UMPF CLUB DRUMS – Rack Extension per Reason

Condividi

Umpf Club Drums Rack Extension è un riproduttore di campioni di batteria a otto canali, progettato per creare la produzione di suoni di batteria. Umpf Club Drums presenta un effetto insert selezionabile e un equalizzatore per canale di batteria. Ci sono anche tre effetti di send che sono condivisi tra gli otto canali di batteria, più un compressore master.

Oltre a questo, puoi anche modulare vari parametri selezionabili da due LFO separati e creare modulazioni su misura utilizzando la matrice di modulazione.

Panoramica Pannello

Il pannello frontale di Umpf Club Drums contiene le seguenti sezioni:

Le sezioni del pannello frontale dell’Umpf Club Drums.

1. Patch Selector (per sfogliare, caricare e salvare patch).

2. Sezione canale batteria.

3. Sezione di riproduzione del campione (per il canale di batteria attualmente selezionato).

4. EQ (per il canale di batteria attualmente selezionato).

5. Insert Effect (per il canale di batteria attualmente selezionato).

6. Controlli Send Effect, Pan, Volume e Bus (per il Drum Channel attualmente selezionato).

7. Sezione Send Effects and Compressor (globale per tutti e otto i Drum Channels).

8. Send Effect Returns e controlli di livello e volume globali.

9. Sezione Matrice di modulazione.

Percorso del segnale

L’immagine sotto mostra il flusso del segnale di base in Umpf Club Drums:

Umpf Club Drums schema flusso di segnale.

Umpf Club Drums offre otto motori di riproduzione di campione.

Ogni motore di riproduzione di campione presenta una sezione dper il camione, in cui è possibile caricare i campioni o campionare i propri. Qui puoi anche impostare l’altezza, la posizione iniziale, la nota fondamentale, la velocità, la direzione di riproduzione e Attack-Hold-Release – Inviluppo.

L’audio dei motori di riproduzione dei campioni viene quindi indirizzato a una sezione di insert effects (una per canale di batteria).

È possibile scegliere di indirizzare l’audio dal motore di riproduzione di un campione a uno dei tre diversi effetti di inserimento – Bit Filtr per frantumazione, distorsione o inviluppo. Puoi anche scegliere di ignorare l’effetto Insert se lo desideri.

Il segnale viene quindi indirizzato a una sezione EQ.

Il segnale può essere elaborato da un equalizzatore a due canali (un equalizzatore per canale batteria). Puoi anche scegliere di bypassare la sezione EQ completamente.

Il segnale di ciascun canale di drum può quindi essere posizionato nello stereo e avere il proprio volume individuale.

Ogni Drum Channel può anche utilizzare i tre effetti Send globali (Chop, Delay e Reverb), oltre al Compressor.

I livelli di segnale per ciascuno di questi effetti di send possono essere impostati individualmente per ciascun canale di batteria.

Infine, i segnali di tutti gli otto canali di batteria, più gli effetti di send, vengono mixati e emessi come segnale stereo.

È anche possibile emettere i segnali del canale di drum desiderati individualmente tramite uscite audio separate, se lo si desidera elaborare i segnali al di fuori del dispositivo Umpf Club Drums. Se lo fai, il segnale verrà emesso dopo l’EQ sezione del Drum Channel.

La restante sezione di Umpf Club Drums – la Modulation Matrix – può essere utilizzata per modulare i parametri desiderati da LFO e / o da sorgenti di modulazione desiderate.

Controlli Globali

Caricare e salvare le patch

Il caricamento e il salvataggio delle patch avvengono allo stesso modo di qualsiasi altro dispositivo interno di Reason / Reason Intro / Reason Lite.

Mod wheel

La ruota Mod può essere liberamente assegnata per controllare / modulare i parametri di destinazione desiderati – e / o per scalare i livelli di modulazione dell’LFO – utilizzando la matrice di modulazione (vedere “La sezione della matrice di modulazione”).

La sezione Drum Channel

Ascoltare i campioni

Fare clic su un numero di canale di drum per riprodurre il campione del canale di batteria corrispondente.

Facendo clic sul numero di Drum Channel, si seleziona automaticamente anche il Drum Channel (vedi sotto).

Selezionare un Drum Channel

Fare clic su un pulsante di selezione di Drum Channel – o su un numero di Drum Channel – per selezionare il Drum Channel desiderato:

Mettere in mute e solo i Drum Channels

Fare clic sul pulsante M (ute) o S (olo) in un canale batteria per silenziare o mettere in solo il canale batteria desiderato:

Inviare i Drum Channels ai Busses

Fare clic sui pulsanti Comp e / o Clean in un canale batteria per indirizzare l’audio al bus desiderato:

Facendo clic sul pulsante Clean si instrada l’audio direttamente nella sezione Mixer. Facendo clic sul pulsante Comp si instrada l’audio al compressore. Per “compressione parallela”, cioè per indirizzare il segnale sia al Mixer inalterato e “in parallelo” al Compressore, fare clic su entrambi i pulsanti.

Se entrambi i pulsanti sono disattivati, nessun segnale audio verrà inviato dal canale batteria al bus Clean o Compressor.

Tuttavia, il segnale può ancora essere inviato a uno qualsiasi dei tre effetti di send (Chop, Delay e Reverb).

I pulsanti Clean e Comp sono cablati ai corrispondenti pulsanti Clean e Comp alla destra di della sezione effetto Insert.

Impostare i volumi dei Drum Channel

Fare clic o fare clic e trascinare verso l’alto / il basso sul controllo del volume per impostare il volume di un canale batteria:

Questo controllo è cablato al corrispondente cursore Volume a destra della sezione Insert Effect (vedi “Vol”).

La sezione di Sample Playback

La sezione Sample Playback contiene tutti i controlli e i parametri relativi al campione per il Canale di Drum attualmente selezionato. Il canale del tdrum attualmente selezionato è indicato dal pulsante di selezione del canale del drum acceso (vedere “Selezione di un Drum Channel “).

La sezione Sample Playback presenta i seguenti parametri e controlli:

La sezione di campionamento

Pulsanti Sample Select/Load/Sampling/Edit

Caricare un campione usando il trascinamento e rilascio, oppure facendo clic sul pulsante Esplora campione o usando i pulsanti Su / Giù per scorrere e caricare un campione dalla cartella attualmente selezionata.

È inoltre possibile trascinare e rilasciare campioni su specifici canali di batteria – se si rilasciano i campioni nei canali di batteria invece che nel display di riproduzione di campione.

In alternativa, prova direttamente a campionare direttamente nel Umpf Club Drums facendo clic sul pulsante Avvia campionamento.

Per ulteriori informazioni, consultare il capitolo “Campionamento” nel Manuale operativo di Reason / Reason Intro / Reason Lite sull’impostazione per il campionamento.

Fare clic sul pulsante Edit Sample per aprire il campione esistente nella finestra Sample Edit.

Vedi “Modifica dei campioni” nel capitolo Campionamento nel Manuale operativo di Reason / Reason Intro / Reason Lite per ulteriori informazioni sulla modifica dei campioni.

È anche possibile caricare / campionare campioni stereo.

Come con gli altri dispositivi di campionamento in Reason, la patch Umpf Club Drums non include i campioni effettivi – solo riferimenti. Pertanto, i campioni devono essere memorizzati separatamente (in modo autonomo rispetto alla canzone, o già su disco o in un ReFill sul tuo computer).

Parametri campione

Attack

Esegui il click e trascina il punto di attacco sul display lateralmente per cambiare il tempo di attacco. In alternativa, fare clic e trascinare il numero nella casella Attack sotto su / giù:

Hold

Fare clic e trascinare il punto Hold sul display lateralmente per modificare il tempo di attesa. In alternativa, fare clic e trascinare il numero nella casella Hold sotto su / giù:

Release

Fare clic e trascinare il punto di rilascio sul display lateralmente per modificare il tempo di rilascio. In alternativa, fare clic e trascinare il numero nella casella di Release sotto su / giù:

Pitch

Fai clic e trascina su / giù nella casella Pitch per mettere a punto il campione:

Intervallo: +/- 1200 cent.

Start

Fare clic e trascinare la figura nella casella Start su / giù per impostare l’inizio del campione:

I punti Attack, Hold e Release seguiranno lungo il display.

Si noti che non è possibile trascinare il punto “Start” nel display – deve essere “spostato” usando la casella Start.

KEY

Fare clic e trascinare il numero nella casella Key su / giù per assegnare il campione a una nota della tastiera:

Il tasto impostato attiverà quindi il campione da una tastiera MIDI (o tasto del Piano sullo schermo).

Velo

Fare clic e trascinare il numero nella casella Velo su / giù per impostare la sensibilità alla velocity per il campione:

Intervallo: da 0 a 100%, dove 0% è “sempre a livello intero” e 100% è a gamma completa.

Rev

Fare clic sul numero nella casella Rev per invertire la riproduzione del campione:

Il campione verrà invertito nel display.

Group

I gruppi Mute / Choke possono essere utilizzati se si desidera che l’audio in un canale di batteria attivi / disattivi automaticamente qualsiasi suono già sostenuto di un canale di batteria assegnato allo stesso gruppo. Questo può essere molto utile se, ad esempio, vuoi che un suono di charleston aperto venga soffocato da un suono chiuso del charleston. Quindi, seleziona lo stesso gruppo per entrambi i canali di batteria del charleston aperto e chiuso.

Se solo un singolo Drum Channel è assegnato a un Gruppo, la riproduzione del Drum Channel sopprimerà automaticamente qualsiasi parte già esistente del suono in quel Drum Channel – un po ‘come una modalità di riproduzione “monofonica”.

Fare clic e trascinare il riquadro nella casella Group su / giù per assegnare il Drum Channel a un gruppo Mute / Choke: ci sono otto gruppi separati (più None) tra cui scegliere.

La sezione Effetti Insert

Fare clic sul pulsante Inserisci effetto on / off per attivare / disattivare l’effetto di inserimento per il canale di batteria selezionato.

Fare clic sul pulsante di selezione triangolare Inserisci effetto e selezionare l’Effetto di inserimento desiderato dal menu:

Bit Crusher

L’effetto Bit Crusher viene utilizzato per creare effetti di distorsione digitale, utilizzando la frequenza di campionamento e la riduzione della profondità di bit. L’effetto di questo tipo di distorsione è spesso un suono aspro e “digitale”.

Sample Rate

Impostare la velocità di campionamento (in basso).

Una bassa frequenza di campionamento genererà molti effetti di aliasing digitale.

Intervallo: 2-50 kHz.

Profondità del bit

Imposta la risoluzione del campione.

Una bassa profondità di bit genererà effetti digitali fortemente distorti e duri.

Intervallo: 2-16 bit.

Jitter

Imposta la quantità di modulazione casuale della frequenza di campionamento.

Un valore di jitter elevato varierà notevolmente la frequenza di campionamento.

Dry/wet

Imposta il mix tra i segnali dry e effect.

Distortion

L’effetto Distortion offre tre tipi di distorsione tra cui scegliere: Tube, Transistor e Overdrive.

Distortion Type

Selezionare uno dei seguenti tipi di distorsione:

• HARD

Questo è un tipo di distorsione hard-clipping con un suono aggressivo.

• TUBE

Questo è un tipo di distorsione a valvola caldo con ritaglio morbido e polarizzazione DC.

• TRANS

Questo è un tipo di distorsione a transistor con clipping duro.

Drive

Imposta il guadagno in ingresso sulla distorsione con il potenziometro Drive.

Un valore elevato surclassa il pre-amplificatore e genera più distorsioni.

Rectify

Imposta il grado in cui i picchi del segnale negativo vengono convertiti in livelli positivi.

Un valore alto ripiega i picchi negativi del segnale e genera una distorsione aggiuntiva.

Dry/Wet

Imposta il mix tra i segnali secchi e distorti.

Env Filter

L’Envelope Filter è un filtro passa-basso controllato da inviluppi che ti consente di creare filtri per la tua batteria. Questo è molto utile per simulare suoni di batteria analogici, per esempio.

Freq

Imposta la frequenza di taglio iniziale con il potenziometro Freq.

Questa è la frequenza in cui il suono viene interrotto dopo che l’inviluppo è finito.

Intervallo: da 20 Hz a 25 kHz.

Reso

Imposta il livello di risonanza con il potenziometro Reso.

Un valore di risonanza elevato amplifica le frequenze intorno, alla frequenza di taglio (vedi Freq sopra).

Env Amt

Imposta quanto deve essere aumentata la frequenza di taglio durante la fase di inviluppo.

Nota che il tempo di attacco è sempre fissato a 0, mentre il tempo di decadimento può essere impostato (vedi sotto).

Decay

Imposta quanto tempo occorrerà affinché la frequenza di taglio ritorni dal valore di Env Amt al valore di Freq impostato.

Un valore basso creerà un effetto molto breve e scattante.

Gamma: 0 ms a 16s.

La sezione EQ

La sezione EQ è dotata di un filtro Hi Cut (Lowpass) e Low (Highpass). Perfetto per rimuovere qualsiasi rombo (Lo Cut) e / o hiss (Hi Cut), ad esempio.

Fare clic sul pulsante EQ on / off per attivare / disattivare l’EQ per il canale di batteria selezionato.

Hi Cut

Imposta la frequenza di taglio del filtro passa basso con il potenziometro.

Intervallo: da 20 Hz a 25 kHz.

Lo Cut

Imposta la frequenza di taglio del filtro passa-alto con il potenziometro.

Intervallo: da 20 Hz a 25 kHz.

I controlli mixer del Drum Channel

A destra della sezione Sample Playback Insert FX c’è una “channel strip” verticale con i controlli per il Drum Channel attualmente selezionato.

Chop

Imposta il livello del Drum Channel sull’effetto send Chop.

Funziona come un potenziometro di livello Send Effect su un mixer tradizionale.

Delay

Imposta il livello del canale del drum sull’effetto di send Delay.

Funziona come un potenziometro di livello Send Effect su un mixer tradizionale.

Reverb

Imposta il livello del canale di drum sull’effetto di send del riverbero.

Funziona come un potenziometro di livello Send Effect su un mixer tradizionale.

Pan

Ruotare il potenziometro Pan per impostare il panning del canale del drum nell’immagine stereo.

Vol

Imposta il livello di uscita del canale drum.

Questa funzione è anche speculare nella sezione Drum Channel.

Comp

Fare clic sul pulsante Comp per inviare l’audio al bus Compressor.

Questa funzione è anche speculare nella sezione Drum Channel.

Clean

Fare clic sul pulsante Clean per indirizzare l’audio direttamente alla sezione Mixer.

Questa funzione è anche speculare nella sezione Drum Channel.

Fare clic sui pulsanti Comp e Clean per “compressione parallela”, ovvero per inviare il segnale sia al Mixer che non sia “in parallelo” al Compressore.

Se entrambi i pulsanti sono disattivati, nessun segnale audio verrà inviato dal canale batteria al bus Clean o Compressor. Tuttavia, il segnale può ancora essere inviato a uno qualsiasi dei tre effetti di send (Chop, Delay e Reverb).

La sezione Effetto Send

I quattro effetti globali – Chop, Delay, Reverb e Compressor – funzionano come Send Effects per i rispettivi Drum Channels. Tutti gli effetti di send possono essere utilizzati da tutti i canali di batteria contemporaneamente e tutti gli effetti che sono attivi contemporaneamente.

Imposta il livello dell’effetto desiderato sugli effetti Chop, Delay e Reverb con i potenziometri corrispondenti nella rispettiva sezione Drum Channel:

Chop, Delay e Reverb inviano i potenziometri del livello nella sezione Drum Channel.

Imposta il livello di ritorno del rispettivo Send Effect usando i cursori di livello corrispondenti nella sezione Mixer.

Chop

Fare clic sulla scheda Chop per visualizzare il pannello di controllo di Chop.

L’effetto Chop ripete, inverte e riordina le sezioni dell’audio dai canali di batteria in base a vari valori di probabilità che è possibile definire. Una Chop Grid può essere selezionato da una lista e il tempo segue automaticamente il tempo del sequencer principale in Reason. Puoi anche modulare le sezioni audio con un filtro incorporato.

Selettore Chop Grid

Seleziona la Chop Grid selezionata nel selettore

È possibile selezionare le seguenti griglie di chop:

• 1/16 completo

Ciò consente l’effetto chop su ogni nota 16.

• 1/8 completo

Ciò consente l’effetto chop su ogni ottava nota.

• 16 battiti in offbeats

Ciò consente l’effetto di taglio su ogni altra 16a nota, in un modo insolito.

• 8 battute

Ciò consente l’effetto di taglio su ogni altra ottava nota, in modo insolito.

• Random

Ciò consente un effetto di taglio casuale a seconda dello step.

• Bouncy

Ciò consente l’effetto di taglio su ogni terzo passaggio, a partire dal passaggio 1.

Repeat

Fare clic e trascinare verso l’alto / il basso nella visualizzazione Repeat per modificare la probabilità di ripetizione:

Per ottenere una precisione migliore, trascinare la percentuale su / giù.

Reverse

Fare clic e trascinare verso l’alto / il basso nel display Reverse per modificare la probabilità di chop invertiti:

Per ottenere una precisione migliore, trascina la percentuale su / giù.

Repitch

Fai clic e trascina verso l’alto / il basso nella visualizzazione di Repitch per modificare la probabilità di re-pithc dei chop:

Per ottenere una precisione migliore, trascina la percentuale su / giù.

Filter + Random

Ruota il potenziometro Filter per applicare il filtro passa-basso o passa-alto ai chop.

Alla posizione ore 12, non viene applicato alcun filtro. Ruotando il potenziometro in senso antiorario si applica il filtraggio passa-basso e girandolo in senso orario si applica il filtraggio passa-alto.

Fare clic sul pulsante Random per applicare il filtraggio casuale dei chop.

Il filtraggio quindi si alterna tra passa basso e passa-alto in modo casuale.

Gate Chance

Ruota il potenziometro Chance per impostare la probabilità che uno step nella griglia di Chop lasci passare effettivamente un chop.

Gate Lenght

Ruotare il potenziometro Length per impostare la lunghezza degli step gated prima che vengano disattivati, in proporzione alla lunghezza dello step.

Delay

Questo è un ritardo con tre diverse modalità. Le ripetizioni del delay possono anche essere sincronizzate con il tempo.

Fare clic sulla scheda Delay per visualizzare il pannello di controllo Delay.

Time

Imposta il tempo tra le ripetizioni del ritardo.

Se Tempo Sync è attivo (vedi sotto), il parametro Time ora controlla le divisioni temporali.

Feedback

Imposta il numero di ripetizioni del ritardo.

Tempo Sync

Fare clic sul pulsante Tempo Sync per sincronizzare il tempo di ritardo con il tempo del sequencer principale.

Impostare la divisione di sincronizzazione con il potenziometro Time (vedere sopra).

Ping Pong / Stereo / Cross

Selezionare Ping Pong per far si che le ripetizioni del delay si alternino in mono tra i canali sinistro e destro.

Selezionare Stereo per ottenere le ripetizioni del ritardo in stereo.

Il canale sinistro viene ripetuto nel canale sinistro e il canale destro viene ripetuto nel canale destro.

Selezionare Cross per ottenere le ripetizioni del delay in stereo, con i canali sinistro e destro che si invertono a vicenda.

Damping

Imposta il filtro passa-basso graduale delle ripetizioni del ritardo con il potenziometro Damping. Girato completamente in senso orario, non viene applicato alcun damping.

Time offset

Imposta un offset temporale delle ripetizioni del canale sinistro o destro.

Alla posizione di ore 12, non viene applicato alcun offset di tempo. Valori negativi riducono il tempo di ritardo del canale sinistro e valori positivi riducono il tempo di ritardo del canale destro.

Reverb

Questo è un riverbero stereo.

Fare clic sulla scheda Reverb per visualizzare il pannello di controllo Reverb.

Selettore Reverb Type

Selezionare il tipo di riverbero desiderato nel selettore:

I seguenti tipi di riverbero possono essere selezionati:

  • Medium Plate
  • Top End Plate
  • Small Space
  • Small Room
  • Large Room
  • Discrete Hall
  • Dark Culvert
  • Very Large
  • Short Gated
  • Reflections

Pre-Delay

Imposta il tempo di pre-delay del riverbero.

Questo definisce quando se l’effetto del riverbero si attiva dopo che l’audio è stato inserito nell’effetto.

Intervallo: 0-200 ms.

Decay

Imposta la lunghezza dell’effetto di riverbero.

La posizione centrale ha il tempo di decadimento predefinito.

Hi Cut

Questo è essenzialmente un filtro passa-basso.

Abbassa il valore Hi Cut per tagliare le alte frequenze del riverbero, creando così un effetto più fluido e più caldo.

Low Cut

Questo è essenzialmente un filtro passa-alto.

Aumentare il valore Lo Cut per tagliare le basse frequenze del segnale di riverbero e rendere l’effetto riverbero meno “fangoso”.

Compressor

Questo è un compressore stereo con funzionalità sidechain opzionale. Il compressore dispone anche di un display in tempo reale che mostra il segnale di ingresso (curva blu), il livello di soglia (la linea arancione) e la riduzione del guadagno (curva rossa), nonché le barre di livello per il segnale di ingresso (barra blu) e riduzione guadagno(barra rossa).

Fare clic sulla scheda Compressore per visualizzare il pannello di controllo del compressore. Attack

Questo regola la velocità con cui il compressore applicherà la riduzione del guadagno quando i segnali salgono sopra la soglia impostata (vedere sotto). Se si aumenta il valore di Attacco, la risposta sarà più lenta, consentendo a più di un segnale di passare attraverso il compressore inalterato. Tipicamente, questo è usato per preservare gli attacchi dei suoni.

Le caratteristiche di attacco della riduzione del guadagno sono indicate dalla curva rossa nel display del compressore:

Release

Quando il livello del segnale scende al di sotto della soglia impostata (vedi sotto), questo determina quanto tempo ci vuole prima che il compressore lasci il suono inalterato. Impostalo su valori brevi per effetti del compressore intensi, “pompanti”, o su valori più lunghi per un cambiamento più fluido della dinamica.

Le caratteristiche di rilascio della riduzione del guadagno sono indicate dalla curva rossa nel display del compressore:

Thresh

Questo è il livello di soglia oltre il quale si inserisce la compressione. I segnali con livelli al di sopra della soglia saranno influenzati, i segnali al di sotto di esso non lo faranno. In pratica, ciò significa che più è bassa l’impostazione della Soglia, maggiore è l’effetto di compressione.

Il livello di soglia è indicato dalla linea orizzontale arancione nel display del compressore:

Comp

Specifica la quantità di riduzione del guadagno applicata al segnale sopra la soglia impostata. Un valore elevato rende il suono meno dinamico e più “uniforme” nel livello.

La riduzione del guadagno è indicata dalla linea rossa / curva (e dalla barra rossa a destra) nella schermata Compressore:

Modalità Slam

Con la modalità Slam attivata, il rapporto di compressione viene aumentato così tanto che il segnale di uscita diventa più silenzioso quando il segnale di ingresso diventa più forte.

Side Chain con selettore di ingresso

Il compressore consente anche il controllo d i sdie-chain. Ciò significa che è possibile controllare la riduzione del guadagno da un segnale esterno anziché dal segnale di ingresso del compressore.

1. Fare clic sul pulsante Side-Chain per abilitare la compressione della catena laterale.

2. Fare clic sul selettore Input e selezionare uno degli input di side-chain dall’elenco. Gli input disponibili sono:

Rear Input

Selezionare questo per utilizzare il segnale indirizzato ai connettori Sidechain In sul pannello posteriore.

Clean Bus

Selezionare questo per utilizzare il segnale interno del bus Clean come segnale della catena laterale.

Drum 1- Drum 8

Selezionare uno di questi per utilizzare il segnale interno del canale di drum desiderato come segnale di side-chain.

La sezione Mixer

Nella sezione Mixer si impostano i livelli di ritorno degli effetti send, nonché il livello di uscita del Compressor, il livello del bus Clean e il Volume Master.

I controlli nella sezione Mixer sono globali per tutti i canali di batteria.

Chop

Imposta il livello di ritorno del segnale di effetto Chop send.

Delay

Imposta il livello di ritorno del segnale dell’effetto send di Delay.

Reverb

Imposta il livello di ritorno del segnale dell’effetto di inversione del riverbero.

Pre

Fare clic sul pulsante Pre per disconnettere il segnale di uscita del riverbero dal mix e inviarlo nel Compressor. Questo può essere ottimo per creare riverberi “pompanti” usando la compressione side-chain nel Compressore.

Comp

Imposta il livello del bus Compressor nel mix.

Clean

Imposta il livello del bus Clean nel mix.

Volume

Imposta il volume principale del dispositivo Umpf Club Drums.

La sezione Modulation Matrix

La sezione Modulation Matrix può essere utilizzata per la routing del LFO1 globale e dell’LFO2, oltre a tre sorgenti di modulazione selezionabili, a destinazioni di modulazione selezionabili. Questo crea un sistema di routing molto flessibile che integra il routing “pre-cablato” in Umpf Club Drums.

Vi sono tre bus “LFO1 -> Destinazione”, tre bus “LFO2 -> Destinazione” e tre bus “Origine -> Destinazione”.

Si noti che è possibile assegnare lo stesso parametro sorgente di Source in più bus. Ciò consente di controllare più di un parametro di destinazione dalla stessa origine.

LF01 e LFO 2

Le sezioni LFO1 e LFO2 hanno funzionalità identiche, quindi qui descriveremo solo la sezione LFO1:

Fare clic sulla scheda LFO1 (o LFO2) per visualizzare il pannello di controllo.

Wave Selector

Selezionare la forma d’onda desiderata facendo clic e trascinando verso l’alto / il basso nella visualizzazione della forma d’onda o facendo clic sui pulsanti di selezione Su / Giù:

Rate

Impostare la velocità LFO desiderata facendo clic e trascinando il potenzimetro Rate su / giù:

Intervallo: 0,01-100 Hz.

Per sincronizzare la frequenza con il tempo del sequencer, fare clic sul pulsante SYNC.

Intervallo: da 4/1 a 1/32 ° T.

Amount e Destination

Impostare la quantità di modulazione desiderata facendo clic e trascinando il potenziometro AMT corrispondente su / giù, o facendo clic e trascinando verticalmente nella casella del valore AMT corrispondente:

Selezionare la destinazione di modulazione desiderata facendo clic sulla casella DEST desiderata e selezionando dall’elenco:

Scale usando la Mod Wheel

Fai clic sulla casella “Scale by Mod Wheel” per ridimensionare automaticamente tutti e tre gli importi di modulazione LFO dalla Mod Wheel:

Quando si scala con la Mod Wheel, le quantità di modulazione cominceranno tutte a zero quando la Mod Wheel è completamente abbassata e aumenteranno continuamente fino ai valori della quantità di modulazione impostata quando la Mod Wheel è completamente sollevata.

MOD

La sezione MOD consente di assegnare liberamente le sorgenti di modulazione alle destinazioni di modulazione.

Fare clic sulla scheda MOD per visualizzare il pannello di controllo.

  1. Selezionare il parametro Source desiderato facendo clic nella casella Source corrispondente e selezionandolo dall’elenco.

I seguenti parametri possono essere usati come Sources

– – – Nessuna fonte
CV In 1/2 Questo prende i valori correnti sugli ingressi CV 1 / CV 2 sul pannello posteriore e li invia alle destinazioni desiderate.
Mod Wheel Questo ti permette di modulare i parametri dalla Mod Wheel.
Pitch Bend Questo consente di modulare i parametri dal controllo Pitch Bend.
Aftertouch Questo ti permette di modulare i parametri da Keyboard Aftertouch (channel aftertouch)
Breath Control Ciò consente di modulare i parametri dal controller delle performance Breath
Sustain Pedal Questo ti permette di modulare i parametri da un pedale di sustain collegato. Si noti che i dati di sustain continuo (0-127) sono supportati – non solo on / off.
Expression Questo ti permette di modulare i parametri dal controller delle performance di Expression

Parametri di Modulazione sorgente matrice.

2. Impostare la quantità per le destinazioni ruotando il potenziometro Amount corrispondente, oppure facendo clic e trascinando verticalmente nella casella Amount corrispondente:

Si noti che l’intervallo di quantità è +/- 100. Ciò significa che il valore Amount può superare l’intervallo del parametro modulato. Quando ciò accade, il parametro modulato rimane semplicemente al suo valore estremo finché il valore Amount rientra nuovamente nell’intervallo del parametro.

3. Fare clic sulla casella Destinazione desiderata e selezionare il parametro Destinazione dall’elenco.

I seguenti parametri possono essere usati come Destinations per la modulazione

Parametro Descrizione
– – – – Nessuna destinazione
Drum 1-8: Volume Questo colpisce il controllo Volume del Drum Channel corrispondente
Drum 1-8: Pan Questo colpisce il controllo Pan del Drum Channel corrispondente
Drum 1-8: Pitch Questo colpisce il pitch ( intervallo pieno) del corrispondente oscillatore del Drum Channel
Drum 1-8: Hold Questo colpisce Il tempo di Hold del amp envelope del Drum Channel corrispondente
Drum 1-8: Release Questo colpisce il tempo di Rilascio del amp envelope del Drum Channel corrispondente
Drum 1-8: Hi Cut Questo colpisce il parametro Hi Cut EQ del corrispondente Drum channel
Drum 1-8: Lo Cut Questo colpisce il parametro LoCut EQ del corrispondente Drum channel
Drum 1-8: Chop Send Level Questo colpisce il parametro Chop Send Level del Drum Channel corrispondente
Drum 1-8: Delay Send Level Questo colpisce il parametro Delay Send Level del Drum Channel corrispondente
Drum 1-8: Reverb Send Level Questo colpisce il parametro Reverb Send Level del Drum Channel corrispondente
Drum 1-8: Crush Sample Rate Questo colpisce il parametro Crush Sample Rate del Drum Channel corrispondente
Drum 1-8: Crush Mix Questo colpisce il parametro Dry/Wet del Bit Crusher del Drum Channel corrispondente
Drum 1-8: Dist Drive Questo colpisce il parametro drive dell’effetto Distorsione del Drum Channel corrispondente
Drum 1-8: Env. Filter Freq. Questo colpisce il parametro Freq. dell’effetto Env.Filter del Drum Channel corrispondente
Drum 1-8: Env. Filter Reso. Questo colpisce il parametro Reso dell’effetto Env.Filter del Drum Channel corrispondente
Beat Chop Repeat Chance Questo colpisce il parametro Repeat dell’effetto send Chop del Drum Channel corrispondente
Beat Chop Reverse Chance Questo colpisce il parametro Reverse dell’effetto send Chop del Drum Channel corrispondente
Beat Chop Repitch Chance Questo colpisce il parametro Repitch dell’effetto send Chop del Drum Channel corrispondente
Beat Chop Gate Chance Questo colpisce il parametro Chance dell’effetto send Chop del Drum Channel corrispondente
Beat Chop Gate Length Questo colpisce il parametro Gate dell’effetto send Chop del Drum Channel corrispondente
Delay Feedback Questo colpisce il parametro Feedback dell’effetto senti di Deplay del Drum Channel corrispondente
Compressor Ratio Questo colpisce il parametro Comp nel Compressore
Compressor Threshold Questo colpisce il parametro Threshold nel Compressore
Reverb Output Level Questo colpisce il parametro Reverb Output Level nella sezione Mixer
Delay Output Level Questo colpisce il parametro Delay Output Level nella sezione Mixer
Chop Output Level Questo colpisce il parametro Chop Output Level nella sezione Mixer
Compressor Output Level Questo colpisce il parametro Compressor Output Level nella sezione Mixer
Clean Output Level Questo colpisce il parametro Clean Output Level nella sezione Mixer

Parametri di destinazione della matrice di modulazione.

Per cancellare un parametro Source o Destination assegnato, tenere premuto [Ctrl] (Win) o [Cmd] (Mac) e fare clic sulla casella Source / Destination. In alternativa, fare clic sulla casella Origine / Destinazione e selezionare “—” dall’elenco.

Per ripristinare un valore Amount su 0, tenere premuto [Ctrl] (Win) o [Cmd] (Mac) e fare clic sulla casella o potenziometro Amount desiderata.

Etichettato ,
error: Mi spiace. Se vuoi una copia pdf della dispensa richiedila via email