Maschine 2.7 software – Lavorare con i pattern – Manuale utente

Condividi

Creare un Pattern è dove inizia il divertimento, perché il sequencer è davvero il cuore di MASCHINE. Sia il controller che il software forniscono molti strumenti potenti per creare e modificare i propri beats.

Questo capitolo è organizzato come segue:

  • Punti generali su Pattern e l’Editor di pattern
  • Come registrare Pattern in tempo reale dal controller
  • Come registrare Pattern con lo step sequencer del controller
  • Come creare e modificare eventi / note nei Pattern
  • Come creare e modificare la modulazione nei tuoi Pattern
  • Come creare tracce MIDI nei tuoi pattern
  • Come organizzare i tuoi pattern nel tuo progetto
  • Come importare / esportare MIDI da / a Pattern e come esportare l’audio da Patterns

9.1 Principi di pattern

Un Pattern contiene gli eventi (chiamati anche “note”) che formano un groove o una frase musicale usando i Suoni del Gruppo selezionato. Contiene anche i dati di modulazione (se presenti) che modificano il valore dei parametri in quel Gruppo o uno qualsiasi dei Suoni. Il Pattern appartiene a quel Gruppo e viene salvato insieme al Gruppo. In ogni gruppo puoi avere un numero illimitato di pattern. I pattern sono raggruppati in banchi Pattern contenenti fino a 16 Pattern ciascuno.

Panoramica PatternEditor

Il Pattern Editor è lo strumento di modifica del modello all-in-one del software MASCHINE. Questa panoramica dell’Editor di pattern ti presenta le parti principali e gli elementi di controllo.

Il Pattern Editor (vista di gruppo raffigurata).

(1) Pulsante Vista gruppo: fare clic su questo pulsante per passare alla vista Gruppo.

(2) Pulsante Vista tastiera: fare clic su questo pulsante per passare alla vista Tastiera.

(3) Pulsante Editor di campione: fare clic su questo pulsante per alternare tra Pattern Editor e Sample

Editor.

(4) Elenco suoni: qui sono elencate le tracce audio 1-16 del gruppo selezionato. In Keyboard view (2), fai clic su uno slot Sound per visualizzare i suoi eventi nell’area Event (7).

(5) Pulsante Vista Pad: fare clic su questo pulsante per alternare tra la Lista suoni (4) e la vista Pad. La vista Pad è una rappresentazione alternativa degli slot Sound che si concentra sui pad del controller. Nella vista Pad è possibile regolare il modo in cui i suoni devono essere attivati ​​dai pad.

(6) Pulsante Pattern Manager: apre / chiude il Pattern Manager. Pattern Manager ti dà accesso a vari comandi di gestione per i tuoi Pattern. In particolare, consente di selezionare il Pattern che si desidera modificare nell’Editor Pattern e utilizzare nella Scena corrente dell’Arranger. Fornisce inoltre vari comandi di gestione dei pattern.

(7) Area eventi: visualizza il contenuto del Pattern selezionato. Qui puoi vedere i tuoi eventi registrati come blocchi rettangolari. Nella vista Gruppo (1) rappresentano i suoni del tuo gruppo. Nella vista Tastiera (2) rappresentano le note musicali del suono selezionato. La lunghezza di ciascun blocco rettangolare rappresenta la durata dell’evento e la sua trasparenza indica la velocity dell’evento (più morbido è il colpo, più trasparente è l’evento). Puoi modificare gli eventi usando il tuo mouse; puoi trascinarli in una nuova posizione, allungarli / accorciarli, crearli ed eliminarli utilizzando varie modalità Modifica (13). L’area Event mostra anche le divisioni Step Grid, un insieme di linee verticali regolarmente distanziate che definiscono la risoluzione delle tue modifiche. Puoi far scattare tutte le tue modifiche sulla Step-Grid desiderata tramite le impostazioni Step Grid (14).

(8) Sequenza temporale pattern: la linea temporale nella parte superiore dell’area Evento (7) mostra le unità di tempo musicali, comprese le battute e i beats. Fai clic in qualsiasi punto della timeline per spostare l’indicatore di riproduzione in quella posizione. Trascina il marcatore White Pattern Length orizzontalmente per regolare la lunghezza del pattern (questo può essere fatto anche tramite i controlli Pattern Length (9).

(9) Controlli Pattern Length: i controlli Pattern Length consentono di scegliere l’incremento di cui è possibile regolare la lunghezza del Pattern e di regolare la lunghezza del Pattern visualizzato in base a tale incremento.

(10) MIDI e Audio Dragger: il MIDI Dragger e il Dragger audio consentono di trascinare e rilasciare comodamente il MIDI o l’audio dai Pattern al desktop o al software host, rispettivamente.

(11) Control Lane: La Control Lane fornisce una panoramica visiva e strumenti di editing per la modulazione e l’automazione MIDI / host di ciascun parametro.

(12) Barra di scorrimento zoom orizzontale: fare clic sulla parte principale della barra di scorrimento e trascinare il mouse orizzontalmente per scorrere l’area dell’evento sull’asse orizzontale (tempo) oppure trascinarla verticalmente per ingrandire / ridurre questo asse temporale. È inoltre possibile fare clic sulla maniglia sinistra o destra della barra di scorrimento e trascinarla orizzontalmente per ingrandire / ridurre mantenendo il bordo opposto del display in una posizione fissa nel Pattern. Fare doppio clic sulla parte principale della barra per reimpostare lo zoom e visualizzare l’intero Pattern. Nella vista Tastiera (2) troverai una barra di scorrimento zoom verticale con funzionalità simile a destra dell’Editor di modelli.

(13) Selettore della modalità di modifica: il selettore della modalità di modifica consente di scegliere tra tre diverse modalità durante la modifica del contenuto della modalità Pattern: Select, Paint e Cancel.

(14) Impostazioni di Step Grid: utilizzare il pulsante Step Grid per abilitare / disabilitare la Step Grid e il menu Step Size per modificare la risoluzione Step Grid.

(15) Pulsante Control Lane: fare clic sul pulsante Control Lane per mostrare / nascondere la Control Lane (11).

10.1.1 Pattern sul controller

Il controller offre numerose modalità per lavorare sui tuoi Pattern:

▪ La modalità Pattern Arrange consente di visualizzare rapidamente il contenuto dei Pattern e di accedere a vari comandi di modifica (vedere di seguito).

▪ La modalità Pattern consente di selezionare e gestire i Pattern

▪ La modalità di controllo (modalità predefinita del controller) consente di registrare Pattern in tempo reale utilizzando varie modalità di registrazione.

▪ La modalità Step consente di registrare Patterns (inclusa la modulazione) nello step sequencer.

▪ La modalità di selezione degli eventi consente di selezionare gli eventi desiderati.

▪ La modalità Modifica evento consente di modificare gli eventi selezionati.

▪ La modalità Grid ti consente di regolare la Step Grid.

La modalità Pattern Arrange è uno strumento potente che ti consente di controllare visivamente il contenuto dei tuoi pattern mentre fornisce importanti funzionalità di gestione dei pattern.

Per accedere alla modalità Pattern Arrange sul controller:

1. Premere ARRANGER per accedere alla modalità Arrange.

Il pulsante ARRANGER si illumina per indicare che la modalità Arrange è abilitata.

2. Premere il pulsante 2 (PATTERN) per accedere alla modalità Pattern Arrange.

→ Il pulsante 2 si illumina e l’etichetta PATTERN sottostante è evidenziata per indicare che il controller è in modalità Pattern Arrange.

La modalità Pattern Arrange nel controller visualizza: Keyboard view (in alto) e Group view (in basso). Nella modalità Pattern Arrange, i display del controller mostrano quanto segue:

Il display di sinistra fornisce una panoramica dell’intero Pattern:

◦ Il display segue la vista Group o Keyboard del Pattern Editor nel software e la modalità dei pad: se i pad sono in modalità Group, il display mostra tutti gli eventi per tutti i suoni nel gruppo; se i pad sono in modalità Keyboard, il display mostra tutte le note su tutti i toni per il suono focalizzato.

◦ La velocity di ogni evento / nota è indicata dalla sua trasparenza. Gli eventi / note selezionati sono evidenziati. Puoi anche selezionare singoli eventi usando i pulsanti Pagina (a sinistra dei display).

◦ La panoramica include una timeline (1). Una linea verticale bianca indica la posizione attuale di riproduzione (2). Inoltre, una cornice (3) mostra quale parte della tua disposizione è attualmente mostrata nel display di destra (vedi sotto).

◦ Sopra la panoramica degli arrangiamenti, si vede il nome del Progetto, il Gruppo focalizzato o il Suono focalizzato (a seconda di quale scheda MASTER, GROUP o SOUND è selezionata nell’area di controllo del software) insieme al tempo corrente e al punto di riproduzione.

Il display destro fornisce una vista dettagliata di una parte del Pattern:

◦ Il nome del Pattern selezionato è indicato nella parte superiore del display (6).

◦ La velocity di ogni evento / nota è indicata dalla sua trasparenza. Se visibile, gli eventi / note selezionati sono evidenziati.

◦ Con i pad in modalità Gruppo, il display mostra gli eventi per tutti i suoni nel gruppo. I 16 slot del suono del gruppo sono rappresentati nella colonna più a sinistra dal loro numero di indice (5). Il suono focalizzato è evidenziato.

◦ Con i pad in modalità Keyboard, il display mostra le note su due ottave per il suono selezionato. A sinistra una tastiera di pianoforte (4) indica il tono dei vari eventi. Sul rullo del piano, ogni C è indicato dal suo numero di ottava e il mezzo C (C3 nella convenzione MASCHINE) è colorato. Inoltre, viene evidenziato il tono di ogni nota suonata. Ruota ilp otenziometro 7 per scorrere sull’asse del pitch (asse verticale) dagli eventi al tono più basso fino agli eventi con il tono più alto. Se tutti gli eventi si trovano entro due ottave, vengono visualizzati tutti sul display e il potenziometro 7 non è attivo.

◦ Orizzontalmente, l’intervallo di tempo visualizzato è variabile: Ruotare il potenziometro 5 e 6 per ingrandire e scorrere orizzontalmente nel display di destra a proprio piacimento, rispettivamente.

◦ Come nel display di sinistra, è possibile vedere una timeline (7) in alto e un indicatore di testata verticale (8) sull’intero display.

Infine, la modalità Pattern Arrange fornisce comandi utili per il Pattern selezionato:

▪ Ruota il potenziometro 4 (LENGTH) per regolare la lunghezza del pattern.

▪ Premere il pulsante 3 (DOUBLE) per raddoppiare il Pattern.

▪ Premere il pulsante 4 (DUPLICATE) per duplicare il Pattern.

▪ Premere il pulsante 5 (EVENTI) per accedere alla modalità Modifica evento, che consente di regolare con precisione gli eventi selezionati.

10.1.2 Navigazione nell’area degli eventi

L’area Evento nell’Editor di pattern può essere fatta scorrere e può essere ingrandita o ridotta per adattarsi alle tue esigenze attuali.

Navigazione orizzontale nell’editor di pattern (tempo)

Una barra di scorrimento per lo zoom è disponibile nella parte inferiore dell’Editor pattern. Questo strumento consente di scorrere e ingrandire / rimpicciolire orizzontalmente nell’area Evento e nella corsia di controllo sull’asse del tempo:

La barra di scorrimento dello zoom nella parte inferiore dell’Editor pattern.

Utilizzare la barra di scorrimento zoom orizzontale come segue:

▪ Fare clic sulla parte principale (1) della barra di scorrimento e tenere premuto il pulsante del mouse, quindi:

◦ Trascina il mouse orizzontalmente per scorrere l’area dell’evento sull’asse del tempo (comportamento della barra di scorrimento comune).

◦ Trascina il mouse in verticale per ingrandire o ridurre l’area dell’evento sull’asse del tempo. Il centro dell’operazione di zoom sarà esattamente dove hai posizionato il cursore del mouse quando hai fatto clic.

▪ Fare clic sulla maniglia sinistra (2) della barra di scorrimento, tenere premuto il pulsante del mouse e trascinare il mouse orizzontalmente per ingrandire o ridurre l’area Evento mantenendo il bordo destro del display su una correzione posizionata nel Pattern.

▪ Allo stesso modo, fare clic sulla maniglia destra (3) della barra di scorrimento, tenere premuto il pulsante del mouse e trascinare il mouse orizzontalmente per ingrandire o ridurre l’area Evento mantenendo il bordo sinistro dello schermo in una posizione fissa nel Pattern.

▪ Fare doppio clic sulla parte principale (1) per ripristinare lo zoom e visualizzare l’intero Pattern.

Navigazione verticale del Pattern Editor (suoni o step)

Quando l’Editor di pattern è in visualizzazione di gruppo, una barra di scorrimento classica è disponibile a destra dell’editor di pattern. Permette di scorrere fino a slot Sound nascosti nel caso in cui tutti non si adattino all’Editor pattern.

Quando l’Editor di pattern si trova nella vista Tastiera, una barra di scorrimento zoom verticale è disponibile sulla destra dell’Editor di pattern, consentendo di scorrere e ingrandire / ridurre verticalmente sull’asse del passo. Funziona allo stesso modo della barra orizzontale sopra descritta.

È anche possibile regolare l’altezza dell’Editor di pattern per visualizzare più / meno slot Sound in una volta ridimensionando l’Arranger sopra.

Navigazione nell’area degli eventi dal controller

Puoi anche controllare la posizione e il fattore di zoom nell’area Evento dal tuo controller:

1. Premere SHIFT + VARIATION (Navigazione) per accedere alla modalità di navigazione.

2. Premere il tasto 2 IDEE per accedere alla vista Idee (se necessario).

3. Ruota il potenziometro 5 (Pattern Zoom) per ingrandire o ridurre l’area di modifica.

4. Ruota il potenziometro 6 (Pattern Scroll) per scorrere attraverso l’area Edit.

10.1.3 Seguendo la posizione di riproduzione nel pattern

Se l’area Evento non visualizza l’intero intervallo di loop selezionato, a un certo punto l’indicatore di riproduzione andrà oltre la porzione del pattern attualmente visualizzato e potresti perdere di vista la posizione di riproduzione. Per evitare ciò, puoi forzare l’area Evento a seguire l’indicatore di riproduzione:

Attiva il pulsante Segui per continuare a seguire l’indicatore di riproduzione nell’area Evento.

► Per seguire la posizione della testina nell’area Evento durante la riproduzione, fare clic sul pulsante Segui nell’intestazione MASCHINE.

→ Il pulsante Segui si illumina nell’intestazione MASCHINE. L’area Evento ora passerà alla porzione Pattern successiva (con lo stesso fattore di zoom) non appena l’indicatore di riproduzione raggiunge la fine della porzione attualmente visualizzata. In questo modo, vedi sempre la porzione Pattern che viene riprodotta.

La funzione Segui agisce simultaneamente sull’Editor del pattern e sull’Arranger.

Seguendo la posizione di riproduzione sul controller

Per seguire la posizione della testina nell’area Evento durante la riproduzione:

► Premere il tasto FOLLOW nella parte inferiore del controller.

→ Il pulsante FOLLOW si illumina. Nel software l’area Evento ora passerà alla porzione Pattern successiva (con lo stesso fattore di zoom) non appena l’indicatore di riproduzione raggiunge la fine della porzione attualmente visualizzata. In questo modo, vedi sempre la porzione Pattern che viene attualmente riprodotta.

La funzione Follow influisce contemporaneamente su vari display nel software e sul controller:

▪ Nel software la funzione Segui influisce sia sull’Editor del pattern sia sull’Arranger.

▪ Sul controller, la funzione Segui influisce sui display in modalità Arrange (per le pagine SECTION, SCENE e PATTERN), modalità Events, modalità Step e modalità di ripetizione delle note. Inoltre, in modalità Step, la funzione Follow influisce sui pad: Con Follow abilitato, quando la testina ha superato tutti i 16 passaggi mostrati dai pad del controller, i pad passano ai successivi 16 step del Pattern, se ce ne sono.

10.1.4 Saltare a un’altra posizione di riproduzione nel pattern

È possibile utilizzare la timeline sopra l’area Evento per impostare la riproduzione nella posizione desiderata. Ad esempio, ciò può essere utile per controllare una transizione particolare tra gli eventi nel Pattern senza attendere che l’intero Loop Range sia loopato.

Nella timeline sopra l’area Evento, un indicatore di riproduzione (la piccola linea verticale bianca) indica la posizione di riproduzione corrente nel Pattern.

L’indicatore di riproduzione nella timeline mostra la posizione di riproduzione corrente.

In qualsiasi momento puoi saltare ad un’altra posizione nel Pattern:

► Fare clic in un punto qualsiasi nella timeline dell’area Evento per spostare l’indicatore di riproduzione in quella posizione nel Pattern.

A seconda dello stato di riproduzione, si verificherà quanto segue:

▪ Se la riproduzione è disattivata, la testina salta al punto più vicino prima del cursore del mouse, in base alle impostazioni correnti della griglia graduale. Se la Step Grid è disabilitata, la testina salta alla posizione esatta su cui hai fatto clic.

▪ Se la riproduzione è attiva, l’indicatore di riproduzione salta alla posizione più vicina al cursore del mouse che mantiene la posizione corrente della testina di riproduzione rispetto alla divisione della griglia del modello. Ciò consente salti senza cuciture che non spezzano il ritmo della tua musica. Se Pattern Grid è impostato su Off (cioè disabilitato) o Quick, la posizione della testina viene mantenuta rispetto alla barra corrente.

Esempio con riproduzione in corso: Supponendo che il pattern sia lungo quattro battute e la risoluzione Pattern Grid sia impostata su una barra, se si fa clic attorno al segno 1.4 (quarto battito della 1a barra) nella timeline quando la testina raggiunge il segno 3.3 ( 3a battuta della 3a battuta), la testina salterà dalla 3.3 alla 1.3 (terza battuta della 1a battuta) e proseguirà da lì.

10.1.5 Vista gruppo e visualizzazione tastiera

L’Editor di pattern consente di modificare gli eventi per tutti i 16 slot audio del gruppo selezionato: si tratta della visualizzazione di gruppo.

► Fare clic sul pulsante Vista di gruppo (che mostra piccole righe) sulla sinistra di Pattern Editor per passare alla vista Gruppo:

Nella vista Gruppo ogni riga dell’area Evento rappresenta uno slot audio diverso.

Nella vista Gruppo, il Pattern Editor mostra gli eventi per tutti i suoni nel gruppo.

Questa visualizzazione è adatta per strumenti ritmici (ad esempio, un kit di batteria), poiché è possibile visualizzare e modificare gli eventi per tutti i suoni contemporaneamente, senza preoccuparsi del tono degli eventi creati o modificati.

La vista della tastiera

In alternativa, puoi cambiare l’Editor di pattern in visualizzazione Tastiera:

► Fai clic sul pulsante Vista tastiera (che mostra una piccola tastiera) sulla sinistra di Pattern Editor per passare alla visualizzazione Tastiera:

→ L’area Evento ora mostra solo le note per il suono selezionato. Aggiungendo o modificando le note, è possibile scegliere la tonalità in semitoni a seconda di dove li si posiziona sull’asse verticale, la nota più bassa è quella più bassa.

Nella vista Tastiera, il Pattern Editor mostra tutte le note per un particolare suono.

Se si seleziona un altro Sound slot nella Sound List sulla sinistra, l’intera area Event passerà alle note per quel Sound.

A sinistra dell’area Evento, una tastiera di piano verticale indica la nota corrispondente a ogni riga nell’area Evento. Le ottave sono indicate da un numero su ogni tasto C: ad esempio, il C centrale, che è noto come C3 nella convenzione MASCHINE, leggerà “3.” Fare clic su qualsiasi nota sul rullo del piano per attivare il suono selezionato a quel particolare tono.

Questa visualizzazione è particolarmente adatta per strumenti melodici (ad es. Un pianoforte), poiché è possibile concentrarsi su un suono particolare e modificare le note ad ogni intonazione.

Passaggio tra la visualizzazione di gruppo e tastiera dal controller

La vista Group / Keyboard nel software è sempre sincronizzata con la modalità Group / Keyboard / Chords dei pad del controller: Passando dalla visualizzazione Group e Keyboard nel software, si passa automaticamente dalla modalità Group alla modalità Keyboard sul controller (e inversamente).

Di conseguenza, per cambiare l’Editor dei pattern tra la visualizzazione Group e Keyboard, è sufficiente passare i pad tra la modalità Group e Keyboard:

► Premere PAD MODE sul controller per passare da Pattern Editor a Group view. → L’editor di pattern nel software passa alla visualizzazione di gruppo.

► Premere KEYBOARD / CHORDS sul controller per passare da Pattern Editor a Keyboard view.

→ L’editor di pattern nel software passa alla visualizzazione da tastiera.

Vedi la Vista Pad nel Software per maggiori dettagli sulle varie modalità di pad disponibili sul controller.

10.1.6 Regolazione della griglia di Arrange e della lunghezza del pattern

La griglia di Arrange definisce intervalli di tempo regolarmente distanziati utilizzati in particolare nelle seguenti situazioni:

▪ Regolazione della lunghezza del pattern

▪ Regolazione delle lunghezze della sezione.

Regolazione della griglia di Arrange

Per regolare la griglia di Arrange:

► Per regolare la risoluzione di Arrange Grid, fare clic sul valore sotto i Gruppi nella vista Disponi e selezionare l’impostazione desiderata dal menu (vedere sopra per le impostazioni disponibili).

→ Le divisioni di Arrange Grid ora hanno le dimensioni che hai appena selezionato. Sono disponibili le seguenti risoluzioni di Arrange Grid:

▪ 1 bar, 1/2 nota, …, 1 / 16a nota: ognuna di queste impostazioni consente di regolare la lunghezza del pattern in base all’incremento specificato.

▪ Off: The Arrange Grid è disabilitato. In particolare, è possibile impostare liberamente la lunghezza del pattern su qualsiasi valore o impostare la posizione di riproduzione su qualsiasi posizione.

▪ Veloce (predefinito): con questa impostazione, le lunghezze disponibili per il Pattern sono le seguenti: 1 bar, 2 bar, 4 bar, 8 bar, 12 bar, 16 bar, ecc. (+ 4 bar ogni volta a partire da 4 bar ). Questa pratica modalità ti consente di selezionare rapidamente le lunghezze dei pattern più comuni. Per altri usi di Arrange Grid (regolando la posizione di riproduzione e l’intervallo di loop), vengono invece utilizzate le divisioni di una barra.

Regolazione della lunghezza del pattern

Puoi regolare la lunghezza dei tuoi pattern in base alle tue esigenze. La lunghezza del pattern viene misurata in bar e beat e Patterns può avere una lunghezza massima di 256 bars. Quando crei un nuovo Pattern vuoto, il Pattern ha la lunghezza predefinita come definito nella pagina Precedenti del pannello Preferenze .

Puoi regolare la lunghezza del pattern in due modi:

► Per regolare la lunghezza del pattern, fare clic sul campo Lunghezza del Pattern: trascinare verso l’alto per allungare il pattern o trascinarlo verso il basso per ridurlo. È anche possibile fare doppio clic sul valore visualizzato, immettere un nuovo valore con la tastiera del computer e premere [Enter] per confermare.

o

► Per regolare la lunghezza del pattern, trascina il marker finale del pattern (freccia bianca) nella timeline:

Con entrambi i metodi, le lunghezze disponibili dipenderanno dalla risoluzione corrente della griglia del pattern (vedi sopra).

La riduzione della lunghezza di un Pattern potrebbe escludere gli ultimi eventi dal Pattern. Tuttavia questi eventi non vengono cancellati: appaiono semplicemente più scuri nell’area Evento e saranno inclusi nel Pattern la prossima volta che lo estendi.

Gli eventi oltre la fine del Pattern possono essere modificati nel software. Tuttavia, non è possibile modificarli dal controller.

Regolare la lunghezza del pattern e organizzare la griglia sul controller

Sul controller, la lunghezza del Pattern selezionato, insieme alla risoluzione Pattern Grid usata per modificare questa lunghezza, può essere regolata usando vari metodi: tramite la modalità Pattern, la modalità Pattern Arrange, la modalità Grid o la modalità di preparazione del record. Scegli il metodo che meglio si adatta al tuo attuale flusso di lavoro.

Metodo 1: utilizzo della modalità Pattern

In modalità Pattern puoi regolare la lunghezza del pattern del pattern corrente:

1. Premere e mantenere premuto PATTERN per accedere alla modalità Pattern. È inoltre possibile premere PATTERN + Pulsante 1 per bloccare la modalità Pattern in modo da poter rilasciare PATTERN.

2. Ruota il potenziometro 4 (LENGTH) per regolare la lunghezza del pattern in base alla risoluzione corrente della griglia del pattern.

Metodo 2: utilizzo della modalità Disponi pattern

In modalità Pattern puoi regolare la lunghezza del pattern del pattern corrente:

1. Premere ARRANGER e quindi il pulsante 2 (PATTERN) per accedere alla modalità Pattern Arrange.

2. Ruota il potenziometro 4 (LENGTH) per regolare la lunghezza del pattern in base alla risoluzione corrente della griglia del pattern.

Regolazione della griglia

Nella modalità Grid puoi regolare le varie griglie usate in MASCHINE, inclusa la risoluzione Arrange Grid. La griglia di Arrange cambia la dimensione dei passaggi in base ai quali è possibile regolare le lunghezze delle sezioni e le lunghezze dei motivi.

1. Premere SHIFT + FOLLOW (Grid) per accedere alla modalità Grid.

2. Premere il pulsante 3 (ARRANGE) per accedere alle impostazioni di Arrange Grid.

Il display destro mostrerà quale pad rappresenta ed a quale risoluzione.

3. Selezionare una risoluzione premendo il pad corrispondente. In alternativa è possibile premere il tasto 5, 6 o 8 per selezionare successivamente ciascuna delle risoluzioni nella colonna corrispondente.

→ Il valore selezionato è evidenziato sul display destro e il pad corrispondente si accende completamente.

Per disabilitare Arrange Grid, seleziona semplicemente il valore OFF nell’angolo in alto a destra:

► Per disabilitare la griglia modello, tieni premuto MAIUSC + SEGUI (Griglia), premi il tasto 3 ARRANGE), quindi premere il pad 16 (OFF).

Regolazione della griglia utilizzando la modalità di preparazione della registrazione

Questo metodo extra è molto utile se stai per iniziare una nuova registrazione. In effetti, la modalità di preparazione della registrazione (accessibile premendo il pulsante REC spento e mantenendolo premuto) è strettamente integrata nel flusso di lavoro di registrazione della modalità di controllo.

10.1.7 Regolazione della Step Grid e della Nudge Grid

La Step Grid definisce i tempi regolarmente distanziati (gli “step”) in cui i tuoi eventi / note possono essere creati, spostati, ecc. La risoluzione Step Grid corrisponde alla dimensione del passo, che influenza direttamente la precisione di tutte le azioni di modifica del Pattern, compresa la quantizzazione.

Nell’Editor pattern, la Step Grid è indicata dalle linee verticali grigie nell’area Event:

Le linee verticali rappresentano la Step Grid nell’area Evento.

Di default la Step Grid è attiva e la dimensione dello step è 1/16. Tuttavia è possibile utilizzare un’altra dimensione di step o disabilitare completamente la Step Grid, come descritto di seguito.

Abilitazione o disabilitazione della Step Grid

► Per abilitare o disabilitare la Step Grid, fare clic sul pulsante Step Grid (che mostra una piccola icona della griglia) nell’angolo in basso a sinistra dell’Editor pattern.

La Step Grid è abilitata.

Regolazione della Step Grid

La risoluzione Step Grid può essere regolata tramite il menu Step Size, mostrando un valore vicino all’icona della griglia in basso a sinistra dell’Editor pattern:

Il menu Step Size ti consente di regolare la risoluzione Step Grid.

► Per selezionare la dimensione dello step che verrà applicato a tutte le azioni di modifica, fare clic sul valore accanto all’icona della griglia in basso a sinistra dell’Editor pattern e scegliere la dimensione di step desiderata dal menu a discesa. I valori vanno da 1 Bar a 1/128 e includono anche i valori triplet. Il valore predefinito è 1/16.

La griglia Nudge

Oltre alla griglia di step descritta sopra, una griglia secondaria controlla specificamente i tempi in cui eventi / note esistenti possono essere spinti nel Pattern: la griglia di Nudge.

La Nudge Grid è basato sulla Step Grid:

▪ La griglia di Nudge è attiva quando la griglia degli step è attiva. Se la Step Grid è disabilitata, gli eventi di nudging si sposteranno alla massima risoluzione del sequencer.

▪ Per impostazione predefinita, la risoluzione Nudge Grid è di mezzo step, il che significa che gli eventi verranno spostati di mezzo step alla volta.

▪ Se si imposta la risoluzione Nudge Grid su uno step, la griglia Nudge rispecchierà la Step Grid e si potranno spostare gli eventi con la stessa risoluzione di quando si creano o si quantizzano gli eventi.

▪ È anche possibile impostare la risoluzione Nudge Grid su una frazione più piccola della risoluzione Step Grid. Questo ti permette di spingere gli eventi con incrementi ancora più fini.

La risoluzione Nudge Grid può essere regolata nel menu di scelta rapida dell’area Evento:

► Per regolare la griglia di Nudge fare clic con il pulsante destro del mouse ([Ctrl] -click su macOS) sullo sfondo dell’area Evento, selezionare Nuge Grid nel menu e scegliere una risoluzione dai valori disponibili nel sottomenu: Step, Step / 2, Step / 4 Step / 8 e Step / 16:

Regolazione della Step Grid e della Nudge Grid sul controller

È possibile abilitare / disabilitare la Step Grid e regolare la risoluzione Step Grid e Nudge Grid dal controller.

Abilitazione / disabilitazione e regolazione della Step Grid

Per cambiare la risoluzione Step Grid:

  1. Tenere premuto MAIUSC + FOLLOW (Griglia) per accedere alla modalità Grid.
  2. Premere il pulsante 4 (STEP) per accedere alle impostazioni di Step e Nudge Grid. Il display destro mostrerà quale pad rappresenta una risoluzione:

  1. Selezionare una dimensione di step premendo il pad corrispondente. In alternativa è possibile premere ripetutamente il pulsante 5-8 per selezionare successivamente ciascuna delle risoluzioni nella colonna corrispondente.

→ Il valore selezionato è evidenziato sul display destro e il pad corrispondente si accende completamente.

Per disabilitare la Step Grid, seleziona semplicemente il valore OFF nell’angolo in alto a destra:

► Per disabilitare la Step Grid, tenere premuto SHIFT + FOLLOW (Grid), premere il pulsante 4 (STEP), quindi premere il pad 16 (OFF).

Regolazione della griglia di Nudge

Per modificare la risoluzione di Nudge Grid:

  1. Tenere premuto MAIUSC + FOLLOW (Griglia) per accedere alla modalità Grid.
  2. Premere il pulsante 4 (STEP) per accedere alle impostazioni di Step e Nudge Grid.
  3. Ruota il potenziometro 4 (NUDGE) per selezionare la risoluzione della griglia di spinta desiderata.

→ La nuova risoluzione Nudge Grid è direttamente in uso, a condizione che la Step Grid sia abilitata (vedere sopra).

Etichettato ,
error: Mi spiace. Se vuoi una copia pdf della dispensa richiedila via email