Maschine 2.7 Software – Uso degli effetti – Manuale utente

Condividi

A ciascun livello di progetto (Suono, Gruppo e Master) è possibile aggiungere effetti sotto forma di plug-in. Ogni suono, ogni gruppo e il master possono avere un numero illimitato di effetti di inserimento caricati nei loro slot di plug-in. In ogni slot del plug-in è possibile caricare uno strumento interno, nativo o plug-in per effetti esterni.

L’ordine di elaborazione è sempre dall’alto verso il basso, sia nella lista dei plug-in dell’area di controllo (nella vista Arrange) sia nella striscia di canale del Mixer (nella vista Mix). Nella striscia plug-in del mix, l’ordine di elaborazione è da sinistra a destra.

La maggior parte delle funzioni utilizzate nelle procedure menzionate in questo capitolo sono già statedescritte, gli effetti sono solo un certo tipo di plug-in. Tuttavia, li illustriamo qui con vari esempi orientati all’effetto. Inoltre, di tanto in tanto utilizzeremo la vista Mix al posto della vista Arrange predefinita: in effetti, le intuitive funzioni di routing del Mixer lo rendono particolarmente adatto per impostare rapidamente percorsi di effetti avanzati.

13.1 Applicazione di effetti a un suono, a un gruppo o al master

Le procedure per applicare un effetto a livello di Sound, Group o Master sono molto simili.

13.1.1 Aggiunta di un effetto

Aggiungiamo un plug-in di effetti da qualche parte nel progetto. Per prima cosa descriviamo la procedura dettagliata nella vista Arrange, quindi mostreremo la procedura equivalente in Mix view.

Scegli il canale in cui inserire l’effetto

  1. Se vuoi applicare l’effetto al Master (per elaborare l’audio dell’intero Progetto), fare clic sulla scheda MASTER nell’angolo in alto a sinistra dell’area di controllo.

  1. Se si desidera applicare l’effetto a un gruppo (per elaborare l’audio dell’intero gruppo), fare clic sul gruppo desiderato a sinistra dell’Arranger e fare clic sulla scheda GRUPPO nell’angolo in alto a sinistra dell’area di controllo.

  1. Se si desidera applicare l’effetto a un suono, fare clic sul relativo gruppo genitore nell’elenco dei gruppi (sulla sinistra dell’Arranger), fare clic sullo slot audio desiderato nell’elenco dei suoni (a sinistra dell’editor del modello), e fare clic sulla scheda SUONO nell’angolo in alto a sinistra dell’area di controllo.

Carica l’effetto in un nuovo slot

  1. All’estrema sinistra dell’area di controllo, fare clic sull’icona del plug-in per visualizzare i plug-in del canale selezionato:

L’icona si accende. L’elenco dei plug-in appare vicino, mostrando una pila di tutti i plug-in già caricati nel canale:

Nell’elenco dei plug-in ogni plug-in ha il proprio slot.

  1. Fare clic sull’icona “+” sotto l’ultimo plug-in nell’elenco (o nella parte superiore se l’elenco è vuoto).

Il menu Plug-in si apre e mostra un elenco di tutti i plug-in di effetti disponibili.

Se hai selezionato un suono e la sua lista plug-in è vuota, il menu Plug-in mostra anche tutti i plug-in degli strumenti disponibili.

  1. Fare clic sulla voce desiderata nell’elenco. Se hai installato plug-in VST / AU, puoi anche caricarli dal menu selezionando i sottomenu Native Instruments (per prodotti Native Instruments) o External (per prodotti di terze parti) in cima all’elenco.

→ Alla tua selezione, l’effetto viene caricato in un nuovo slot Plug-in alla fine dell’elenco e inizia direttamente a elaborare l’audio del canale. I parametri degli effetti sono visualizzati nell’area dei parametri sulla destra (nell’esempio sotto abbiamo selezionato l’effetto Phaser nel menu Plug-in).

Note e suggerimenti sugli effetti di caricamento nel software

  • Invece di fare clic sull’icona “+” per caricare l’effetto in un nuovo slot, puoi anche fare clic sulla freccia rivolta verso il basso sulla destra di uno slot esistente per aprire il menu Plug-in: L’effetto selezionato nel menu sostituirà il plug-in attualmente caricato in quello slot.
  • Invece di usare il menu Plug-in, puoi anche usare il Browser per caricare un particolare preset per un effetto. In particolare, questo può tornare utile per inserire un nuovo effetto tra due plug-in esistenti nella lista dei plug-in. In alternativa, è possibile utilizzare Ricerca rapida per richiamare la query di ricerca utilizzata per caricare un particolare predefinito del plug-in.
  • Se hai creato un’impostazione di effetto piacevole, puoi utilizzarla ulteriormente salvandola come preset del plug-in.

Aggiunta di un effetto nella vista Mix

Puoi anche caricare effetti nella vista Mix. La procedura è abbastanza simile a quella descritta sopra per la vista Disponi.

Per prima cosa, visualizza l’Elenco plug-in nella vista Mix:

  1. Fai clic sul pulsante Mix View (che mostra tre piccoli fader) alla sinistra dell’Arranger per passare dalla vista Arrange alla vista Mix:

  1. Se non è già aperto, apri la vista estesa del Mixer facendo clic sulla freccia rivolta verso il basso a sinistra del Mixer:

  1. Controlla che l’icona Plug-in sia attiva sulla sinistra del Mixer; in caso contrario, fai clic per visualizzare l’Elenco plug-in in ogni channel strip.

Quindi, metti a fuoco il canale (Master, Gruppo o Suono) in cui vuoi caricare l’effetto:

  1. Per impostare la messa a fuoco sul canale Master: Nell’angolo in alto a destra del Mixer, fare clic nello spazio vuoto sopra l’etichetta Master e l’icona delle cuffie per impostare lo stato attivo sulla striscia del canale Master / Cue.

Se necessario, fare clic su Master in quell’intestazione per passare dal canale Cue al canale Master.

  1. Per impostare la messa a fuoco su un canale Group: Se il Mixer sta attualmente visualizzando le strisce di canale Group, fare clic sull’intestazione del Gruppo desiderato nella parte superiore del Mixer. Se il mixer sta attualmente visualizzando le strisce dei canali audio, fare doppio clic sull’intestazione del gruppo desiderato nella parte superiore del mixer.
  2. Per impostare la messa a fuoco su un canale audio: se il mixer sta attualmente visualizzando le strisce canale di gruppo, nella riga superiore del mixer fare doppio clic sullo spazio vuoto nell’intestazione del gruppo contenente il suono desiderato, quindi fare clic sull’intestazione del suono desiderato nella riga sottostante. Se il Mixer sta attualmente visualizzando le strisce dei canali audio, nella riga superiore fai clic sull’intestazione del gruppo contenente l’audio desiderato, quindi fai clic sull’intestazione di questo suono nella riga sottostante.

Infine, carica l’effetto nella channel strip focalizzata:

► Nell’elenco Plug-in del canale focalizzato, fai clic sul piccolo “+” per aggiungere l’effetto all’elenco, oppure fai clic con il pulsante destro del mouse ([Ctrl] -click su macOS) uno slot Plug-in esistente per sostituire il suo Plug corrente e seleziona l’effetto desiderato nel menu Plug-in che si apre.

L’effetto viene caricato e inizia direttamente a elaborare l’audio del canale. L’effetto appare anche nella striscia di plug-in sotto il mixer, permettendoti di regolarne i parametri.

Aggiunta di un effetto sul controller

  1. Premere il pulsante PLUG-IN per accedere alla modalità di controllo e visualizzare gli slot del plug-in.
  2. Se si desidera applicare l’effetto al Master (per elaborare l’audio dell’intero Progetto), premere il Pulsante 1 per selezionare la scheda MASTER.
  3. Se si desidera applicare l’effetto a un gruppo (per elaborare l’audio dell’intero gruppo), premere il pulsante 2 per selezionare la scheda GRUPPO e premere il pulsante Gruppo A-H corrispondente al gruppo desiderato. Se il Gruppo desiderato si trova in un’altra banca, prima di selezionare il Gruppo è necessario prima premere MAIUSC + il pulsante Gruppo corrispondente A-H per selezionare il banco Gruppo.
  4. Se vuoi applicare l’effetto a un suono, premi il pulsante 3 per selezionare la scheda SOUND, seleziona il gruppo che contiene quel suono (vedi il passaggio precedente) e premi SELECT + il pad di quel suono (o semplicemente premi il suo pad se pad sono in modalità gruppo).
  5. Spostare l’encoder 4-D verso destra per accedere allo slot del plug-in in cui si desidera caricare l’effetto (il nome del plug-in attualmente caricato nello slot selezionato viene visualizzato tra le frecce sotto i pulsanti 5 e 6 come bene come sul display di sinistra). Se si desidera aggiungere l’effetto in aggiunta ai plug-in esistenti, premere ripetutamente il pulsante 6 per selezionare EMPTY.

  1. Premi l’encoder 4-D o SHIFT + BROWSER (plug-in) per aprire il plug-in Browser e sfoglia i plug-in disponibili.
  2. Sul display di sinistra, ruota il potenziometro 1 per selezionare TYPE da Instrument o Effect. L’opzione Strumentazione appare solo quando si applicano gli effetti ai suoni.

Il display destro mostra l’elenco di strumenti disponibili o plug-in di effetti.

  1. Ruota il potenziometro 2 per selezionare il VENDOR da INTERNAL o il nome del venditore, ad es. Strumenti naturali.

Se hai selezionato un altro slot Plug-in, il campo TYPE non è disponibile – solo i plug-in Effect saranno elencati nel display destro.

  1. Ruota l’encoder 4-D o il potenziometro 8 per sfogliare i plug-in disponibili.
  2. Quando hai trovato il plug-in che desideri utilizzare, premi l’encoder 4-D o il pulsante 8 (LOAD) per caricarlo. Puoi anche utilizzare i pulsanti 5 e 6 per scorrere l’elenco e caricare direttamente ciascun effetto.
  3. Lasciare il Browser plug-in e tornare alla modalità di controllo premendo l’encoder 4-D o PLUG-IN.

→ L’effetto viene caricato nello slot del plug-in selezionato e viene automaticamente visualizzato sul controller. Ora puoi modificare i parametri degli effetti usando le manopole 1-8 e i pulsanti Pagina – vedi la sezione ↑ 3.2, Ricerca e caricamento dei file dalla libreria per ulteriori informazioni.

Note e suggerimenti sul caricamento degli effetti dal controller

  • Se hai selezionato uno slot plug-in già contenente un plug-in, questo plug-in verrà sostituito con il nuovo plug-in di effetti. Se invece hai selezionato la voce EMPTY, il nuovo plug-in Effect verrà aggiunto all’elenco dei plug-in caricati.
  • Invece di usare il Plug-in Browser, è anche possibile premere BROWSE e utilizzare il browser globale per caricare un particolare preset per un plug-in di effetti.
  • Invece di caricare l’effetto nello slot Plug-in selezionato (eventualmente sostituendo il plug-in attualmente caricato), puoi anche inserire l’effetto direttamente dopo lo slot selezionato (verrà automaticamente creato un nuovo slot Plug-in): dopo di te aver selezionato lo slot plug-in desiderato in modalità di controllo, premere SHIFT + Pulsante 3 (INSERT) e scegliere un preset di effetto nel browser che si è aperto automaticamente. Al momento del caricamento, il controller lascia automaticamente il browser e torna alla modalità di controllo. ▪ Per tutti i dettagli sui parametri per ciascun effetto MASCHINE, fare riferimento al capitolo ↑ 14, Riferimento effetti.
  • Se hai creato un’impostazione di effetto piacevole, puoi utilizzarla ulteriormente salvandola come preset plug-in nel software.

13.1.2 Altre operazioni sugli effetti

Puoi manipolare effetti come qualsiasi altro plug-in caricato in uno slot plug-in. Questo include in particolare la regolazione dei parametri degli effetti, la rimozione degli effetti, lo spostamento degli effetti in altri slot del plug-in, il salvataggio e il richiamo di preset di effetti, ecc.

Qui forniamo un promemoria di ogni operazione disponibile sugli effetti sia nella vista Arrange che in quella Mix.

Azione Procedura
All Effects
Inserisci un effetto dopo un plug-in esistente Dal browser o dal sistema operativo, trascinare e rilasciare l’effetto desiderato preimpostato tra due slot plug-in esistenti.
Sostituisci un effetto Apri il menu Plug-in e seleziona un altro effetto dal menu.
Rimuovi un effetto Apri il menu Plug-in e seleziona None dal menu.
Sposta un effetto all’interno dell’elenco dei plug-in Fai clic e tieni premuto l’effetto nell’elenco dei plug-in, trascina il mouse nella posizione desiderata (viene visualizzata una linea di inserimento in cui l’effetto verrà eliminato) e rilascia il pulsante del mouse.
Sposta un effetto su un altro canale (Suono, Gruppo o Master) Innanzitutto, apri il menu Plug-in dello slot sorgente e seleziona Taglia. Quindi aprire il menu Plug-in dello slot desiderato nel canale di destinazione (Suono, Gruppo o Master) e selezionare Incolla.
Duplica un effetto Innanzitutto, apri il menu Plug-in dello slot sorgente e seleziona Copia. Quindi aprire il menu Plug-in dello slot desiderato nel canale di destinazione (Suono, Gruppo o Master) e selezionare Incolla.
Bypassare un effetto Fare clic sull’icona FX (nella vista Disponi) o sul quadratino (nella vista Mix) a sinistra del nome dell’effetto nell’elenco dei plug-in. Fai di nuovo clic per riattivare l’effetto.
Salva le impostazioni attuali dell’effetto come preset Apri il menu Plug-in e seleziona Salva come … nella parte inferiore del menu.
Richiama un preset di effetto Utilizzare il browser (vedere il capitolo ↑ 3, Browser) oppure aprire il menu Plug-in e selezionare Apri … nella parte inferiore del menu.
Native Instruments e External Effects
Apri / chiudi la finestra dell’effetto Vista Arrange: fai clic sull’icona della piccola finestra nell’angolo in alto a sinistra dell’area Parametro (a sinistra della prima scheda della pagina).

Vista mix: nella striscia plug-in sotto il mixer, fai clic sulla piccola freccia nell’angolo in alto a sinistra del pannello degli effetti.

Salva le impostazioni correnti come predefinito per questo effetto Apri il menu Plug-in e seleziona Salva come predefinito … nella parte inferiore del menu.

Altre operazioni sugli effetti sul controller

Una volta selezionato un plug-in di effetti in un suono, in un gruppo o nel master, sono disponibili le seguenti azioni:

Azione Procedura
Inserisci un altro effetto dopo l’effetto selezionato Premere SHIFT + Pulsante 3.

Il Browser si apre automaticamente e consente di selezionare il preset dell’effetto desiderato da inserire dopo il plug-in attualmente selezionato.

Sostituisci l’effetto Usa il Browser plug-in (premi SHIFT + BROWSE) o il Browser (BROWSE) come descritto nella sezione ↑ 13.1.1, Aggiunta di un Effetto sopra.
Rimuovi l’effetto Premere SHIFT + Pulsante 8.

L’effetto viene rimosso dallo slot del plug-in e tutti gli effetti seguenti vengono spostati di uno slot fino a riempire lo spazio vuoto.

Muovi l’effetto Premere SHIFT + Pulsante 5/6 per spostare rispettivamente l’effetto sullo slot precedente / successivo.
Bypassare l’effetto Premere SHIFT + Pulsante 7.
Richiama un preset di effetto Usa il Browser (premi BROWSE) per accedere e caricare qualsiasi preset di effetto.
Native Instruments e External Effects
Apri / chiudi la finestra dell’effetto Premere SHIFT + Pulsante 2 (EDIT).

13.1.3 Utilizzo dell’ingresso Side-Chain

Per alcuni plug-in, MASCHINE consente di utilizzare un ingresso side-chain per controllare il modo in cui gli effetti elaborano l’audio.

Che cos’è un ingresso side-chain?

Se consideriamo un’unità di effetto che elabora il segnale in ingresso al suo ingresso principale, significa concatenare utilizzando un segnale secondario (il “segnale di catena laterale”) alimentato a un ingresso secondario dell’unità (“ingresso della catena laterale”) per controllare il comportamento dell’elaborazione. Solitamente l’ampiezza del segnale di side-chian determinerà quanto il segnale principale sarà elaborato dall’unità.

Nella produzione musicale il segnale di side-chain è per la maggior parte del tempo un’altra traccia audio del progetto. Un esempio comune è l’uso della traccia della cassa come side-chain per la compressione della traccia del basso: su ciascun kick il compressore comprimerà maggiormente i bassi, producendo un tipico effetto di pompaggio tra kick e basso che possono essere ascoltati in vari stili di musica da ballo.

La pagina dei parametri di side-chain

I seguenti strumenti interni, nativi e plug-in esterni supportano il concatenamento laterale:

  • Plug-in interni: Compressore, Maximizer, Limiter, Gate, Filter.
  • Plug-in AU (Native Instruments e External): qualsiasi plug-in AU con ingresso side-chain
  • Plug-in VST (Native Instruments e External): qualsiasi plug-in VST con più ingressi. Quando si carica uno di questi plug-in in un suono o in un gruppo, una pagina dei parametri di input di side-chain viene visualizzata alla fine dell’elenco delle pagine.

La pagina di input di side-chain plug-in del compressore nell’area di controllo.

La pagina di input di side-chain plug-in del compressore nell’area di controllo.

Parametro Descrizione
Sezione INPUT
Source Seleziona il segnale audio che desideri utilizzare come segnale side-chain per controllare il plug-in. Le opzioni disponibili sono None (catena laterale disabilitata, impostazione predefinita), le uscite di tutti gli (altri) suoni e le uscite di tutti i (altri) gruppi. Nel menu queste uscite sono etichettate come segue: Per gruppi: [Nome gruppo] (ad esempio, Drums). Per i suoni: [Nome gruppo]: [Nome audio] (ad esempio, Batteria: Kick) Nella visualizzazione dei selettori, queste uscite sono etichettate come segue: Per gruppi: [Nome gruppo] (ad es., Batteria). Per suoni: [Lettera gruppo + numero]: S [Numero suono] (ad es. A1: S4 per il suono 4 del gruppo A1) Seleziona il segnale audio che si desidera utilizzare come segnale della catena laterale per controllare il plug-in. Le opzioni disponibili sono None (catena laterale disabilitata, impostazione predefinita), le uscite di tutti gli (altri) suoni e le uscite di tutti i (altri) gruppi.

Nel menu queste uscite sono etichettate come segue: Per gruppi: [Nome gruppo] (ad esempio, Drums)

Per i suoni: [Nome gruppo]: [Nome audio] (ad esempio, Batteria: Calcio) Nella visualizzazione dei selettori, queste uscite sono etichettate come segue: Per gruppi: [Nome gruppo] (ad es., Batteria)

Per suoni: [lettera gruppo + numero]: S [numero suono] (ad es. A1: S4 per il suono 4 del gruppo A1)

Gain Regola il livello di ingresso del segnale di side-chain inserito nel plug-in.
Sezione FILTER
Filter Attiva un filtro sull’ingresso della catena laterale. Questo filtro può essere utile per selezionare solo un intervallo di frequenza specifico del segnale della catena laterale per controllare il plug-in.
Center Freq Regola la frequenza centrale del filtro.
Width Regola l’ampiezza di banda del filtro.

13.2 Applicazione di effetti ad audio esterno

I flessibili servizi di routing di MASCHINE ti consentono di applicare effetti anche all’audio esterno. Questo audio esterno può provenire dagli ingressi dell’interfaccia audio se MASCHINE viene utilizzato in modalità standalone o dal tuo host se MASCHINE viene utilizzato come plug-in.

Per fare ciò, sceglieremo un suono e utilizzeremo la pagina Audio nelle sue proprietà di input.

13.2.1 Passaggio 1: configurare gli ingressi audio MASCHINE

La configurazione dell’ingresso audio di MASCHINE può essere eseguita solo nel software. Inoltre, questa configurazione è necessaria solo se si utilizza MASCHINE come applicazione autonoma.

MASCHINE in modalità Stand-Alone

Assicurati di aver collegato una fonte di segnale audio esterna all’interfaccia audio e che gli ingressi dell’interfaccia audio siano attivati. Per fare questo:

  1. Selezionare la voce Preferenze … dal menu File per aprire il pannello Preferenze.
  2. Nella pagina Audio, fare clic sul pulsante Input, attivare gli input desiderati facendo clic sul loro campo nella colonna Port e selezionando un input fisico dal menu a discesa, quindi fare clic su Chiudi.

→ I segnali audio provenienti da fonti esterne collegate agli ingressi selezionati qui verranno ora indirizzati agli ingressi MASCHINE mostrati nella prima colonna.

Qualsiasi sorgente audio collegata al primo ingresso dell’interfaccia audio sarà disponibile sull’ingresso In 1 L di MASCHINE e così via.

MASCHINE in modalità plug-in

Se MASCHINE è in esecuzione come plug-in in un ambiente host, il plug-in MASCHINE può ricevere audio solo dall’host. Fare riferimento alla documentazione dell’host per scoprire come indirizzare i canali audio agli ingressi audio virtuali del plug-in MASCHINE.

In questo esempio, assumeremo che tu abbia instradato alcuni canali audio dell’host alla prima coppia di input virtuali di MASCHINE.

13.2.2 Passaggio 2: impostare un suono per ricevere l’ingresso esterno

  • Ora l’audio esterno viene indirizzato al tuo Sound! È possibile regolare il livello del segnale in arrivo tramite il potenziometro Gain.

Ci sono due modi per accedere ai controlli del segnale di ingresso usando il controller:

Metodo 1: utilizzo della pagina canale

Sul controller, prima seleziona il suono che vuoi configurare:

  1. Premere il pulsante CHANNEL per accedere alla modalità di controllo e visualizzare le proprietà del canale.
  2. Premere il pulsante 3 per selezionare la scheda SOUND.
  3. Premere il pulsante Gruppo A-H del gruppo contenente il suono vuoto che si desidera utilizzare. Se il gruppo in questione si trova in un altro banco, prima di selezionare il gruppo è necessario prima premere MAIUSC + il pulsante di gruppo A-H corrispondente per selezionare il suo gruppo banco.
  4. Premere SELECT + il pad non illuminato del suono vuoto che si desidera utilizzare (o semplicemente premere il pad non illuminato se i pad sono in modalità Gruppo). È quindi possibile selezionare l’input desiderato. È possibile farlo tramite due metodi: utilizzando la sezione Master del controller o utilizzando le proprietà di input sui display.
  5. Ruota il potenziometro 1 per impostare SOURCE su Ext. 1.

→ Ora l’audio esterno viene indirizzato al tuo suono! È possibile regolare il livello del segnale in arrivo ruotando il potenziometro 2 (GAIN).

Metodo 2: Utilizzo della pagina di navigazione

  1. Premi ripetutamente il pulsante 5 fino a selezionare le proprietà di input (dovresti vedere INPUT in alto a sinistra del display di destra, sotto il pulsante 5/6).
  2. Premere SHIFT + NAVIGATE + pad 1 per selezionare la pagina dei parametri audio. Puoi anche premere il pulsante Pagina sinistra finché non si spegne, poiché la pagina Audio è la prima pagina delle proprietà di Input.

Ora vedrai due parametri nella parte inferiore del display di sinistra: SOURCE (che seleziona la sorgente) e GAIN (che regola il livello dell’ingresso).

  1. Ruota il potenziometro 1 per impostare SOURCE su Ext. 1.

→ Ora l’audio esterno viene indirizzato al tuo suono! È possibile regolare il livello del segnale in arrivo ruotando il potenziometro 2 (GAIN).

13.2.3 Passaggio 3: caricare un effetto per elaborare un input

Ora puoi inserire un plug-in di effetti in questo suono in modo che elabori l’audio in ingresso.

  1. All’estrema sinistra dell’area di controllo, fare clic sull’icona Plug-in per visualizzare i plug-in del suono:

L’icona si accende. L’elenco dei plug-in viene visualizzato nelle vicinanze.

  1. Fare clic sull’icona “+” nella parte superiore dell’elenco dei plug-in.

Il menu Plug-in si apre e mostra un elenco di tutti i plug-in Instrument ed Effect disponibili.

Fai clic sull’effetto desiderato nell’elenco. Se hai installato plug-in VST / AU, puoi anche caricarli dal menu selezionando i sottomenu Native Instruments (prodotti Native Instruments) o External (prodotti di terze parti) in cima all’elenco.

→ Alla tua selezione, l’effetto viene caricato in un nuovo slot Plug-in e inizia direttamente a processare l’audio esterno!

Caricamento di un effetto per elaborare un input sul controller

Sul tuo controller:

  1. Premere il pulsante PLUG-IN per visualizzare gli slot plug-in del suono selezionato.

Dato che abbiamo selezionato un suono vuoto, vedi EMPTY sulla sinistra del display di sinistra e sotto il pulsante 5/6 sul display di destra (cioè non ci sono plug-in per navigare ancora).

  1. Premere SHIFT + BROWSER (plug-in) per aprire il plug-in Browser e sfogliare i plug-in disponibili.
  2. Sul display di sinistra, ruota il potenziometro 1 per selezionare TYPE su Effect.
  • Il display destro mostra l’elenco di strumenti disponibili o plug-in di effetti.
  1. Se hai selezionato il primo slot Plug-in di un suono, ruota il potenziometro 2 per selezionare il dispositivo VENDOR da INTERNAL o il nome di un venditore, ad es. Strumenti nativi.
  • Il display destro mostra solo i plug-in di effetti del tipo selezionato.

  1. Ruota l’encoder 4-D o il potenziometro 8 per sfogliare i plug-in effetti corrispondenti alla tua selezione.
  2. Una volta trovato il plug-in che si desidera utilizzare, premere l’encoder 4-D o il pulsante 8 (LOAD) per caricarlo. Puoi anche utilizzare i pulsanti 5 e 6 per scorrere l’elenco e caricare direttamente ciascun effetto.

→ L’effetto selezionato viene caricato in un nuovo slot del plug-in e inizia direttamente a elaborare l’audio esterno. Premendo di nuovo PLUG-IN o SHIFT + BROWSE è possibile tornare alla modalità di controllo e regolare l’effetto.

13.3 Creazione di un effetto di send

A volte potresti voler avere un classico effetto send, ad esempio un riverbero che può essere condiviso da più sorgenti sonore. Per utilizzare un effetto di invio, è necessario:

  • Passaggio 1: impostare un suono o un gruppo come effetto di send. Ciò avviene caricando un effetto nel suo primo slot Plug-in.
  • Passaggio 2: instradare una parte dei segnali audio desiderati dai loro suoni e gruppi originali all’effetto di send. Ciò avviene tramite le proprietà di uscita dei suoni e gruppi corrispondenti.

13.3.1 Passaggio 1: impostare un suono o un gruppo come effetto di send

La procedura per impostare un suono o un gruppo come effetto di send è semplice: devi solo caricare un effetto nel suo primo slot di plug-in – MASCHINE si prenderà cura di tutto il resto e renderlo disponibile come destinazione per altri canali del tuo progetto!

In questo esempio useremo un suono vuoto:

  1. Scegli il suono vuoto che desideri utilizzare come effetto di send: a sinistra dell’Arranger fai clic sul gruppo contenente quel suono, a sinistra dell’Editor di pattern fai clic sullo slot audio desiderato e fai clic sulla scheda SOUND nell’angolo in alto a sinistra dell’area di controllo.
  2. All’estrema sinistra dell’area di controllo, fare clic sull’icona Plug-in per visualizzare i plug-in del suono:

L’icona si accende. Viene visualizzato l’elenco dei plug-in. Poiché abbiamo scelto un suono vuoto, l’elenco dei plug-in dovrebbe essere vuoto:

  1. Fare clic sull’icona “+” nella parte superiore dell’elenco dei plug-in.

Il menu Plug-in si apre e mostra un elenco di tutti i plug-in Instrument ed Effect disponibili.

Fai clic sull’effetto desiderato nell’elenco. Se hai installato plug-in VST / AU, puoi anche caricarli dal menu selezionando i sottomenu Native Instruments (prodotti Native Instruments) o External (prodotti di terze parti) in cima all’elenco.

Alla selezione l’effetto viene caricato e i suoi parametri vengono visualizzati nell’area Parametro. Quando carichi un effetto nel primo slot Plug-in di un suono, MASCHINE configura automaticamente l’ingresso del suono per ricevere qualsiasi segnale proveniente da altri suoni e gruppi nel tuo progetto e li invia tramite i propri slot di plug-in – in altre parole, ora hai un effetto send.

Ora che l’effetto è caricato, ti suggeriamo di rinominare lo slot Sound con il nome del plug-in: questo sarà di grande aiuto quando instraderai altri segnali a quell’effetto send. Per rinominare lo slot audio:

  1. Fare doppio clic sul nome dello slot Audio nell’elenco dei suoni. Il nome diventa evidenziato, pronto per essere modificato.
  2. Digitare il nome del plug-in e premere [Invio] sulla tastiera del computer per confermare.

→ Lo slot Audio ora rispecchia il nome del plug-in.

Impostare un suono come effetto di send

  1. Premere il pulsante PLUG-IN per accedere alla modalità di controllo e visualizzare gli slot del plug-in.
  2. Premere il pulsante 3 per selezionare la scheda SOUND
  3. Premere il pulsante Gruppo A-H del gruppo contenente il suono vuoto che si desidera utilizzare. Se il gruppo in questione si trova in un altro banco, prima di selezionare il gruppo è necessario prima premere MAIUSC + il pulsante di gruppo A-H corrispondente per selezionare il suo gruppo bancario.
  4. Premere SELECT + il pad non illuminato del suono vuoto che si desidera utilizzare (o semplicemente premere il pad non illuminato se i pad sono in modalità Gruppo).

Dato che abbiamo selezionato un suono vuoto, vedi (NONE) sotto il pulsante 7/8 e questi pulsanti sono inattivi (cioè non ci sono plug-in per navigare ancora).

  1. Premi SHIFT + BROWSE per aprire il Plug-in Browser e sfoglia i plug-in Instrument ed Effect disponibili.
  2. Sul display di sinistra, ruota il potenziometro 1 per selezionare TYPE su Effect.
  • Il display destro mostra l’elenco di strumenti disponibili o plug-in di effetti.
  1. Se hai selezionato il primo slot Plug-in di un suono, ruota il potenziometro 2 per selezionare il dispositivo VENDOR da INTERNAL o il nome di un venditore, ad es. Strumenti nativi.
  • Il display destro mostra solo i plug-in di effetti del tipo selezionato.

  1. Ruota l’encoder 4-D o il potenziometro 8 per sfogliare i plug-in effetti corrispondenti alla tua selezione.
  2. Una volta individuato l’effetto che si desidera utilizzare (ad es., Il compressore MASCHINE), premere l’encoder 4-D o il pulsante 8 per caricarlo. Puoi anche utilizzare il pulsante 5/6 per scorrere l’elenco e caricare direttamente ciascun effetto.
  3. Tornare alla modalità di controllo premendo PLUG-IN (o premendo nuovamente SHIFT + BROWSE).

→ Ora è possibile modificare i parametri dell’effetto usando come sempre le manopole 1-8 e i pulsanti Page. Quando carichi un effetto nel primo slot Plug-in di un suono, MASCHINE configura automaticamente l’ingresso del suono per ricevere qualsiasi segnale proveniente da altri suoni e gruppi nel tuo progetto e li invia tramite i propri slot di plug-in – in altri termini, ora hai un effetto send.

Ora che l’effetto è caricato, ti suggeriamo di rinominare lo slot Sound con il nome del plug-in: questo sarà di grande aiuto quando instraderai altri segnali a quell’effetto send. È possibile rinominare lo slot audio nel software come segue:

  1. Fare doppio clic sul nome dello slot Audio nell’elenco dei suoni. Il nome diventa evidenziato, pronto per essere modificato.
  2. Digitare il nome del plug-in e premere [Invio] sulla tastiera del computer per confermare. → Lo slot Audio ora rispecchia il nome del plug-in.

13.3.2 Passaggio 2: Instradare l’audio all’effetto di SEND

Dopo aver configurato un suono o un gruppo come effetto di send, è possibile inviare l’output di qualsiasi altro suono e gruppo a quel suono o gruppo. A tale scopo, ciascun suono e ogni gruppo sono dotati di due ulteriori uscite ausiliarie disponibili nelle sue proprietà di uscita.

È possibile ripetere il processo per instradare più suoni / gruppi allo stesso effetto di send o instradare lo stesso suono / gruppo a un altro effetto di invio inviato utilizzando AUX 2.

Instradamento dell’audio all’effetto di invio sul controller

  1. Premere il pulsante CHANNEL per accedere alla modalità di controllo e visualizzare le proprietà del canale.
  2. Se si desidera indirizzare l’uscita di un gruppo all’effetto di invio, premere il pulsante 2 per selezionare la scheda GRUPPO, se necessario premere MAIUSC + il pulsante Gruppo A-H corrispondente al banco contenente il Gruppo, quindi premere il pulsante Gruppo A- H corrispondente al gruppo desiderato.
  3. Se vuoi indirizzare l’output di un suono all’effetto send, premi il pulsante 3 per selezionare la scheda SOUND, seleziona il gruppo che contiene quel suono come descritto nel passaggio precedente e premi SELECT + il pad di quel suono (o semplicemente premi il suo pad se pad sono in modalità Group).
  4. Premere il tasto 5/6 per selezionare OUTPUT.

Le proprietà di output sono mostrate nei display del controller (nell’esempio sotto mostriamo le proprietà di output di un suono).

  1. Premere il pulsante Pagina destra per selezionare la pagina Aux dei parametri.

Ruotare il potenziometro 1 (Aux 1 DEST.) Per assegnare la prima uscita ausiliaria all’effetto di invio desiderato. Oltre alle consuete voci disponibili in entrambi i campi, troverai tutti i suoni e i gruppi con un plug-in di effetti caricato nel loro primo slot per plug-in: imposta un suono o un gruppo come Invia effetto. Per ogni suono, la voce mostra la lettera e il numero del gruppo seguiti dal numero del suono (nell’esempio sotto abbiamo selezionato la voce A1: S1-1 per l’uscita Aux 1).

7. Usate il potenziometro 2 (Aux 1 LEVEL) per regolare il livello del segnale inviato a quell’uscita ausiliaria.

È possibile ripetere il processo per instradare più suoni / gruppi allo stesso effetto di send o instradare lo stesso suono / gruppo a un altro invio di invio tramite Aux 2.

13.3.3 Alcune note sugli effetti di send

Quando si lavora con gli effetti di send, tenere presente quanto segue:

  • Non è possibile inviare l’uscita Master per inviare effetti.
  • Non è possibile inviare a se stesso l’output di un effetto send, né l’output di un gruppo a uno dei suoi Sound.

Tuttavia, puoi:

  • Concatenare più suoni configurati come effetti di send inviando l’uscita di un effetto di send a un altro effetto di send usando il metodo descritto sopra.
  • Usa i plug-in di effetti caricati in un gruppo per elaborare simultaneamente i propri suoni e altri suoni / gruppi ad esso inviati.

Questo apre possibilità di routing praticamente infinite!

Inoltre, vale la pena notare i seguenti punti:

  • Carico della CPU: gli effetti di send possono essere di grande aiuto per risparmiare energia della CPU. L’uso di un riverbero per molti suoni e gruppi invece di caricare un altro riverbero in ciascun suono / gruppo fa una grande differenza sul carico della CPU. È possibile regolare in quale misura il riverbero deve essere applicato a ciascun suono / gruppo tramite i rispettivi controlli di livello nelle relative proprietà di uscita.
  • Controllo MIDI: come con qualsiasi altro suono, i suoni usati come effetti di send possono essere controllati via MIDI! Questo non è vero solo per tutti i parametri degli effetti, ma anche per gli effetti che richiedono note in entrata
  • Usa pattern: puoi creare pattern per i tuoi effetti send per renderli più vivaci. Semplicemente registra alcune automazioni in modalità Control o Step per i parametri dell’effetto desiderato – o persino note di registrazione per effetti che richiedono note in entrata (ad esempio, il vocoder menzionato sopra).

13.4 Creazione di multi-effetti

Creare un’unità multieffetto è praticamente la stessa cosa che creare una serie di suoni come effetti di send all’interno di un gruppo e disporli come si ritiene opportuno. Seguendo la procedura descritta nella sezione precedente, in ogni suono del gruppo è possibile impostare un effetto di send contenente un numero qualsiasi di effetti, l’unico limite è la potenza di elaborazione del computer! Puoi instradare i suoni all’interno del gruppo a tuo piacimento: puoi concatenarli tutti, tenerli come effetti separati da utilizzare in parallelo, creare una combinazione di entrambi, ecc.

Organizzare i tuoi effetti in più suoni

Se hai intenzione di creare un multieffetto contenente più di alcuni plug-in di effetti in serie, hai molti modi a tua disposizione. Poiché è possibile avere un numero qualsiasi di plug-in di effetti in ciascun suono, è possibile impostare l’intera sequenza di effetti in serie in un singolo suono. Tuttavia potrebbe essere ottimale dividere la sequenza di effetti tra diversi Sound i cui output sono inviati agli input del Sound successivo (ricostruendo in tal modo una sequenza equivalente di effetti). Ciò può avere diversi vantaggi, ad esempio:

L’Elenco suoni ti consente di avere una visione migliore della sequenza degli effetti rispetto alla minuscola lista plug-in in un singolo suono.

  • È possibile rinominare e colorare ciascun suono singolarmente in base all’effetto o agli effetti che contiene.
  • Hai un controllo migliore sull’intera sequenza di effetti dal tuo controller.
  • Puoi facilmente riorganizzare la sequenza degli effetti cambiando il routing tra i tuoi suoni.

Quale delle uscite Main, Aux 1 e Aux 2 da usare?

Ogni suono fornisce tre uscite distinte: Main, Aux 1 e Aux 2. Se vuoi creare una serie di effetti suddivisi su più suoni, per ogni suono della serie devi inviare uno di questi output all’ingresso del prossimo Suono. Per questo ti consigliamo di utilizzare l’output principale del suono piuttosto che una qualsiasi delle sue uscite ausiliarie perché fornisce alcune utili funzioni aggiuntive non disponibili sulle uscite ausiliarie:

  • Interruttore cue: è possibile inviare l’uscita principale di qualsiasi suono al bus Cue e pre-ascoltare il canale su un’uscita MASCHINE distinta (in genere le cuffie). Nota che l’attivazione dell’interruttore Cue disattiva automaticamente sia le uscite Aux 1 che Aux 2, ma non le invia al bus Cue!
  • Controllo hardware: il controller offre varie scorciatoie che consentono un controllo più rapido e semplice dell’output principale dei Suoni.

Questi possono essere di grande aiuto quando si costruiscono complessi multieffetti!

Salvataggio dei tuoi multi effetti

È quindi possibile salvare l’intero gruppo multieffetto per un uso successivo. Questo può essere utile se ti piace una certa combinazione di effetti per la tua installazione dal vivo o in studio. Anche se questo è eccessivo, è possibile aggiungere ulteriori effetti al gruppo multieffetto stesso: ad esempio, distinti effetti di send in suoni diversi, ma tutti sono ulteriormente elaborati dallo stesso insieme di effetti a livello di gruppo.

Tuttavia, prenditi il tempo di nominare ogni Suono in questo Gruppo multieffetto dopo l’effetto (s) inserito e di dargli un nome che ti permetta di riconoscerlo come un effetto; ricorda che sceglierai questo effetto da un elenco potenzialmente grande nella tua libreria utente. Nella libreria MASCHINE sono già presenti numerosi gruppi multieffetto con tag Multi FX:

Etichettato ,
error: Mi spiace. Se vuoi una copia pdf della dispensa richiedila via email