sabato, Agosto 15, 2020
Home > Rack Extension > Vecto – Rack Extension per Reason – Manuale utente

Vecto – Rack Extension per Reason – Manuale utente

Condividi

Vecto è un sintetizzatore vettoriale a quattro oscillatori che consente agli utenti di disegnare in percorsi vettoriali per modellare il suono in molti modi. Sono inclusi una vasta gamma di onde dell’oscillatore, più forme d’onda campionate e molte opzioni di modulazione e percorsi vettoriali preimpostati per creare il suono Vecto unico!

A causa dell’interessante gamma di forme d’onda, da quelle classiche analogiche modellate, Additive, Spectrum e forme d’onda campionati di alta qualità, le opzioni sonore sono incredibilmente intense! Due filtri vengono aggiunti con 28 tipi di filtri e 2 processori di effetti di prima qualità completano il percorso audio con il blister.

Navigare in Vecto

Per prima cosa, ti daremo una rapida panoramica di Vecto, in modo che tu possa orientarti. Troverai tutti i dettagli che compongono Vecto nei seguenti capitoli.

1 Preimpostazioni e Globali In questa sezione, si selezionano i preset e Banchi e si ha accesso al Bank Manager, Setup del MIDI Controller esterno e a questo manuale. Esegui il click sul logo Vecto per aprire il pannello posteriore
2 Oscillatori L’area Oscillatore contiene tutti i controlli per regolare i parametri dell’oscillatore. Contiene anche il pad XY
3 Filter, Play Mode, e Amplifier Questa sezione contiene i controlli per modellare il suono grezzo degli oscillatori attraverso il filtraggio e il controllo del volume
4 Modulation La sezione di modulazione contiene LFO e un Envelope come sorgenti di modulazione e una matrice di modulazione a 8 slot
5 Effects La sezione effetti di Vecto contiene un Chorus, Phaser / Flanger e Delay / Reverb
6 Arpeggiator L’Arpeggiator è completamente programmabile in 16 step

CONTROLLI

Vecto utilizza potenziometri controller, cursori, pulsanti e menu a discesa per regolare i suoi parametri. Tu gestisci i controlli con il mouse. Fare clic e tenere premuto il controllo e spostalo sul valore desiderato. Mentre sposti il controllo, il suo nome e il suo valore vengono visualizzati nella schermata di visualizzazione di Vecto, che si trova nella parte superiore del pannello del plug-in.

Se si tiene premuto il tasto Maiusc mentre si muove il mouse, è possibile effettuare piccole regolazioni con elevata precisione. Considera questo un metodo di messa a punto. Per ripristinare un controllo sul valore predefinito, puoi fare doppio clic o fare clic tenendo premuto il tasto Ctrl sul controllo.

Esistono tre tipi di pulsanti:

Pulsanti On/Off Il valore si alterna tra on e off con ogni clic del mouse. Un esempio è il pulsante Draw Osc.
Pulsanti Radio Selezionare un’opzione tra diverse impostazioni predefinite facendo clic sul valore desiderato, come nei pulsanti di inversione del filtro inviluppo
Pulsanti Trigger Un pulsante Trigger avvia un’azione, come l’anteprima del suono.
Pulsanti Menu Mentre i menu non sono tecnicamente pulsanti, in pratica funzionano come i pulsanti di opzione. Il primo clic apre il menu che elenca tutti i valori possibili. Con un secondo clic, si seleziona il valore. Il pulsante ECS è un esempio di questo tipo di pulsante.

Facendo clic con il pulsante destro del mouse (o tenendo premuto Control su Mac) su un controllo si apre il menu midi / controllo. Questo menu visualizza il nome del parametro, il suo valore corrente e quale controllo midi è collegato (bloccato) al parametro. Ti permette di selezionare tra i seguenti:

Imposta a default Imposta il controllo sul valore predefinito
Imposta a zero Imposta il controller su zero (0)
Imposta al minimo Imposta il controllo sul suo valore minimo
Imposta al massimo Imposta il controllo sul suo valore massimo
Imposta a metà Imposta il controllo sul suo valore medio
Imposta a valore Immettere il valore come valore numerico in una casella di testo
Imposta a random Immettere il valore come valore numerico in una casella di testo
Incrementa Aumenta il controllo dell’1%
Diminuisce Diminuisce il controllo dell’1%.
Imposta il valore Immettere il valore come valore numerico in una casella di testo
Latch a midi Ferma il controllo al primo controllo midi successivo ricevuto.

Controllo MIDI tramite Latching

Latch to MIDI Ferma il controllo al successivo messaggio di controllo MIDI ricevuto.
Unlatch MIDI Cancella il parametro Vecto da qualsiasi controllo MIDI.
Set MIDI CC Immettere il controller MIDI come valore numerico in una casella di testo
Clear MIDI Cancella tutto il latch MIDI.

Ad esempio, per legare Volume a un controller di espressione midi esterno, fai clic con il pulsante destro del mouse su Volume Knob e seleziona Latch to Midi nel menu a comparsa. Quindi, sposta il controller midi Expression. Da ora il controller Expression sposta il potenziometro Vecto Volume. È comunque possibile utilizzare il potenziometro Vecto Volume direttamente in Vecto.

I controller MIDI bloccati sono globali e funzioneranno con tutti i Preset e gli strumenti Vecto attivi nel tuo host.

Nota: nella sezione Preset è possibile salvare o caricare l’intera configurazione del controller MIDI (latch) sul disco rigido. Questa funzione è chiamata ECS (External Controller Setup). Per una spiegazione di questa funzione, consultare il capitolo ECS più avanti in questo manuale.

Impostazioni di modulazione

La terza parte del menu MIDI / Control dà accesso al routing di modulazione. Maggiori dettagli sono forniti nel capitolo Modulation Matrix.

Modulato da Visualizza la sorgente di modulazione che controlla questo parametro.
Modulare con XY Free X / Y Imposta il menu di destinazione libera XY su questo parametro.
Impostare la modulazione su Crea una voce nella matrice di modulazione che ha questo parametro come destinazione.
Quantità di slot di modulazione predefinita Imposta tutte le voci nella matrice di modulazione che hanno questo parametro come destinazione, sull’importo predefinito.
Bypass / Un-Bypass

Slot di modulazione

Bypassa o non esclude tutte le voci della matrice di modulazione usando questo parametro come destinazione.
Cancella slot di modulazione Cancella tutte le voci nella matrice di modulazione che hanno questo parametro come destinazione.

Trascinare e rilasciare i controlli

È possibile trascinare e rilasciare i controlli sulla matrice di modulazione o sui menu di destinazione XY gratuiti. Quando si rilascia il controllo, il controllo viene aggiunto alla matrice di modulazione o al menu XY Free.

Tastiera del computer

È possibile selezionare Preimpostazioni e Banchi usando la tastiera del computer. Il pannello posteriore di Vecto è dove abiliti e disabiliti questa funzione. Per accedere al pannello posteriore, fare clic sul logo Vecto.

Nota: spostando la rotellina del mouse su e giù scorre i Preset

Freccia su Preset precedente.
Freccia giù Preset sucessivo.
Tasto freccia destra Aumenta il numero di Preset di 32 (utile nel Bank Manager)
Tasto freccia sinistra Diminuisce il numero di Preset di 32 (utile nel Bank Manager)
Tasto Pagina giù Prossima Vecto Bank
Tasto Pagina su Vecto Bank Precedente

PRESET e GLOBAL

Vecto utilizza un menu Preset per selezionare e gestire i preset. Si noti che questo è in aggiunta alla sezione Bank Manager di Vecto, che è finalizzata alla gestione dei Preset nel contesto delle Cartelle.

Per selezionare una preimpostazione, fare clic sul display Predefinito per aprire il menu Predefinito. Le prime cinque voci nel menu ti danno accesso ai Preset nella cartella corrente. Sono raggruppati in sottomenu di 50 voci ciascuno. Per scorrere i Preset uno alla volta, utilizzare i tasti <e>, che vi porteranno rispettivamente al Preset precedente o successivo nella cartella corrente.

Nota: i Preset sono memorizzati come singoli file sul tuo disco fisso. I banchi sono cartelle sul disco rigido e i predefiniti sono i file all’interno di queste cartelle. È possibile memorizzare fino a 256 preset in una cartella ma avere un numero illimitato di cartelle.

Quick Browser

Il Quick Browser mostra tutte le cartelle disponibili e i loro preset. Quando selezioni un Preset, verrà caricato il Preset stesso e la sua cartella corrispondente.

Recently Browsed

Recent Browsed visualizza un elenco di tutti i preset utilizzati di recente. Selezionando una voce viene caricato quel Preset. La funzione Cancella recente rimuove tutte le voci da questo menu.

Favorites

Mostra l’elenco dei preset che sono stati salvati nella cartella dei preferiti di 001. Selezionando una voce viene caricato quel Preset.

Save Current Preset in Favorites

Questo comando salverà il Preset corrente nella cartella Bank ‘001 Preferiti’. La funzione Preferiti viene utilizzata per raccogliere i Preset che usi spesso. Questa cartella può contenere un massimo di 256 preset. Se disponi di più Preferiti, dovrai creare una nuova Cartella, ad esempio una chiamata ‘001 Preferiti 02’.

Tieni presente che questa nuova cartella non verrà utilizzata con Salva i preset correnti nei preferiti. Questa funzione è cablata (connessa) alla cartella Preferiti originale. È possibile utilizzare il Bank Manager per gestire più cartelle preferite e copiare i preset tra loro.

Nota: Vecto ha una funzione nel manager di bank chiamata Star. Ciò consente di evidenziare i Preset preferiti e di lavorare con essi come se fossero all’interno di una singola Cartella. La funzione Stella e la cartella Preferiti si completano a vicenda e ti consentono di lavorare con i tuoi suoni più cari.

Save Preset

Scrive su disco le modifiche apportate al Preset corrente, sovrascrivendo la versione precedente.

SavePreset As

Scrive tutte le modifiche apportate al Preset corrente su disco con un nuovo nome. Questo Preset verrà salvato nella cartella corrente.

Save Preset in Folder

Scrive tutte le modifiche apportate al Preset corrente su disco in una cartella diversa dalla cartella corrente. Vecto ti chiederà di selezionare la cartella che desideri utilizzare.

Rename Preset

Ti chiede un nuovo nome predefinito. Il Preset verrà quindi salvato con il nuovo nome. La versione precedente del Preset è stata cancellata.

New Preset

Crea un nuovo Preset con le impostazioni predefinite.

Load Preset

Questa funzione carica un Preset dal disco o da qualsiasi altro archivio collegato, incluse le unità USB.

Revert to Original Preset / Revert to Edit Preset

Questa è la stessa funzione che trovi come pulsante nella parte superiore di Vecto. Ti consente di alternare e confrontare un Preset modificato e la versione originale di quel Preset.

Clear Preset

Questa funzione imposta tutti i parametri sui valori predefiniti ma non modifica il nome predefinito.

Default Preset

Questa funzione imposta tutti i parametri sui loro valori predefiniti e cambia il nome predefinito su Predefinito.

Bank

Vecto utilizza un menu Bank per selezionare e gestire le cartelle bank. Si noti che questo è in aggiunta all’utilizzo della sezione Bank Manager in Vecto. Per selezionare una cartella Bank, fare clic sul display Bank per aprire il menu Bank. Per scorrere i bank uno alla volta, utilizzare i tasti Pagina su e Pagina giù. Questi ti porteranno rispettivamente alla cartella precedente o successiva.

Create New Folder

Questo crea una nuova cartella sul tuo disco rigido nel seguente percorso (per impostazione predefinita)

• PC: Documenti \ Rob Papen \ Vecto \ Bank Folder \

• Mac: Applicazioni \ Rob Papen \ Vecto \ Bank Folder \

Su un PC è possibile selezionare qualsiasi Cartella per installare i Bank nel programma di installazione, sebbene si consiglia di utilizzare la cartella Documenti.

Edit/Orig

Non appena inizi a modificare un Preset (ad esempio, cambia un controllo Vecto), si illumina il pulsante Modifica. Se fai clic sul pulsante Orig, il Preset ripristinerà le impostazioni originali (nota che il suono modificato è ancora disponibile!). Per tornare al Preset modificato, fare clic sul pulsante Modifica e rifletterà tutte le modifiche apportate in precedenza. Questa funzione consente di confrontare il Preset originale con quello modificato, per ascoltare le differenze e l’impatto di eventuali modifiche ai parametri.

Pulsanti Direct Access

Nella sezione Presets and Globals sono presenti quattro pulsanti che consentono l’accesso diretto a varie funzioni Vecto. Questi sono:

Manager Esegui il click per aprire il Bank Manager
Note (C3) Fare clic per riprodurre una nota C3 per ascoltare il Preset corrente
ECS Esegui il click per aprire il menu ECS
Help Esegui il click per aprire il manuale di Vento

Logo Vecto

Un clic sul logo Vecto ti porta al pannello posteriore. Il pannello posteriore ospita diverse impostazioni globali e controlli di accesso non frequente.

IMPOSTAZIONE DEL CONTROLLORE ESTERNO (ECS)

Vecto risponde ai messaggi Midi esterni per modificare dinamicamente i parametri audio. L’assegnazione dei messaggi Midi esterni ai controlli Vecto è definita nell’ECS. ECS è l’abbreviazione di External Controller Setup. Contiene tutte le assegnazioni dei controller midi ai controlli Vecto che vengono usati per la manipolazione in tempo reale. Ricorda, imposta ogni singola assegnazione del controller midi usando il pulsante destro (o control-clic su un Mac) e selezionando latch su midi. Puoi sbloccare i controlli midi allo stesso modo o cancellare tutte le assegnazioni di controllo midi. Il pulsante ECS consente di caricare e salvare una configurazione del controller midi esterna completa. Una volta impostato, è condiviso da tutti i Preset e tutte le istanze di Vecto caricate nella DAW.

Load ECS Apre la cartella che contiene le impostazioni ECS. Il programma di installazione di Vecto crea una cartella chiamata ECS che contiene tutti i file ECS
Save ECS Salva il setup midi che hai creato in modo da poterlo usare in altre canzoni. Viene salvato come file ECS
Clear Midi Questo cancella tutte le impostazioni midi per Vecto. Utile se vuoi ripartire da zero

Oscillatori

Un oscillatore è un generatore di suoni. È il primo tassello nel processo di costruzione del suono. L’impostazione della frequenza dell’oscillatore determina l’intonazione del suono. La forma d’onda selezionata definisce il carattere tonale iniziale del suono o il timbro. Vecto utilizza 4 oscillatori per voce (nota suonata).

Oscillatore On / Off

Facendo clic sui pulsanti numerati a LED nell’area dell’etichetta, si attiva e disattiva l’oscillatore corrispondente.

Tipo di forma d’onda

La selezione della forma d’onda è un processo in due fasi. Per prima cosa scegli la categoria Wave, quindi usa il potenziometro Wave Select per selezionare l’onda o il campione dell’oscillatore all’interno della categoria Wave.

Categoria Wave Forma d’onda
Analogue Waves Forme d’onda classiche: Sine, Square, Triangle, Saw, White Noise e Pink Noise
Additive Waves Forme d’onda Additive
Spectral Waves Forme d’onda spettrali
Samples 1-3 Campioni e Set di campioni
Big Samples Campioni Multipli con splits di tastiera
Tuned Percussive Samples Campioni di percussioni intonate
Percussive Samples Campioni di batteria e percussioni
FX Samples Suoni di effetti speciali

Octave

Il controllo di ottava imposta il pitch di base dell’oscillatore in incrementi di ottava. Un’ottava è equivalente a 12 semitoni. L’intervallo di questo controllo va da -2 ottave a +2 ottave.

Semi

Semi imposta la sintonia grossolana dell’oscillatore in semitoni da -48 semitoni (-4 ottave) a +48 semitoni (+4 ottave).

Fine

Fine controlla la regolazione fine dell’oscillatore in centesimi, da -100 cent a +100 centesimi.

Spread

Spread aggiunge più oscillatori all’oscillatore principale con un tono leggermente più alto e leggermente più basso dell’oscillatore principale. In pratica ingrassa il suono. Il controllo spread stabilisce la differenza nel pitch dell’oscillatore e impostazioni più alte renderanno l’effetto più pronunciato. La funzione spread è disponibile solo per onde analogiche, additive e spettrali.

Sub

Sub controlla il volume del sub-oscillatore. Il sub-oscillatore è sintonizzato su un’ottava sotto l’oscillatore. Il potenziometro sub-oscillator consente di selezionare due diverse forme d’onda. Una posizione antioraria produce una forma d’onda sinusale. Giralo in senso orario e produce una forma d’onda quadrata. La posizione centrale spegne il sub-oscillatore. L’oscillatore secondario funziona anche quando la forma d’onda selezionata è un campione.

Drift

Crea lievi variazioni di altezza. Questo può rendere un suono più vivace ed è un ingrediente essenziale per quando si vuole simulare il comportamento di vecchi sintetizzatori analogici costruiti attorno a circuiti elettronici leggermente instabili e sensibili alla temperatura.

SMA

La quantità di modulazione di simmetria fa parte di un percorso di modulazione cablato incorporato in ciascun oscillatore. Imposta la quantità di modulazione. Avrai incontrato questa funzione in altri sintetizzatori come Pulse Width Modulation o PWM. In Vecto, la funzione Simmetria e la sua modulazione si applicano anche alle forme d’onda additiva e spettrale. Da qui il nome più generico.

Speed

La funzione SMA è fornita da un LFO. L’LFO genera un segnale di controllo a forma di seno lento che modula il punto di simmetria. Il potenziometro Speed imposta la frequenza dell’LFO.

Symmetry

Questa impostazione controlla la simmetria delle forme d’onda analogiche, additive e spettrali. Il modo in cui influenza il suono differisce dalla forma d’onda alla forma d’onda. Quello che fa è che muove il punto medio della forma d’onda. È più comunemente usato con la forma d’onda quadrata. Qui il controllo della simmetria altera l’ampiezza dell’impulso della forma d’onda, da forme d’onda a impulsi molto strette a normali onde quadre. In Vecto funziona anche per forme d’onda additive e spettrali.

Pan

Il controllo Pan posiziona l’uscita dell’oscillatore in un’immagine stereo (sinistra – destra).

Volume

Questo controllo imposta il volume dell’oscillatore in decibel.

Free

Il pulsante Free viene utilizzato per selezionare il comportamento di reset dell’oscillatore. Se Free è disattivato, la forma d’onda dell’oscillatore viene riportata alla sua posizione di fase zero ogni volta che si suona una nota. Quando Free è attivato, l’oscillatore è in esecuzione libera; cioè non viene resettato quando si suona una nota. Nella modalità libera l’attacco è meno pronunciato, il che può essere utile per i suoni del pad.

Sync (solo Oscillator 2 – 4)

Il controllo Sync consente di sincronizzare il pitch degli oscillatori da 2 a 4 sul pitch dell’oscillatore 1. La forma d’onda sincronizzata viene ripristinata ogni volta che la forma d’onda dell’oscillatore 1 termina il suo ciclo. Questo essenzialmente taglia la forma d’onda sincronizzata e la resetta a zero, in sincronia con l’oscillatore 1. A causa del reset, la forma d’onda dell’oscillatore sincronizzato subirà bruschi cambiamenti nella sua forma. Questi bruschi cambiamenti sono udibili come toni aggiuntivi (armoniche). I comandi di pitch degli oscillatori 2 – 4 ora funzionano come controllo di armoniche.

Controllo volume e Inv

Ogni oscillatore ha una sua sorgente di modulazione per controllarne il volume. Le opzioni includono la posizione X / Y del pad XY, gli LFO liberi, gli Inviluppi e l’ingresso CV. La modulazione del controllo del volume consente di creare mix dinamici dei quattro segnali dell’oscillatore prima che entrino nel filtro. Questo mix dinamico si trova nel cuore della sintesi vettoriale. Il pulsante Inverti (Inv) inverte il segnale di modulazione in modo che quando il segnale di controllo aumenta, il volume dell’oscillatore diminuisce. Il pulsante Inv ha un valore inestimabile quando si desidera creare dissolvenze incrociate tra oscillatori che utilizzano la stessa sorgente di controllo del volume.

Delay

Introduce un ritardo tra la riproduzione di una nota e il suono dell’oscillatore. Usa l’impostazione Delay per creare arpeggi in miniatura o per separare l’attacco dal sustain su più oscillatori.

Reverse

La funzione Reverse funziona con forme d’onda basate su campioni e riproduce i campioni all’indietro.

Routing

Il controllo Routing imposta la destinazione del segnale dell’oscillatore. Le opzioni di destinazione includono Filtro 1, Filtro 2, Filtri 1 e 2, Mod FX, Delay FX, Mod e Delay FX, Oscillatori 1- 4 (per modulazione FM o frequenza).

Retrigger

La funzione Retrigger funziona con forme d’onda basate su campioni. Riattiva i campioni dopo un intervallo impostato.

KB Track

Il Keyboard Tracking abilita e disabilita il tracciamento della tastiera. Controlla se il pitch dell’oscillatore segue la tastiera o è fisso indipendentemente dalla nota suonata.

Destinazioni di controllo della matrice di modulazione e dell’oscillatore

Oltre ai controlli elencati in precedenza, è possibile accedere a più parametri dell’oscillatore tramite la matrice di modulazione. Utilizzarlo seguente come destinazione nella matrice di modulazione per ottenere ulteriore controllo sugli oscillatori. C’è anche un’ulteriore fonte di modulazione.

Phase Destinazione Modulazione Controlla la fase delle forme d’onda
Offset Destinazione Modulazione Controlla la posizione iniziale dei campioni
Feedback Destinazione Modulazione Crea un anello di feedback attorno all’oscillatore attraverso la modulazione di frequenza
Retrigger Destinazione Modulazione Ti permette di riattivare l’oscillatore tramite l’Arpeggiator
Osc.Retrigger Fonte di modulazione Permette di riattivare il percorso XY, gli inviluppi, gli LFO quando l’oscillatore si riavvia

Controlli XY

Vecto utilizza un controller XY centrale per creare un mix dinamico tra gli oscillatori. Questo ti dà il classico set-up per la sintesi vettoriale. XY Pad è anche una sorgente di modulazione generica. Ad esempio, utilizzare i valori X / Y per controllare la frequenza di taglio e la risonanza del filtro.

È possibile spostare manualmente il punto rosso sul pad XY (utilizzare il mouse per fare clic e trascinare) quando il pad XY è in modalità diretta. Usa i pulsanti LED Style nella parte superiore del pad per passare tra le diverse funzioni del pad XY.

Vector On / Off

Quando la modalità vettoriale è disattivata, il volume dei 4 oscillatori non è controllato dalla posizione XY Pad. Quando è acceso, i volumi degli oscillatori sono sotto l’incantesimo del pad XY.

Direct Mode

In modalità diretta, il punto rosso e ovunque lo trascini, è ciò che determina i valori X e Y. Potresti volerlo usare in una situazione live o quando hai bisogno di controllo assoluto. Per un controllo ancora maggiore, utilizzare i controlli X e Y dedicati per impostare la posizione orizzontale e verticale.

Modalità di registrazione / riproduzione

In modalità Record, Vecto registra la posizione del punto mentre lo trascini attraverso la griglia. Utilizzare i pulsanti Registra e riproduci per passare da una modalità all’altra.

In modalità Replay, il punto rosso si sposta automaticamente lungo il percorso pre-registrato. Il percorso è rappresentato sul pad XY di un numero di punti e linee di transizione tra i punti. È possibile modificare il tracciato trascinando i punti nel punto desiderato.

Per aiutarti a creare i tuoi percorsi per la riproduzione, sono inclusi un certo numero di forme e comandi preset per manipolare i percorsi. Accedi ai percorsi pre-registrati tramite il menu dei comandi.

Mode

Il Vecto XY Pad funziona in modalità Poly, Free o Mono. L’impostazione della modalità determina il modo in cui XY risponde quando si toccano uno o più tasti contemporaneamente.

Poly Mode Ogni nota suonata ha il proprio percorso XY e ogni percorso inizia dalla posizione zero.
Free Mode Tutte le note condividono lo stesso percorso XY e non vengono ripristinate quando si preme un tasto. Nella modalità libera il percorso XY è sempre in loop.
Mono Mode Simile alla modalità free, ma il percorso XY viene ripristinato quando si preme un tasto.

Steps

Imposta il numero di punti nel percorso XY. Le scelte sono 4, 8, 16 o 32 passi.

Loop Start

Loop Start imposta il punto iniziale del percorso XY. Se impostato su Single, ogni nota suonata inizierà al punto di inizio predeterminato. In modalità libera, il percorso viene riprodotto da qualsiasi posizione e viene ripetuto per il percorso completo.

Time Quantization

La quantizzazione del tempo imposta la risoluzione per quanto spesso i valori XY vengono aggiornati come Vecto attraversano il percorso XY. Quando l’impostazione è disattivata, l’aggiornamento avviene il più spesso possibile e le transizioni XY sono fluide. Usa impostazioni di risoluzione più bassa per gli effetti ritmici.

Space Quantizazion

La quantizzazione dello spazio imposta la risoluzione per l’effettivo XY. Quando l’impostazione è disattivata, il percorso segue esattamente i punti XY. Usa altre impostazioni per spostare il percorso lungo i punti della griglia del pad XY.

Smooth

Questo controlla quanto viene livellata la forma del percorso XY. Ad alte percentuali tutti gli angoli acuti sono levigati.

Sync to

Per impostazione predefinita, quando il percorso XY viene riprodotto, richiede lo stesso tempo per la riproduzione di quanto necessario per registrarlo. Il tempo di riproduzione può anche essere mappato su un periodo impostato, ad esempio un battito, indipendentemente dal tempo di registrazione. Il menu “Sync-To” consente di impostare l’intervallo di riproduzione. Nell’impostazione Off, il cursore XY non si muove. È ancora possibile richiamare la dinamica del pad XY utilizzando la destinazione di modulazione XY Path Pos. Ad esempio, impostare una delle sorgenti di slot di modulazione su Mod Wheel e la destinazione su XY Path Pos e l’importo su massimo. Muovi la mod wheel mentre suoni una nota e vedrai il cursore XY. Non è necessario impostare il tempo di sincronizzazione su Off per utilizzare la modulazione della posizione del percorso. Qualsiasi modulazione verrà semplicemente aggiunta al percorso. Ad esempio, l’aggiunta di una modulazione LFO renderà un percorso traballante durante la riproduzione.

Speed/Speed Control/Speed Source

Oltre ad essere in grado di sincronizzare un periodo impostato, è anche possibile modulare la velocità. Quindi il potenziometro Speed ​​cambia la velocità di riproduzione da 1/16 del normale, a 16 volte il normale. Speed ​​Ctrl / Speed ​​Source consente di modulare questa variazione di velocità utilizzando il normale range di sorgenti di modulazione.

Menu / comando XY

Il pulsante Comando o un clic con il pulsante destro del mouse sul display XY apre il menu XY con le seguenti opzioni:

Edit Position Abilita la modifica dei punti del percorso
Edit Grouping Single Solo il punto selezionato viene modificato
Edit Grouping Narrow I 3 punti precedenti e successivi alla posizione corrente sono selezionati per la modifica
Edit Grouping Wide Gli 8 punti precedenti e successivi alla posizione corrente sono selezionati per la modifica
Reset Position Ripristina la posizione XY
Reset All Ripristina tutte le impostazioni XY
Reset Modulation Reimposta tutti i controlli delle modulazioni XY
Copy Copia le impostazioni XY correnti
Paste Incolla le ultime impostazioni XY copiate
Set to circle, square,.. Imposta il percorso XY su un cerchio, quadrato e altre forme preimpostate
Reverse Inverte il percorso XY, quindi verrà spostato all’indietro
Flip Horizontally Riflette il percorso XY orizzontalmente
Flip Vertically Riflette il percorso XY orizzontalmente
Rotate Ruota il percorso XY di un determinato numero di gradi
Snap to Grid Esegue lo snap del percorso XY su un determinato numero di punti della griglia
Smooth Attenua il percorso XY
Scale X&Y Ridimensiona il percorso XY attorno al centro di una quantità prestabilita
Undo Annulla l’ultimo comando
Latch X/Y Ferma la posizione X / Y al successivo controllo Midi CC ricevuto
Set X/Y CC Apre una casella di input in cui è possibile impostare Midi CC per collegare la posizione X / Y a
Unlatch X/Y Sblocca il blocco del Midi X / Y
Load Carica un preset XY precedentemente salvato
Save Salva le impostazioni XY correnti in una preimpostazione

Filter 1 e 2

Vecto include due filtri modellati analogici di alta qualità che applicano il filtraggio sottrattivo alle onde sonore generate dagli oscillatori. I filtri hanno i loro parametri di modulazione più utilizzati cablati nella struttura Vecto, come Envelope, Velocity e Modulation Wheel. I controlli sono gli stessi sia per Filter 1 che per Filter 2. Seleziona il filtro da modificare tramite il commutatore stile LED nell’angolo in alto a destra del pannello del filtro.

Filter Select

I pulsanti 1 e 2 dello stile LED selezionano Filtro 1 o Filtro 2 per la modifica.

Filter Path Routing

I controlli Path Filter 1 e Filter 2 Path impostano il routing dei segnali dell’oscillatore attraverso le due sezioni del filtro (1 e 2). Ti consente di utilizzare i due filtri in serie o in una configurazione parallela. Per una configurazione seriale, dirigere il segnale dell’oscillatore a Filter 1 e imposta l’impostazione Path 1 Filter su Filter 2. Per un set-up parallelo, invia gli oscillatori a entrambi i filtri e imposta l’impostazione Path Filter 1 su qualsiasi valore tranne Filter 2.

Entrambi i filtri possono essere indirizzati a Mod FX, Delay FX o Dry (bypassando entrambe le unità FX).

Filter Type

Bypass Il filtro è in modalità bypass e qualsiasi suono passa inalterato
6dB Low Pass Le basse frequenze passano attraverso questo filtro; frequenze sopra

la frequenza di taglio è ridotta di 6 dB per ottava. Ad esempio: una frequenza di 2000 Hz è 6 dB di volume più morbido se la frequenza di taglio è impostata su 1000 Hz

6dB High Pass Le alte frequenze passano attraverso questo filtro; quelli al di sotto della frequenza di taglio sono ridotti di 6 dB per ottava. Il filtro è aperto se il potenziometro della frequenza di taglio viene ruotata completamente in senso antiorario.
12dB LowPass Le basse frequenze passano attraverso questo filtro; quelli sopra la frequenza di taglio sono ridotti di 12 dB per ottava
12dB LowPass 2 Questo è un filtro LowPass da 12 dB con un carattere tonale alternativo
12dB High Pass Le alte frequenze passano attraverso questo filtro; quelli al di sotto della frequenza di taglio sono ridotti di 12 dB per ottava. Il filtro è completamente aperto se il potenziometro di controllo della frequenza di taglio viene girata completamente in senso antiorario.
12dB High Pass 2 Questo è un filtro HighPass da 12 dB con un carattere tonale alternativo
18dB LowPass Le basse frequenze passano attraverso questo filtro; quelli sopra la frequenza di taglio sono ridotti di 18 dB per ottava.
18dB HighPass Le alte frequenze passano attraverso questo filtro; quelli al di sotto della frequenza di taglio sono ridotti di 18 dB per ottava. Il filtro è completamente aperto se il potenziometro della frequenza di taglio viene girata completamente in senso antiorario.
24dB LowPass Le basse frequenze passano attraverso questo filtro; quelli sopra la frequenza di taglio sono ridotti di 24 dB per ottava.
24dB LowPass2 Questo è un filtro LowPass da 24 dB con un carattere tonale alternativo
24dB HighPass Le alte frequenze passano attraverso questo filtro; quelli sotto la frequenza di taglio sono ridotti di 24 dB per ottava. Il filtro è completamente aperto se la manopola della frequenza di taglio viene girata completamente in senso antiorario.
12dB BandPass Questa modalità di filtro è una combinazione di 12 dB LowPass e 12 dB

Filtri HighPass. Solo le frequenze vicine al filtro passano attraverso la frequenza di taglio (una banda di frequenze), la risonanza (Q), controlla la larghezza di questa banda in modo che vengano rimosse le basse e alte frequenze.

12dB BandPass 2 Questo è un filtro BandPass 12 dB aggiuntivo con un carattere tonale alternativo
24dB BandPass Questa modalità di filtro è una combinazione di un filtro LowPass 24dB e HighPass 24dB. Solo le frequenze vicine al filtro passano attraverso la frequenza di taglio (una banda di frequenze), la risonanza (Q) controlla la larghezza di questa banda, quindi vengono rimosse le frequenze basse e alte.
24dB BandPass 2 Questo è un filtro BandPass 24 dB aggiuntivo con un carattere tonale alternativo
12dB Notch Le frequenze nella regione attorno alla frequenza di taglio del filtro sono ridotte in volume (12 dB), la risonanza controlla la larghezza di questa regione.
12dB Notch 2 Questo è un filtro Notch 12 dB aggiuntivo con un carattere tonale alternativo
24dB Notch Le frequenze nelle vicinanze del filtro La frequenza di taglio è ridotta in volume (24 dB), la risonanza controlla la larghezza di questa regione.
24dB Notch 2 Questo è un filtro Notch da 24 dB aggiuntivo con un carattere tonale alternativo
36dB LowPass Le basse frequenze passano attraverso questo filtro; quelli sopra la frequenza di taglio sono ridotti di 36 dB per ottava.
36dB HighPass Le alte frequenze passano attraverso questo filtro; quelli al di sotto della frequenza di taglio sono ridotti di 36 dB per ottava. Il filtro è completamente aperto se il potenziometro della frequenza di taglio viene girata completamente in senso antiorario
Comb Positive Questo è un ritardo molto breve, che enfatizza la frequenza del filtro a pettine. La frequenza di Cutoff controlla la lunghezza di questo ritardo e risonanza (Q) della retroazione del filtro.
Comb Negative Questo è un ritardo molto breve, che riduce la frequenza del filtro a pettine. La frequenza di Cutoff controlla la lunghezza di questo ritardo e risonanza (Q) della retroazione del filtro.
Vox filter Filtro vocale, che aggiunge un filtro vocale al suono. In modalità filtro Vox, la manopola di distorsione controlla la vocale del filtro. Vocale Imposta la formante vocale (a, e, i, o eu) come usato dal filtro vox
Formant 2 Band Vocal Filter, che crea un carattere vocale basato su 2 bande. In modalità Formant 2, la manopola di distorsione controlla la separazione delle bande.
Formant 4 Band Vocal Filter, che crea un carattere vocale basato su 4 bande. Nel

Modalità Formant 2, la manopola di distorsione controlla la separazione delle bande.

Ring Effetto Ring Modulation, Q modifica la quantità di modulazione ad anello.

Controlli Filtro

Frequency

La frequenza di taglio imposta la frequenza in corrispondenza della quale il filtro inizia ad attenuare le armoniche nel suono. Ad esempio, se si imposta Cutoff su 2000Hz e si utilizza un filtro Lowpass da 12 dB, si riducono le frequenze oltre i 2000 Hz e le frequenze a 4000 Hz si ridurranno di 12 dB. La frequenza Cutoff può essere statica a una singola frequenza programmata, ma per i suoni più dinamici, prova a modulare la frequenza di taglio con il Filter Envelope, il Tracking della tastiera, la Modulation Wheel e l’LFO.

Q REsonance

Q è il livello di risonanza del filtro. I suoni in e direttamente attorno alla frequenza di taglio del filtro sono enfatizzati dalla risonanza. Per i tipi di filtri da 6dB non ha però alcun effetto, perché la pendenza del filtro non è abbastanza ripida. Nel filtro Ring controlla la quantità di modulazione ad anello. Nel Comb Filter controlla la quantità di feedback e nel filtro Vox la larghezza di banda dei filtri formant.

Volume e Pan

I controlli di volume e panning dovrebbero essere auto-esplicativi: uno imposta il volume di uscita del filtro, l’altro posiziona l’uscita del filtro in un campo stereo.

Suggerimento: prendere in considerazione l’impostazione di uno dei filtri su Bypass e utilizzare il controllo panning per eseguire il pan dell’output degli oscillatori senza filtrarli o utilizzarlo per effetti di modulazione panning.

Vowel

Nel filtro Vox controlla la vocale del filtro. Per i filtri Formant 2/4, controlla la separazione delle bande del filtro.

Cutoff Frequency Modulation

Modulation Wheel (ModWhl)

Questo controllo consente alla posizione della ruota di modulazione di determinare la frequenza di taglio del filtro. La forza del Mod Wheel – l’accoppiamento della frequenza del filtro è impostato dal livello di questo controllo.

Envelope (Env)

L’inviluppo sposta la frequenza di taglio del filtro, seguendo il contorno della busta. The Envelope è parte della sezione Filter. Tenere presente che se si utilizza la modulazione negativa, il segnale di controllo è invertito: quando il livello dell’involucro aumenta, la frequenza del filtro viene ridotta.

Velocity (Vel)

In genere, più si premono i tasti, più il filtro si apre. Quando si utilizzano valori di modulazione negativa, il filtro si chiude con velocità crescente. Se Vecto è in modalità sequencer (modalità Play), le impostazioni della velocità del sequencer pilotano la frequenza del filtro.

Track

Di nuovo, tipicamente, la frequenza di taglio aumenta, cioè il filtro si apre, con le note suonate più in alto sulla tastiera. Quando si utilizzano valori di modulazione negativa, il filtro si chiude con l’aumento del tono delle note.

Filter Envelope

Un inviluppo è una sorgente di modulazione basata sul tempo in un sintetizzatore. Quando viene attivato, tipicamente suonando una nota, si sposta dallo 0% fino al 100% e torna allo 0% quando si rilascia il tasto. Filter Envelope determina come cambia il timbro di un suono mentre si tiene una nota. Una tipica applicazione di un inviluppo del filtro è quella di scorrere attraverso la gamma di frequenze del filtro.

La prima parte dell’ inviluppo è nota come fase di attacco. Rappresenta il tempo necessario affinché l’ inviluppo raggiunga il 100%. Se apri il potenziometro Attack, è necessario più tempo per passare dallo 0 al 100%. Con l’attacco chiuso, l’inviluppo inizia al 100%.

Dopo la fase di attacco, con l’ inviluppo al 100%, inizia la fase di decadimento. Lo stadio di decadimento porta il volume al livello di sustain. Se il sustain è impostato al 50%, il decadimento porta il volume al 50% e rimane lì fino a quando viene tenuto premuto il tasto. Se usi un lungo decadimento, ci vuole molto tempo per raggiungere il livello di sustain. Questo è utile per l’evoluzione dei suoni del pad. I tempi di decadimento brevi sono un ingrediente di dio per i suoni percussivi. Se il livello di sustain è al 100%, l’impatto dello stadio di decadimento viene effettivamente eliminato.

Lo stadio di sustain è caratterizzato da un’impostazione di livello (sustain). Dopo la fase di attacco e decadimento, l’inviluppo raggiunge il livello di sustain e rimane qui fino a quando si tiene premuto un tasto. Il livello di sustain è il livello di questo stadio di sustain e come tale è il controllo principale per il volume percepito di un suono.

Se il controllo della dissolvenza è impostato su zero, l’inviluppo si comporta come un ADSR classico. Se si apre la quantità di dissolvenza in una direzione positiva, il sustain si trasforma in un secondo attacco. Quindi, dopo che il Decadimento ha raggiunto il livello di Sustain, il livello di inviluppo salirà al 100% come impostato dal tempo di Fade. Se si apre la quantità di dissolvenza in direzione negativa, il sustain cambia in un secondo decadimento. In questo caso, dopo che il Decadimento ha raggiunto il livello di Sustain, il livello di inviluppo torna allo 0% nel tempo impostato dal controllo di dissolvenza.

La fase di rilascio dell’involucro inizia quando si rilascia un tasto. L’inviluppo si dissolve dal livello di sustain a 0% nel tempo impostato dal controllo di rilascio.

Amplifier

Mentre la sezione dell’oscillatore controlla il tono e la sezione del filtro del timbro, la sezione dell’amplificatore è responsabile del volume. Amplifica il segnale e modifica il volume. Un componente importante della sezione dell’amplificatore è il Volume Envelope. L’inviluppo definisce il contorno del volume. La sezione dell’amplificatore contiene anche il controllo della velocità. Questo imposta la risposta di Vecto alle informazioni di velocità.

Volume

Il volume imposta il volume generale delle patch. Utilizzare questo controllo per regolare i volumi relativi tra le patch in una cartella.

Velocity (Vel)

Il controllo Velocity determina come il volume risponde ai cambiamenti nella velocity della nota. Si applica alle note suonate su una tastiera e quelle attivate dall’arpeggiatore Vecto.

Velocity shape

Modifica la risposta della curvatura della velocity di Vecto all’ingresso della tastiera o all’ingresso dell’host. Il controllo varia da esponenziale (valori negativi) a lineare (0) a logaritmico (valori positivi). L’impostazione predefinita è lineare (0).

Nota: molte tastiere hanno già un’impostazione di risposta della curvatura della velocity incorporata. Il valore predefinito di 0 è probabilmente il migliore da usare. Questa impostazione viene salvata anche come parte di una patch.

Lin

Con l’interruttore di linea attivato, tutti i segmenti di inviluppo hanno forme lineari (cioè una linea retta forma un punto di inviluppo al successivo). Lasciare la Lin spenta disattivata affinché il controllo Velocity Shape abbia effetto.

Pan

Il controllo pan posiziona il suono in un’immagine stereo. La gamma si muove formando a sinistra, attraverso il centro a destra dura.

Volume Envelope

Il Volume Envelope determina il contorno del volume di un suono. Un inviluppo è una modulazione basata sul tempo all’interno di un sintetizzatore. Quando viene attivato, tipicamente suonando una nota, si sposta dallo 0% fino al 100% e torna allo 0% quando si rilascia il tasto. Il Volume Envelope determina il contorno del volume di un suono.

La prima parte è nota come fase di attacco. Rappresenta il tempo necessario affinché l’inviluppo raggiunga il 100%. Se apri il potenziometro Attack, è necessario più tempo per passare dallo 0 al 100%. Con l’attacco chiuso, l’inviluppo inizia al 100%.

Dopo la fase di attacco, con l’inviluppo al 100%, inizia la fase di decadimento. Lo stadio di decadimento porta il volume al livello di sustain. Se il sustain è impostato al 50%, il decadimento porta il volume al 50% e al minimo per la durata della chiave. Se si preferisce troppo, ci vuole molto tempo per raggiungere il livello di sustain. Questo è utile per l’evoluzione dei suoni del pad. I tempi di decadimento brevi sono ottimali per i suoni percussivi. Se il livello di sustain è al 100%, l’impatto dello stadio di decadimento viene effettivamente eliminato.

Lo stadio di sustain è caratterizzato da un’impostazione di livello (sustain). Dopo la fase di attacco e decadimento, l’inviluppo raggiunge il livello di sustain e rimane qui fino a quando si tiene premuto un tasto. Il livello di sustain è il livello di questo stadio di sustain e come tale è il controllo principale per il volume percepito di un suono.

Se il controllo della dissolvenza è impostato su zero, l’inviluppo si comporta come un ADSR classico. Se si apre la quantità di dissolvenza in una direzione positiva, il sustain si trasforma in un secondo attacco. Quindi, dopo che il Decadimento ha raggiunto il livello di Sustain, il livello di inviluppo salirà al 100% come impostato dal tempo di Fade. Se si apre la quantità di dissolvenza in direzione negativa, il sustain cambia in un secondo decadimento. In questo caso, dopo che il Decadimento ha raggiunto il livello di Sustain, il livello di inviluppo torna allo 0% nel tempo impostato dal controllo di dissolvenza.

La fase di rilascio dell’inviluppo inizia quando si rilascia un tasto. L’inviluppo si dissolve dal livello di sustain a 0% nel tempo impostato dal controllo di rilascio.

Play Mode

La sezione Play Mode contiene i controlli per impostare le impostazioni di riproduzione per il vettore.

Play Mode

Poly Più note possono essere suonate contemporaneamente. Vecto è polifonico
Mono È possibile riprodurre una sola nota alla volta. Qualsiasi nuova nota fermerà la nota precedente.
Legato Simile al mono, ma se suoni note sovrapposte, gli inviluppi e gli LFO non verranno riattivati per la nuova nota.
Arpeggiator Qualsiasi nota suonata attiverà il sequencer (vedi la sezione Arpeggiator)

Port Mode

Modalità di portamento (la quantità di portamento è controllata dal controllo di Port Amount)

None Nessun portamento
Constant Rate Il pitch delle note cambia ad una velocità costante da una nota all’altra. Gli intervalli di note della tastiera più lunghi richiedono più tempo.
Constant Time Il pitch della nota cambia tra le note sempre con lo stesso tempo, indipendentemente dall’intervallo di note
Held Rate Questa modalità funziona allo stesso modo della frequenza costante, ma riguarda solo le note sovrapposte (stile legato)
Held Time Questa modalità funziona allo stesso modo del tempo costante, ma interessa solo note sovrapposte (stile legato)

(Portamento) AMT

Questo controllo imposta la velocità o il tempo per l’effetto di portamento.

Chord Mode

È possibile impostare fino a 8 note come accordi. Vecto suonerà l’accordo per ogni tasto suonato.

Number of Chord Notes

Imposta il numero di note nell’accordo, da 1 (disattivato) a 8.

Chord Note Selector

Questo controllo seleziona la nota dell’accordo per la modifica. Ogni nota dell’accordo ha la sua accordatura (Semi) e panoramica (Pan).

Chord Note Semi

Imposta l’offset di semitono per la nota Chord di selezione relativa alla nota suonata.

Chord Note Pan

Imposta la posizione di panning per la nota Chord selezionata.

Strum

La funzione Strum introduce un leggero ritardo tra le Chord Notes. L’effetto strumming è simile a quello quando si suona un accordo con una chitarra, le singole corde vengono pizzicate una dopo l’altra.

Nota: la modalità accordo può essere molto intensiva della CPU. Tieni presente questo quando si attiva la modalità Accordo.

Modulation

Trovi la sezione di modulazione di Vecto nell’angolo in basso a sinistra del pannello. La sezione di modulazione contiene 2 inviluppi, 2 LFO e una matrice di modulazione con 8 slot. La sezione di modulazione è un tesoro per opzioni di modellatura del suono sottili o complesse.

Envelope 1 e 2

Un inviluppo è una sorgente di modulazione basata sul tempo in un sintetizzatore. Quando viene attivato, tipicamente suonando una nota, si sposta dallo 0% fino al 100% e torna allo 0% quando si rilascia il tasto. Una tipica applicazione di un inviluppo di modulazione consiste nello sweep di un parametro mirato (destinazione) attraverso un intervallo di valori.

La prima parte dell’inviluppo è nota come fase di attacco. Rappresenta il tempo necessario affinché l’inviluppo raggiunga il 100%. Se apri il potenziometro Attack, è necessario più tempo per passare dallo 0 al 100%. Con l’attacco chiuso, l’inviluppo inizia al 100%.

Dopo la fase di attacco, con l’inviluppo al 100%, inizia la fase di decadimento. Lo stadio di decadimento porta il volume al livello di sustain. Se il sustain è impostato al 50%, il decadimento porta il volume al 50% e rimane lì fino a quando viene tenuto premuto il tasto. Se usi un lungo decadimento, ci vuole molto tempo per raggiungere il livello di sustain. Questo è utile per l’evoluzione dei suoni del pad. I tempi di decadimento brevi sono ottimali per i suoni percussivi. Se il livello di sustain è al 100%, l’impatto dello stadio di decadimento viene effettivamente eliminato.

Lo stadio di sustain è caratterizzato da un’impostazione di livello (sustain). Dopo la fase di attacco e decadimento, l’inviluppo raggiunge il livello di sustain e rimane qui fino a quando si tiene premuto un tasto. Il livello di sustain è il livello di questo stadio di sustain e come tale è il controllo principale per il volume percepito di un suono.

Se il controllo della dissolvenza è impostato su zero, l’inviluppo si comporta come un ADSR classico. Se si apre la quantità di dissolvenza in una direzione positiva, il sustain si trasforma in un secondo attacco. Quindi, dopo che il Decadimento ha raggiunto il livello di Sustain, il livello di inviluppo salirà al 100% come impostato dal tempo di Fade. Se si apre la quantità di dissolvenza in direzione negativa, il sustain cambia in un secondo decadimento. In questo caso, dopo che il Decadimento ha raggiunto il livello di Sustain, il livello di inviluppo torna allo 0% nel tempo impostato dal controllo di dissolvenza.

La fase di rilascio dell’involucro inizia quando si rilascia un tasto. L’inviluppo si dissolve dal livello di sustain a 0% nel tempo impostato dal controllo di rilascio.

Vel> T

Questo controllo consente di modificare i tempi di inviluppo in base alla velocity della nota (quanto forti suoni il tasto). Un valore positivo qui significa che le note forti producono inviluppi più veloci. Un valore negativo ha l’effetto opposto: le note di piano ottengono inviluppi più veloci.

Key> T

Questo controllo ti consente di modificare i tempi di inviluppo in base al pitch delle note. Un valore positivo qui significa che i tasti più alti producono inviluppi più veloci. Un valore negativo ha l’effetto opposto: le note più alte ricevono inviluppi più lenti.

Sync

Sync è un interruttore che abilita il trigger automatico dell’inviluppo, sincronizzato con le impostazioni del tempo del tuo DAW.

LFO 1 e 2

La sezione di modulazione Vecto ha due LFO. Entrambi gli LFO hanno una serie identica di controlli per determinare il loro comportamento.

Tipo di forma d’onda

Le forme d’onda disponibili sono Sine, Triangle, Saw Up, Saw Down, Square e S & H. La forma d’onda determina il modello di modulazione dell’LFO. Sinus e Triangle sono spesso usati perché muovono l’LFO su e giù in modo uniforme.

Le altre forme d’onda sono più adatte per un impatto più pronunciato.

Mode

Il tipo di reset dell’LFO ha tre diverse modalità:

Poly Nella modalità poly, ogni nota suonata ha il proprio LFO.
Free L’LFO è in esecuzione libera e tutte le note condividono lo stesso LFO. L’LFO è sempre in esecuzione e non si resetta quando si preme un tasto.
Mono Simile alla modalità free. Tutte le note condividono lo stesso LFO. Tuttavia, quando si preme un tasto in modalità Mono, l’LFO viene riportato alla sua fase iniziale (posizione iniziale)

LFO Speed

Il controllo della velocità determina la velocità con cui l’LFO passa alla forma d’onda selezionata. Viene misurato in hertz (cicli al secondo) (Sync Off) o lunghezza note (Sync On). La gamma di velocità va da 0,03 Hz a 27,5 Hz.

LFO Sync Off/On

Se attivi Sync, la velocità dell’LFO si baserà sul tempo del tuo DAW. Si sincronizzerà con il tempo della canzone. In modalità Sync, utilizzare il parametro Speed per selezionare l’impostazione desiderata di battiti / divisioni.

Free Modulation Slots 1-8

Esistono otto diversi slot di modulazione e vengono utilizzati in ordine finché non si incontra uno slot di modulazione vuoto. È necessario assicurarsi che non vi siano spazi vuoti tra gli slot di modulazione popolati.

La colonna source ti dà accesso a tutte le fonti di modulazione. Sono disponibili in totale 35 fonti di modulazione.

Il controllo della quantità definisce la forza della modulazione per ogni slot di modulazione. Imposta il livello di impatto della sorgente di modulazione sulla sua destinazione o destinazione. Naturalmente dipende dalla fonte selezionata e la quantità che l’effetto varia dalle variazioni sottili alla manipolazione forti. Il controllo della quantità è intelligente. Visualizza il suo valore in base al tipo di destinazione. Ad esempio, se la destinazione è pitch, la quantità di modulazione viene mostrata in semitoni. Se gli obiettivi di modulazione sono basati sul tempo, come la velocità di un LFO, l’intervallo va dal 25% al ​​400%, che è dal 25% della velocità originale (ovvero 1/4 come veloce) al 400% dell’originale velocità (cioè 4 volte più veloce).

La colonna di destinazione elenca quale parametro è soggetto alle modulazioni programmate. Puoi scegliere tra 159 destinazioni qui.

Arpeggiator

Vecto incorpora un arpeggiatore di stile classico che riproduce le note una dopo l’altra, tracciando tutti i tasti che vengono tenuti premuti. L’ordine di riproduzione si verifica in una varietà di ottave e modelli. L’arpeggiatore ha un sequencer di pattern incorporato. Ogni fase del sequencer di pattern ha impostazioni singole on / off e velocità.

Per attivare l’arpeggiatore, seleziona arpeggiator (Arp) nella sezione Play Mode.

Steps

Il numero di step dell’arpeggiatore va da 1 a 16.

Speed

Questo controllo imposta la velocità dell’arpeggiatore in relazione alla velocità della tua DAW, ad esempio 2 x tempo o 1/4 x tempo.

Octaves

L’impostazione di ottava ti dà la possibilità di suonare le note arpeggiate in più ottave, rispetto alle note originali. Ad esempio, un’impostazione di ottava di 2 significa che le note originali verranno riprodotte per prime, seguite dalle stesse note un’ottava più in alto.

Arp Mode

La modalità arpeggiatore controlla l’ordine in cui l’arpeggiatore suona le sue note.

Up Le note sono suonate dal basso verso l’alto
Down Le note sono suonate dall’alto verso il basso
Up/Down Le note vengono suonate dal basso verso l’alto seguite e di nuovo verso il basso
Down/Up Le note vengono suonate dall’alto al basso seguite da dal basso verso l’alto
Random Le note sono riprodotte in ordine casuale
Ordered Le note vengono riprodotte nell’ordine in cui sono state attivate, vale a dire prima la nota suonata per prima e l’ultima nota suonata per ultima
Rev.Ordered Le note vengono riprodotte nell’ordine inverso in cui sono state attivate, vale a dire l’ultima nota suonata per prima e la prima nota suonata per ultima
Ordered Up/Down Le note vengono suonate dal primo all’ultimo seguito dall’ultimo al primo
Ordered Down/Up Le note vengono suonate dall’ultima alla prima poi dalla prima all’ultima
Chord L’arpeggiatore suona tutte le note come accordi in uno schema ritmico
Mod Free Crea un arpeggiatore a esecuzione libera che può essere usato come sorgente di modulazione
Mod Mono Crea l’Arpeggiator con ogni tasto riprodotto da utilizzare come sorgente di modulazione

Nota: quando l’arpeggiatore non è attivato in modalità Play, può ancora essere usato come sorgente di modulazione.

Swing

Swing è un controllo che ti permette di cambiare la sensazione ritmica dell’arpeggiatore. Lo fa spostando leggermente ogni altra nota rispetto ad una griglia temporale fissa. Che si adatti al tuo lavoro dipende molto dal pezzo musicale su cui stai lavorando, quindi ti invitiamo a sperimentare con valori diversi qui.

Lenght

Il controllo della lunghezza può essere utilizzato per impostare la durata della nota dell’arpeggiatore per tutti i passaggi contemporaneamente con un valore identico. Questa impostazione è relativa alla dimensione del passo, cioè dall’1% al 100%. Si prega di notare che avrete bisogno di un valore del 100% per le note legate.

Vel / Key

La velocity degli step nella sequenza dell’arpeggiatore può essere controllata dai loro valori programmati, dalla velocity del tasto riprodotto usato per attivare l’arpeggiatore o una combinazione di entrambi. Il controllo Vel / Key imposta l’equilibrio tra questi.

Latch

Latch ti libera le mani. Quando il latch è attivato, non è necessario continuare a tenere le note per l’arpeggiatore per continuare a suonare. Suggerimento: puoi usare anche il pedale sustain per bloccare e sbloccare l’arpeggiatore.

Sync

L’interruttore Sync sincronizza l’arpeggiatore con il tempo del tuo DAW. È attivo per impostazione predefinita.

Vel

Vel imposta il valore di velocity programmato per ogni step. L’impatto del valore programmato è determinato dall’impostazione del controllo Vel / Key

Step 1 – 16 On / Off

Fare clic su un numero di step per disattivare e riattivare l’audio.

FX SEction

Ogni Patch di Vecto incorpora fino a due effetti indipendenti di alta qualità. Gli effetti sono collegati in serie. Ogni tipo di effetto viene fornito con le impostazioni dei parametri predefinite e può essere utilizzato immediatamente dopo la selezione. Tuttavia, se si apportano modifiche ai controlli degli effetti, questi verranno ricordati. Questo ti permette di sperimentare con diversi tipi di effetti, mantenendo le modifiche apportate intatte.

Effetto 1/2

Gli interruttori a LED accanto alle etichette FX attivano e disattivano le sezioni degli effetti.

Mix

Il controllo Mix imposta il bilanciamento tra il segnale synth originale e il segnale dell’effetto. Far scorrere completamente a sinistra per ascoltare solo il segnale originale. Mentre inizi a spostare il Mix a destra, un numero sempre maggiore di segnali di effetti diventerà udibile.

Effect Types

Type imposta il tipo di effetto per le unità di effetti. FX 1 fornisce gli effetti di modulazione: Chorus, Ensemble, Phaser, Flanger e Widener. FX2 si prende cura dei ritardi e dei riverberi.

Chorus

L’effetto chorus combina il segnale originale con una o più copie dell’input. Tutte le copie sono leggermente ritardate. L’effetto simula più musicisti che suonano la stessa musica. In pratica, crea un suono più ricco. Un LFO è usato per modulare il tempo (i) di ritardo

Lenght imposta il tempo di delay utilizzato per creare l’effetto Chorus
Width imposta la quantità massima di modulazione del tempo di ritardo (lunghezza)
Speed imposta la frequenza dell’LFO che guida la modulazione del tempo di ritardo.
Spread introduce diverse velocità di modulazione per il canale sinistro e destro
LP Filter imposta la frequenza del filtro passa basso applicata all’effetto chorus.
HP Filter imposta la frequenza del filtro passa-alto applicata all’effetto chorus.
Widen crea un’immagine stereo

Ensemble

Questo effetto utilizza 6 chorus, ognuno con la propria impostazione, per dare l’effetto di diverse copie del suono che suonano simultaneamente.

Lenght imposta il tempo di ritardo utilizzato per creare l’effetto Ensemble
Width imposta la quantità massima di modulazione del tempo di ritardo (lunghezza)
Speed imposta la frequenza dell’LFO che guida la modulazione del tempo di ritardo.
Spread introduce diverse velocità di modulazione per le singole unità di chorus che compongono l’effetto Ensemble
LP Filter imposta la frequenza del filtro passa basso applicata all’effetto Ensemble.
HP Filter imposta la frequenza del filtro passa-alto applicata all’effetto Ensemble.
Feedback la quantità di feedback dall’output dell’ensemble all’input
Amount imposta l’intensità dell’effetto Ensemble

Phaser

Un phaser utilizza diversi filtri a pettine che creano picchi e avvallamenti mobili nello spettro di frequenza. Dà l’effetto di un movimento continuo nel suono.

Stages imposta il numero di filtri a pettine (comb) usati per creare l’effetto Phaser
Pitch imposta la frequenza iniziale dei filtri a pettine
Spread imposta la misura in cui i singoli filtri a pettine sono distribuiti attraverso lo spettro di frequenza
Feedback determina quanta parte del segnale a fasi viene ricondotta al suo ingresso
Width imposta la quantità massima di modulazione dei filtri
Speed determina la velocità con cui i filtri si muovono attraverso lo spettro di frequenza
Pan imposta la quantità di modulazione panning
Q imposta la quantità di risonanza dei filtri a pettine

Flanger

L’effetto Flanger viene creato creando due copie della sorgente sonora con uno di questi soggetti con un ritardo modulato molto breve. In contrasto con l’effetto chorus, il tempo di ritardo è ancora più breve. Il risultato è un segnale arricchito con caratteristiche del filtro a pettine. A volte è descritto come un suono sibilante.

Lenght imposta il tempo di ritardo utilizzato per creare l’effetto flanger
Width imposta la quantità massima di modulazione del tempo di ritardo (lunghezza)
Speed imposta la frequenza dell’LFO che guida la modulazione del tempo di ritardo.
Feedback determina la quantità di segnale ritardato che viene alimentato e torna al suo input. Nel contesto dell’effetto Flanger, l’aumento del feedback crea un effetto più pronunciato con un alto livello di picchi di risonanza.
Pan imposta la quantità di modulazione panning
LP Filter imposta la frequenza del filtro passa basso applicata all’effetto Ensemble.
HP Filter imposta la frequenza del filtro passa-alto applicata all’effetto Ensemble.

Stereo Widener

Questo widener è un effetto spaziale che amplia il soundstage di un suono.

Amount Ampliamento stereo
Width Modifica massima della quantità di amplificazione stereo
Speed Velocità che cambia la quantità di amplificazione stereo.
LP Filter Frequenza del filtro passa-basso.
HP Filter Frequenza del filtro passa alto.

Stereo Delay

Il delay stereo è costituito da due ritardi basati sul tempo. Il Delay Tape crea il suo effetto delay emulando le caratteristiche di un effetto eco creato da un delay analogico del nastro. Ciascuno dei canali audio (sinistro e destro) utilizza la propria linea di ritardo. Questo tipo di effetto è utile per creare suoni di pad profondi se si utilizzano diversi tempi di ritardo per sinistra e destra, ad es. 1/8 * (sinistra) e 1/4 (destra).

Left Delay imposta il tempo di ritardo nei valori delle note musicali per il canale sinistro.
Right Delay imposta il tempo di ritardo nei valori delle note musicali per il canale destro.
Cross invia feedback dal canale destro al canale sinistro e viceversa
Mod introduce una variazione nel tempo di ritardo
Feedback determina la parte del segnale ritardato che viene ricondotto al suo ingresso. È utile per creare pattern di delay densi.
LP Filter applica un filtro passa-basso al segnale ritardato. Il controllo imposta la frequenza del filtro. Usalo in combinazione con il controllo di feedback
HP Filter riduce il contenuto di bassa frequenza nel segnale ritardato. Il controllo imposta la frequenza del filtro. Usalo per eliminare alcune delle sensazioni del segnale ritardato.

Reverb

Questo effetto riproduce il suono dell’acustica nelle stanze utilizzando diverse dimensioni e riflessi.

Pre-delay determina il tempo necessario per la visualizzazione delle prime riflessioni del riverbero
Size il controllo rappresenta la dimensione della stanza di riverbero.
Lenght imposta la durata del riverbero
Damp control imposta la quantità di filtro passa-basso applicata alle prime riflessioni del segnale di riverbero
Spread introduce variazioni nei tempi di ritardo e durata del riverbero
HP Filter Il filtro passa alto viene applicato al segnale di riverbero complessivo. Il

il controllo imposta la frequenza del filtro. Usalo quando il segnale di ingresso contiene molte basse frequenze e il segnale di riverbero diventa rimbombante.

LP Filter Il filtro LP applica un filtro passa-basso al segnale di riverbero. Il controllo imposta la frequenza del filtro. Usalo per creare un effetto di riverbero più dolce e naturale.

Gestione Bank e Preset

Nella sezione Manager, trovi e organizza i tuoi Preset e Bank. Un clic sul pulsante Manager apre la pagina di Preset Manager. Fare nuovamente clic su di esso per tornare alla pagina principale.

Ci sono quattro sezioni: Preset, Trova, Cerca categoria e Imposta categoria. Per ogni sezione, i bank sono visibili sul lato destro.

PRESET MANAGER

Fare clic sul pulsante Preset per aprire la schermata Preset. Elenca i Preset nella cartella corrente (Bank). I Preset in Vecto sono file single.fxp memorizzati in Cartelle (Bank), è possibile avere fino a 256 Preset in una singola Cartella.

Nella schermata Preset, il Preset corrente è evidenziato in grigio, ed eseguendo il click su un Preset lo caricherà. Maiusc + clic consente di selezionare un intervallo di preset e Ctrl: fare clic per selezionare Preset non consecutivi. Un clic destro su un Preset lo visualizza in anteprima.

Star Presets

Nella schermata Preset nel Bank Manager puoi contrassegnare qualsiasi Preset con una Star se ti piace il Preset. La stella appare dopo ogni nome predefinito e può essere selezionata e deselezionata con un clic del mouse. Con così tanti Preset disponibili in Vecto, il sistema Star ti aiuta a richiamare i Preset preferiti che hai incontrato nelle precedenti sessioni di Vecto.

Per filtrare su Preset contrassegnati da asterisco, fare clic sul simbolo Stella accanto al pulsante Preset. Vecto visualizzerà solo Preset di stelle.

Dietro le quinte, Vecto costruisce un file che contiene tutti gli Star Presets. Questo può essere trovato nella cartella Documenti (vedi sotto). Utilizzare questo file per eseguire il backup delle impostazioni di Star o per utilizzare la selezione preimpostata su un secondo computer.

Il file che contiene le informazioni sulla stella si chiama Star.txt. Può essere trovato qui nelle seguenti posizioni:

• PC: Documenti \ Rob Papen \ Vecto \ Bank Folder \ Star.txt

• Mac: Applicazioni \ Rob Papen \ Vecto \ Bank Folder \ Star.txt

Consigliamo di eseguire regolarmente il backup di questo file e di copiarlo su un secondo sistema se si dispone anche di Vecto.

Preset Commands

Select All Seleziona tutti i preset.
Unselect All Deseleziona tutti i preset.
Load Carica una preset utilizzando una schermata di dialogo del file. Vecto tenterà di spostarsi nella cartella corrente per questo preset. Se non può, lo inserirà nella cartella delle preimpostazioni non salvate.
Save Sovrascrive il Preset corrente con qualsiasi modifica apportata.
Save As Salva il Preset corrente con un nome diverso, il Preset originale esiste ancora.
Copy Copia i Preset correnti o selezionati.
Cut Copia i Preset correnti o selezionati, ma quando li incollate i Preset originali vengono cancellati.
Paste Incolla gli ultimi Presets copiati. Questo è usato principalmente per copiare i Preset da una cartella all’altra.
New Crea un nuovo preset con le impostazioni predefinite.
Delete Elimina i preset correnti o selezionate. Quando un Preset viene cancellato, l’estensione del suo nome viene modificata in. ~ Fx from.fxp, quindi puoi ripristinarlo manualmente.
Rename Rinomina il Preset corrente. Ciò significa che la versione originale è stata cancellata (la sua estensione è cambiata da a. ~ Fx), e il Preset viene salvato con il nuovo nome.

Se si esegue una delle operazioni precedenti, si creano troppi preset per quella cartella (ad esempio oltre 256), quindi il preset viene spostato nella cartella di preset di overflow 98.

Find

Facendo clic sul pulsante Find viene visualizzata la schermata Trova preset. Questo ti permette di cercare tra tutti i bank di Preset che sono nominati nella ricerca per la casella di testo.

Per cercare il testo “Seq”, ad esempio, inserisci “Seq” nella casella “Cerca”, quindi premi “Trova” e tutti i Preset contenenti la stringa “Seq saranno elencati”. I preset sono visualizzati nel formato B [Bank no] [Preset no] Name of Presets, e Preset nel Bank corrente sono mostrati su uno sfondo aqua. Il Preset corrente è evidenziato in grigio.

Eseguendo il click su un Preset trovato lo caricherà. A meno che tu non abbia salvato il Preset corrente, eventuali modifiche andranno perse. Facendo clic con il tasto destro su un Preset trovato l’anteprima. Facendo clic su Cancella si cancella la ricerca.

Search Category

Facendo clic sul pulsante Search Category verrà visualizzata la schermata di ricerca delle categorie. In Vecto, i preset possono avere tag nelle categorie Type, Tempo / Feel e Timbre. Eseguendo il click su un tag in una categoria si alternerà quel tag. La sezione Preset mostrerà tutti i Preset con un tag corrispondente.

Come con Search, i Presets sono elencati nel formato B [Bank no] [Preset no] Name of Presets. I preset nel bank corrente sono evidenziate con uno sfondo grigio chiaro. Anche il Preset corrente è evidenziato in grigio. Eseguendo il click su un Preset trovato lo caricherà. A meno che tu non abbia salvato il Preset corrente, eventuali modifiche andranno perse. Facendo clic con il tasto destro su un Preset trovato l’anteprima.

Facendo clic su Cancella si cancellano i tag di ricerca correnti.

Set Category

Facendo clic sul pulsante Imposta categoria viene visualizzata la schermata Imposta categoria. Qui puoi impostare i tag per i Preset nel Bank corrente, facendo clic su un tag lo si attiva / disattiva. È possibile selezionare Preset e impostare i loro tag. Questi tag verranno salvati con questo preset quando si fa clic su Applica e salva.

È possibile selezionare intervalli di preset con MAIUSC + clic sinistro (per intervalli continui) o CTRL + clic sinistro per predefiniti non continui. Seleziona tutto seleziona tutti i Preset nella cartella corrente e Deseleziona deseleziona tutti i Preset nella cartella corrente. In questi intervalli sono visibili tutti i tag. Se tutti i Preset selezionati condividono un tag, il loro sfondo è evidenziato in grigio chiaro. Se i Preset non condividono il tag, il tag è evidenziato in grigio scuro.

Facendo clic su Cancella si cancellano tutti i tag per i preset selezionati.

Facendo clic su Imposta su corrente, i tag per tutti i preset selezionati vengono impostati sui tag per il preset corrente.

Facendo clic su Combina selezionati, i tag dei Preset selezionati saranno impostati come combinazione dei singoli tag Presets. Ad esempio, se hai due Preset selezionati e un Preset ha il tag “Bass”, e altri il tag “Dark”, dopo aver premuto Combine Selected, entrambi i Preset avranno entrambi i tag “Bass” e “Dark”.

Bank Manager

I bank sono sempre visibili sul lato destro della schermata Manager. In Vecto, i bank sono cartelle sul disco rigido in cui sono memorizzati i preset. Nella schermata Bank, il Bank corrente è evidenziato in grigio. Un clic su un bank lo carica e spostando la barra di scorrimento sulla destra scorre tra le banche disponibili.

Bank Commands

Copy Copia la cartella corrente; tutti i Preset in quella cartella vengono copiati in questa nuova cartella.
New Crea una nuova cartella.
Delete Elimina la cartella corrente, rinominandola in ~ [nome originale della cartella]. Ad esempio, eliminando la cartella dei bassi, verrà rinominato come Basso, in modo da poterlo recuperare in seguito, se necessario.
Rename Rinomina la cartella corrente, eliminando la cartella originale (rinominandola con un ~ come spiegato sopra).
Update Ricostruisce la cartella Vecto e la struttura presert. Puoi farlo se hai modificato Preset o Cartelle Vecto al di fuori di Vecto.

Pannello sul Retro

Un clic sul logo Vecto rivela il pannello posteriore. Il pannello posteriore contiene diversi controlli globali che riguardano tutte le istanze di Vecto. In genere, le impostazioni che fai qui sono del tipo Set-and-Forget; vale a dire, devi solo farlo subito dopo l’installazione del plug-in. Pensa a questi come a una raccolta di preferenze.

Canale MIDI

L’impostazione MIDI Channel seleziona il canale MIDI a cui Vecto risponderà. L’impostazione Omni indica che Vecto risponde ai messaggi su qualsiasi canale MIDI.

MIDI program / Bank Change

Questi interruttori consentono a Vecto di rispondere ai comandi Midi Bank Select e Midi Program Change per selezionare Banchi e Preset. Se impostato su Off, Vecto ignorerà qualsiasi comando Program Change e Bank Select ricevuto su Midi.

Modalità di cattura del controllo Midi esterno

L’interruttore Capture Mode, se abilitato, ignora i messaggi del controller MIDI in ingresso che sono bloccati su un controllo Vecto, finché il valore del controller MIDI non corrisponde a quello del controllo Vecto. Previene i salti improvvisi dei valori dei parametri che altrimenti potrebbero verificarsi non appena si tocca un controller MIDI esterno bloccato.

Tastiera del computer on / off

Puoi sfogliare i Preset e le Banche usando la tastiera del computer.I tasti assegnati sono:

Pulsante Freccia Su Preset precedente
Pulsante Freccia Giù Preset successivo
Pulsante freccia a sinistra Diminuisce il numero di preset di 32
Pulsante freccia a destra Aumenta il numero di preset di 32
Pagina su Vecto Bank Precedente
Pagina giù Vecto Bank Successiva

Preset Changed Warning

Con il pulsante di avviso attivato, Vecto ti avviserà quando tenti di cambiare i Preset e il Preset corrente non è ancora stato salvato.

Big Screen

L’interruttore ingrandisce la finestra Vecto al 133% delle sue dimensioni originali. Questa impostazione è consigliata per schermi ad alta risoluzione. A seconda dell’host (DAW), potrebbe essere necessario chiudere e riaprire Vecto, oppure chiudere e riaprire il progetto affinché le modifiche abbiano effetto. È inoltre possibile selezionare tra le normali dimensioni dello schermo e le grandi dimensioni dello schermo nel menu Predefinito.

Sintonizzazione A4 (globale)

Global Tuning imposta l’accordatura di riferimento per Vecto. La frequenza predefinita è A4 440 Hz. La gamma di sintonizzazione è di un semitono su e giù.

Scala di sintonia

È possibile lavorare con scale di sintonizzazione alternative. Vecto viene fornito con diverse tabelle di definizione di sintonia al momento dell’installazione. Questi sono accessibili attraverso un menu a discesa. Fare clic sul nome di sintonizzazione corrente per visualizzare tutte le scale di sintonizzazione disponibili. Basta selezionare la scala richiesta dal menu. Tieni presente che questa impostazione influisce su tutte le istanze e i suoni di Vecto. Fare clic sull’etichetta Ripristina per ripristinare la sintonizzazione standard.

error: Mi spiace. Se vuoi una copia pdf della dispensa devi acquistare le Lezioni complete sull\'argomento