Posted in: Logic Pro X, Strumento di Logic Pro X

Alchemy – Controlli della sottopagina Source– Manuale in italiano

Condividi

I componenti di Source vengono visualizzati solo in vista avanzata. Fai clic sul pulsante Avanzate per passare alla visualizzazione avanzata, quindi fai clic sul pulsante A / B / C / D per selezionare la sorgente che desideri modificare.

Ognuna delle quattro fonti ha un set identico di controlli per un editing più approfondito. Numerosi controlli della sottopagina di origine sono duplicati di quelli presenti nei controlli principali di origine.

Il display della forma d’onda e la sezione dei controlli degli elementi si aggiornano per mostrare dati e parametri rilevanti quando sono attivi motori di sintesi diversi. L’elemento additivo è attivo per la fonte A nell’immagine.

Controlli Sottopagina Source

  • Pulsante On/Off: Attiva / Disattiva la fonte
  • Menu a discesa e campo Source: Visualizza il nome dei dati audio della sorgente corrente. Fare clic per aprire un menu a comparsa con i comandi di gestione del contenuto di origine
  • Pulsante Solo: isola la sorgente disattivando tutte le altre fonti. Fare di nuovo clic per ripristinare lo stato on / off di altre fonti.
  • Nota: se si salva un preset con una sorgente in modalità Solo, il preset risultante mantiene lo stato on della sorgente, ma la modalità Solo è disabilitata. Tutte le altre fonti sono disattivate.
  • Pulsante stereo: attiva o disattiva la modalità stereo. Se la modalità stereo è disattivata e un file stereo viene caricato o importato, viene riprodotto solo il canale sinistro. Quando la modalità stereo è attiva, i suoni caricati o importati vengono riprodotti in stereo. Questo consente, ad esempio, di eseguire il pan dei singoli oscillatori nell’elemento additivo o dei singoli grani nell’elemento granulare.
  • Pulsante edit: consente di aprire la finestra di modifica della sorgente.
  • Potenziometro del volume: imposta il livello di uscita della sorgente (da -inf dB a 0 dB).
  • Potenziometro Wait: imposta un ritardo tra la pressione del tasto e l’attivazione della sorgente. 
  • Potenziometro Coarse Tune: sintonizza il pitch della sorgente con incrementi di semitono. 
  • Potenziometro di regolazione fine: regola il tono della sorgente con incrementi di un centesimo (centesimo di semitono). 
  • Potenziometro di posizione: determina la posizione iniziale della riproduzione nei dati audio. Un valore di 0% indica il punto iniziale assoluto dei dati audio. Un valore del 100% indica il punto finale assoluto. Quando il menu a comparsa e il campo del Loop Mode (vedere la voce sotto) è impostato su Start / End o Start / Length, il potenziometro Position (e Speed) viene sostituito con i seguenti due controlli: 
  • Potenziometro Loop Start: determina l’inizio della riproduzione posizione nei dati audio. Un valore di 0% indica il punto iniziale assoluto dei dati audio. Un valore del 100% indica il punto finale assoluto. 
  • Potenziometro Loop End / Length: Loop End imposta il punto finale di riproduzione. La lunghezza del loop determina la lunghezza della riproduzione, espressa in percentuale della lunghezza complessiva del campione. 
  • Potenziometro di speed: imposta la velocità di riproduzione dei dati audio in modalità additiva, spettrale o granulare. La velocità non ha alcun effetto quando l’elemento è impostato sulla modalità campionatore. Un’impostazione del 100% rappresenta la velocità di riproduzione originale. Impostazioni più alte (fino al 500%) rappresentano una riproduzione più veloce, mentre impostazioni più basse (fino allo 0%) rappresentano una riproduzione più lenta. La riproduzione inizia nel punto impostato con il potenziometro Position e viaggia attraverso i dati audio su un percorso determinato dalla modalità Loop. La velocità determina la velocità di questo viaggio. La riproduzione rimane al tono normale, indipendentemente dalla velocità di viaggio. Impostare Speed ​​su 0% per interrompere la riproduzione nel punto impostato con il potenziometro Position. 
  • Menu e campo a comparsa Keyscale: scegliere tra tre opzioni di ridimensionamento dei tasti che influenzano la risposta del pitch sorgente ai dati MIDI in arrivo. 
  • Key PBend: il pitch della sorgente risponde ai dati della nota MIDI e del pitchbend. 
  • Key: l’altezza della sorgente risponde ai dati di nota MIDI ma non ai dati di pitchbend. 
  • Off: il tono della sorgente non risponde a nessuno dei due Dati MIDI di note o pitchbend. 

Nota: il comportamento globale del pitchbend è determinato con i controlli PitchBend Up e Down nella sezione della voce principale. 

  • Menu e campo a comparsa Loop Mode: scegliere tra cinque opzioni della modalità loop che influiscono sulla riproduzione dei dati audio della sorgente. 
  • Nessuno: ignora i punti di inizio e fine del loop e riproduce l’intero suono una volta senza loop.
  • Continuous: suona dall’inizio, entra nella regione del loop e si sposta continuamente in avanti in avanti mentre una nota è tenuta e durante la fase di rilascio dell’inviluppo. 
  • Sustain: suona dall’inizio, entra nella regione del loop, esegue un loop continuo mentre si tiene una nota ed esce dalla regione del loop per riprodurre la normale fase di rilascio del suono
  • Forward/Back: come Continuous, ma riproduce alternativamente avanti e indietro la regione del loop. Logic Pro X Instruments 30 
  • Start / End: in questa modalità, la riproduzione inizia dal punto iniziale definito, riproducendo alla velocità del 100% fino alla posizione finale del loop definita, quindi salta a il punto iniziale e si ripete. Queste posizioni sono impostate con le manopole Loop Start e Loop End (vedere le voci sopra). I messaggi di annotazione non hanno alcun impatto sulle ripetizioni del ciclo. Se il punto finale del loop viene posizionato prima del punto iniziale del loop, la riproduzione viene invertita (indietro al punto finale del loop) quando viene raggiunto il punto iniziale del loop.
  • Start/Length: in questa modalità, la riproduzione inizia dal punto iniziale definito, riproducendo alla velocità del 100% fino alla posizione finale del loop definita, quindi salta al punto iniziale e si ripete. La lunghezza del loop, controllata con il potenziometro Loop Length, è impostata come percentuale della lunghezza complessiva del suono, in modo tale che il punto finale del loop sia uguale al punto iniziale del loop più la lunghezza del loop. Se le impostazioni dei controlli Loop Start e Loop Length (vedere le voci sopra) fanno sì che la riproduzione vada oltre la fine del campione sottostante, il silenzio viene automaticamente inserito alla fine del suono.
  • All: ignora i punti di inizio e fine del loop e esegue il loop continuo dell’intero suono. 

Nota: il ciclo inizia e i punti finali del loop e i punti iniziale e finale del campione possono essere modificati nella finestra di modifica principale. Il componente del rumore VA non è influenzato dall’impostazione della modalità Loop. 

  • Waveform overview display : mostra la forma d’onda della sorgente quando è attivo il pulsante granulare o elemento campionatore. Il display mostra anche dati additivi o spettrali in tempo reale o una rappresentazione della forma d’onda, se sono selezionati i controlli di Posizione o Velocità. Quando la posizione è regolata, viene mostrato un indicatore di posizione, che consente di ottimizzare la posizione iniziale.
  • Pulsanti dell’elemento di sintesi: scegliere il tipo di sintesi e visualizzare e modificare i parametri correlati nell’area sottostante. È disponibile una combinazione variabile di pulsanti Additivo, Spettrale, Pitch, Formant, Granular, Sampler e VA, a seconda dei dati audio specificati nel campo di selezione della sorgente e del metodo di importazione utilizzato, se applicabile.