venerdì, Agosto 7, 2020
Home > Maschine > Maschine 2.7 – Software – Concetti di base – Manuale in italiano

Maschine 2.7 – Software – Concetti di base – Manuale in italiano

Condividi

Acquista Dispensa

Questo capitolo ti riporterà agli elementi principali e alla terminologia di MASCHINE e spiegherà in che modo si relazionano tra loro. Imparerai anche come impostare la tua interfaccia audio e come collegare i dispositivi MIDI.

1.1 Nomi e concetti importanti

Inizieremo con una lista che definisce i concetti e i nomi più importanti.

Vista Arranger

L’Arranger è la grande area situata nella parte superiore della finestra MASCHINE, proprio sotto l’intestazione. Alla sua sinistra puoi selezionare Gruppi. L’Arranger ti consente di combinare sezioni (riferimenti a Scene) e organizzarle in una canzone.

Browser

Il Browser è il front-end per accedere a tutti gli elementi dei tuoi progetti MASCHINE: progetti, gruppi, suoni, strumenti e preset di effetti e campioni. Ognuno di questi può essere memorizzato e taggato in un modo da consentire un facile accesso a tutti loro. La libreria di fabbrica di MASCHINE è già completamente codificata, così come le librerie di fabbrica di tutti i prodotti di Native Instruments installati sul computer. Puoi anche importare i tuoi file nella Libreria e taggarli pure.

Vista idee

La vista Idee ti consente di sperimentare le tue idee musicali senza essere legato a una linea temporale o ad un arrangiamento. È possibile creare modelli per ciascun gruppo e combinarli in una scena. Le scene possono quindi essere aggiunte alle sezioni nella vista Arranger per creare una struttura musicale più ampia.

Progetto

Un progetto contiene tutti i dati necessari per una canzone: i gruppi con i loro pattern, tutte le scene e tutte le impostazioni, la modulazione, gli effetti, i percorsi, i suoni e gli esempi. È come un’istantanea dell’intero stato di MASCHINE. Si prega di leggere la Guida introduttiva di MASCHINE per una panoramica completa della struttura del progetto MASCHINE.

Suono

I suoni sono gli elementi costitutivi di tutto il contenuto sonoro in MASCHINE. Un suono è costituito da un numero qualsiasi di plug-in. Ogni suono del gruppo selezionato viene mappato su uno dei 16 pad del controller hardware, quindi è possibile riprodurre i suoni premendo i pad.

Gruppo

Un gruppo contiene 16 slot audio. Oltre ai plug-in di effetti applicati a ogni singolo suono, un gruppo può avere il proprio effetto di insert. Questi riguardano tutti i suoni nel gruppo. Un Gruppo può anche contenere un numero qualsiasi di Pattern (raggruppati in banchi di 16 Pattern ciascuno).

Master

È qui che tutti i segnali audio di ciascuno dei gruppi e suoni si uniscono e si mescolano. Il canale Master può anche ospitare un numero qualsiasi di effetti insert propri, questi effetti vengono applicati a tutti i gruppi e ai suoni al loro interno.

Pattern

Un Pattern è una sequenza che riproduce suoni da un gruppo. Appartiene a quel Gruppo e verrà salvato insieme al Gruppo. In ogni scena è possibile scegliere per ciascun gruppo quale dei suoi pattern deve essere riprodotto.

Scena

Una scena è una combinazione di pattern per ciascun gruppo. Possono essere usati per combinare Patterns al fine di creare idee musicali. Le scene vengono create nella vista Idee e quindi aggiunte a Sezioni nella vista Arranger per creare un arrangiamento.

Sezione

Una sezione è un riferimento a una scena specifica sulla linea temporale della vista Arranger. Sono usati per organizzare le Scene in una struttura musicale più ampia. Il vantaggio di utilizzare le sezioni è che tutte le modifiche apportate a una scena vengono replicate in ciascuna sezione in cui la scena viene referenziata, rendendo quindi il processo di modifica delle parti di una canzone semplice e veloce.

Evento

Gli eventi sono i singoli colpi di batteria o note che compongono un Pattern. Nell’editor di pattern, gli eventi sono rappresentati visivamente da rettangoli nell’area degli eventi. A seconda della vista corrente nell’editor di pattern, è possibile visualizzare gli eventi per tutti gli slot di suoni (vista di gruppo) o solo per lo slot audio selezionato (visualizzazione tastiera).

Plug-in

Ogni suono, ogni gruppo e master possono contenere un numero qualsiasi di plug-in. I plug-in possono essere strumenti o effetti e possono essere interni (inclusi in MASCHINE), da altri prodotti di Native Instruments (strumenti o effetti) o esterni (plug-in VST / AU di terze parti). I plug-in Instrument ed Effect possono essere caricati nel primo slot Plug-in di Sounds. Gli altri slot plug-in di Sounds, così come gli slot plug-in di Groups e del Master possono contenere solo i plug-in di effetti. Ad ogni livello (Suono, Gruppo e Master), i plug-in elaborano l’audio in serie, secondo l’ordine in cui sono impilati.

Effetto

MASCHINE ha molti effetti diversi sotto forma di plug-in interni. Puoi anche utilizzare plug-in Native Instruments o plug-in di effetti VST / AU di terze parti. Ogni suono, ogni gruppo e il master possono contenere qualsiasi numero di effetti che verranno applicati come effetti di inserimento. Il flessibile sistema di routing consente inoltre di creare effetti di invio, effetti multipli e catene laterali.

1.2 Regolare l’interfaccia utente di MASCHINE

L’interfaccia utente del software MASCHINE è molto flessibile. Puoi scegliere cosa visualizzare e cosa no, permettendoti di concentrarti sul tuo flusso di lavoro. Questa sezione mostra come regolare la GUI di MASCHINE in base alle proprie esigenze.

1.2.1 Regolare la grandezza dell’interfaccia

Dal menu Visualizza nella barra dei menu dell’applicazione e dal sottomenu Visualizza nel menu MASCHINE è possibile selezionare una delle quattro diverse dimensioni per visualizzare la GUI del software MASCHINE:

Il menu View nella barra menu dell’applicazione (Windows).

Il sottomenu View nel menu di Maschine

1.2.2 Passare tra la vista Idea e la Vista Arranger

In qualsiasi momento è possibile passare rapidamente dalla vista Idee alla vista Arranger, usando il pulsante Arranger View.

Il pulsante Arranger View nell’angolo in alto a sinistra

► Fare clic sul pulsante Vista Arranger per alternare tra la vista Idee e la vista Arranger.

→ L’area Arrangiamento passa dalla vista Idee (vista predefinita) alla vista Arranger. Fare nuovamente clic sul pulsante per tornare alla visualizzazione Idee.

Passaggio tra Vista idee e Vista Arranger usando il Controller

Sul tuo controller:

► Premere SHIFT + SCENE per alternare tra la vista Idee e la vista Arranger.

→ Il software passa dalla visualizzazione Idee alla vista Arranger.

1.2.3 Visualizzare/Nascondere il Browser

► Fare clic sul pulsante Browser (con il simbolo della lente d’ingrandimento) nell’intestazione per mostrare e nascondere il browser. Puoi anche selezionare Browser dal menu Visualizza nella barra del menu dell’applicazione o dal sottomenu Visualizza nel menu MASCHINE.

Il pulsante Browser nella Testata

1.2.4 Minimizzare il Mixer

Quando MASCHINE è in visualizzazione Mix, puoi minimizzare / massimizzare il Mixer nella parte superiore della finestra MASCHINE:

► Fare clic sul pulsante freccia in basso a sinistra del Mixer per mostrare e nascondere i dettagli del canale nel Mixer.

Rimpicciolire/ingrandire il Mixer

1.2.5 Vedere/Nascondere la Control Lane

Quando MASCHINE è in vista Arrange, puoi mostrare / nascondere la Control Lane sotto l’Editor di Pattern:

► Fare clic sul pulsante freccia in basso a sinistra dell’Editor pattern per mostrare e nascondere la Control Lane.

Fare clic sul pulsante freccia in basso a sinistra dell’Editor pattern per mostrare / nascondere la corsia di controllo.

1.3 Operazioni comuni

Questa sezione introduce alcune operazioni molto comuni in MASCHINE che incontrerai in numerose situazioni.

1.3.1 Utilizzare l’encoder a 4 direzioni

Il 4-Directional Push Encoder (denominato Encoder) combina le funzionalità di un joystick convenzionale, di un pulsante e di un encoder continuo. Questi aspetti lo rendono un elemento di controllo multifunzionale che può essere utilizzato per la navigazione, per la regolazione dei valori dei parametri e per il controllo degli strumenti. Quindi, può essere spostato nelle quattro direzioni: su, giù, sinistra e destra, oltre che essere spinto e ruotato.

L’Encoder situato a sinistra dei pulsanti VOLUME, SWING e TEMPO.

A seconda del menu o del contesto, le azioni disponibili differiscono:

  • I display vengono spostati spostando l’encoder 4-D in una direzione indicata dai LED circostanti.
  • Le voci di un elenco vengono sfogliate ruotando l’encoder 4-D.
  • Il valore di un parametro evidenziato viene regolato ruotando l’encoder 4-D.
  • Una selezione è confermata premendo l’encoder 4-D.

1.3.2 Pinning (Blocco) di una modalità sul Controller

Oltre alle modalità di controllo predefinite (CANALE o PLUG-IN), in cui rimane acceso, il controller ha anche varie altre modalità operative, che è possibile immettere premendo i relativi pulsanti dedicati. A seconda dello scopo e del flusso di lavoro, queste modalità del controller sono di due tipi:

  • Le modalità temporanee rimangono attive finché si tiene premuto il pulsante sul controller. Quando si rilascia il pulsante, il controller torna in modalità di controllo. Questo è ad esempio il caso con il pulsante MUTE.
  • Le modalità permanenti rimangono attive anche se si rilascia il pulsante. Per disattivarli, è necessario premere il pulsante una seconda volta. Questo è ad esempio il caso con il pulsante BROWSE.

Ma in alcune situazioni potresti voler rilasciare il pulsante di modalità di una modalità temporanea senza uscire da quella modalità, ad es. Per liberare la mano e modificare più facilmente gli altri controlli. A tale scopo, MASCHINE consente di bloccare (o “pinnare”) le modalità temporanee in modo che si comportino come modalità permanenti.

► Per attivare una modalità sul controller, premere il pulsante relativo alla modalità (SCENA, MODELLO, ecc.) + Pulsante 1 sopra il display di sinistra.

→ Ora la modalità è sempre bloccata quando la selezioni.

► Per sbloccare una modalità (vale a dire renderla di nuovo una modalità temporanea), premere nuovamente il suo pulsante di modalità + Pulsante 1.

→ Ora la modalità sarà attiva solo finché si tiene premuto il pulsante della modalità.

Ecco un elenco di tutti i pulsanti sul controller che puoi bloccare premendo il tasto 1 simultaneamente:

  • Tutti i pulsanti nella colonna a sinistra dei pad (SCENE, PATTERN, …, SOLO, MUTE)
  • Pulsante SHIFT + NOTE REPEAT (Arp)
  • Pulsante AUTO: anziché utilizzare il pulsante 1, premere SHIFT + AUTO per bloccare la modalità AUTO. Inoltre, quando si esce da questa modalità, questa viene automaticamente sbloccata – sarà nuovamente temporanea la prossima volta che si preme AUTO.
  • Pulsante MACRO: anziché utilizzare il pulsante 1, premere MAIUSC + MACRO (Imposta) per impostare la modalità Imposta macro.

1.3.3 Undo/Redo

Annullare e rifare le tue ultime azioni può essere utile per annullare le operazioni che hai eseguito o per confrontare due versioni prima e dopo una modifica. Puoi annullare quasi tutto ciò che hai fatto dopo aver caricato o creato il tuo progetto.

Nota: se si salva il progetto, non sarà più possibile annullare o ripetere le azioni eseguite prima di salvare!

MASCHINE offre due diverse funzionalità di annullamento / ripetizione, ciascuna adatta a situazioni specifiche:

  • Annulla fase consente di annullare l’ultima singola azione.
  • Take Undo consente di annullare l’ultimo gruppo di azioni.

Annulla

Step Undo / Redo è il classico annullamento / ripristino trovato nella maggior parte delle applicazioni. Annulla o ri-esegue ogni singola azione che hai eseguito.

Nel software utilizzare le seguenti scorciatoie da tastiera per le funzioni Passo Annulla e Passo Ripristina:

► Per annullare l’ultima azione (Annulla passaggio), premere [Ctrl] + [Shift] + [Z] ([Cmd] + [Shift] + [Z] su macOS). Per rieseguire la tua ultima azione (Step Redo), premi [Ctrl] + [Shift] + [Y] ([Cmd] + [Shift] + [Y] su macOS). Puoi anche selezionare Annulla passaggio e Ripeti passaggio dal menu Modifica nella barra dei menu dell’applicazione o dal sottomenu Modifica nel menu MASCHINA.

I comandi nel menu Modifica mostrano inoltre quali azioni saranno annullate / rifatte!

Take Undo

Supponiamo che tu abbia appena registrato un battito del charleston del 16 ° battito su quattro battute, ma poi decidi di eliminarlo. Normalmente dovresti annullare le 64 note una alla volta, chiamando ripetutamente la funzione di annullamento 64 volte di seguito. Questo è ciò che è stato fatto per Take Undo!

Take Undo / Redo è un annullamento / ripristino esteso disponibile durante la registrazione che consente di annullare o rieseguire un intero gruppo di azioni contemporaneamente.

Take Undo / Redo è l’annullamento / ripristino di default in MASCHINE. Nel software utilizzare le scorciatoie della tastiera comune per le funzioni Annulla e Ripeti:

► Per cancellare l’ultimo gruppo di azioni, premere [Ctrl] + [Z] ([Cmd] + [Z] su macOS). Per rieseguire l’ultimo gruppo di azioni, premere [Ctrl] + [Y] ([Cmd] + [Y] su macOS). È inoltre possibile selezionare Annulla e Ripristina dal menu Modifica nella barra del menu dell’applicazione o dal sottomenu Modifica nel menu MASCHINE.

I comandi nel menu Modifica mostrano inoltre quali azioni saranno annullate / rifatte!

1.3.4 Annulla / Ripristina sul controller

Sia Step Undo che Take Undo sono disponibili anche sul controller:

  • Sul controller hardware MASCHINE, eseguire l’operazione Take Undo premendo MAIUSC + pad 1 (UNDO). Per eseguire l’operazione Take Redo, premere SHIFT + pad 2 (RE-DO).
  • Sul controller hardware MASCHINE, eseguire l’operazione Step Undo premendo MAIUSC + pad 3 (STEP UNDO). Per eseguire l’operazione Step Redo, premere SHIFT + pad 4 (STEP REDO).

Take Undo è disponibile nelle seguenti situazioni:

  • Registrazione in modalità di controllo
  • Registrazione in modalità Step
  • Modulazione della registrazione

Al di fuori di queste tre situazioni, Take Undo ha lo stesso effetto di Step Undo (vedi sopra).

1.3.5 Elenco Overlay per i selettori

Molti parametri MASCHINE sono presentati sotto forma di un selettore che fornisce un elenco di possibili valori per il parametro (ad esempio, il parametro Mode del plug-in Saturator o del parametro Dest. Nella pagina Audio del canale di uscita Sound / Group impostazioni).

Un selettore

Dal controller, è possibile regolare tale parametro ruotando il potenziometro corrispondente sotto il display del controller.

Quando tocchi il potenziometro di quel parametro, viene visualizzato un elenco sopra il parametro sul display del controller. Questo elenco mostra a colpo d’occhio tutti i valori possibili per il parametro che si sta toccando insieme al valore attualmente selezionato, rendendo la selezione del valore molto più intuitiva.

Tocca il potenziometro sotto un selettore (qui il parametro MODE sotto il display di sinistra) per aprire una lista con i valori disponibili per la selezione.

L’elenco viene visualizzato finché si tocca o si ruota il potenziometro corrispondente. Quando rilasci il potenziometro, l’elenco scompare dopo un breve ritardo.

È possibile visualizzare solo una lista alla volta. Se si attivano due o più potenziometri che controllano i selettori, verrà visualizzata solo la lista dell’ultimo potenziometro toccato.

1.3.6 Zoom e scorrimento di sovrapposizioni

Quando il controller è in modalità particolari, è possibile utilizzare il potenziometro 5 e 6 rispettivamente per ingrandire e scorrere orizzontalmente attraverso il contenuto mostrato nel display di destra. In alcuni casi, ad esempio, in modalità Tastiera è possibile utilizzare inoltre il Controllo 7 (in modalità Gruppo) per modificare l’altezza della corsia audio o il potenziometro 8 (eccetto in modalità Gruppo) per scorrere verticalmente attraverso questo contenuto.

Le funzioni di zoom e scorrimento sono indicate, quando disponibili, da piccole icone che appaiono come sovrapposizioni sopra i relativi potenziometri non appena si tocca una di essi. In questo modo, in caso di dubbio, un semplice tocco su qualsiasi potenziometro sotto il display destro indicherà se sono disponibili alcune funzioni di zoom e scorrimento.

Quando tocchi uno qualsiasi dei knob 5-8, piccole icone appaiono sopra i potenziometri utilizzate per lo zoom / scorrimento sul display.

1.3.7 Concentrarsi su un gruppo o un suono

Per visualizzare il contenuto e i parametri di un particolare suono o gruppo, devi prima metterlo a fuoco.

Impostare l’attenzione su un suono o un gruppo è leggermente diverso rispetto alla selezione: il fuoco definisce ciò che verrà visualizzato, mentre la selezione definisce ciò che sarà influenzato dalle tue modifiche. Si noti che un suono / gruppo focalizzato è sempre selezionato. La distinzione è importante perché puoi selezionare più suoni o gruppi per applicare tutte le modifiche contemporaneamente!

Mostriamo qui come mettere a fuoco Sound e Group quando il software MASCHINE è in Vista Arrange (vista predefinita).

Impostazione della messa a fuoco su un gruppo

► Per mettere a fuoco un gruppo, fare clic su questo gruppo nell’elenco dei gruppi di Arranger:

→ Il gruppo focalizzato è evidenziato. Il Pattern Editor visualizza i suoni e i pattern di quel gruppo.

Il Gruppo focalizzato viene evidenziato e l’Editor di pattern mostra il suo contenuto.

Se il Gruppo desiderato non appare nell’elenco dei gruppi, usa la barra di scorrimento all’estremità destra dell’Arranger o gira la rotellina del mouse mentre tieni il mouse sull’Arranger per visualizzare i gruppi nascosti. Puoi anche estendere l’Arranger trascinando il suo angolo in basso a destra verticalmente con il mouse.

Puoi anche selezionare più gruppi contemporaneamente per applicare le modifiche a tutti loro.

Impostazione della messa a fuoco su un suono

Per mettere a fuoco un suono:

  • Impostare lo stato attivo sul gruppo contenente il suono desiderato facendo clic su di esso nell’elenco dei gruppi sulla sinistra dell’Arranger (vedere sopra).

Il gruppo focalizzato è evidenziato. Il Pattern Editor visualizza i suoni e i pattern di quel gruppo.

  • Fare clic sullo slot audio desiderato nell’elenco dei suoni dell’Editor pattern:

→ Lo slot Sound con il focus è evidenziato.

Lo slot Sound con il Focus è evidenziato

Focalizzare un gruppo utilizzando l’hardware

  • Se necessario, premere MAIUSC + il pulsante Gruppo desiderato A-H per passare al Bank gruppo contenente il gruppo desiderato.
  • Premere il pulsante Gruppo desiderato A-H.

→ Il gruppo corrispondente è ora a fuoco.

Una volta che il gruppo è focalizzato, puoi usare il pulsante 1-3 sopra il display di sinistra per passare rapidamente tra il Master, il Gruppo focalizzato e l’ultimo Suono focalizzato in quel Gruppo!

1.3.8 Passaggio tra master, gruppo e livello suono

In qualsiasi momento è possibile cambiare rapidamente l’area di controllo tra i parametri del Master, il Gruppo focalizzato e il Suono focalizzato.

Fare clic sulla scheda desiderata per cambiare la visualizzazione dell’area di controllo.

► Fare clic sulla scheda MASTER, GROUP o SOUND nell’angolo in alto a sinistra dell’area di controllo per visualizzare rispettivamente i parametri del plug-in o le proprietà del canale del master, del gruppo focalizzato o del suono focalizzato.

→ La scheda selezionata si illumina. Il nome del tuo progetto, il gruppo focalizzato o il suono focalizzato appare sotto le schede MASTER, GROUP e SOUND (il suono Muddy Matt nella figura sopra) e il resto dell’area Control mostra i parametri del plug-in e le proprietà del canale del Master, del gruppo focalizzato o del suono focalizzato, rispettivamente.

Passaggio tra master, gruppo e livello audio utilizzando il controller

Sul tuo controller:

  • Premere il pulsante CHANNEL o PLUG-IN per accedere alla modalità di controllo.
  • Premere il pulsante 1 (MASTER), il pulsante 2 (GROUP) o il pulsante 3 (SOUND) sopra il display di sinistra per visualizzare rispettivamente i parametri del plug-in e le proprietà del canale del master, del gruppo focalizzato o del suono focalizzato.

→ La scheda selezionata si illumina. Il nome del tuo progetto, il gruppo focalizzato o il suono focalizzato appaiono sul display di sinistra (sotto le schede MASTER, GROUP e SOUND), e le schermate mostrano i parametri del plug-in e le proprietà del canale del master, la Gruppo o il suono focalizzato, rispettivamente.

1.3.9 Navigazione delle proprietà del canale, dei plug-in e delle pagine dei parametri nell’area di controllo

Descriviamo qui come visualizzare / modificare qualsiasi parametro Plug-in o proprietà del canale situate in qualsiasi suono, gruppo o master.

Per selezionare un particolare plug-in o un particolare set di proprietà del canale, è necessario prima visualizzare i parametri del master, il gruppo o il suono desiderato.

  • Per visualizzare i parametri di un particolare gruppo o suono, metterlo a fuoco facendo clic rispettivamente sull’Elenco gruppi o sull’Elenco suoni.
  • Nell’angolo in alto a sinistra dell’area di controllo, fare clic sulla scheda MASTER, GROUP o SOUND per visualizzare i parametri del Master, del Gruppo focalizzato o del Suono focalizzato, rispettivamente.

→ L’area di controllo ora visualizza i parametri del plug-in e le proprietà del canale del suono desiderato, del gruppo desiderato o del master.

Selezione delle proprietà del canale

All’estrema sinistra dell’area di controllo, fare clic sull’icona del canale (mostrando un piccolo potenziometro) per visualizzare le proprietà del canale:

Il pulsante si illumina. Il selettore della proprietà del canale appare nella parte sinistra dell’area di controllo, mostrando un quadrato di quattro pulsanti che rappresentano i vari gruppi di proprietà del canale disponibili per il suono, il gruppo o il master selezionato:

Fare clic sul pulsante desiderato (Input, Output, Groove o Macro) nel selettore della proprietà del canale per selezionare quel set di proprietà del canale.

→ Il pulsante selezionato viene evidenziato e i parametri delle proprietà del canale selezionate appaiono nell’area Parametro (la parte destra e la parte più grande dell’area di controllo).

Selezione di un plug-in

All’estrema sinistra dell’area di controllo, fare clic sull’icona del plug-in per visualizzare i plug-in:

L’icona si accende. L’elenco plug-in viene visualizzato nella parte sinistra dell’area di controllo, mostrando una pila di tutti i plug-in caricati nel suono, nel gruppo o nel master selezionati:

Fare clic sullo slot Plug-in desiderato nell’elenco dei plug-in per selezionare tale plug-in.

→ I parametri del Plug-in selezionato appaiono nell’area Parametro (la parte destra e più grande dell’area di controllo).

Se l’elenco plug-in mostra solo un segno “+”, significa che non ci sono plug-in caricati in questo suono, gruppo o master.

Navigazione nelle pagine dei parametri

In alcune situazioni, le proprietà del plug-in o del canale selezionate forniscono più parametri rispetto a quelli visibili nel / i display / i del controller e l’area Parameter nel software. Esempi di questo sono i parametri per le proprietà di Output di Gruppi o Suoni e quelli per il plug-in Sampler. In questi casi, i parametri sono suddivisi in diverse pagine dei parametri che puoi facilmente navigare con l’hardware e il software.

Nel software i nomi delle pagine disponibili sono visualizzati nella parte superiore dell’area Parametro. Il nome della pagina attualmente visualizzata è evidenziato.

► Fare clic sul nome della pagina desiderata nella parte superiore dell’area Parametro per visualizzare la pagina Parametro corrispondente.

Le pagine dei parametri delle proprietà di uscita del suono: audio (attualmente visualizzato), Aux e MIDI.

Se tutti i nomi di pagina non possono essere visualizzati contemporaneamente nella parte superiore dell’area Parametro, due piccole righe vengono visualizzate a sinistra per fare clic sulle pagine:

► Fare clic sulla freccia sinistra o destra per accedere a pagine aggiuntive.

Regolazione dei parametri

Elemento Azione
Potenziometro: Fare clic sul potenziometro e trascina il mouse verticalmente per modificare il valore del parametro. Tieni premuto [Maiusc] sulla tastiera del tuo computer e trascina il mouse per regolare il valore con incrementi più fini.
Pulsante: Esegui il click sul pulsante per cambiar eil suo stato. Quando il pulsante è abilitato, mostra un piccolo LED colorato.
Selettore: fare clic sul valore visualizzato per aprire l’elenco a discesa e fare clic su un altro valore nell’elenco per selezionarlo.

Nell’area Parametro, ogni parametro include un elemento di controllo e un’etichetta. Sono disponibili i seguenti tipi di elementi di controllo:

Navigazione tra le proprietà dei canali, i plug-in e le pagine dei parametri usando il controller

Sul controller, effettuare le seguenti operazioni:

Impostare la messa a fuoco sul suono, sul gruppo o sul master desiderati.

In alto a sinistra del controller, premere il pulsante CHANNEL per visualizzare le proprietà del canale o il pulsante PLUG-IN per visualizzare gli slot plug-in del suono, del gruppo o del master selezionato.

Premere il pulsante 1 (MASTER), il pulsante 2 (GROUP) o il pulsante 3 (SOUND) per visualizzare le proprietà dei plug-in e dei canali del master, del gruppo focalizzato o del suono focalizzato, rispettivamente.

Utilizzare l’encoder 4-D o premere il pulsante 5/6 per navigare tra le proprietà del canale oi plug-in (tra le frecce sinistra e destra sotto i pulsanti 5 e 6 viene visualizzato il nome delle proprietà del canale selezionate o Plug-in).

Alla selezione, i parametri delle proprietà del canale o del plug-in selezionati vengono visualizzati sui display del controller.

Utilizzare i pulsanti Pagina sinistra delle schermate per navigare tra le pagine dei parametri delle proprietà dei canali o dei plug-in selezionati:

Il pulsante corrispondente della pagina sarà illuminato a metà sul controller.

Utilizzare i potenziometri 1-8 sotto i display per regolare il valore dei parametri disponibili sulla pagina selezionata. Per i parametri continui, tenere premuto SHIFT mentre si ruotano le manopole per regolare i valori con incrementi più fini.

I display che mostrano la pagina Audio dalle proprietà OUTPUT del gruppo.

Uso della modalità di navigazione

In alternativa, puoi anche navigare tra le proprietà del canale e i plug-in insieme alle relative pagine dei parametri tramite la modalità di navigazione del controller:

Premere SHIFT + VARIATION (Naviga) per accedere alla modalità Navigate (o pinla premendo NAVI- GATE + Button 1).

Tenere premuto SHIFT + VARIATION (Naviga), quindi Pulsante 2 (PAGE NAV) per accedere alla modalità Navigazione pagine.

Premere il pulsante CHANNEL per visualizzare le proprietà Channel o il pulsante PLUG-IN per visualizzare gli slot Plug-in del suono, gruppo o master selezionato.

Premere il pulsante 5/6 per navigare tra le proprietà del canale oi plug-in.

Il nome delle proprietà del canale o del plug-in selezionato appare tra le frecce sinistra e destra sotto i pulsanti 5 e 6. Inoltre, questo plug-in o set di proprietà del canale è evidenziato sul display di sinistra.

Premere i pad attenuati per selezionare le pagine dei parametri desiderate. I nomi delle pagine dei parametri disponibili sono visualizzati sul display destro insieme ai pad corrispondenti.

Alla selezione, il pad corrispondente si accende completamente e il nome della pagina viene evidenziato sul display destro.

Se ci sono più di 16 pagine dei parametri, premere il tasto 7/8 per passare rispettivamente alle 16 pagine precedenti / successive.

Rilasciare il pulsante VARIATION (Naviga) per tornare alla modalità di controllo (o premere VARIAION (Naviga) una seconda volta se si è bloccata la modalità di navigazione).

→ La pagina dei parametri selezionata ora appare sui display. Utilizzare i potenziometri 1-8 sotto le indicazioni per regolare i parametri.

1.3.9.1 Modalità di navigazione estesa sul controller

La modalità di navigazione sul controller può essere utilizzata per navigare nelle pagine dei parametri delle proprietà del canale e dei plug-in e regolare le impostazioni di visualizzazione di aree specifiche nell’interfaccia del software.

► Premere e tenere premuto SHIFT + VARIATION (Naviga) per accedere alla modalità di navigazione. La modalità di navigazione ha due sotto-modalità distinte:

La modalità di navigazione del software predefinita consente di regolare l’aspetto dell’interfaccia del software: è possibile mostrare / nascondere elementi specifici e modificare le impostazioni di zoom / scorrimento.

La modalità Navigazione pagina consente di navigare tra le proprietà del canale, i plug-in e le rispettive pagine dei parametri.

È possibile passare dalla modalità di navigazione del software alla modalità di navigazione della pagina in qualsiasi momento:

Quando il controller è in modalità di navigazione, tenere premuto MAIUSC + VARIATION (Naviga) + Tasto 2 (PAGE NAV) per passare dalla navigazione software alla modalità navigazione pagina.

Quando PAGE NAV è disattivato (impostazione predefinita) il controller si trova in modalità Navigazione software. Quando PAGE NAV è acceso, il controller è in modalità Navigazione pagina.

La modalità di navigazione del software consente di personalizzare l’interfaccia utente del software MASCHINE mostrando o nascondendo parti specifiche dell’interfaccia e modificando le impostazioni di zoom e scorrimento nella vista Idee, nella vista Arranger e nell’Editor pattern.

Azione Scorciatoia
Accedere alla vista Ideas Premi Pulsante 2 (IDEAS)
Accedere alla vista Arranger Premi Pulsante 3 (ARRANGER)
Ingrandire/rimpicciolire il Mixer Premi Pulsante 4 (MIXER)
Vedi/Nascondi il Browser Premi Pulsante 5 (BROWSER)
Vedi/Nascondi la Control Lane Premi Pulsante 7 (MOD)
Segui il Brano Premi Pulsante 8 (FOLLOW)
Timeline Zoom in/out (solo vista Arranger) Ruota potenziometro 1 o premi pad 14/10
Scorrimento Timeline sinistra/destra (Solo vista arrange Arranger) Ruota potenziometro 2 o premi pad 9/11
Pattern Editor Zoom in/out Ruota potenziometro 5 o premi pad 6/2
Pattern Editor Scroll sinistra/destra Ruota potenziometro 6 o premi pad 1/3
Altezza Sound Lane (solo modalità Group) Ruota potenziometro 7
Scorrimento Pattern Editor su/giù (esclusa modalità Group) Ruota potenziometro 8 o premi pad 8/4

È possibile passare rapidamente il software tra la visualizzazione Ideas e la visualizzazione Arranger premendo MAIUSC + SCENA sul controller.

La modalità Navigazione pagina consente di navigare nelle pagine dei parametri disponibili nelle proprietà del canale e nei plug-in dei vari canali (suoni, gruppi e master) nel progetto.

Per accedere alla modalità Navigazione pagina:

► Tenere premuto SHIFT + VARIATION (Naviga), quindi Pulsante 2 (PAGE NAV) per accedere alla modalità Navigazione pagine.

→ Quando la modalità Navigazione pagina è abilitata, il controller visualizza la modalità Navigazione pagina:

Il display a sinistra fornisce una panoramica dei canali o plug-in selezionati per il suono selezionato.

► Per accedere a ciascun canale o plug-in per il suono selezionato, premere i pulsanti 5 e 6.

→ Dopo aver selezionato un plug-in, le pagine disponibili vengono visualizzate nel software e sul display a destra del controller.

Il display a destra fornisce una panoramica delle pagine disponibili per il canale o plug-in selezionato.

► Per accedere a ciascuna pagina del canale o plug-in selezionato, premere i pad 1-16.

→ Dopo aver premuto un pad, la pagina selezionata viene visualizzata nel software e sul controller quando si esce dalla modalità di navigazione premendo il pulsante PLUG-IN.

Quando ci sono più di sedici pagine per un canale o plug-in è necessario utilizzare il Page Bank.

► Per accedere a un’altra pagina con il Bank Page premere i pulsanti 7 e 8.

Le pagine per il banco selezionato vengono visualizzate nel software e nel controller.

► Per accedere alla modalità Navigazione pagina premere NAVIGATE + SHIFT + Pulsante 2.

→ Quando la modalità Navigazione pagina è abilitata, il controller visualizza la modalità Navigazione pagina:

Il display a sinistra fornisce una panoramica dei canali o plug-in selezionati per il suono selezionato.

► Per accedere a ciascun canale o plug-in per il suono selezionato, premere i pulsanti 5 e 6.

→ Dopo aver selezionato un plug-in, le pagine disponibili vengono visualizzate nel software e sul display a destra del controller.

Il display a destra fornisce una panoramica delle pagine disponibili per il canale o plug-in selezionato.

► Per accedere a ciascuna pagina del canale o plug-in selezionato, premere i pad 1-16.

→ Dopo aver premuto un pad, la pagina selezionata viene visualizzata nel software e sul controller quando si esce dalla modalità di navigazione premendo il pulsante NAVIGATE.

Quando ci sono più di sedici pagine per un canale o plug-in è necessario utilizzare il Page Bank.

► Per accedere a un’altra pagina con il Bank Page premere i pulsanti 7 e 8.

Le pagine per il banco selezionato vengono visualizzate nel software e nel controller.

1.3.9 Utilizzo di due o più controller hardware

Se due o più controller MASCHINE di tipi diversi (MASCHINE STUDIO, MASCHINE MK3, MASCHINE MK2, MASCHINE MIKRO MK2, MASCHINE, MASCHINE MIKRO, e MASCHINE JAM) sono collegati al computer, solo un controller può essere utilizzato per controllare il software MASCHINE alla volta.

Un controller non connesso ad alcuna istanza di software MASCHINE può essere utilizzato in modalità MIDI (cioè come controller MIDI) contemporaneamente agli altri controller. Consultare il Manuale dell’editor del controller per ulteriori informazioni sulla modalità MIDI.

È possibile scegliere quale controller si desidera utilizzare con il software MASCHINE. Questo può essere fatto sia dal tuo controller che dal software.

È possibile selezionare il controller desiderato dal menu Controller nella barra del menu dell’applicazione o dal sottomenu Controller nel menu MASCHINE:

Fare clic sul menu MASCHINE e selezionare il controller che si desidera utilizzare.

Hardware

Sul controller che si desidera utilizzare con il software MASCHINE, effettuare le seguenti operazioni:

  • Controller MASCHINE (MK3): premere SHIFT + PLUG-IN, ruotare l’encoder 4-D per selezionare l’istanza desiderata e premere l’encoder 4-D o il pulsante 4 per caricarlo.
  • Controller MASCHINE STUDIO: premere SHIFT + PLUG-IN, ruotare la rotella per selezionare l’istanza desiderata e premere la rotella o il pulsante 8 per caricarla.
  • Controller MASCHINE (MK1 & MK2): premere SHIFT + STEP, ruotare il potenziometro 8 (o premere il tasto 5/6) per selezionare l’istanza desiderata e premere il pulsante 8 per caricarla.
  • Controller MASCHINE MIKRO (MK1 & MK2): premere SHIFT + F2, ruotare l’encoder di controllo per selezionare l’istanza desiderata e premere l’encoder di controllo per caricarlo.
  • Controller MASCHINE JAM: premere SHIFT + H (INSTANCE), ruotare l’encoder di controllo per selezionare l’istanza desiderata e premere l’encoder di controllo per caricarlo.
  • KOMPLETE KONTROL Tastiera MK1: premere INSTANCE e ruotare l’encoder di controllo per selezionare l’istanza desiderata, quindi premere l’encoder di controllo per caricarlo.
  • KOMPLETE KONTROL Tastiera MK2: premere INSTANCE e ruotare l’encoder 4-D per selezionare l’istanza desiderata, quindi premere l’encoder 4-D per caricarlo.

1.3.10 Opzione Touch Auto-Write

La registrazione della modulazione beneficia anche della sensibilità al tocco dei potenziometri 1-8 tramite l’opzione Touch Auto-write.

Promemoria: per registrare la modulazione dal controller MASCHINE, attivare la riproduzione, porta il controller in modalità di scrittura automatica tenendo premuto AUTO, quindi ruotare i potenziometri 1-8 per regolare i parametri.

Abilitata per impostazione predefinita, l’opzione Touch Auto-Write che consente di registrare eventi di modulazione non appena si toccano i potenziometri 1-8, anche se non le si ruota:

  • Se Touch Auto-write è disabilitato, gli eventi di modulazione vengono registrati solo ruotando i potenziometri 1-8 (come nelle precedenti versioni di MASCHINE).
  • Se è attivata la funzione Touch Auto-write, gli eventi di modulazione vengono registrati non appena si toccano i potenziometri 1-8, indipendentemente dal fatto che vengano effettivamente ruotati o meno:

Se si ruotano i potenziometri, i nuovi valori di modulazione vengono registrati per i parametri corrispondenti.

Se toccate i potenziometri ma non li ruotate, gli ultimi valori di modulazione per questi parametri continuano a essere registrati come nuovi eventi mentre l’indicatore di riproduzione si sposta in avanti, sovrascrivendo quindi eventuali eventi di modulazione esistenti nella posizione della testina. La modulazione smette di essere registrata quando si rilasciano le manopole.

Abilitazione / disabilitazione Touch Auto-Write

L’opzione Touch Auto-write può essere abilitata o disabilitata nella pagina Hardware del pannello dei Riferimenti:

La casella di controllo Touch Auto-Write nella pagina Hardware del pannello Preferenze.

► Per abilitare o disabilitare l’opzione Touch Auto-Write, fare clic sulla casella di spunta Touch Auto-Write nella sezione Touch-Sensitive Knobs della pagina Hardware nel pannello Preferenze.

Per accedere alla sezione Touch-Sensitive Knobs nella pagina Hardware, il controller MASCHINE deve essere collegato al computer e controllare l’istanza di MASCHINE. Inoltre, se una tastiera KOMPLETE KONTROL serie S si concentra anche su quell’istanza di MASCHINE, assicurati che il tuo controller MASCHINE sia selezionato nel menu Controller nella parte superiore della pagina Hardware per vedere le sue impostazioni! Per ulteriori informazioni, vedere la sezione Menu Controller nella pagina Hardware del pannello delle preferenze.

Esempio di utilizzo

Toccare Auto-write può essere molto utile se un parametro ha già qualche modulazione registrata nel Pattern e si desidera registrare nuovamente la modulazione per questo parametro, questa volta con un valore costante:

  • Con Touch Auto-write disabilitato (e nelle versioni precedenti di MASCHINE), è necessario ruotare costantemente il potenziometro per garantire che i vecchi eventi di modulazione vengano effettivamente sostituiti da quelli nuovi. Per simulare un nuovo valore di modulazione costante, non avevi altra scelta che ruotare leggermente il potenziometro intorno al valore desiderato.
  • Con Touch Auto-write abilitato, è sufficiente tenere un dito sul potenziometro: il valore di modulazione corrente viene registrato in nuovi eventi di modulazione finché si tocca il potenziometro, sostituendo automaticamente eventuali vecchi eventi di modulazione in queste posizioni.

1.4 Native Kontrol Standard

Native Kontrol Standard (NKS) è un formato di strumento software che consente agli sviluppatori di terze parti di integrarsi con l’hardware e il software MASCHINE e KOMPLETE KONTROL allo stesso livello profondo di KOMPLETE Instruments.

Il Native Kontrol Standard include:

  • Perfetta integrazione con MASCHINE e KOMPLETE KONTROL Browser per un’esperienza di navigazione unificata.
  • Mappatura completa dei parametri per il controllo immediato sotto le tue mani.
  • Supporto delle funzioni KOMPLETE KONTROL S-SERIES come la Luce Guida.

Gli strumenti NKS possono essere trovati nel browser MASCHINE accanto ai tuoi strumenti KOMPLETE. Tutti i loro preset sono completamente taggati, quindi il filtraggio nel Browser fornisce risultati di corrispondenza sia con gli strumenti KOMPLETE sia con gli strumenti NKS. E quando carichi un preset da uno strumento NKS, i suoi parametri sono mappati ai controlli sulla tua tastiera KOMPLETE KONTROL S-SERIES in modo significativo, proprio come qualsiasi preset dei tuoi KOMPLETE Instruments.

Gli strumenti NKS vengono automaticamente aggiunti alla libreria quando si avvia MASCHINE o KOMPLETE KONTROL per la prima volta dopo l’installazione dello strumento (eccetto gli strumenti KONTAKT con supporto NKS, vedere sotto). Le cartelle contenenti i file preimpostati per il supporto NKS possono essere gestite nel riquadro Fabbrica sulla pagina Libreria delle Preferenze

Installazione di strumenti KONTAKT con supporto NKS

Gli sviluppatori di strumenti KONTAKT di terze parti forniscono una cartella che contiene tutti i file dello strumento, inclusi preset e campioni. Invece di eseguire un programma di installazione, questa cartella deve essere archiviata sul disco rigido. Lo strumento può quindi essere attivato con Native Access, che lo aggiunge anche alle librerie MASCHINE e KOMPLETE KONTROL. Se stai usando KONTAKT, lo strumento viene automaticamente aggiunto anche al tuo browser KONTAKT.

Per attivare lo strumento KONTAKT con il supporto NKS e aggiungerlo alla libreria MASCHINE, procedi nel seguente modo:

Avviare la versione standalone del software MASCHINE.

Nel menu File fai clic su Gestisci prodotti ….

Si apre il Native Access, mostrando tutti i prodotti installati.

Fare clic su Aggiungi un numero di serie nell’angolo superiore sinistro del Native Access.

Immettere il numero di serie dello strumento e fare clic su AGGIUNGI SERIE.

Native Access ti chiede di accedere alla cartella contenente i file dello strumento. Prima di eseguire questa operazione, assicurarsi di aver copiato la cartella nella posizione finale sul computer.

Fare clic su BROWSE e aprire la cartella contenente i file dello strumento nella finestra di dialogo del file

Fare clic su INSTALLA per aggiungere lo strumento alla libreria MASCHINE.

→ Lo strumento è installato. MASCHINE analizza automaticamente il nuovo contenuto e lo aggiunge al browser MASCHINE.

Le librerie MASCHINE e KOMPLETE KONTROL e il Browser KONTAKT fanno riferimento ai file dello strumento contenuti nella cartella. Si consiglia di non eliminare o spostare la cartella in seguito, altrimenti MASCHINE, KOMPLETE KONTROL e KONTAKT non saranno in grado di trovare i file dello strumento. Se non è possibile trovare uno strumento, utilizzare la funzione Rescan nella pagina Libreria preferenze per aggiornare la Libreria con il percorso corretto della cartella.

1.5 Modalità stand-alone e plug-in

È possibile eseguire il software MASCHINE come applicazione stand-alone o integrarlo nel proprio host preferito caricandolo come plug-in. Il software MASCHINE è disponibile nei formati plug-in VST, Audio Unit e AAX. Per ulteriori informazioni sulla compatibilità dei plug-in e per una descrizione dettagliata di come utilizzare i plug-in nell’host, fare riferimento alla documentazione inclusa nel software host.

1.5.1 Differenze tra modalità Stand-Alone e Plug-in

Funzioni di trasporto

La differenza più evidente tra la modalità stand-alone e plug-in di MASCHINE riguarda l’interazione con il sequencer di MASCHINE. Infatti, quando MASCHINE viene utilizzato come plug-in all’interno di un sequencer host software (ad esempio, Cubase o Pro Tools), il sequencer di MASCHINE è controllato esclusivamente dall’applicazione host: non è possibile, ad esempio, avviare, interrompere o riavviare manualmente la riproduzione manualmente in MASCHINE, né modificare il tempo o la segnatura del tempo del tuo Progetto all’interno del plug-in MASCHINE stesso – questi sono sincronizzati con le funzioni di trasporto e le impostazioni del tempo dell’host stesso. Come diretta conseguenza, quando MASCHINE viene utilizzato come plug-in, i pulsanti Riavvia e Riproduci, così come i campi Tempo e Time Signature, vengono visualizzati in grigio e inattivi nell’intestazione MASCHINE. Ovviamente non è possibile controllare le impostazioni di riproduzione e tempo di MASCHINE dal controller MASCHINE.

Tuttavia, dal tuo controller puoi controllare direttamente le funzioni di trasporto della tua applicazione host. Vedere la sezione Controllo delle funzioni di trasporto dell’host in modalità Plug-in per ulteriori informazioni.

Gestione audio e MIDI

Quando MASCHINE viene utilizzato in modalità stand-alone, comunica direttamente con l’interfaccia audio e MIDI. È possibile selezionare quali porte audio / MIDI fisiche devono essere utilizzate sull’interfaccia e configurare impostazioni audio cruciali come la frequenza di campionamento. Tutto ciò avviene tramite il pannello delle impostazioni Audio e MIDI .

Al contrario, quando MASCHINE viene utilizzato come plug-in all’interno di un’applicazione host, la comunicazione con le interfacce audio e MIDI viene gestita dall’host: il plug-in MASCHINE comunica solo con l’host.

Istanze multiple di plug-in

Quando si utilizza MASCHINE come plug-in all’interno di un’applicazione host, è possibile aprire più istanze di MASCHINE. In realtà, puoi caricare tutte le istanze di MASCHINE come computer e l’applicazione host può gestire la CPU. In contrasto con l’applicazione standalone, sono sempre sincronizzati con l’host. In modalità plug-in puoi anche inviare messaggi MIDI Program Change dal tuo host per passare da MASCHINE’s Scenes o tra patch di altri plug-in caricati in MASCHINE, o registrare l’automazione per i parametri MASCHINE.

1.5.2 Passare tra le istanze

Quando sono in esecuzione due o più istanze del software MASCHINE (ad esempio, come plug-in su diverse tracce della DAW), è necessario scegliere l’istanza che si desidera controllare dal controller hardware. Puoi farlo sia dal tuo controller che dal software.

► Per selezionare il controller da una particolare istanza di MASCHINE, fare clic sul pulsante Connetti nell’intestazione MASCHINE dell’istanza.

Fare clic sul pulsante Connetti per connettere il controller a quell’istanza.

Passaggio di istanze tramite il controller

Per passare da un’istanza MASCHINE a un’altra:

  • Premere SHIFT + PLUG-IN.
  • Ruotare l’encoder 4-D per selezionare un’istanza.
  • Premere l’encoder 4-D per caricare quell’istanza.

1.5.3 Controllo di varie istanze con controller diversi

È possibile utilizzare due o più controller MASCHINE di tipi diversi (MASCHINE STUDIO, MA-SCHINE MK3, MASCHINE MK2, MASCHINE MIKRO MK2, MASCHINE e MASCHINE MIKRO) contemporaneamente a diverse istanze del software MASCHINE (possibilmente con un esempio in modalità standalone). Nel fare ciò, si applica quanto segue:

Solo un controller MASCHINE di qualsiasi tipo può essere collegato a un’istanza alla volta. È possibile scegliere quale istanza si desidera controllare da ciascun controller.

Quando si avvia una nuova istanza del software MASCHINE, si connette a uno dei controller MASCHINE in base alle seguenti regole di precedenza:

Regola 1: il focus del controller MASCHINE STUDIO ha la priorità sul controller MK3, che ha la priorità su tutti i controller legacy (MASCHINE MK2, MASCHINE MIKRO MK2, MASCHINE e MASCHINE MIKRO).

Regola 2: i controller MASCHINE (legacy e MK3) hanno priorità sui controller MASCHINE MIKRO.

La regola 1 ha la priorità sulla regola 2.

1.6 Preferenze

Il pannello Preferenze consente di specificare varie impostazioni per MASCHINE.

► Per aprire il pannello Preferenze, fare clic su Preferenze … nel menu Maschine (macOS) o nel menu File (Windows) della barra del menu dell’applicazione o nel sottomenu File del menu MASCHINE:

Preferenze … nel menu File della barra del menu dell’applicazione (Windows raffigurato) e nel sottomenu File del menu MA-SCHINE.

Le seguenti pagine sono disponibili nel pannello Preferenze:

  • Generale
  • Audio
  • MIDI
  • Predefinito
  • Libreria
  • Plug-in
  • Hardware
  • Colori

1.6.1 Preferenze – Pagina Generale

La pagina Generale contiene tutte le impostazioni globali per MASCHINE.

► Per visualizzare la pagina Generale, fare clic sulla scheda Generale a sinistra del pannello Preferenze.

Preferenze – Pagina Generale

Impostazione Descrizione
Startup  
Reload Last Project Fare clic su questa casella per ricaricare automaticamente l’ultimo progetto all’avvio.
Recording Audio  
Prefer Project Folder Se questa casella di controllo è contrassegnata, gli esempi registrati verranno inseriti in una sottodirectory della cartella in cui è stato salvato il progetto. In caso contrario, le registrazioni verranno salvate nella cartella Recordings generica nella directory utente standard.
Metronome  
Enabled Seleziona questa casella per attivare il metronomo. Puoi anche abilitare il metronomo facendo clic sul pulsante Metronomo nell’intestazione MASCHINE.
Auto-Enable when Recording Fare clic sulla casella di controllo per abilitare l’opzione di abilitazione automatica. Questo accende automaticamente il metronomo quando inizi a registrare un Pattern.

Quando inizi a registrare un Pattern (in genere premendo REC sul controller), il metronomo viene automaticamente abilitato. Quando si esce dalla registrazione (ad es. Premendo il pulsante REC illuminato) il metronomo ritorna al suo stato prima della registrazione (può essere acceso o spento).

L’opzione Auto-Enable può essere attivata / disattivata sia nel software che dal controller.

L’opzione di abilitazione automatica non influisce sul conteggio: anche se l’abilitazione automatica è disabilitata, il metronomo si attiva quando si preme SHIFT + REC per avviare il conteggio.

Volume Fare clic sul cursore per regolare il volume del metronomo.
Signature Seleziona l’intervallo di tempo tra ogni tick del metronomo. Di default il metronomo indica i battiti (le note da un quarto, 1/4). Qui puoi selezionare un altro valore di nota per i tick.
Count-in Length Seleziona la durata del Conteggio in ingresso, vale a dire quanto tempo suonerà il metronomo prima che la registrazione inizi effettivamente.
Link  
Enabled Fare clic sulla casella di controllo per abilitare il protocollo Link per impostazione predefinita. Le applicazioni che supportano Ableton Link possono unirsi a una sessione di collegamento quando sono connesse alla stessa rete.
Input  
Quantize Input Quantize automaticamente quantizza il tuo input su MASCHINE durante la registrazione.

Selezionare una delle seguenti modalità di quantizzazione dell’ingresso:

Nessuno: la quantizzazione dell’ingresso è disabilitata. Gli eventi riprodotti o registrati sui pad non sono quantizzati.

Record: Input Quantization viene applicato solo quando si registrano i pad.

Play / Rec: Input Quantization viene applicato sia quando si suona sui pad che quando li si registra.

In modalità Play / Rec la quantizzazione applicata durante la riproduzione è leggermente diversa dalla quantizzazione applicata durante la registrazione: durante la registrazione, tutti gli eventi vengono quantizzati allo step più vicino, possibilmente in vista dell’evento. Quando si suona, d’altra parte, gli eventi che si verificano nella prima metà dei passaggi rimangono intatti (poiché non è possibile portarli in avanti nella timeline!) Mentre gli eventi che si verificano nella seconda metà dei passaggi vengono quantizzati al passaggio successivo.

Usage Data Tracking  
Allow usage data tracking Qui è possibile selezionare per abilitare o disabilitare il tracciamento dei dati di utilizzo.

La tecnologia di tracciabilità dei dati di utilizzo consente a MASCHINE di tracciare automaticamente i dati di utilizzo anonimi che è possibile scegliere di condividere con noi.

Tutti gli utenti devono mantenere abilitato il rilevamento dei dati in quanto fornisce uno strumento prezioso per comprendere le prestazioni delle applicazioni di Native Instruments quando vengono utilizzate in situazioni reali. I dati inviati a Native Instruments sono anonimi al cento per cento e non influenzano le prestazioni.

Regolazione delle preferenze generali utilizzando il controller MK3

È possibile accedere alle preferenze generali direttamente dal controller. Le opzioni le trovate qui sono una replica di quelle trovate nel software.

Per accedere alle preferenze generali dal controller:

  • Premere SETTINGS per visualizzare la pagina Settings.
  • Premere il pulsante 1 (GENERALE) per accedere alle impostazioni generali.
  • Ruota il potenziometro 1 (LEVEL) per regolare il livello del volume del metronomo.
  • Ruota il potenziometro 2 (TIME) per regolare l’intervallo di tempo tra ogni tick del metronomo.
  • Ruota il potenziometro 3 (AUTO-ON) per abilitare automaticamente il metronomo quando inizi a registrare un Pattern.
  • Ruota il potenziometro 4 (LENGTH) per regolare la durata del conteggio del metronomo.
  • Ruota il potenziometro 5 (MODE) per regolare la modalità di quantizzazione.
  • Premere il pulsante 5 (METRONOME) per abilitare il metronomo.
  • Premere il tasto 6 (LINK) per abilitare Ableton Link.

► Per salvare le impostazioni e tornare alla modalità MASCHINE, premere SETTINGS.

1.6.2 Preferenze – Pagina audio

La pagina Audio contiene impostazioni relative all’interfaccia audio.

La sezione Interfaccia ti consente di configurare l’interfaccia audio per MASCHINE.

La sezione Routings consente di configurare le connessioni tra gli ingressi / uscite virtuali di MASCHINE e gli input / output fisici dell’interfaccia audio.

► Per visualizzare la pagina Audio, fare clic sulla scheda Audio a sinistra del pannello Preferenze.

Preferenze – Pagina audio.

Impostazioni Descrizione
Interface  
Driver Seleziona il tuo driver audio dal menu a discesa.
Device Seleziona i dispositivi disponibili se hai più di un’interfaccia audio collegata.
Status Questo conferma se la tua interfaccia audio è attualmente in esecuzione.
Sample Rate Mostra la frequenza di campionamento selezionata dell’interfaccia audio. Si prega di riavviare MASCHINE dopo aver cambiato la frequenza di campionamento.
ASIO Config (solo Windows) Fai clic su Apri pannello per accedere a controlli specifici relativi alla tua interfaccia audio. Per ulteriori informazioni, consultare la documentazione fornita con l’interfaccia audio.
Latency macOS: questo cursore consente di regolare la latenza dell’interfaccia audio nei campioni. Valori più bassi producono una risposta di riproduzione più immediata, ma sono più pesanti sia sulla CPU che sul driver audio e possono generare clic e pop udibili. Valori più grandi sono più facili per la CPU, ma introducono una latenza più grande (cioè, potrebbe esserci un piccolo ritardo nella riproduzione del suono quando si suona sui pad). Dovresti quindi sperimentare questa impostazione in modo che sia il più basso possibile senza sovraccaricare la CPU o introdurre artefatti audio.

Windows: quando si utilizza un driver ASIO, il pannello Impostazioni audio e MIDI visualizza un pulsante di configurazione ASIO invece del dispositivo di scorrimento Latenza. Fare clic su questo pulsante per aprire la finestra delle impostazioni del driver ASIO selezionato.

Routings  
Input Fare clic su Input per visualizzare gli input di routing. Qui puoi selezionare quali ingressi sulla tua interfaccia audio dovrebbero essere usati per i quattro ingressi stereo di MASCHINE. Seleziona gli ingressi dell’interfaccia audio sulla colonna di destra facendo clic sui campi: ti verrà presentato un menu a discesa con tutti gli Input disponibili. Le scelte fatte qui determineranno quali input possono essere usati per campionare sorgenti esterne, per esempio.
Output Fare clic su Output per visualizzare gli output di routing. Qui ti viene presentata una lista delle 16 uscite stereo di MASCHINE: nella colonna di destra puoi assegnarle alle uscite dell’interfaccia audio. Fare clic sui campi nella colonna di destra per selezionare gli output desiderati tramite un menu a discesa.

Regolazione delle preferenze audio mediante il controller

È possibile accedere alle preferenze audio direttamente dal controller. Le opzioni trovate qui sono una replica di quelle trovate nel software.

Per accedere alle preferenze audio utilizzando il controller:

  • Premere SETTINGS per visualizzare la pagina Settings.
  • Premere il pulsante 2 (AUDIO) per accedere alle impostazioni audio.
  • Premere i pulsanti Pagina per accedere alle diverse pagine: Interfaccia (pagina 1), Routing di ingresso (pagina 2), Routing di uscita 1-4 (pagina 3), Routing di uscita 5-8 (pagina 4), Routing di uscita 9 -12 (pagina 5), ​​Output Routings 13 -16 (pagina 6).

→ Viene visualizzata la pagina selezionata e i potenziometri 1-8 cambiano dinamicamente per rappresentare i parametri.

Pagina 1: Interfaccia

Le impostazioni dell’interfaccia per il dispositivo audio selezionato sono configurate a pagina 1 delle preferenze Audio.

Per configurare le impostazioni dell’interfaccia per l’interfaccia audio selezionata:

► Utilizzare i pulsanti pagina per selezionare la pagina 1: Interfaccia.

  • Ruota il potenziometro 1 (DRIVER) per selezionare un driver audio.
  • Ruota il potenziometro 2 (DEVICE) per selezionare un dispositivo audio alternativo.
  • Ruota il potenziometro 3 (SAMPLE RATE) per selezionare una frequenza di campionamento.
  • Ruota il potenziometro 4 (BUFFER SIZE) per regolare la dimensione del buffer.

Pagina 2: Routing di input

Il routing di input è configurato a pagina 2 delle preferenze Audio. Per configurare il routing di input per l’interfaccia audio selezionata:

  • Utilizzare i pulsanti della pagina per selezionare la pagina 2: Input Routing.
  • Ruotare i potenziometri 1-8 per configurare il routing dell’ingresso audio come richiesto.

Pagina 3-8: percorsi di uscita

Le porte di routing di output sono distribuite tra le pagine 3-8 delle preferenze Audio. Per configurare il routing di uscita per ciascuna porta dell’interfaccia audio selezionata:

  • Utilizzare i pulsanti di pagina per selezionare ciascuna porta Routing di uscita.
  • Ruotare i potenziometri 1-8 per configurare ciascuna porta di uscita audio come richiesto.

► Per salvare le impostazioni e tornare alla modalità MASCHINE, premere SETTINGS.

1.6.2 Preferenze Pagina MIDI

La pagina MIDI consente di configurare le porte di input e output MIDI che si desidera utilizzare con MASCHINE.

► Per visualizzare la pagina MIDI, fare clic sulla scheda MIDI a sinistra del pannello Preferenze.

Preferenze – Pagina MIDI

Impostazioni Descrizione
Sync  
Mode Fai clic sul menu a discesa per impostare la preferenza della modalità di sincronizzazione MIDI per MASCHINE:

Off: nessuna modalità di sincronizzazione MIDI selezionata.

Master (Send Clock): Se MASCHINE è in esecuzione come applicazione standalone, può anche inviare un segnale MIDI Clock a qualsiasi dispositivo che sia in grado di ricevere MIDI Clock. Questo potrebbe essere hardware come una drum machine, un altro groove box o anche un altro sequencer software.

Slave (Receive Clock): se MASCHINE è in esecuzione come applicazione standalone, può essere controllato esternamente tramite MIDI Clock da qualsiasi dispositivo in grado di inviare MIDI Clock. Questo potrebbe essere hardware come una drum machine, un altro groove box o sequencer, o anche un altro sequencer software.

Si noti che l’opzione Slave (Receive Clock) non è disponibile quando LINK è attivo.

Clock Offset (appare quando Mode è impostato a Slave) Fare clic e spostare il cursore Clock Offset per compensare il ritardo che potrebbe verificarsi durante la trasmissione dei dati MIDI. I dati MIDI Clock ritardati causeranno un ritardo eccessivo dei dispositivi esterni, rendendo così la sincronizzazione del suono della traccia.

Regolando il valore Clock Offset è possibile impostare una quantità di latenza da compensare (in millisecondi). MASCHINE invierà quindi gli eventi MIDI Clock in anticipo come definito.

Devices  
Inputs Fare clic su Input per visualizzare un elenco di tutti gli ingressi MIDI disponibili del sistema. È possibile attivare / disattivare ciascun ingresso facendo clic sui campi nella colonna Stato, che visualizza lo stato corrente della porta corrispondente.
Outputs Fare clic su Output per visualizzare un elenco di tutte le uscite MIDI disponibili del sistema. È possibile attivare / disattivare ciascuna uscita facendo clic sui campi nella colonna Stato, che visualizza lo stato corrente della porta corrispondente.

Regolazione delle preferenze MIDI mediante il controller

Puoi accedere alle preferenze MIDI direttamente dal controller. Le opzioni trovate qui sono una replica di quelle trovate nel software.

Per accedere alle preferenze MIDI dal controller:

  • Premere SETTINGS per visualizzare la pagina Settings.
  • Premere il pulsante 3 (MIDI) per accedere alle impostazioni hardware.
  • Ruota il potenziometro 1 (MODE) per regolare la preferenza della modalità di sincronizzazione MIDI.
  • Ruota il potenziometro 2 (CLOCK OFFSET) per regolare l’offset dell’orologio
  • Ruota il potenziometro 5 (SELECT) per selezionare un dispositivo di input MIDI.
  • Ruota il potenziometro 6 (STATUS) per abilitare o disabilitare un dispositivo di input MIDI.
  • Ruota il potenziometro 7 (SELECT) per selezionare un dispositivo di uscita MIDI.
  • Ruota il potenziometro 8 (STATUS) per abilitare o disabilitare un dispositivo di uscita MIDI.

► Per salvare le impostazioni e tornare alla modalità MASCHINE, premere SETTINGS.

Se si desidera che MASCHINE invii altri messaggi MIDI rispetto a MIDI Clock, in particolare se si desidera controllare altri dispositivi MIDI tramite le note riprodotte in MASCHINE.

1.6.3 Preferenze – Pagina predefinita

La pagina Default consente di definire le impostazioni predefinite che verranno utilizzate per ogni nuovo progetto.

► Per visualizzare la pagina Predefinita, fare clic sulla scheda Predefinita a sinistra del pannello Preferenze.

Preferenze – La pagina Default

Impostazioni Descrizione
Project  
Standalone Qui puoi selezionare un progetto da caricare automaticamente quando avvii un nuovo progetto in MASCHINE usato come applicazione standalone. Il campo visualizza la posizione del Progetto modello selezionato per l’uso. Fare clic sull’icona della cartella per selezionare un altro progetto modello. Qualsiasi file di progetto può essere usato come modello; questo può essere ottenuto dalla libreria MASCHINE, oppure è possibile creare un file, ad esempio con gli strumenti e gli effetti preferiti già caricati negli slot del plug-in. Se hai già impostato un Progetto modello, fai clic sull’icona a forma di croce per disinserirlo e avviare nuovi progetti da zero.
Plug-in Qui puoi selezionare un progetto da caricare automaticamente quando MASCHINE viene utilizzato come plug-in all’interno di una workstation audio digitale. Il campo visualizza la posizione del Progetto modello selezionato per l’uso. Fare clic sull’icona della cartella per selezionare un altro progetto modello. Qualsiasi file di progetto può essere usato come modello; questo può essere ottenuto dalla libreria MASCHINE oppure puoi creare un file, ad esempio con gli strumenti e gli effetti preferiti caricati negli slot del plug-in. Se hai già impostato un Progetto modello, fai clic sull’icona a forma di croce per disinserirlo e avviare nuovi progetti da zero.
Metronome Settings  
Down Beat Sample e Up Beat Sample Qui puoi selezionare i file audio da utilizzare come battito su e giù del metronomo, rispettivamente. I campi mostrano le posizioni dei file audio selezionati per l’uso. Fare clic sui campi per selezionare altri file. Fare clic sulle piccole croci a destra dei campi per rimuovere i file audio personalizzati e utilizzare invece i suoni del metronomo predefinito.
Scene / Section  
Duplicate Selezionare dal menu a discesa come funzionerà la funzione Duplica in MASCHINE durante la duplicazione di Scene.

Solo scena

Solo la scena è duplicata. Il risultato è una nuova Scena non collegata con gli stessi Pattern a cui si fa riferimento.

Scene e Pattern

La scena stessa e in aggiunta tutti i modelli sono duplicati. Le nuove Scene e Patterns ora sono completamente indipendenti dagli originali.

Link when duplicating Sections Fare clic sulla casella di controllo per abilitare una copia collegata di una sezione quando si utilizza la funzione Duplica. Di default questa funzione è disabilitata.

Se abilitata, la funzione Duplica creerà una copia collegata di una sezione. Una copia collegata verrà automaticamente aggiornata quando viene modificata qualsiasi istanza di una sezione collegata. In questo modo, non è necessario tenere traccia di quale sezione è “originale”.

Pattern  
Length Immettere la lunghezza predefinita dei nuovi Pattern. La lunghezza è misurata in bar, battute e sedicesimi. Per regolare il valore, fare clic sul numero desiderato (bar, battute o sedicesimi) e trascinare il mouse verticalmente.
Sound Lane Height Seleziona l’altezza predefinita della corsia sonora nell’Editor dei Pattern scegliendo tra il normale zoom 1x o 2x dal menu. 1x visualizza tutti i sedici suoni e 2x visualizza solo i primi otto suoni di un gruppo, semplificando la modifica degli eventi.
Sound  
Default MIDI Input Mode MASCHINE ti permette di suonare il tuo Sound (s) tramite note MIDI, per esempio, da una tastiera MIDI. Di default e senza alcuna configurazione, le note MIDI in arrivo su qualsiasi porta MIDI e qualsiasi canale MIDI attiveranno l’intonazione del suono focalizzato. Inoltre, è possibile selezionare che un suono non riceve input MIDI e definire anche l’impostazione predefinita per l’ingresso MIDI selezionando la preferenza Modalità di ingresso MIDI predefinita.

Seleziona una delle seguenti opzioni di modalità di input MIDI dal menu a discesa:

Focus: l’ingresso MIDI da qualsiasi controller collegato può essere utilizzato per attivare lo slot audio focalizzato (selezionato).

Nessuno: il suono selezionato non riceverà i dati MIDI.

1.6.4 Preferenze – Pagina Libreria

La pagina Libreria consente di modificare le posizioni di tutti i file di libreria MASCHINE (sia di fabbrica che di utente) visualizzati nel riquadro LIBRARY del browser.

► Per visualizzare la pagina Libreria, fare clic sulla scheda Libreria a sinistra del pannello Preferenze.

Nella parte superiore della pagina, i pulsanti Factory e User consentono di passare dal riquadro Factory al riquadro User.

Riquadro di fabbrica

► Per visualizzare il riquadro Fabbrica, fare clic sul pulsante Fabbrica nella parte superiore della pagina Libreria.

Il pannello Preferenze: il pannello Factory della pagina Libreria.

Il riquadro Fabbrica mostra tutte le librerie di fabbrica disponibili. Questi includono la libreria di fabbrica MASCHINE, le librerie importate da altri prodotti NI e anche le MASCHINE EXPANIONS.

Elemento Descrizione
Location colonna Visualizza il percorso di ogni libreria. Se hai spostato qualsiasi libreria in un’altra posizione sul tuo computer, fai clic sull’icona della cartella a sinistra di quella libreria e seleziona il suo nuovo percorso.
Product colonna Visualizza il nome di ciascun prodotto. Questi nomi non possono essere modificati.
Rescan pulsante Se hai apportato modifiche a una libreria (ad es., Ha cambiato la sua posizione), selezionala nell’elenco e fai clic sul pulsante Riesegui scansione per eseguire nuovamente la scansione di tale libreria.

Queste librerie appariranno nella vista Factory del pannello Libreria del browser.

User Panel

► Per visualizzare il pannello Utente, fare clic sul pulsante Utente nella parte superiore della pagina Libreria.

Il pannello Preferenze: il pannello Utente della pagina Libreria.

Il pannello Utente visualizza tutte le librerie utente attualmente in uso. Questo include la directory utente standard di MASCHINE e qualsiasi altra directory utente che potresti aver definito. Queste librerie appariranno nella vista Utente del pannello Libreria del browser.

Elemento Descrizione
Location colonna Visualizza il percorso di ogni libreria. Se hai spostato qualsiasi libreria in un’altra posizione sul tuo computer, fai clic sull’icona della cartella a sinistra di quella libreria e seleziona il suo nuovo percorso.
Alias colonna Visualizza l’alias memorizzato per ogni libreria. Fai clic su un alias per modificarlo. La definizione di alias per le cartelle utente non è obbligatoria, ma può essere di grande aiuto quando si lavora su computer diversi (vedere la descrizione di seguito). Dopo aver aggiunto una posizione (vedi Aggiungi sotto), fai clic sul campo nella nuova riga e nella colonna Alias per impostare l’alias per la nuova posizione. L’alias della cartella utente predefinita, Directory utente standard, non può essere modificato: questa è la posizione in cui tutti i file dell’utente verranno archiviati per impostazione predefinita.
Add pulsante Fare clic su Aggiungi per aggiungere manualmente le directory alla libreria utente. Vedi sotto per ulteriori dettagli.
Remove pulsante Fare clic su Rimuovi per rimuovere la libreria utente selezionata. I file verranno rimossi solo dal browser MASCHINE, non dal tuo disco rigido.
Rescan pulsante Se hai apportato modifiche a una libreria (ad esempio, file aggiunti / rimossi), selezionalo nell’elenco e fai clic sul pulsante Riesegui scansione per eseguire nuovamente la scansione di tale libreria.
Scan user content for changes at start-up segno di spunta Fare clic su questa casella di controllo per consentire a MASCHINE di cercare le modifiche alla directory del contenuto dell’utente durante l’avvio.

Cartella contenuti utente inclusa nei percorsi utente di MASCHINE

I prodotti di Native Instruments memorizzeranno i contenuti generati dagli utenti in una cartella Utente centralizzata. In MASCHINE questa cartella Contenuto utente viene automaticamente aggiunta all’elenco delle directory utente nel pannello Utente della pagina Libreria nel pannello Preferenze e, di conseguenza, i suoi file sono disponibili nel browser MASCHINE.

La cartella Contenuto utente non può essere rinominata né rimossa dall’elenco. Puoi modificare il suo percorso nella colonna Posizione.

La directory utente standard non può essere rimossa

La Directory utente standard non può essere rinominata né rimossa dall’elenco nel pannello Utente della pagina Libreria nel pannello Preferenze. Puoi modificare il suo percorso nella colonna Località.

Annullamento della scansione della libreria

Nella pagina Libreria del pannello Preferenze, il pulsante Rescan consente di eseguire nuovamente la scansione della libreria selezionata (o di tutte le librerie se nessuna è selezionata) in modo che il browser MASCHINE rispecchi le modifiche apportate ai file. Facendo clic su questo pulsante Rescan si avvia la scansione e una finestra di dialogo Aggiornamento database mostra l’avanzamento della scansione.

La finestra di dialogo Aggiornamento database include un pulsante ANNULLA che consente di interrompere il processo di scansione senza danneggiare il database in modo permanente:

La finestra di dialogo Aggiornamento database ora include un pulsante Annulla.

► Fare clic su ANNULLA nella finestra di dialogo Aggiornamento database per interrompere la scansione.

Viene visualizzata una finestra di dialogo Annulla scansione che richiede di confermare che si desidera annullare la scansione:

La finestra di dialogo ti avverte che l’annullamento della scansione può portare a incongruenze o elementi mancanti nella tua libreria MASCHINE.

  • Se si desidera annullare la scansione, fare clic su CANCEL RESCAN in basso a destra e la scansione verrà annullata.
  • Se si preferisce non annullare la scansione, fare clic su CONTINUA o premere [Esc] sulla tastiera del computer e la scansione si accende.

Se hai annullato la scansione, eventuali incongruenze o elementi mancanti nella tua libreria MASCHINE verranno risolti eseguendo di nuovo la scansione degli stessi percorsi (tramite il pulsante Rescan descritto in precedenza).

Usare gli alias

Gli alias disponibili nella colonna Alias ​​fungono da riferimenti ai percorsi mostrati nella colonna Location. Quando si salva un progetto, i dati salvati includono sia il percorso che l’alias per ciascun file utilizzato nel progetto. Ciò ti consentirà di utilizzare un Progetto su diversi computer anche se i file utilizzati nel Progetto (ad esempio, Esempi) sono memorizzati in posizioni diverse su ciascun computer: Basta definire lo stesso alias per questi percorsi su ciascun computer, e MASCHINE riporterà posizionare il percorso salvato sul primo computer con il percorso impostato sullo stesso alias del secondo computer per recuperare i file su questo secondo computer, evitando quindi la possibilità di perdere gli esempi.

Aggiunta di cartelle alla libreria utente

Nel pannello Utente della pagina Libreria, puoi aggiungere altre cartelle al contenuto dell’utente della tua MASCHINE Library. Per fare questo:

  • Fare clic su Aggiungi nella parte inferiore del riquadro. Si apre una finestra di dialogo per la selezione della cartella.
  • Nella finestra di dialogo, accedere alla cartella desiderata sul computer e fare clic su OK (scegliere su macOS).

→ Tutti i file compatibili con MASCHINE trovati nella cartella selezionata vengono aggiunti al contenuto dell’utente in MASCHINE.

Inoltre, i file importati avranno i loro attributi (prodotto / banco / banco secondario, tipo / sottotipo / tag Mode, nonché proprietà) impostate come segue:

  • Per tutti i tipi di file, tutti gli attributi già presenti nei file verranno mantenuti.
  • Per i sample, se gli attributi prodotto / banco / banco secondaria sono vuoti, verranno impostati sulle cartelle in cui si trovano gli esempi:

Il prodotto sarà impostato sul nome della cartella selezionata.

Se i campioni si trovano in una sottocartella di questa cartella, il nome della sottocartella verrà utilizzato come banco.

Se i campioni risiedono in una sottocartella di questa sottocartella, il nome della sottocartella inferiore verrà utilizzato come sub-banco.

Aggiungendo una cartella al contenuto dell’utente della libreria MASCHINE, i file vengono resi disponibili nel riquadro LIBRARY del browser per la ricerca e il caricamento rapidi!

Si noti che la cartella selezionata non può contenere o essere contenuta all’interno di una cartella già elencata nel riquadro Utente o Fabbrica. Se MASCHINE rileva tale cartella quando si preme OK (Scegli su macOS) nella finestra di dialogo di selezione della cartella, viene visualizzato un messaggio Posizione Duplicata: Fare clic su OK per tornare alla finestra di dialogo di selezione della cartella e selezionare un’altra cartella sul computer.

Rimozione di cartelle dalla libreria utente

Puoi anche rimuovere qualsiasi cartella utente dalla tua Libreria, tranne l’utente predefinito.

1.6.4 Preferenze – Pagina Plug-in

La pagina Plug-in consente di gestire Native Instruments e plug-in esterni che si desidera utilizzare in MASCHINE.

► Per visualizzare la pagina dei plug-in, fare clic sulla scheda Plug-in sulla sinistra del pannello delle preferenze.

Nella parte superiore della pagina, i pulsanti Gestione e ubicazioni consentono di passare dal riquadro Gestione al riquadro Posizioni.

Riquadro del manager

► Per visualizzare il pannello Manager, fare clic sul pulsante Manager nella parte superiore della pagina dei plug-in.

Nel pannello Manager della pagina dei plug-in, puoi abilitare / disabilitare i plug-in VST / AU, rieseguire la scansione delle loro directory e impostare i preset predefiniti per i tuoi strumenti nativi e plug-in esterni.

Quando uno strumento nativo o un plug-in esterno è disabilitato, non sarà disponibile per il caricamento (dai vari menu plug-in nel software e dal browser plug-in sul controller). Se, ad esempio, non si utilizzano determinati plug-in VST in MASCHINE, potrebbe essere utile disabilitarli in modo che non sovraccarichino l’elenco dei plug-in disponibili.

Pannello Preferenze – La pagina Plug-in Manager

Elemento Descrizione
Plug-in colonna Elenca tutti i plug-in VST / AU disponibili dalle directory specificate nel riquadro Posizioni (vedere di seguito). Ciò include tutti i plug-in VST / AU a 32 bit abilitati o disabilitati, quando MASCHINE è in esecuzione in modalità a 32 bit o comunque tutti i plug-in VST / AU a 64 bit abilitati o disabilitati, quando MASCHINE è in esecuzione in modalità 64 bit .

A sinistra di ciascun plug-in nell’elenco, una casella di controllo consente di abilitare / disabilitare questo plug-in in MASCHINE. Quando un plug-in è disabilitato, non sarà disponibile per il caricamento in MASCHINE.

Default Config colonna Per ogni plug-in è possibile impostare un preset predefinito che verrà caricato con questo plug-in quando lo si carica. Fai clic sull’icona della cartella a sinistra per scegliere un plug-in predefinito. È anche possibile salvare un preset come predefinito per il plug-in tramite la voce Salva come predefinito … nel menu Plug-in. Se qui non è impostato alcun valore predefinito, i parametri di questo plug-in verranno mappati automaticamente quando lo si carica in uno slot di plug-in.

Per rimuovere un predefinito plug-in predefinito, fai clic sulla piccola croce a destra.

Rescan pulsante Se è stato modificato il contenuto di qualsiasi directory specificata nel riquadro Posizioni (vedere di seguito), è necessario eseguire nuovamente la scansione delle directory dei plug-in per mantenere aggiornato l’elenco dei plug-in esterni disponibili. Facendo clic su Rescan si controllerà l’integrità dei tuoi plug-in e ti consentirà di rilevare automaticamente i plug-in aggiunti o rimossi, o di deselezionare qualsiasi plug-in che non funzioni correttamente per qualsiasi motivo. Si noti che la scansione ignorerà i plug-in che sono disabilitati nell’elenco in alto.
Always Use Latest Version of NI Plug-Ins checkbox L’opzione di utilizzare sempre l’ultima versione dei plug-in NI seleziona se il contenuto della libreria è sempre caricato con la versione più recente del plug-in associato. Se questa opzione è disabilitata, il contenuto della libreria viene caricato con la versione richiesta più bassa del plug-in associato trovato sul computer.

Riquadro Manager: Utilizza casella di controllo Audio Init NI (solo macOS)

Su macOS, il riquadro Manager contiene un’ulteriore casella di controllo Usa AU NI. Seleziona questa casella per includere le versioni Audio Units (AU) dei plug-in Native Instruments nei menu Plug-in del software e nel Plug-in Browser del controller:

  • Se questa casella di controllo è disabilitata (impostazione predefinita), le versioni AU dei plug-in di Native Instruments sono ancora elencate nell’elenco in alto ma sono disabilitate (casella di controllo deselezionata): questi plug-in non compaiono nel sottomenu di Native Instruments dei menu Plug-in (software) o nel Plug-in Browser (controller). Inoltre, le voci rimanenti per i plug-in Native Instrument (tutti VST) non visualizzeranno la menzione (VST) accanto al loro nome.
  • Se abiliti la casella Usa unità audio NI, tutti i plug-in AU di Native Instruments sono abilitati nell’elenco sopra e sono disponibili per il caricamento in MASCHINE. Per distinguerli dalle versioni VST, le voci plug-in nel sottomenu Native Instruments dei menu Plug-in e nel Plug-in Browser visualizzeranno (VST) o (AU) dopo il loro nome.

Puoi anche abilitare o disabilitare singolarmente i plug-in AU di Native Instruments nell’elenco tramite le caselle di controllo descritte sopra: non appena ne abiliti uno, la casella di controllo Usa unità audio NI viene attivata automaticamente.

Riquadro Location

► Per visualizzare il riquadro Location, fare clic sul pulsante Location nella parte superiore della pagina dei plug-in.

Nella sezione Posizioni della pagina Plug-in, è possibile gestire le varie directory plug-in che si desidera utilizzare in MASCHINE.

Il pannello delle preferenze: il riquadro Location della pagina dei plug-in.

Il riquadro Location contiene anche i seguenti controlli:

Elemento Descrizione
Plug-in colonna Elenca tutte le directory plug-in utilizzate in MASCHINE. Fare clic sull’icona della cartella a sinistra di una voce per modificare il percorso di tale directory di plug-in.
Add pulsante Fai clic su Aggiungi per aggiungere le directory dei plug-in.
Remove pulsante Fai clic su Rimuovi per rimuovere la directory selezionata.
Rescan pulsante Se hai modificato il contenuto di una directory (come i plug-in installati o rimossi), dovresti eseguire nuovamente la scansione delle directory dei plug-in per mantenere aggiornato l’elenco dei plug-in disponibili. Fai clic su Rescan per verificare l’integrità dei tuoi plug-in, questo ti consentirà di rilevare automaticamente i plug-in aggiunti o rimossi, o di disattivare i plug-in che non funzionano correttamente per qualsiasi motivo.

1.6.5 Preferenze – Pagina Hardware

La pagina Hardware ti consente di personalizzare il modo in cui i pad reagiscono al tuo modo di suonare e di regolare la luminosità dei display.

► Per visualizzare la pagina Hardware, fare clic sulla scheda Hardware a sinistra del pannello Preferenze.

→ Le impostazioni dei controller Native Instruments collegati possono essere selezionate e regolate.

Pannello Preferenze – Pannello Hardware

Impostazione Descrizione
Controller Il menu Controller consente di selezionare un dispositivo connesso e modificarne le impostazioni. È possibile avere due dispositivi contemporaneamente focalizzati su un’istanza di MASCHINE: un controller della famiglia MASCHINE e una tastiera KOMPLETE KONTROL S-SERIES. Dopo aver selezionato un nuovo dispositivo dal menu Controller, la pagina Hardware si aggiornerà per visualizzare le opzioni disponibili.
Pads  
Sensitivity Utilizzare il cursore Sensibilità per regolare la sensibilità dei pad in risposta al tocco. Imposta la soglia minima a cui il controller MASCHINE registrerà un “hit”.
Velocity Scaling Velocity Scaling determina il modo in cui la tua esecuzione viene tradotta in valori di velocity: a partire da Soft 3 (un tocco morbido è sufficiente per ottenere un grande valore di velocity) da Linear a Hard 3 (devi davvero colpire forte il pad per ottenere un grande valore di velocity) .
LEDs  
Brightness Il cursore Luminosità consente di regolare la luminosità dei pad e dei pulsanti sul controller.
Display  
Brightness Il cursore Luminosità consente di regolare la luminosità di entrambi i display sinistro e destro del controller.
Touch-Sensitive Knobs  
Touch Auto-write Utilizza la casella di controllo Touch-Sensitive write per abilitare o disabilitare l’opzione.

Touch-Sensitive write può essere molto utile se si desidera registrare nuovamente la modulazione per un parametro, ad un valore costante. Con Touch Auto-write abilitato, è sufficiente tenere un dito su un parametro Knob (1-8): il valore di modulazione corrente viene registrato finché si tocca il potenziometro, sostituendo automaticamente eventuali vecchi eventi di modulazione nella posizione nel Pattern .

Audio Outputs  
Route Main to Headphones Utilizzare questa casella di controllo per indirizzare Line Out L / R all’uscita Phones. Ciò consente di ascoltare lo stesso canale di uscita audio tramite l’uscita di linea e l’uscita cuffia simultaneamente, ad esempio, utilizzare questo se si desidera ascoltare l’uscita principale del software MASCHINE tramite gli altoparlanti e ascoltare l’uscita principale tramite cuffie.

Regolazione delle preferenze hardware tramite il controller

È possibile accedere alle preferenze hardware direttamente dal controller. Le opzioni trovate qui sono una replica di quelle trovate nel software.

Per accedere alle preferenze Hardware:

  • Premere SETTINGS per visualizzare la pagina Settings.
  • Premere il pulsante 4 (HARDWARE) per accedere alle impostazioni dell’hardware.

Ruota il potenziometro 1 (SENSITIVITY) per regolare la sensibilità del pad.

Ruota il potenziometro 2 (SCALING) per regolare il Velocity Scaling.

Ruota il potenziometro 3 (LUMINOSITÀ) per regolare la luminosità del LED.

Ruota il potenziometro 4 (LUMINOSITÀ) per regolare la luminosità del display.

Ruota il potenziometro 5 (MAIN) per indirizzare Line Out L / R all’uscita Phones.

Ruota il potenziometro 6 (AUTO-WRITE) per abilitare o disabilitare l’opzione Touch Auto-write.

► Per salvare le impostazioni e tornare alla modalità MASCHINE, premere SETTINGS.

1.6.6 Preferenze – Pagina Colori

La pagina Colori ti consente di scegliere i colori predefiniti per le tue scene, gruppi e suoni.

► Per visualizzare la pagina Colori, fare clic sulla scheda Colori sulla sinistra del pannello Preferenze.

Il pannello Preferenze – Pagina Colori

Impostazioni Descrizione
Scene Default Seleziona il colore predefinito per le tue scene. Nel menu, è possibile selezionare il colore desiderato dalla tavolozza a 16 colori o Bianco (impostazione predefinita). Il colore selezionato come predefinito è evidenziato nel menu. Se si seleziona Auto, ciascuna scena avrà un colore predefinito diverso.
Group Default Seleziona il colore predefinito per i tuoi gruppi. Nel menu, puoi scegliere il colore desiderato dalla tavolozza a 16 colori. Il colore selezionato come predefinito è evidenziato nel menu. Se si seleziona Auto (impostazione predefinita), ogni gruppo avrà un colore predefinito diverso.
Sound Default Seleziona il colore predefinito per i tuoi suoni. Nel menu, puoi scegliere il colore desiderato dalla tavolozza a 16 colori. Il colore selezionato come predefinito è evidenziato nel menu. Se si seleziona Auto, ciascun suono avrà un colore predefinito diverso. Se si seleziona Usa colore gruppo (impostazione predefinita), per impostazione predefinita i suoni riflettono il colore del gruppo a cui appartengono.
Load with Colors Fare clic sulla casella di controllo per salvare le impostazioni del colore con i file MASCHINE (progetti, gruppi, suoni, ecc.). Se deselezioni Carica con colori (selezionato per impostazione predefinita), i colori salvati non verranno utilizzati la prossima volta che carichi i file. Verranno invece utilizzati i colori predefiniti impostati in questa pagina Colori.

1.7 Integrazione di MASCHINE in un’installazione MIDI

È possibile integrare rapidamente MASCHINE in una configurazione MIDI. Puoi usare il MIDI in MASCHINE in vari modi. In particolare:

  • Puoi sincronizzare un segnale MIDI Clock tra MASCHINE e altri dispositivi MIDI:
  • Se si collega una tastiera MIDI a MIDI IN, è possibile riprodurre direttamente il suono focalizzato senza dover impostare nulla.
  • Puoi consentire a determinati suoni e gruppi di reagire ai dati MIDI in arrivo e inviare dati MIDI alla porta desiderata.
  • È inoltre possibile cambiare le scene in remoto inviando messaggi MIDI Note o MIDI Program Change a MASCHINE

1.7.1 Connettere dispositivi MIDI esterni

Le prese MIDI sul pannello posteriore del controller MASCHINE.

Per collegare il tuo dispositivo MIDI esterno:

  • Collegarlo alla presa MIDI IN o MIDI OUT del controller hardware MASCHINE sul pannello posteriore.
  • Se MASCHINE è in esecuzione come applicazione stand-alone, attiva l’ingresso e / o l’uscita (e) MIDI corrispondenti del tuo controller MASCHINE nella pagina MIDI del pannello delle preferenze.
  • Se MASCHINE è in esecuzione come plug-in in un’applicazione host, la configurazione MIDI viene gestita dall’host . Fare riferimento alla documentazione dell’host per sapere come configurare il MIDI nel proprio host.

1.7.2 Sincronizzazione con MIDI Clock esterno

Se MASCHINE è in esecuzione come applicazione standalone, può essere controllato esternamente tramite MIDI Clock da qualsiasi dispositivo in grado di inviare MIDI Clock. Questo potrebbe essere hardware come una drum machine, un altro groovebox o sequencer, o anche un altro sequencer software.

Per configurare MASCHINE per ricevere MIDI Clock da un dispositivo esterno:

  • Seleziona la voce Preferenze dal menu File.
  • Seleziona la pagina MIDI.
  • Nella sezione Sync selezionare Slave (Receive Clock) dal menu.
  • Selezionare il pulsante Input per visualizzare un elenco di dispositivi collegati.
  • Controllare il nome del dispositivo che invia il MIDI Clock (il dispositivo con cui si desidera sincronizzare MASCHINE).

→ MASCHINE può ora ricevere MIDI Clock da un dispositivo esterno

Quando è selezionato Slave (Receive Clock), il pulsante Play nell’intestazione MASCHINE e il pulsante PLAY sul controller sono disattivati.

1.7.3 Invia MIDI Clock

Se MASCHINE è in esecuzione come applicazione standalone, può anche inviare un segnale MIDI Clock a qualsiasi dispositivo che sia in grado di ricevere MIDI Clock. Potrebbe trattarsi di hardware come una drum machine, un altro groovebox o anche un altro sequencer software.

Per configurare MASCHINE per ricevere MIDI Clock da un dispositivo esterno:

  • Seleziona la voce Preferenze dal menu File.
  • Seleziona la pagina MIDI.
  • Nella sezione Sync selezionare Master (Send Clock) dal menu.

→ MASCHINE invierà un segnale MIDI Clock a qualsiasi dispositivo collegato che sia in grado di ricevere MIDI Clock.

2.5 Sincronizzare MASCHINE usando Ableton Link

Ableton Link è un protocollo che sincronizza beat, fase e tempo delle applicazioni abilitate per Link sullo stesso computer o su una rete condivisa. Ciò significa che è possibile mantenere le applicazioni sincronizzate su diversi dispositivi o unirsi a un gruppo inceppato con altri con una configurazione minima. Il collegamento di applicazioni tramite Link offre la possibilità di sincronizzarle su una timeline condivisa e di modificare il tempo a livello globale da ciascuna delle applicazioni connesse.

1.7.4 Connessione a una rete

Le applicazioni che supportano Ableton Link possono unirsi a una sessione di collegamento quando sono connesse alla stessa rete. Per abilitare il collegamento all’interno di MASCHINE, è sufficiente verificare che il computer su cui è in esecuzione MASCHINE sia connesso alla stessa rete locale delle altre applicazioni a cui si desidera collegare. Può essere una rete locale o una connessione ad-hoc (da computer a computer).

Per garantire la massima sicurezza e affidabilità durante l’utilizzo di Link, ci sono diverse cose che potresti voler considerare:

  • Per affidabilità, connettersi alla rete locale utilizzando un router tramite un cavo Ethernet.
  • Se si utilizza una rete Wi-Fi, assicurarsi di utilizzare una password per impedire agli utenti esclusi di partecipare alla sessione.
  • Per la connessione più sicura e affidabile, creare una sessione di collegamento tramite una connessione diretta da un computer a un altro utilizzando un cavo Thunderbolt o Ethernet.

1.7.5 Partecipare e uscire da una Link session

È possibile partecipare a una Link Session in qualsiasi momento facendo clic sul pulsante LINK. Quando viene collegata un’altra applicazione abilitata per il collegamento, viene visualizzata una barra mobile all’interno del pulsante LINK anche se il trasporto di MASCHINE non è in esecuzione. Questa barra rappresenta la fase globale di Link a cui tutte le applicazioni partecipanti si bloccano.

Dopo aver fatto clic sul pulsante Play, la riproduzione riprende sul downbeat quando viene riempita la barra mobile all’interno del pulsante LINK. Il primo partecipante ad unirsi alla sessione imposta il tempo iniziale, da quel momento in poi ogni partecipante alla sessione può cambiare il tempo nelle rispettive applicazioni. Se più partecipanti cambiano il tempo allo stesso tempo, l’ultima modifica del tempo avrà effetto.

Per avviare o partecipare a una sessione di collegamento, procedere come segue:

  • Fai clic sul pulsante LINK situato nell’intestazione.

▪ MASCHINE si unirà a una sessione Link esistente o inizirà una nuova sessione.

  • Avvia la riproduzione di MASCHINE facendo clic sul pulsante Riproduci.
  • La riproduzione di MASCHINE è ora sincronizzata con la timeline Link.
  • Per interrompere l’uso di Link e abbandonare la sessione, fare di nuovo clic su LINK.

Durante la connessione, il pulsante LINK visualizza quante altre applicazioni abilitate per Link sono collegate tramite Link. L’esempio seguente indica che sono collegate altre due applicazioni.

Sessione di collegamento attivo con altre due istanze connesse.

1.8 Uso di un pedale con il controller MASCHINE

Il controller MASCHINE MK3 fornisce un ingresso per il pedale sotto forma di presa da 1/4 “sul pannello posteriore.

L’input del pedale sul pannello posteriore del controller.

La presa PEDAL consente di utilizzare un pedale per controllare il trasporto in MASCHINE. Un singolo interruttore a pedale con due pedali può essere utilizzato per controllare il trasporto nel modo seguente:

  • Pedal 1: avvia / interrompe la riproduzione in MASCHINE. Questo è equivalente al pulsante PLAY sul controller e al pulsante Play nell’intestazione del software.
  • Pedale 2: attiva / disattiva la registrazione in MASCHINE. Questo è equivalente al pulsante REC sul controller e al pulsante Record nell’intestazione del software.

1.9 Gestione file sul controller MASCHINE

Il controller MASCHINE offre una modalità dedicata che consente di gestire i file di progetto. Ciò include la creazione di nuovi file di progetto, il salvataggio di file di progetto e il salvataggio di copie di file mentre si lavora attraverso le iterazioni del progetto. Inoltre, è anche possibile visualizzare i progetti recenti su cui sono stati elaborati e, naturalmente, caricare i progetti esistenti.

Per accedere alla modalità File:

► Premere il tasto FILE.

→ Viene visualizzato il menu File. Tutte le opzioni del menu File sono spiegate nella tabella seguente.

Opzione di File Management Descrizione
NEW Crea un nuovo file di progetto. Se hai già un progetto aperto, ti verrà chiesto di salvarlo o scartarlo, dopodiché verrà creato un nuovo Progetto.
SAVE AS Ti permette di salvare il Progetto corrente con un nome alternativo.
SAVE COPY Permette di salvare rapidamente una copia del Progetto corrente con un’iterazione numerica automaticamente aggiunta al nome del file.
RECENT Questa opzione è selezionata in modo permanente e mostra i progetti più recenti che sono stati salvati.
LOAD Ti permette di caricare il file selezionato. Ruota l’encoder 4-D o il potenziometro 8 per selezionare un file di progetto e premi l’encoder 4-D o il pulsante 8 per caricarlo.

Ddddd

error: Mi spiace. Se vuoi una copia pdf della dispensa devi acquistare le Lezioni complete sull\'argomento