotto).
Premi [Del] o [Backspace] Rimuove le Zone selezionate dalla Mappa di esempio.

Menu Mappa Sample

Il menu Mappa Sample contiene ulteriori funzioni di modifica.

► Fare clic con il pulsante destro del mouse ([Ctrl] -click su macOS) su una zona per aprire il menu Sample Map.

I comandi nel menu Sample Map avranno effetto su tutte le Zone selezionate. Il menu fornisce i seguenti comandi:

Comando Descrizione
Delete Rimuove le Zone selezionate dal Sample Map.
Map as Drum Kit Riduce le zone selezionate a una nota sull’intero intervallo di velocity e mette le zone l’una verso l’altra a partire dal centro C (C3). La nota effettiva assegnata a ciascuna Zona dipende dalla posizione della Zona nella Lista delle Zone: La Zona più in alto sarà mappata al centro C (C3), la Zona al di sotto al C # 3, ecc.

16.5.5 Modifica delle zone nella vista Sample

La vista Sample è visibile quando il pulsante Visualizza campione (che mostra una piccola icona della forma d’onda sul destra della scheda Zona) è abilitato.

Abilitare il pulsante Vista campione per vedere la vista Esempio. La vista di esempio contiene i seguenti elementi:

La vista di esempio della pagina della zona.

(1) Visualizzazione della forma d’onda

Mostra la forma d’onda del campione per la zona focalizzata. Il display della forma d’onda fornisce gli strumenti seguenti:

  • Usa la rotellina del mouse per ingrandire / ridurre. È inoltre possibile utilizzare la barra di scorrimento dello zoom (3).
  • Esegui i marker di intervallo (4) e gli indicatori di loop (5): vedi sotto.
  • Indicatore di riproduzione: quando viene riprodotto il campione (ad es. Premendo il pad o facendo clic sulla piccola icona di riproduzione nella barra delle informazioni sopra la forma d’onda), un indicatore di riproduzione (linea verticale bianca) mostra la posizione di riproduzione corrente all’interno la forma d’onda
  • Menu di scelta rapida: fare clic con il tasto destro del mouse (macOS: [Ctrl] -click) in qualsiasi punto della forma d’onda per aprire un menu di scelta rapida con i seguenti comandi:
Comando Descrizione
Open containing folder Opens the folder on your hard disk containing the Sample, providing quick access to the original file.
Save Sample As… Opens a Save Sample As dialog allowing to save the Sample of the focused Zone under another name and/or to another location on your computer.

(2) Timeline

Mostra la scala temporale in secondi.

(3) Barra di scorrimento zoom

Apre una finestra di dialogo Salva campione come che consente di salvare il campione della zona focalizzata sotto un altro nome e / o in un’altra posizione sul computer.

Fare clic sulla parte principale della barra di scorrimento e trascinare il mouse orizzontalmente per scorrere la forma d’onda sull’asse orizzontale (tempo), oppure trascinarla verticalmente per ingrandire / ridurre questo asse temporale. È inoltre possibile fare clic sulla maniglia sinistra o destra della barra di scorrimento e trascinarla orizzontalmente per ingrandire / ridurre mantenendo il bordo opposto del display in una posizione fissa nella forma d’onda. Fare doppio clic sulla parte principale della barra per ripristinare lo zoom e visualizzare l’intera forma d’onda. In alternativa è possibile utilizzare la rotella del mouse quando si passa il mouse sulla visualizzazione della forma d’onda (1) per ingrandire / ridurre.

(4) Riprocuci intervallo marker

I marker S ed E indicano rispettivamente i punti iniziale e finale dell’intervallo di gioco. Trascinali con il mouse per modificare la porzione del campione che verrà riprodotta. Questo può essere fatto anche nella sezione PLAY RANGE delle impostazioni della Zona, sotto il display della forma d’onda.

(5) Indicatori di loop

Se un loop è stato definito nel campione, viene anche indicato sulla forma d’onda. È quindi possibile regolare il ciclo trascinando i suoi bordi e spostare l’intero ciclo trascinando la barra del titolo. I loop possono essere creati e regolati nella sezione LOOP delle impostazioni Zone, sotto il display a forma d’onda. Si noti che il ciclo rimarrà sempre all’interno dell’intervallo di riproduzione. Pertanto, quando si spostano i punti di inizio e fine del campione più vicini l’uno all’altro (vedere sopra), tenere presente che potrebbe anche restringere il loop!

16.5.6 Regolazione delle impostazioni della zona

Nella parte inferiore della pagina della zona, le impostazioni della zona consentono di regolare la modalità di riproduzione di ciascuna zona.

Le impostazioni della zona nel software.

Le varie sezioni mostrano sempre i valori per la zona focalizzata.

I seguenti parametri sono disponibili:

(1) sezione RANGE PLAY

I parametri nella sezione PLAY RANGE ti permettono di regolare la porzione di Sample che verrà riprodotta quando viene attivata la Zona.

Parametro Descrizione
START Regola il punto di inizio della riproduzione nel campione della zona focalizzata.
END Regola il punto finale della riproduzione nel campione della zona focalizzata.

(2) Sezione LOOP

I parametri nella sezione LOOP consentono di definire e regolare una porzione che verrà riprodotta in loop mentre la nota è trattenuta.

Parametro Descrizione
ACTIVE Abilitare questo per definire un loop nel campione della zona focalizzata. Quando la posizione di riproduzione raggiunge il loop, la riproduzione viene ripetuta fino a quando la nota viene trattenuta. Ciò può essere utile per mettere in loop un intero campione o parte di esso, ad esempio, per simulare un tono più lungo. Nota: questa tecnica richiede di impostare il selettore Tipo del campionatore su AHD o ADSR nella pagina Pitch / Envelope
START Regola il punto iniziale del loop.
END Regola il punto finale del loop.
XFADE (Crossfade) Ti consente di fondere un po ‘del materiale vicino ai punti di inizio e fine del loop per ottenere un loop più fluido e meno brusco. Ciò è particolarmente utile se il ciclo induce a fare clic.

In alternativa puoi anche regolare i punti iniziale e finale del loop trascinando i bordi del loop nella vista Campione e spostare l’intero ciclo trascinando la barra del titolo.

(3) Sezione TUNE / MIX

La sezione TUNE / MIX contiene i parametri che controllano gli aspetti legati alla tonalità e al livello della riproduzione del campione.

Parametro Descrizione
TUNE Imposta la sintonizzazione della zona in Focus.
GAIN Imposta il guadagno della zona focalizzata.
PAN Imposta la posizione panoramica della zona focalizzata.
ROOT KEY Regola il tasto root della Zona focalizzata, ovvero il tasto in base al quale il Campione verrà riprodotto alla sua altezza originale. La chiave root è anche indicata dal tasto colorato sulla tastiera virtuale; per cambiarlo, puoi trascinarlo su un’altra nota sulla tastiera.

(4) sezione ENVELOPE

Questo invilupo di ampiezza può essere utilizzata per sbarazzarsi dei clic dopo lo slicing; puoi applicarlo alla Zona dell’intero Campione o alle singole Zone per Slice selezionate.

Parametro Descrizione
ATTACK Regola la velocità con cui Sample / Slice raggiunge il volume massimo dopo essere stato attivato.
DECAY Regola la velocità con cui il campione / slice si affievolisce.

(5) sezione MAP

La sezione MAP contiene i parametri che definiscono la chiave e gli intervalli di velocità della Zona.

Parametro Descrizione
KEY LO (Lowest Key) Imposta la nota più bassa (key) della zona focalizzata. In alternativa, puoi trascinare il bordo sinistro della Zona nella Mappa.
KEY HI (Highest Key) Imposta la nota più alta (chiave) della zona focalizzata. In alternativa, puoi trascinare il bordo destro della Zona nella Mappa.
VEL LO (Lowest Velocity) Definisce la velocity più bassa della zona focalizzata. In alternativa, puoi trascinare il bordo inferiore della Zona nella Mappa.
VEL HI (Highest Velocity) Definisce la massima velocity della zona focalizzata. In alternativa, puoi trascinare il bordo superiore della Zona nella Mappa.

Modifica delle tue zone sul tuo controller

Nella parte inferiore del display di sinistra, le impostazioni Zone ti consentono di regolare il modo in cui ogni Zone dovrebbe essere riprodotta.

Le impostazioni della zona sul controller.

I vari parametri mostrano sempre i valori per la zona focalizzata.

I parametri disponibili nelle impostazioni della zona sono distribuiti su cinque pagine.

► Utilizzare i pulsanti Pagina sulla sinistra dei display per selezionare la pagina desiderata.

Pagina 1 – PLAY RANGE Parameters

I parametri consentono di regolare la porzione di Campione che verrà riprodotta quando viene attivata la Zona.

La pagina ZONE sul controller – pagina 1 di 5: PLAY RANGE parameters.

Parametro Descrizione
START (Knob 1) Regola il punto di inizio della riproduzione nel campione della zona focalizzata.
END (Knob 2) Regola il punto finale della riproduzione nel campione della zona focalizzata.

► Tenere premuto SHIFT quando si ruotano i potenziometri per regolare i parametri con incrementi più fini. Nella forma d’onda sul display di destra, le regioni al di fuori dell’intervallo di riproduzione sono visualizzate in grigio.

Pagina 2 – Parametri LOOP

I parametri nella pagina LOOP consentono di definire e regolare una porzione che verrà riprodotta in loop mentre la nota è mantenuta.

La pagina ZONE sul controller, pagina 2 di 5: parametri LOOP.

Parametro Descrizione
ACTIVE (Knob 1) Abilitare questo per definire un loop nel campione della zona focalizzata. Quando la posizione di riproduzione raggiunge il loop, la riproduzione viene ripetuta fino a quando la nota viene trattenuta. Ciò può essere utile per mettere in loop un intero campione o parte di esso, ad esempio, per simulare un tono più lungo. Nota: questa tecnica richiede di impostare il selettore TYPE del campionatore su AHD o ADSR nella sezione PITCH / GATE
START (Knob 2) Regola il punto iniziale del loop.
END (Knob 3) Regola il punto finale del loop.
XFADE (Knob 4) Ti consente di fondere un po ‘del materiale vicino ai punti di inizio e fine del loop per ottenere un loop più fluido e meno brusco. Ciò è particolarmente utile se il ciclo induce a fare clic.

Pagina 3 – Parametri TUNE / MIX

La pagina TUNE / MIX contiene i parametri che controllano gli aspetti relativi alla tonalità e al livello della riproduzione del campione.

La pagina ZONE sul controller, pagina 3 di 5: parametri TUNE / MIX.

Parametro Descrizione
TUNE (Knob 1) Imposta la sintonizzazione della zona focalizzata.
GAIN (Knob 2) Imposta il guadagno della zona focalizzata.
PAN (Knob 3) Imposta la posizione panoramica della zona focalizzata.
ROOT KEY (Knob 4) Regola il tasto root della Zona focalizzata, ovvero il tasto in base al quale il Campione verrà riprodotto alla sua altezza originale.

Pagina 4 – Parametri ENVELOPE

Questo inviluppo di ampiezza può essere utilizzata per sbarazzarsi dei clic dopo lo slicing; puoi applicarlo alla Zona dell’intero Campione o alle singole Zone per gli slice selezionati.

La pagina ZONE sul controller, pagina 4 di 5: ENVELOPE parameters.

Parametro Descrizione
ATTACK (Knob 1) Regola la velocità con cui Sample / Slice raggiunge il volume massimo dopo essere stato attivato.
DECAY (Knob 2) Regola la velocità con cui il campione / slice si affievolisce.

Pagina 5 – Parametri MAP

La pagina MAP contiene i parametri che definiscono la chiave e gli intervalli di velocità della Zona.

La pagina ZONE sul controller, pagina 5 di 5: parametri MAP.

Parametro Descrizione
KEY LO (Lowest Key, Knob 1) Imposta la nota più bassa (chiave) della zona focalizzata.
KEY HI (Highest Key, Knob 2) Imposta la nota più alta (chiave) della zona focalizzata.
VEL LO (Lowest Velocity, Knob 3) Definisce la velocity più bassa della zona focalizzata.
VEL HI (Highest Velocity, Knob 4) Definisce la massima velocity della zona focalizzata.

16.5.7 Aggiunta di campioni alla mappa di SAMPLE

È possibile aggiungere campioni direttamente alla vista Mappa della pagina Zona.

► Per aggiungere un nuovo campione, selezionarne uno dal browser o dal sistema operativo e trascinarlo sulla mappa di Sample della vista Mappa (la parte più grande nel mezzo della pagina della zona). Una volta che il mouse passa sopra la mappa Sample e prima di rilasciare il pulsante del mouse:

  • Trascina il mouse orizzontalmente per scegliere la chiave root della nuova zona.
  • Trascina il mouse verticalmente per regolare l’intervallo di tasti: con il mouse nella metà inferiore della mappa di Sample, la Zona coprirà solo la chiave root; trascinando il mouse verso l’alto nella metà superiore della Sample Map si estenderà l’intervallo di tasti della Zona fino a un’ottava sopra la chiave root; con il mouse nella parte superiore della mappa di esempio, la Zona coprirà l’intera tastiera.
  • Rilasciando il pulsante del mouse, viene creata la Zona.

È possibile aggiungere altri campioni al suono tramite questo metodo.

L’intervallo chiave di diverse zone può sovrapporsi, come pure il campo di velocity.

Aggiunta di più campioni contemporaneamente

Puoi anche trascinare più campioni nella mappa di Sample contemporaneamente:

  1. Tenere premuto [Ctrl] ([Cmd] su macOS) o [Shift] sulla tastiera del computer e fare clic sugli esempi desiderati nel browser o nel sistema operativo.
  2. Trascinare i campioni selezionati nella mappa di Sample.

→ Questo creerà più zone adiacenti. La larghezza (cioè il raggio d’azione) di queste Zone dipenderà ancora da dove sono cadute nella Mappa Campioni: più in alto lasci, più ampia sarà la Zona. Trascinando verso la parte superiore si sovrappongono tutte le zone sull’intera tastiera.

Il posizionamento delle Zone dipende dalla posizione dei Campioni originali nella lista di selezione: Il primo campione selezionato otterrà la Zona con il range di tasti più basso, il secondo campione selezionato otterrà la Zona appena sopra il precedente, ecc.

Aggiunta di un campione alla mappa di esempio sul controller

Per aggiungere un nuovo campione alla mappa di Sample del suono corrente:

  1. Premere SAMPLING per accedere alla modalità Sampling e premere il tasto 4 (ZONE) per aprire la pagina ZONE.
  2. Premere il tasto 6 (AGGIUNGI).

Il controller passa automaticamente al browser con il tipo SAMPLE preselezionato. I pulsanti 1 e 2 sono inattivi in ​​modo che sia possibile selezionare e caricare solo campioni

  1. Nel Browser, selezionare il campione che si desidera aggiungere alla mappa del suono corrente.
  2. Premere il pulsante 8 (LOAD) per caricare il campione.

→ Viene creata una nuova zona contenente il campione aggiunto. Il controller torna automaticamente alla modalità Sampling e la nuova zona viene selezionata e appare sul display destro, pronta per essere ottimizzata.

Etichettato ,
error: Mi spiace. Se vuoi una copia pdf della dispensa richiedila via email